domenica 11 dicembre 2016

Viabilità. Centro chiuso per il concerto del primo dell’anno

Vico Equense - Durante la scorsa estate a Vico Equense fu preparata una petizione popolare per invitare l’Amministrazione a varare la Ztl. O meglio, a bloccare in maniera definitiva i mezzi pesanti, che trasportano merci pericolose, che tuttora attraversano il centro cittadino. Motivo? L’impennata dell’inquinamento dell’aria e acustico con tanto di esposto presentato anche all’attenzione delle autorità giudiziarie. Il Sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore lo ha già preannunziato anche ai colleghi della penisola sorrentina. La Città non può reggere. Il centro di Vico si sobbarca l’onere del transito dei mezzi pesanti e del flusso del traffico quando la galleria è chiusa. Non ci sono fatti nuovi, l'incubo smog, dunque, resta più che attuale a Vico Equense. Eppure dalla Costiera fanno finta di non capire. In occasione del concerto del primo dell’anno, in piazza Umberto I, la strada sarà chiusa al traffico e chi dovrà andare verso Sorrento non potrà farlo transitando per il centro cittadino. Si tratta di un provvedimento, che a detta dello stesso Primo cittadino potrebbe essere proposto in misura più netta già dalla prossima primavera. La Ztl potrebbe segnare la rottura definitiva con gli altri Comuni della penisola sorrentina. Oltre alle scelte estreme, si ripensa anche alla proposta dell’ex Sindaco Benedetto Migliaccio che, con l’apporto dell’esperto Lorenzo Domenichini, lancio l’idea di riaprire, lungo il percorso del tunnel di Santa Maria di Pozzano, l’uscita dello Scrajo, per offrire un’alternativa al flusso di veicoli. Intanto Federalberghi penisola sorrentina invoca con urgenza l'avvio di un tavolo di concertazione con il prefetto di Napoli Gerarda Pantalone. Bisogna trovare una soluzione al caos che si crea quotidianamente, anche in bassa stagione, nei tornanti della Statale sorrentina 145. In particolare in località Seiano, all'ingresso di Vico Equense e a ridosso della galleria Santa Maria di Pozzano.

Nessun commento: