martedì 20 agosto 2019

Castellammare di Stabia, successo per la ZTL del mare

Castellammare di Stabia - ''Liberi di camminare, liberi di respirare'': il lungomare liberato dalle auto a Castellammare di Stabia conquista i social. Tanto da meritarsi una pagina Facebook, I love Ztl, che sta raccogliendo consensi in rete grazie anche all'idea dei promotori - Genny Manzo e Gaetano Cuomo - di una campagna social per promuovere le passeggiate lungo corso Garibaldi chiuso al traffico dallo scorso primo agosto che ha coinvolto tanti residenti, protagonisti di uno spot nel quale diverse persone compaiono con mascherine anti-smog per sensibilizzare all'iniziativa promossa dal sindaco Gaetano Cimmino e dall'assessore alla Sicurezza Gianpaolo Scafarto. ''Sono tante le persone che stanno manifestando la loro gioia per il lungomare liberato da auto e smog - spiega Cimmino - Vedere i cittadini e i turisti passeggiare felici su corso Garibaldi rappresenta senz'altro una sensazione piacevole''. Non sfuggono però anche le critiche di chi è rimasto scontento per l'introduzione della Ztl estiva (attiva dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 23 e il sabato e la domenica dalle 18 alle 24). ''Dinanzi ai cambiamenti - prosegue il primo cittadino - ci può stare di imbattersi in reazioni differenti. La città si è divisa tra quelli che apprezzano e quelli che invece non sembrano gradire la Ztl. Questo piano traffico estivo rientra in un percorso che da tempo avevamo annunciato, in vista dell'applicazione di un più ampio ed esteso piano di mobilità, che richiederà ulteriori accorgimenti. A settembre, anche attraverso l'introduzione dei varchi telematici, potremmo apportare qualche lieve modifica agli orari, per rispondere ancora meglio alle esigenze degli esercizi commerciali e di tutti i cittadini".

Vico Equense. Monet Experience: l'arte diventa immersiva

Vico Equense - In pieno centro prosegue la “Monet Experience”, mostra digitale delle opere dell’impressionista francese che si tiene nel Museo del cinema, nello storico palazzo comunale di Corso Filangieri a Vico Equense. Dopo l’enorme successo fatto registrare lo scorso anno con l'esposizione delle opere di Van Gogh, fino al 29 settembre sarà possibile ammirare i meravigliosi quadri di Monet attraverso un' esperienza multimediale indimenticabile. Il visitatore, infatti, esplora il fascino dell’artista camminando all’interno dei suoi quadri. Dotato di visore e cuffie, per dieci minuti viaggerà dentro le opere dell'artista. La sensazione che si prova è straordinaria e assolutamente realistica. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23. Ticket a 6 euro, 3 euro per i residenti.

Marina di Seiano. Gianni Mazza & la sua orchestra in concerto a Le Axidie

Gianni Mazza
Vico Equense - Il maestro Gianni Mazza, 74 anni, anima musicale di “Mezzogiorno in famiglia”, e la sua orchestra, si esibirà domani sera, mercoledì 21 agosto, a Le Axidie Hotel&Resort di marina di Seiano a Vico Equense. Una carriera lunga più di 50 anni, direttore d’orchestra, compositore, produttore, tastierista, ha lavorato con tanti grandi dello spettacolo, da Nanni Loy a Corrado, da Renzo Arbore (che lo trasformò in personaggio televisivo) a Fabrizio Frizzi. Fino a Michele Guardì, regista di “Mezzogiorno in famiglia”, con cui lavora dai tempi di “Scommettiamo che...?”. In mezzo, colonne sonore, concerti, arrangiamenti, perfino una partecipazione al Festival di Sanremo.

Ascensori tra marina e stazione Tutto confermato: gestione Eav

Stazione della Circumvesuviana
Vico Equense - Nessun colpo di scena. Nessun privato. Sarà tutto realizzato con fondi pubblici. E l'opera - ritenuta cruciale per fronteggiare l'emergenza mobilità - verrà inizialmente gestita da Eav. L'ipotesi di collegamento tra la marina di Vico Equense e la stazione ferroviaria del centro va avanti. Di recente, sono stati pubblicati i bandi per avviare le progettazioni sotto l'egida della Regione Campania. Ci sono a disposizione circa 12 milioni di euro che il governatore Vincenzo De Luca ha deciso di garantire al comune di Vico Equense legandosi all'ampia disponibilità di fondi del patto per la Campania stipulato mesi fa con l'ex premier Matteo Renzi (intesa da 2,7 miliardi di euro ndr). La svolta potrebbe essere più vicina di quanto si pensi. Più o meno, l'opera di Vico Equense ricalcherà, quella che verrà realizzata nella vicina Sorrento. Già sottoscritto il protocollo d'Intesa sulla mobilità con Acamir (agenzia regionale per la mobilità) e Regione, ora l'amministrazione municipale attende di conoscere il progetto definitivo che sarà poi messo al centro del maxi appalto. Il tragitto sarà abbastanza snello e tra la marina e lo scalo della Circumvesuviana ci vorranno appena pochi minuti, senza neppure fare troppi spostamenti. Chi intende muoversi e raggiungere il borgo marinaro potrà farlo tranquillamente prendendo il treno, scendendo a Vico Equense e sfruttando successivamente l'opera la cui stazione di partenza verrà realizzata nelle vicinanze della fermata Eav. Anche perché qui arrivano bus, sia di linea sia turistici, che garantiranno un'altra mole di “pendolari” e vacanzieri da dover muovere in maniera sicura e tempestiva. Sarà proprio la società presieduta da Umberto De Gregorio a occuparsi della gestione dell'infrastruttura milionaria su cui gravitano in ogni caso le pesanti perplessità mosse dagli ambientalisti. Il collegamento prevede la realizzazione di una coppia di ascensori coordinati - uno per la discesa, un altro per la risalita - oltre a una galleria all'interno del costone roccioso che sovrasta il litorale di Vico Equense. Secondo gli ambientalisti si è dinanzi a un intervento fin troppo invasivo che sia sui rischi e decoro della costa dovrebbe essere evitato. L' intervento per Vico Equense rientra in una serie di grandi opere per le due costiere - sorrentina e amalfitana - che ammonta a ben 100 milioni di euro. Buonocore, sin dalla campagna elettorale dell'anno scorso, ha messo nel mirino fondi europei e regionali per tentare di aprire il cantiere il prima possibile. (da Metropolis)

