venerdì 28 novembre 2008

Blitz di Raimondo Strassoldo, quasi rissa con Sabina Guzzanti

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Lasciamo stare i trascorsi del Professore e di suo fratello che non hanno niente a che vedere con questa vicenda.
Chi vede il video ha ben chiaro che l’UNICA violenza che si vede è quella CONTRO il Professore. Lui chiede la parola ed è la “democratica(…)” Guzzanti a rifiutarsi di dare il microfono. Lui tenta diverse volte di dire qualcosa ma OVVIAMENTE la sua voce viene surclassata da quella della Guzzanti che usa il microfono.
Se fosse un dibattito aperto e se la Guzzanti fosse davvero una persona democratica avrebbe dato il microfono, anche per due minuti, al Professore.
Ad un certo punto del video si sentono i presenti gridare: “Fascista- Fascista” al Professore. Sinceramente gli UNICI FASCISTI sono stati loro, la Guzzanti e gli addetti alla Sicurezza. Sinceramente, tanta gente, ormai, si è accorta che questa sinistra è l’unica cosa veramente illiberale che ci sia in Italia.

Anonimo ha detto...

Ua! Parli tale e quale a Berlusconi!

Anonimo ha detto...

Ci fossero i Gulag ci rinchiuderei la Guzzanti e quelli come lei... così ti piace di più o è ancora troppo "Berlusconiano"?

Dai che a voi di sinistra vi va anche bene che ci sia Berlusconi e a Berlusconi va bene che ci siano dei molliconi come voi a sinistra, perchè in un Paese Serio gente come i parlamentari tutti sarebbero a marcire in carcere, e i vari Guzzanti (fratello e sorella), Crozza, Santoro, Fede sarebbero a distribuire i panini al McDonald (con tutto il rispetto di chi lo fa per campare e che spesso meriterebbe giusto giusto il posto dei citati sopra) non in TV ad avvelenare una situazione già di per sè malata.

Resta comunque vomitevole il comportamento della Guzzanti e degli organizzatori nel negare un dibattito (5 minuti non avrebbero fatto male a nessuno) ad un professore universitario...

Anonimo ha detto...

quel'impiegato dell'universita' (e' un'offesa alla professione chiamarlo professore o docente) e' un fascista come te, ed e' lui il vero illiberale, se parla lui ok senno' e' colpa dei comunisti, bravo complimenti, chi non si allinea lo metti nel gulag, alla faccia di quanto sei liberale, prima o poi gli italiani si sveglieranno, avranno solo stracci, ma almeno non lo voteranno piu'

Anonimo ha detto...

Perchè vieni a dare titoli a chi non conosci? Dando del fascista e/o "dell'impiegato all'università" spregiativamente (come fosse una colpa) a chiunque?

Intanto non l'han fatto parlare e l'unico comportamento "fascista" che si vede è quello della Guzzanti.

La mia era una provocazione hai letto solo le prime 3 righe di quello che ho scritto e giudichi...

Se gli italiani hanno stracci lo dobbiamo alla classe politica degli ultimi 30-40 anni di destra e di sinistra e io spero bene che si sveglino presto... e non penso siano così d'accordo con gente come la Guzzanti o Grillo che fanno certa "satira" per poi dichiarare milioni di euro a fine anno, scrivere libri, vendere spettacoli e fare politica, soprattutto CERTA politica.

Sal ha detto...

concordo...
trovo che la Guzzanti sia spesso una brava commediante, e che spesso riesce a fare anche della satira non volgare (anche se oggi sembra che la satira debba essere volgare, perchè altrimenti non si chiamerebbe più satira)...

tuttavia spesso si comporta in modo illiberale e fascista e nelle piazze inneggia come un "capo-popolo"...

nel caso particolare :
l'ultima volta che ho controllato, mi è sembrato che in Italia esistesse ancora la libertà di espressione, il Prof. aveva quindi diritto di parlare...