venerdì 4 novembre 2016

Scuola. Rischio terremoto: ecco il bando per la sicurezza

La Regione Campania ha pubblicato un bando da 25 milioni 

Vico Equense - La Regione Campania ha pubblicato un bando pubblico per 25 milioni e 600 mila euro destinati alla prevenzione sismica e alla messa in sicurezza del territorio. Semplicemente, questi soldi serviranno per rendere sicuri gli edifici già esistenti e crearne dei nuovi con tutte le caratteristiche volute dalla legge. Sono finanziamenti che saranno destinati ai Comuni e, infatti, saranno loro a partecipare a questo bando voluto dal Presidente Vincenzo De Luca. Il problema della sicurezza degli edifici scolastici esistenti sul territorio del Comune di Vico Equense è stato, di recente, oggetto di un’interrogazione in Consiglio Comunale. Sull'argomento, l'assessore ai lavori pubblici Gennaro Cinque ha dichiarato che "tutti gli edifici scolastici in esercizio sono in buone condizioni statiche e di manutenzione". Ovviamente, a eccezione del nuovo edificio scolastico di Arola che è stato realizzato ex novo di recente e, pertanto, in conformità alle norme sismiche ora vigenti, tutti gli altri edifici sono stati realizzati in conformità alla normativa previgente. L'Amministrazione Comunale, a ogni modo, ha affidato a un tecnico l'incarico di badare a tutti gli adempimenti previsti dalla normativa vigente, in materia di agibilità e di prevenzione incendi degli edifici scolastici.

1 commento:

the colors channel ha detto...

E' doveroso nel rispetto, innanzitutto dei bambini e dei genitori degli scolari che frequentano gli Istituti Didattici di Vico Equense, sfruttare le risorse stanziate dalla Regione Campania per fare, non solo la ricognizione puntuale ed analitica (non a parole!) delle strutture ma, soprattutto, per intervenire laddove è necessario rendendole anti-sismiche in conformità alle normative vigenti.
Solo la scorsa domenica, la nostra comunità è stata "cullata" dal sisma del Centro Italia.
Ad oggi, i genitori, sono rassicurati dal trafiletto: <<[...] "tutti gli edifici scolastici in esercizio sono in buone condizioni statiche e di manutenzione". Ovviamente, a eccezione del nuovo edificio scolastico di Arola che è stato realizzato ex novo di recente e, pertanto, in conformità alle norme sismiche ora vigenti, tutti gli altri edifici sono stati realizzati in conformità alla normativa previgente>> - NON BASTA!