Politiche sociali. “Un’estate in… superabile”

Vico Equense - Alla marina di Vico si sta svolgendo la colonia per i ragazzi con disabilità. L’iniziativa, che s’inserisce nella programmazione delle attività ricreative per la stagione estiva dell’Assessorato alle politiche sociali guidato da Franco Lombardi, si svolge al "Lido da Vittorio”, che ha i requisiti per consentire la balneazione anche a persone con difficoltà a deambulare o diversamente abili. Al momento sono circa una quindicina i ragazzi che prendono parte a quest’esperienza, che durerà fino alla fine del mese di agosto. Gli obiettivi sono di favorire l’inclusione sociale e l’interazione. Per l’occasione il Comune di Vico Equense ha messo a disposizione un pulmino adibito al trasporto. L’assistenza in spiaggia è garantita da uno staff di professionisti delle cooperative sociali e volontari del servizio civile.

Chiostro della Santissima Trinità e Paradiso “Il defunto torna a casa”

Venerdì 23 agosto 2019 ore 21

Vico Equense - Venerdì prossimo, 23 agosto 2019, alle ore 21, a calcare le tavole del palcoscenico allestito nel Chiostro della Santissima Trinità e Paradiso a Vico Equense ci sarà la compagnia “Teatro Mio”, che porterà in scena la commedia in due atti di Bruno Alvino "Il defunto torna a casa". Una rappresentazione scenica in cui la morte scatena eventi farseschi tali da far dimenticare che è una vita che finisce, perché la vita a volte presenta dei paradossi capaci di trasformare un evento tragico in una grottesca serie di combinazioni al limite del reale. Una sequela di episodi grotteschi che girano attorno al testamento sibillino scritto dalla morta signora Cristina, costretta a ritornare a casa dopo il suo funerale per via di una frana verificatasi al cimitero. Ticket 5 euro.

Sanità, Beneduce: “Presentata legge per infermiere di famiglia”

Regione Campania - “In Campania, dove la sanità è ancora commissariata perché i conti non tornano e i livelli essenziali di assistenza (LEA) sono al di sotto della media nazionale, manca una figura fondamentale del sistema sanitario, già presente in altre regioni. Si tratta dell’infermiere di famiglia e di comunità. Ecco perché ho depositato in Consiglio regionale una proposta di legge per la sua istituzione, disciplinandone aspetti e funzioni sia sotto il profilo normativo sia sotto quello organizzativo che strettamente operativo”. Lo dichiara Flora Beneduce, consigliere regionale e componente della Commissione Sanità della Campania. “L’infermiere di famiglia e di comunità può giocare un ruolo importante nella umanizzazione delle cure ma non solo. La sua mission è quella di garantire la continuità assistenziale sul territorio, favorendo l’appropriatezza delle prestazioni e, aspetto per niente trascurabile, abbattendo i costi dovuti al ricorso improprio all’ospedalizzazione”, spiega Beneduce. “Si tratta di una figura che si occupa di assistenza h24, in collaborazione con il medico di famiglia, operando in sinergia in una zona ben circoscritta, come - ad esempio - il quartiere di una grande città, un centro di medie dimensioni o una piccola comunità”, prosegue l’esponente azzurro. “Questa nuova figura infermieristica - aggiunge - potrebbe assistere malati cronici, ma anche malati in fase acuta che non richiedono, tuttavia, cure intensive o praticabili esclusivamente in ospedale: si pensi alle epidemie influenzali, alle persone appena dimesse che necessitano di medicazioni o trattamenti farmacologici, a pazienti che praticano dialisi peritoneale e alle neo mamme alle prese con l’allattamento e lo svezzamento”.
 

lunedì 19 agosto 2019

Vico Equense. Costa sicura

Vico Equense - Continua il monitoraggio della costa del nucleo costiero sommozzatori della Città di Vico Equense, con compiti di protezione civile. Tra questi, il controllo del banco di Santa Croce, il primo soccorso degli incidenti nautici e subacquei nelle acque costiere comunali, la collaborazione con altri Enti per attività legate alla salvaguardia dell'ambiente marino e per emergenze in genere. Il nucleo, che si avvale della disponibilità della Lega Navale sezione di Vico Equense, che ha fornito un gommone e punto di ormeggio alla marina di Seiano, è costituito da esperti sub, tutti in grado di far fronte a necessità di intervento in mare e sott'acqua, e sono coordinati da Bartolo Staiano, che si occupa di demanio marittimo all’interno della cabina di regia del Sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore. Tutte le operazioni sono concordate e coordinate con il responsabile della polizia locale e protezione civile Ferdinando De Martino, sotto la sorveglianza della capitaneria di porto di Castellammare di Stabia. Oggi sono stati effettuati alcuni interventi in prossimità del porto a marina d’Equa e punta Scutolo.

Politiche sociali. Marina di Vico: un saluto dalla colonia estiva ''Argento Vivo''


Preazzano, festa della melanzana

Rifiuti, ultimatum ai Comuni «Basta no o sarà emergenza»

Termovalorizzatore, 12 giorni allo stop: dopo il rifiuto di Marigliano il piano non decolla

di Daniela De Crescenzo da Il Mattino

«Ai Comuni chiedo di collaborare e di mettere a disposizione gli spazi per stoccare i rifiuti. E lo garantisco: entro gennaio i siti saranno liberati. Abbiamo già fatto le gare per portare fuori regione la spazzatura che si accumulerà nel periodo di fermo del termovalorizzatore di Acerra»: Gabriele Gargano, amministratore unico della Sapna (la società partecipata della Città Metropolitana che si occupa di smaltire l'immondizia), rivolge un appello alla collaborazione. E offre garanzie.
LA STRATEGIA 
Per evitare la crisi che potrebbe crearsi a partire dal primo settembre, quando si fermeranno le tre linee dell'inceneritore per la necessaria manutenzione alla turbina, si punta soprattutto sulle esportazioni dell'immondizia. La Regione è riuscita ad appaltare cinque dei sei lotti messi in gara per portare fuori regione le balle, e ha messo a disposizione delle società provinciali una parte dei quantitativi: invece della spazzatura accumulata nella fase dell'emergenza tra il 2001 e il 2009, potrebbe partire la frazione secca che esce adesso dagli stir e che non si sa dove bruciare. Anche Sapna ha fatto la sua parte.
 

Barca affonda, salvate nove persone

Anche due bambini soccorsi dalle motovedette della Capitaneria di Porto al largo di Massa Lubrense. Aperta una inchiesta dalla Guardia Costiera per accertare le cause dell'incidente 

di Annarita Esposito da Cronache di Napoli

Castellammare di Stabia - Rischiano di annegare dopo che la loro barca stava per affondare, 9 persone salvate dalla guardia costiera, tra cui due bambini piccoli che ormai si trovavano in serio pericolo di vita. L'operazione è stata effettuata dai militari della capitaneria di porto stabiese, agli ordini del capitano di fregata Ivan Savarese, nel tratto di mare tra Massa Lubrense e Capri. Un natante da diporto in navigazione da Capri verso Castellammare di Stabia con a bordo nove passeggeri (di cui 2 bambini di uno e sette anni), in prossimità di Punta Campanella, precisamente a pochi metri dalla scogliera di Punta Baccoli nel comune di Massa Lubrense. ha interrotto la navigazione a causa di un improvviso imbarco d'acqua e malfunzionamento della pompa di sentina, causando il repentino affondamento della stessa. Sul posto i passeggeri sono stati subito assistiti dalle altre imbarcazioni presenti in zona, ma all'improvviso ha iniziato ad affondare. In zona si trovava, per attività di pattugliamento nell'Area Marina Protetta di Punta Campanella, il personale del battello pneumatico GC A-56 della Capitaneria di porto-Guardia Costiera di Castellammare di Stabia che, prontamente, prima che accadesse il peggio, accorreva in soccorso ai diportisti che, con non poche difficoltà a causa delle forti onde che si infrangevano sulla scogliera, procedevano al trasbordo degli occupanti sul battello.
 

Balordi decidono di fare il bagno nella fontana dei Delfini

Incredibile a Vico Equense: la realizzazione ottocentesca in piazza Umberto I usata come una piscina da 4 ragazzi

Vico Equense - Quattro giovani ridono, ballano e saltano nell'acqua. Sarebbe tutto normale se quella fosse la piscina di un acquapark. Invece no: è una fontana dell'Ottocento. È quanto è accaduto di notte alla fontana dei Delfini di piazza Umberto I (nella foto), a Vico Equense. Tre ragazze e un ragazzo, probabilmente brilli, si sono immersi nella fontana con i vestiti addosso, mentre un altro giovane li riprendeva con un telefonino nell'atto di effettuare la bravata. Il filmato è finito in rete e a notarlo è stato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha immediatamente definito «inaccettabile che quattro ragazzini, probabilmente alticci, debbano deturpare un pezzo d'arte antico che fa parte della cultura della città. Il divertimento di questi giovani cialtroni, ormai, ha raggiunto livelli incomprensibili per le persone normali. Cosa c'è di divertente in un bagno in una fontana?», si chiede Borrelli. Ma la bravata potrebbe anche costare caro a ragazzi. Se il Comune riuscisse ad identificarli, infatti, potrebbe multarli. È quello che si augura l'esponente politico dei Verdi, che annuncia: «Per i ragazzi della fontana invieremo una nota al Municipio per chiedere che vengano subito individuati e multati duramente». (da Il Roma)

domenica 18 agosto 2019

Montechiaro. Sessant'anni insieme, nozze di diamante per Fortuna e Giacomo

Sposati nel 1959, hanno ricevuto una targa dal Sindaco Andrea Buonocore 

Vico Equense - Questa sera il sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore ha consegnato, a nome dell’Amministrazione comunale, una targa ricordo per celebrare le nozze di diamante di Giacomo Scala e Fortuna Aiello, per tutti Titina. Tanto affetto e una buona dose di pazienza reciproca e la ricetta dell'amore eterno è servita. Festa grande per questa coppia che ha salutato, insieme con i propri cari, i 60 anni di matrimonio. Il Sindaco si è recato a sorpresa dalla coppia congratulandosi per il traguardo raggiunto: “una testimonianza di amore e fedeltà” ha detto Buonocore. Lui 95 anni e lei 86 si sono sposati il 22 agosto del 1959 e hanno condiviso molte gioie e superato insieme le difficoltà quotidiane. I coniugi hanno avuto cinque figli: Ciro, Giustina, Luciano, Luigia e Giampiero, che a loro volta, li hanno resi fieri e felici nonni di dieci splendidi nipoti. “Credo – ha sottolineato il Sindaco Buonocore - di interpretare il sentimento dei miei concittadini inviando gli auguri più sentiti a questa coppia inossidabile”.

Marina di Seiano. Rivieccio Show a Le Axidie

Gino Rivieccio
Vico Equense - Fine agosto all'insegna della comicità di Gino Rivieccio. L'attore, infatti, sarà con il suo Gino Rivieccio Show domani, lunedì 19 agosto all'Hotel & Resort Le Axidie di marina di Seiano a Vico Equense. Lo show del comico sarà incentrato sui temi più svariati dell'attualità, con particolare riferimento alla satira sociale e politica. Non mancheranno i cavalli di battaglia che hanno reso Rivieccio popolare in questi 38 anni di carriera. Insomma due ore di risate ma anche di grandi emozioni che solo un napoletano doc come Rivieccio sa rappresentare.

Vico Equense. Il segretario comunale Luigi Salvato va in pensione. Al suo posto Deborah De Riso

Comune di Vico Equense
Vico Equense - Il 31 agosto 2019 sarà l’ultimo giorno di lavoro per il dottor Luigi Salvato, Segretario comunale di Vico Equense, che ha maturato il diritto alla pensione. Classe 1956, il dottor Salvato è nato a Castellammare di Stabia e ha iniziato la sua lunga carriera in Provincia di Novara negli anni ‘80. Nel tempo ha svolto il suo ruolo a scavalco in tanti Comuni, come Massa Lubrense, Sorrento, Sant’Agnello, Piano di Sorrento, Gragnano e Pimonte, solo per citarne alcuni. Dal 1980 all’82 è stato al Comune di Castellammare, a Vico Equense è arrivato il 25 ottobre del 2005. Figura autorevole, precisa e puntuale, nel corso di questi anni ha sempre interpretato il suo ruolo con grande attenzione al funzionamento e alla razionalizzazione della macchina comunale e ai rapporti con i cittadini. Al suo posto potrebbe arrivare la dottoressa Deborah De Riso, in servizio presso il Comune di Meta. L’ipotesi è al vaglio dell’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Andrea Buoncore e prevede una convenzione tra Vico Equense e Meta, che per diventare operativa dovrà essere votata dai due Consigli comunali entro la fine del mese.

Vico Equense calcio. Parla bomber Borrelli: "girone B difficile, serve continuità di risultati"

Il Vico Equense ha ripreso gli allenamenti dopo la pausa di Ferragosto ed in attesa del via ufficiale della stagione, previsto per il 31 agosto a Sant’Agnello in Coppa Italia. Scalda i motori anche il bomber Luca Borrelli, autore lo scorso anno in Promozione di 22 reti e decisivo per il salto di categoria del Vico. Borrelli conosce bene il girone B di Eccellenza per averlo vinto con il Gragnano (contro il quale il Vico sosterrà una amichevole sabato 24 dopo il test del 21 a Massaquano con il Pomigliano) e per aver giocato di recente con la Battipagliese: “Tra Promozione ed Eccellenza c’è un abisso - spiega Borrelli - e per fare bene servirà grande continuità di rendimento e di risultati. Il girone A è più bello, il girone B più difficile. Le trasferte saranno lunghe e dovremo attrezzarci. Partiamo per arrivare a 43-44 punti, poi si vedrà. Possiamo dire la nostra perché non ci sono corazzate ma davvero saranno tutte battaglie”. Per Borrelli il Vico Equense deve dunque ripartire come aveva finito: “Abbiamo lo stesso gruppo e giocheremo allo stesso modo, stavolta però siamo partiti tutti insieme e questo è un vantaggio. Per me dovrà essere la stagione della conferma, migliore come contributo alle vicende della squadra anche di quella dello scorso anno“.

Mare più caldo, trovate nel Golfo nuove (e rare) specie di pesci

di Gimmo Cuomo dal Corriere del Mezzogiorno

Tra fantascienza e realtà. Complice il surriscaldamento dell'acqua, il mare Mediterraneo si è profondamente trasformato. Specie ittiche sconosciute fino ad appena una trentina di anni fa si sono progressivamente infiltrate nel mare Nostrum, tanto da diventare ormai stanziali, spesso sopraffacendo le specie storiche. Allo stesso tempo le abitudini di altre specie già presenti tra Gibilterra e le Coste dell'Asia minore si sono modificate in funzione non solo delle temperatura dell'acqua ma anche della mutata presenza delle fonti di sostentamento. In questo contesto, ecco che l'arrivo in pescheria di un pesce strano, mai visto prima, ha scatenato una ridda di congetture. Non si tratta in questo caso del rarissime pesce chirurgo, di casa nelle acque caraibiche, ma mai avvistato prima di qualche anno fa nel Tirreno. Nè del gigantesco pesce re: per i colori sgargianti, specialmente per le pinne arancioni, un vero e proprio pesce da acquario in formato extralarge, che di molto di rado resta prigioniero di coffe e tramagli. L'ultimo enigma è nato alla vigilia di Ferragosto, quando il mondo, anche gran parte di quello scientifico, è rigorosamente fermo. La pescheria in questione si trova a Gragnano, in località Madonna delle Grazie. Nel secchio di un pescatore che assicura l'approvvigionamento di prodotti ittici locale (area Penisola sorrentina), tra i merluzzi, i serra e le lecce stella ecco spuntare un animale stranissimo: di forma ovale, con pronunciate pinne dorsale e anale, il muso arrotondato, la bocca piccola, la livrea scura ma solcata da striature dorate e verdi, n peso del pesce era di circa 700 grammi.
 

