mercoledì 23 gennaio 2019

Vico Equense, il 31 gennaio la festa dei Santi Patroni Ciro e Giovanni

Vico Equense - La festa patronale in onore dei santi Ciro e Giovanni, ricorre il 31 gennaio in memoria del martirio avvenuto ad Alessandria d’Egitto nel 303, ai tempi dell'imperatore Diocleziano. Un legame arcaico e profondo che lega la città ai suoi santi patroni, se si considera che già nel 1400 ci sono testimonianze storiche che nominano Ciro e Giovanni quali protettori della città. “La festa dei Santi Patroni è la festa più sentita a Vico, ci fa crescere e ci fa sentire comunità”. Con queste parole il Sindaco Andrea Buonocore sottolinea l’importanza della ricorrenza. Momento clou, la processione di giovedì pomeriggio che partirà dalla chiesa parrocchiale alle ore 15.30. Le statue dei santi Ciro e Giovanni portate in spalla da pescatori a piedi scalzi e accompagnate da autorità civili, militari e fedeli percorreranno il centro vicano seguendo il seguente itinerario: piazza Marconi, via Caccioppoli, via Santa Sofia, via Nicotera, via Santa Maria del Toro, corso Filangieri, via Canale, via Roma, piazza Umberto I, via San Ciro e rientro in parrocchia. Per quanto riguarda l'allestimento della festa, già da mercoledì 30 gennaio, a partire dalle ore 14, e fino alla mezzanotte di giovedì, sarà in vigore il divieto di sosta in numerose strade del centro cittadino. Il Sindaco Buonocore ha già firmato l’ordinanza è quest’anno saranno interessate più strade, poiché ci saranno più espositori. Il culto dei due martiri è molto sentito nella città equana, dove in occasione dei festeggiamenti si distribuisce l’olio di San Ciro con cui ungere gli ammalati, a ricordo ed in fede delle attività taumaturgiche del Santo che già in vita era celebrato per la sua azione umanitaria, legata alla professione medica, in favore dei più umili e derelitti. I santi Ciro e Giovanni si celebrano sempre insieme, anche se, forse in virtù delle doti di guaritore attribuite a San Ciro, quest’ultimo è più popolare di San Giovanni. «Sino al 1400 – si legge in uno studio dello storico Salvatore Ferraro – non abbiamo notizie sulla diffusione del nome di San Ciro o sul culto del Santo a Vico Equense, segno che non si era ancora imposto fortemente e radicalmente nel tessuto cittadino.
 

Vico Equense. “Non fumiamoci la vita”, seminario informativo

Educazione alla legalità

Vico Equense - “Non fumiamoci la vita”, giornata di sensibilizzazione degli studenti del Marconi Galilei e delle medie del Costiero nei confronti dei pericoli del fumo. Al tavolo dei relatori il dirigente scolastico dell’Istituto Marconi Galilei Pasqua Cappiello, il primo cittadino di Vico Equense Andrea Buonocore, il capitano Marco La Rovere, comandante della compagnia carabinieri di Sorrento, Grazia Formisano dirigente medico dell’ASL Napoli 3 SUD, docenti e operatori sanitari. Diventare un fumatore è una scelta che spesso non nasce da reali bisogni. Una scelta che tuttavia, una volta presa, è difficile cambiare perché la vita senza sigarette sembra privata di un momento di piacere, di sicurezza e di prestigio. Inizialmente il fumo è una scelta fatta per condividere con altre persone un rituale, per sentirsi più sicuri, per personale affermazione. Per continuare a fumare si è disposti a credere che lo smettere possa farci stare male, causandoci inutili ed evitabili sofferenze. Generalmente l’inizio dell’abitudine al fumo risale all’adolescenza, quando non si è portati a pensare ai possibili danni. Spesso la prima sigaretta viene accesa a rinforzo del desiderio di crescere, di diventare grandi, di entrare a far parte del mondo degli adulti per condividere i loro comportamenti. Il fumatore in genere conosce i rischi connessi al fumo, ma tende a rimuoverli ed evita di pensarci. Accendere la sigaretta diventa così un gesto comune nella vita del fumatore, che sovente prende il pacchetto di sigarette e l’accendino in modo automatico, senza rendersene realmente conto. L’ iniziativa è frutto dell’attenzione e della sensibilità dell’ Istituto scolastico superiore “G. Marconi” nei confronti degli adolescenti e si pone l’obiettivo di presentare le istituzioni presenti quali “persone” vicine ai giovani.