"Una statua per Caruso a Sorrento"

Enrico Caruso
Sorrento - Una statua a Sorrento in onore del tenore Enrico Caruso. È la proposta dell'associazione Amici dello Spettacolo di Napoli, che intende donare un monumento alla città in cui il celebre tenore napoletano ha trascorso la sua convalescenza dopo un intervento al polmone, prima di morire nel 1921. Proprio a Sorrento l'amore di Caruso per una sua giovane allieva ispirò la celebre canzone di Lucio Dalla. «Nei prossimi giorni incontrerò le autorità locali. L'opera diventerà il simbolo della città nel mondo» fa sapere Gianni Volpe, presidente dell'associazione. Ma a essere scettico è Paolo Esposito, titolare del ristorante-museo Caruso a Sorrento. «Sul nome del tenore in tanti si sono fatti pubblicità - spiega Esposito - solo noi, però, abbiamo davvero dato lustro al suo ricordo». Esposito non nasconde una punta di amarezza e di rammarico «per non aver ricevuto notizie in merito all'iniziativa», ma si dice «disponibile a collaborare se le parole si trasformano in azioni concrete». (di Mauro de Riso da La Repubblica Napoli)

sabato 17 agosto 2019

I gechi

di Filomena Baratto

Vico Equense - In estate i gechi abitano terrazzi, davanzali, giardini, muretti. Sono parenti stretti delle lucertole verdi ma più che i prati sono appiccicati alle pareti delle case, con le loro ventose. Hanno bisogno di calore e di luce, velocissime nei movimenti, pazienti con le prede. Spesso ce li troviamo in casa, si infiltrano facilmente in spazi risicati, non disdegnano soffitte e cantine e si danno da fare soprattutto di sera, all’imbrunire. Non ricordo di aver mai avuto paura da bambina dei gechi. Eppure vedevo vipere e serpenti neri. Non ricordo, allora, di aver visto mai i gechi, o la memoria mi impedisce di farlo per qualche motivo a me sconosciuto. Sarà successo qualcosa, per cui, dopo la mia partenza dalla casa dei nonni, è cominciato questo timore. Sotto la grondaia del palazzo dove abitavo, ce n’erano molti. Mentre parlavo con la signora del piano di sopra affacciata alla finestra, una donna tanto cara, che ricordo con affetto, io alzando lo sguardo, li avevo proprio sulla mia testa. Per me era uno sforzo immane fissarli mentre parlavo. E’ stato allora che ho cominciato ad avere il terrore dei gechi. La signora mi diceva che forse erano loro ad avere paura di noi. Ma da quel momento, dall’età di 13 anni, la mia vita con i gechi è stata un inferno. Un giorno mia madre scese a pulire la cantina facendosi aiutare da una donna.


Premio cabaret Città di Vico Equense

Gigi e Ross
Vico Equense - Domani, domenica 18 agosto 2019, alle ore 21, nel chiostro della Santissima Trinità e Paradiso a Vico Equense, Gigi e Ross, famoso duo comico della tv, presenteranno il Vico Premio Cabaret. Al festival del cabaret parteciperanno - tra gli altri - Max Cavallari dei Fichi d’India e Antonio Marino (X Factor e The Voice). Una serata all’insegna del divertimento, dove il vincitore, tra i sei cabarettisti in gara, sarà decretato dal pubblico e premiato dal Sindaco Andrea Buonocore.

Biglietti in prevendita su vivaticket.it al costo di dieci euro.  


.

Ubik vista mare. A Le Axidie Chiara Francini presenta “Un anno felice”

Chiara Francini
Vico Equense - Sabato 7 settembre 2019, ore 20, a Le Axidie (Marina di Seiano) chiude la rassegna estiva “Ubik vista mare” Chiara Francini con il suo ultimo libro dal titolo: “Un anno felice”. Con l’attrice e scrittrice ci sarà il giornalista Pierluigi Fiorenza e la direttrice della Ubik Vico equense  Giovanna Starace. Il romanzo ruota intorno al personaggio di Melania, una ragazza dalla lunga chioma mossa color castagna, che abita nel centro di Firenze con la sua amica Franca. Entrambe fuori corso all’Università, entrambe alla ricerca disperata di un principe azzurro. Un giorno di maggio, però, il destino fa incrociare le vite di Melania e Axel, un giovane svedese, facendo scoppiare il fuoco dell’amore. Un sentimento così forte che, quando Alex deve tornare in Svezia, lei decide di seguirlo, lasciando tutto alle sue spalle: lavoro, amici, abitudini e certezze. Ma ne varrà davvero la pena? Per scoprirlo, non resta che tuffarsi in queste pagine e lasciarsi trasportare un racconto magnetico e avvincente, in cui tante donne potranno ritrovarsi e riconoscersi. Attrice prestata con successo alla letteratura, Chiara Francini si fa notare per il suo inconfondibile accento fiorentino e la sua spiccata ironia. Volto noto della Tv, è comparsa in diversi film e fiction italiane come “Maschi contro femmine”, “Tutti pazzi per Amore” e “Non dirlo al mio capo”. Per Rizzoli, ha pubblicato i romanzi bestseller “Non parlare con la bocca piena (2017)” e “Mia madre non lo deve sapere (2018)”.

Un week end a Vico Equense

Campagna contro plastica monouso Grande Onda 2019

Monte Faito, boom grazie alla funivia «Ma senza servizi sarà fuoco di paglia»

LA META RISCOPERTA 

di Fiorangela d'Amora da Il Mattino 

Vico Equense - Faito superaffollato grazie alla Funivia, ma sulla montagna non c'è controllo. Il giorno di Ferragosto ha segnato un altro traguardo per l'impianto di risalita gestito dall'Eav: «Nuovo record: 2.662 viaggiatori trasportati, ultima corsa 22,50», comunica il presidente dell'Ente Autonomo Voltumo, Umberto De Gregorio che per l'estate 2019 ha garantito corse fino alle 20,10 e un prolungamento dal 10 al 20 agosto fino alle 21,50. Orari che i turisti con la loro presenza hanno reso ancora più flessibili facendo segnare corse extra tutta la settimana del Ferragosto: il giorno prima erano stati 2000 i passeggeri, ma domenica U la «panarella» che collega Castellammare al piazzale situato a millecento metri di altezza ne ha trasportati 2200, spingendo gli operatori a tenere aperto l'impianto fin dopo le 23. Tutti vogliono rifugiarsi tra i boschi del Faito, ma i disagi non mancano. Per salire nelle nuove cabine della Funivia, l'attesa nel giorno dell'Assunta è stata anche di due ore, un lungo corteo controllato grazie al servizio di sicurezza messo a disposizione da Eav nelle due stazioni, anche se nel pomeriggio di Ferragosto gli animi si sono agitati particolarmente ed è stato necessario l'intervento dei carabinieri della stazione di Vico Equense. «Non c'è controllo qui sopra racconta la signora Lucia, titolare del bar sul piazzale della Funivia - siamo stati lasciati soli a gestire la marea dei turisti. I militari sono saliti nel pomeriggio e poi di sera, ma sarebbe bastata una scintilla per scatenare gruppi di incivili che si mischiavano tra la folla». Il piazzale fino a notte è pieno di auto e viaggiatori mordi e fuggi, il solo faro apposto sulla stazione della Funivia illumina lo slargo che altrimenti sarebbe al buio come buona parte della montagna.


Il Wwf denuncia il Comune «Ignorato l`allarme colibatteri»

di Ciriaco M. Viggiano da il Mattino

Sorrento - «Cittadini e turisti si sono inconsapevolmente bagnati in acque dove era stata accertata la presenza di colibatteri»: il Wwf Terre del Tirreno attacca il Comune e denuncia la mancata emanazione del divieto di balneazione a Marina Grande dove, il 6 agosto scorso, l'Arpac aveva rilevato una concentrazione di enterococchi intestinali ed escherichia coli superiore ai limiti di legge. Gli ambientalisti hanno presentato un esposto alla procura di Torre Annunziata, alla capitaneria di porto di Castellammare e ali' asi Napoli 3 sud. Undici giorni fa l'arpac aveva bollato come non balneabile il lato est di Marina Grande per un livello di batteri fecali troppo alto. Ma l'amministrazione comunale non aveva emanato divieti di balneazione. «Epatiti, gastroenteriti, salmonellosi, congiuntiviti e piodermiti sono solo alcune delle patologie che possono essere contratte - spiega Claudio d'Esposito, presidente del Wwf Terre del Tirreno senza provvedimenti a tutela della salute pubblica e dell'ecosistema, c'è rischio per la salute pubblica». Secondo il Wwf il Comune avrebbe dovuto vietare la balneazione e la pesca. Il sindaco Giuseppe Cuomo si trincera dietro un secco «no comment».

venerdì 16 agosto 2019

A mare

di Filomena Baratto

Vico Equense - Sotto l’ombrellone, prima di acciambellarmi a leggere, mi guardo intorno e osservo attentamente. Il bagnino tutto trafelato corre da una parte all’altra come un pezzo sulla scacchiera. Lo ripaghiamo con lauta mancia per sentirci meno in colpa quando noi stiamo sdraiati e lui corre sotto il sole. A un primo giro d’occhio noti le donne che arrivano in spiaggia “modello Hollywood”: copricostume con pizzi, velature e fiocchi, rossetto che riprende i toni, una pochette tra le mani colma, una borsa da mare con asciugamani fossero dei neonati dormienti, ciabatte col tacco e smalto che si vede dai Faraglioni di Capri. Ben pettinate, occhiali impeccabili ultima moda e, sia che si tratti di giovani o meno, l’andatura è barcollante. E poi i papà. Alcuni si defilano lasciando le mamme a gestire i piccoli. Altri danno il cambio, cullano i neonati, fanno il bagno con i figli e stanno sempre dietro a controllare. Le ragazzine indossano costumi succinti di due taglie in meno, che a confronto Eva era vestita. Ma si sa la gioventù è bella e sprigiona forza e voglia di mettersi in mostra. Bisogna ricordare di allenare anche il cervello ad avere le stesse curve del lato b per essere veramente attraenti. Si finisce così che gli adulti vogliono emulare i figli e ti ritrovi a notare madri con costumi ridottissimi e padri sirenetti. Si muovono da un lato all’altro della spiaggia a raccogliere ovazioni su un red carpet. Ma anche quelle avanti con gli anni non scherzano, indossando per il mare più una lingerie che dei costumi.
 