 

Mal’Aria 2019

Città soffocate dallo smog e invase dalle auto private. Continua a pesare la mancanza di una strategia antismog nazionale

Regione Campania - Città soffocate dallo smog, dove l’aria è irrespirabile sia d’inverno sia d’estate (tra le principali fonti di emissione il traffico, il riscaldamento domestico, le industrie e le pratiche agricole) e dove l’auto privata continua ad essere di gran lunga il mezzo più utilizzato, se ne contano 38 milioni e soddisfano complessivamente il 65,3% degli spostamenti. È quanto emerge da Mal’aria 2019, il dossier annuale di Legambiente sull’inquinamento atmosferico in Italia che restituisce un quadro puntuale del 2018. Un anno da codice rosso per la qualità dell’aria, segnato anche dal deferimento dell’Italia alla Corte di giustizia europea in merito alle procedure di infrazione per qualità dell’aria e che costerà multe salate alla Penisola. Anche in Campania la fotografia della qualità dell’aria è nera. A parlare chiaro sono i numeri: nel 2018 in ben 3 capoluoghi di provincia su 5 sono stati superati i limiti giornalieri previsti per le polveri sottili o per l’ozono (35 giorni per il Pm10 e 25 per l’ozono). Ad Avellino e Napoli il limite è stato superato per entrambi i parametri, con la conseguenza diretta, per i cittadini, di aver dovuto respirare aria inquinata per circa 4 mesi nell’anno. La città che lo scorso anno ha superato il maggior numero di giornate fuorilegge è Avellino con 89 giorni (46 per il Pm10 e 43 per l’ozono), seguita da Napoli con 72 (37 per il Pm10 presso centralina della Ferrovia e 35 per l’ozono presso il Parco Virgiliano). Benevento ha sforato 27 giorni e sempre per l’ozono. Un quadro preoccupante che per Legambiente indica l’urgenza a livello nazionale di pianificare misure strutturali capaci di abbattere drasticamente le concentrazioni di inquinamento presenti e di riportare l’aria a livelli qualitativamente accettabili.
 

martedì 22 gennaio 2019

Vico Equense. Accademia di democrazia, 22 e 23 febbraio 2019

Vico Equense - Due giorni intensi per conoscere, ascoltare ma soprattutto interagire con politici, esperti, giornalisti e Derrick De Kerckhove. L’Accademia di democrazia è un’ iniziativa di Media Duemila e demoskopika che coinvolge noti mentor, spin doctor, giornalisti e sindaci. All’iniziativa hanno aderito amministratori pubblici, fra questi il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo, il sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore, il vicesindaco di Lecce Alessandro delli Noci, comunicatori politici come Raffaele Rio, Eugenio Iorio, Milly Tucci, Lello Savonardo, e grandi giornalisti come Claudio Brachino.

Vico Equense. Oli esausti, cinque punti di raccolta

Vico Equense - Proseguono senza sosta le attività di sensibilizzazione sulle buone pratiche per dare concreta attuazione alla raccolta differenziata dei rifiuti. Forse non tutti sanno che l’olio esausto da frittura viene molte volte smaltito nella maniera meno appropriata, spesso direttamente nello scarico del lavandino, causando seri problemi agli impianti idraulici e di depurazione. L’olio esausto, infatti, avendo un peso specifico minore dell’acqua, galleggia su questa e crea un sottile strato che impedisce l’areazione dell’acqua da depurare, inibendo l’azione dei fanghi attivi. Quindi deve essere necessariamente rimosso con lunghi processi di disoleazione. L’olio esausto liberato nell’ambiente o nelle acque ha effetti disastrosi. Per cercare di risolvere questo problema il Comune di Vico Equense, molto sensibile su questi temi – di concerto con la Sarim Ambiente – ha predisposto cinque punti di raccolta degli oli vegetali esausti. I contenitori sono stati collocati:
– Circolo AMI di Montechiaro 
– Chiesa di San Renato a Moiano 
– Chiesa di San Vito (Convento)
– Chiesa di Bonea 
– Chiesa di Massaquano 
Per una buona raccolta differenziata, l’olio va raccolto dentro bottiglie e poi versato nei contenitori.

Ambiente. Sorrento: Marina Grande, più vicina la dismissione del depuratore

Giuseppe Cuomo
Sorrento - Con una comunicazione indirizzata al sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, la Gori ha reso noto di avere proceduto all'aggiudicazione della gara di appalto, relativa alle opere di allacciamento della rete fognaria alla galleria consortile, per la dimissione dell'impianto di depurazione di Marina Grande, a Sorrento. Ad aggiudicarsi il lavoro, è stata l'impresa Infratech. "Finalmente giunge in porto un altro progetto inserito nel programma di mandato della nostra amministrazione - commenta il sindaco Cuomo - Dopo i lusinghieri risultati delle analisi dello stato di salute delle acque, che ci hanno permesso di estendere la richiesta della Bandiera Blu anche per questo tratto di costa, il borgo di Marina Grande prosegue nel cammino di riqualificazione. Grazie alla sinergia tra Comune e Gori, anche l'intera rete fognaria della città si avvia verso un generale miglioramento, complice la collaborazione di imprenditori e cittadini".

Penisola sorrentina. Abbac: la Regione convochi un tavolo permanente sul Tpl

Sorrento - Il servizio della metropolitana sorrentina, con corse notturne in Circum fu lanciata dall'Abbac che esprime soddisfazione per la riconferma e il prolungamento del trasporto in Penisola per la prossima estate. Ora, l'Abbac chiede perciò che la Regione Campania istituisca un "tavolo permanente sul trasporto pubblico" per "garantire un trasporto pubblico sostenibile ed efficace per residenti e viaggiatori, per garantire un alleggerimento del traffico veicolare e lavorare ad un cronoprogramma di attività a medio e lungo termine che risolva le annose problematiche del trasporto"., è quanto hanno affermato al tavolo tra i sindaci e l'Eav il presidente Abbac Agostino Ingenito e il coordinatore Abbac Penisola Sorrentina, Sergio Fedele. “La riunione – commentano - ha fatto emergere buon senso e condivisione piena verso le nostre proposte. Tutti siamo consapevoli della necessità di qualificare ulteriormente il trasporto pubblico locale durante il giorno, ma l'attuale situazione non lo consente per le ragioni esplicate dall'Eav, tuttavia l'avvio di corse notturne durante un importante periodo dell'anno come quello estivo, consente di avviare buone prassi che vanno in direzione di potenziare il servizio per i viaggiatori da Napoli verso Sorrento e viceversa, garantire una mobilità sostenibile per i turisti che soggiornano in strutture ricettive dei Comuni della Penisola e incentiva famiglie e giovani a rinunciare all'uso dell'auto, alleggerendo il traffico veicolare e godendo di un trasporto sicuro ed efficace. Le previsioni dell'Osservatorio Turistico Mondiale danno in aumento flussi turistici individuali verso i nostri territori, un dato inequivocabile che va però qualificato e sostenuto con una sinergia condivisa. Il tavolo di oggi e le scelte compiute sono la dimostrazione che insieme è possibile costruire percorsi sostenibili e di rafforzamento della filiera pubblico privata per offrire servizi qualificati di accoglienza e ospitalità.”