Solennità estiva dei Santi Patroni Ciro e Giovanni

Vico Equense -Solennità estiva dei Santi Patroni Ciro e Giovanni Vico Equense - Dal 19 al 26 agosto si svolgeranno i tradizionali festeggiamenti Patronali estivi dei Santi Ciro e Giovanni, martiri del 303. Le celebrazioni ricordano a distanza di oltre tre secoli e mezzo l’arrivo via mare da Napoli delle reliquie dei due Santi donate dai padri gesuiti della chiesa del Gesù Nuovo alla Città di Vico Equense. Come ogni anno il programma è ricco, c’è la celebrazione con l’Arcivescovo, c’è il sacramento dell’unzione degli infermi come sostegno per coloro che sono nella difficoltà, c’è la Processione che quest’anno in modo particolare farà visita anche alle Case Popolari di via Sconduci, come segno di vicinanza a tutte le realtà della nostra Parrocchia. E poi i Festeggiamenti esterni con i fuochi a mare domenica sera, il sabato precedente con la Festa in Piazza e qualcosa da gustare insieme e poi lunedì una Festa tutta interparrocchiale che sigilla le tante esperienze portate avanti questa estate di Campi scuola e di Catechesi per tutte le fasce di età, dal titolo “È tutto per noi!”

Volley - Tappa del circuito nazionale «Serie Beach 1» a Piano di Sorrento dal 16 al 18 agosto

La Penisola Sorrentina centro di gravità del beach volley: in campo il libero del Modena Volley Salvatore Rossini ed i campioni d'italia Manni-Bonifazi

Piano di Sorrento - Fuochi d’artificio a Piano di Sorrento, che da venerdì 16 a domenica 18 agosto diventa centro di gravità del beach volley, con l’impianto sportivo polivalente di Via delle Rose pronto ad ospitare una tappa del circuito nazionale “Serie Beach 1”. Tante le grandi firme ai nastri di partenza, ma su tutti spicca il nome di Salvatore Rossini, libero della Azimut Leo Shoes Modena, semifinalista dell’ultima edizione di Superlega e costretta ad abdicare soltanto in gara 5 sul campo di Perugia. In attesa dell’inizio della stagione indoor, l’atleta classe ’86 inizia a scaldare i motori con la forza della propria passione per la sabbia rovente. Tanta l’attesa per vedere all’opera Rossini, il cui palmares recita 6 titoli vinti in maglia emiliana, impreziositi da 2 argenti (olimpico ed europeo) con la maglia della Nazionale Italiana. La Penisola Sorrentina è ormai appuntamento fisso per la coppia formata da Fabrizio Manni e Carlo Bonifazi: terzo anno di fila sulla sabbia di Piano di Sorrento, dove proveranno in tutti i modi a mantenere lo scettro di campioni. I beacher romani partono con i favori del pronostico, avendo conquistato poco meno di due settimane fa il titolo italiano che ha permesso loro di guadagnarsi l’ambitissima wild-card per le qualifiche delle World Tour Finals previste dal 4 all’8 settembre al Foro Italico di Roma. Il livello della competizione sarà molto alto in virtù del montepremi piuttosto importante, e dei 200 punti Fipav in dote al primo classificato ed indispensabili per concorrere al campionato italiano. Il primo pallone passerà oltre la rete per le qualificazioni nella giornata di venerdì, mentre le prime 12 coppie avranno accesso al main draw che si svilupperà nella giornate di sabato e domenica. La premiazione si svolgerà subito dopo la finalissima che si svolgerà nella tarda serata del 18 agosto. La tappa, organizzata in collaborazione con Folgore Massa e Msc Crociere in qualità di main sponsor, vedrà ben 25 coppie partecipanti:


Musica. La Rotary Youth Chamber Orchestra in concerto a Sorrento

Sorrneto - Giovedì 22 agosto, alle ore 20.30, a Villa Fiorentino, con il patrocinio del Comune di Sorrento e della Fondazione Sorrento ed il sostegno dell’Inner Wheel Club Sorrento, si terrà il concerto della Rotary Youth Chamber Orchestra diretta dal maestro Bernardo Maria Sannino. L'orchestra, fondata da Maria Sbeglia, è un’orchestra d’archi giovanile nata con l’intento di offrire a giovani e talentuosi musicisti l’opportunità di creare un organico stabile che possa crescere e diventare un punto di riferimento nel panorama musicale del nostro territorio. Attraverso lo slogan “adotta un orchestrale” numerosi club Rotary, affiancati da Rotaract, Interact, Inner Wheel, altre associazioni, aziende e privati hanno offerto borse di studio ai giovani orchestrali. L’orchestra è composta da giovani musicisti di grande talento tra i 18 e i 30 anni che provengono dai conservatori campani. Il ricavato della serata, promossa dal Rotary Club Sorrento, presieduto da Antonio Ruocco, sarà destinato ad attività di service dei club. Il contributo è di 20 euro e gli inviti sono disponibili presso la Fondazione Sorrento. Info al numero 0818782284

Libri. Titti Marrone presenta a Sorrento "La donna capovolta"

Titti Marrone
Sorrento - Sabato 17 agosto, alle ore 19, al chiostro di San Francesco di Sorrento, Titti Marrone presenterà il suo romanzo dal titolo "La donna capovolta", edito da Iacobelli Editore. L'incontro, organizzato con il patrocinio del Comune di Sorrento, sarà moderato dalla giornalista e scrittrice Giuliana Gargiulo. Le pagine del volume raccontano la storia di Eleonora, una filosofa che insegna studi di genere, frequenta amici intellettuali e progressisti, ha un marito narciso e una figlia all'estero. Tutto bene? No, non proprio, perché - complice l'età che avanza - Eleonora si trova in preda a una sorta di spaesamento interiore. Forse perché ha un'anziana madre demente da accudire. Alina è una efficientissima badante moldava ingaggiata per alleviare Eleonora dalle incombenze di cura della madre. Il confronto tra le due donne è come una deflagrazione: si specchiano l'una nell'altra e si detestano per questo. Pensano di essere diversissime e invece sono legate da una reciproca dipendenza che non riescono a tollerare. Entrambe si trovano d'un tratto, a essere tradite, deluse dove meno se l'aspettavano. E nel romanzo di Titti Marrone ciascuna racconta la sua esistenza direttamente, per la sua parte, in brevi, spietati e a volte ironici lampi di coscienza contrapposti: un susseguirsi di personaggi e d'involontaria feroce comicità sulla vecchiaia, la malattia, i piccoli trucchi per fuggire dalle responsabilità.

A Villa Fiorentino serate in compagnia della musica del Sud ed un tributo a Pino Daniele


Pino Daniele
Sorrento - Passato il Ferragosto  l’estate a Sorrento continua a regalare emozioni a residenti e turisti. E Villa Fiorentino, la stupenda dimora che domina il nuovo corso Italia, è la cornice ideale per eventi culturali che garantiscano anche qualche ora di sano divertimento.
Nel parco della sede della Fondazione Sorrento è ancora tempo di Summertime, la rassegna che il presidente Gianluigi Aponte, l’amministratore delegato Gaetano Milano e lo staff hanno organizzato per l’estate 2019, con cabaret, danza, libri e tanta musica.

Proprio la musica sarà la protagonista delle prossime serate, soprattutto i ritmi partenopei con un omaggio all’indimenticato Pino Daniele.

Il programma dei prossimi appuntamenti a Villa Fiorentino.

VENERDI’ 16 AGOSTO
COMPAGNIA SOLELUNA
LUNANUOVA TOUR
La Compagnia Soleluna porta nel mondo e nel presente i suoni, i ritmi, le danze, il fuoco e la passione della tradizione musicale dell’Italia meridionale. Tammurriate, pizziche e tarantelle si vestono di nuovi colori attraverso i brani inediti della Compagnia, testimoniando il fuoco inestinguibile che scorre nelle vene di tutti i “popoli del sud” su tutto il pianeta, al di là del tempo e dello spazio.

giovedì 15 agosto 2019

Gli auguri di Ferragosto del sindaco Andrea Buonocore

Andrea Buonocore
Vico Equense - In occasione del Ferragosto il Sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore ha pubblicato sul suo profilo FB un messaggio. "Buon Ferragosto - spiega il primo cittadino -. A quanti hanno scelto la nostra Città per un'ora di serenità. A quanti, in famiglia e con gli amici, restano nella nostra Città per assaporare la gioia della condivisione ed apprezzare la bellezza della nostra terra. A quanti lavorano, nella diversità dei ruoli e delle competenze, e rendono sempre più accogliente ed ospitale la nostra Città. Buon Ferragosto a tutti”

Il panettone di mezza estate a Vico Equense

Andrea Celentano e Giovanni Starace
Vico Equense - I maestri pasticceri Andrea Celentano e Giovanni Starace, della pasticceria Andrea&Gianni di via Roma a Vico Equense, per Ferragosto, oltre ad i numerosi dolci che sfornano ogni giorno freschi e fragranti, propongono un particolare prodotto da forno: il loro ottimo e artigianale panettone tradizionale. Un dolce della tradizione natalizia che trova ormai spazio anche in altre festività. Del resto i due bravi pasticceri si trovano a gestire un’attività che realizza decine e decine di prodotti diversi. Tutti di successo. E grazie ai continui aggiornamenti professionali ed alla stessa grande passione degli inizi sono riusciti ad aprire le porte, del loro dolce mondo, alla modernità proponendo anche il panettone a Ferragosto. (di Saltuc da Metropolis)

Abusivi, nuova sfida dissuasori abbattuti

Castellammare di Stabia - Dissuasori tagliati e danneggiati sulla statale Sorrentina, termina la tregua tra abusivi e amministrazione. I coni apposti negli spazi antistante la spiaggia libera di Pozzano e poco più avanti nei pressi della Palombara sono stati tutti tagliati. Le auto da qualche giorno parcheggiano nuovamente nelle aree che ormai sono gestite nuovamente dagli abusivi. La denuncia arriva anche dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli: «Sulla statale sorrentina, località Pozzano-Castellammare di Stabia, i parcheggiatori abusivi hanno tagliato i coni del divieto. Hanno eliminato questi dissuasori e continuare la loro attività illegale e proseguire ad estorcere denaro alle persone. Come ci segnalano i cittadini, è già la seconda volta che si disfano dei dissuasori. Un atto criminale che non può essere consentito». La prima volta che i dissuasori furono danneggiati fu a poche ore dalla loro installazione, la ditta provvedete in quel caso a rimetterne altri. Ora invece la soluzione, secondo l'amministrazione di centro destra guidata da Gaetano Cimmino, sarà sostituire i coni di plastica e mettere dei new jersey. I grossi massi in cemento che già sono stati installati ai lati interni della statale dove si parcheggiavano auto di notte e giorno, dovrebbero sostituire i coni tagliati. «Danneggiare attrezzatura pubblica per continuare a violare la legge. È inconcepibile - prosegue Borrelli - Ci attiveremo per segnalare la cosa alle autorità locali e per far sì che vengano ripristinati i divieti. Chiederemo più controlli in zona per acciuffare questi parassiti. La loro arroganza, la loro strafottenza, crescono ogni giorno di più: servono interventi concreti per bloccarli». (di Fiorangela d'Amora da Il Mattino)