Vico Equense calcio. Domenica si va a Pimonte

Vico Equense - La vittoria in rimonta sul Neapolis ha permesso al Vico Equense di mister Spano di accorciare le distanze sul S.A. Abate e di allungare in classifica rispetto ad Ischia e Procida. Per gli azzurro-oro è arrivato il secondo successo consecutivo, dopo quello in casa del Rione Terra, con la soddisfazione personale per Luca Borrelli di mettere a segno una doppietta che lo ha portato a quota otto reti nella classifica marcatori. Oggi la squadra riprenderà gli allenamenti in vista del match di domenica mattina in quel di Pimonte (fischio di inizio alle 10.30). Non sarà della partita Raffaele D'Urso, a causa di un problema alla schiena, mentre sconteranno un turno di squalifica capitan Savarese e Giuseppe Arenella. Tornerà a disposizione, invece, Leonardo Gargiulo, che ha saltato il match di domenica scorsa a causa di una fastidiosa influenza. Da verificare, infine, le condizioni di Marcello Mozzillo, che combatte contro un fastidio al collo. Intanto, la Juniores ha sbancato proprio Pimonte vincendo quattro a zero e staccando proprio gli avversari al quarto posto in classifica. Protagonista di giornata il bomber della squadra, l'attaccante Carmine D'Alessio, autore di una doppietta. Le altre reti portano invece la firma di De Gennaro, su rigore, e Scala. Questo il tabellino della formazione vicana: Savarese (dal 25' s.t. De Simone), Miccoli, Marciano (dal 10' s.t. Cuomo), Oliva, Imperato, De Riso (dal 5' s.t. Scala), D'Alessio, Coppola, Guidone (dal 5' s.t. Astarita), Mottola, De Gennaro.

Lava ‘e Sound: sabato la presentazione dell’album “Fatalità”

Sabato 26 gennaio la band si esibirà al Cafè Street 45 di Torre del Greco 

Dopo il successo dei primi due singoli, i Lava ‘e Sound presentano l’album “Fatalità”. Sabato 26 gennaio la band di Torre Annunziata si esibirà al Cafè Street 45 in via Alcide De Gasperi n. 127 a Torre del Greco. Anticipato a giugno dai brani “ Pierdete pe’ Napule ” e “ Anima Nuova ”, entrambi diventati dei successi sul web con migliaia di visualizzazioni, “ Fatalità ” è presente su tutti gli store digitali . Con i testi di Gianluca Iovino, gli otto inediti contenuti nel disco sono interamente prodotti, musicati e arrangiati dai Lava ‘e Sound. Le registrazioni sono avvenute tra gli studi JazzLab e Artistika Recording, con mixaggio e master di Graziano Donadona. Le grafiche, invece, sono state realizzate da Nunzio Cirillo. Non sono mancate collaborazioni con altri artisti. In “Vivi” e “Sciore Bello” è presente il pianoforte di Arsenio Corsaro, mentre proprio in “Pierdete pe’ Napule” si sente il violino di Angela Cirillo. Venerdì 25 gennaio, invece, i Lava ‘e Sound saranno ospiti al Freqency di Pomigliano D’Arco durante l’“Italians Do It Better”, format dedicato alla musica italiana interpretata da Sabba e Greg Rega.

lunedì 21 gennaio 2019

Vico Equense c’è… Guida Gelaterie d'Italia 2019 del Gambero Rosso

Vico Equense - Gambero Rosso premia anche per il 2019 la Cremeria Gabriele di Vico Equense con i tre coni. Ovvero la valutazione più alta in assoluto, assegnata secondo criteri estremamente rigidi alla qualità del gelato: basti pensare che solo 43 gelaterie in tutta Italia sono riuscite a ottenerla. La Cremeria Gabriele è una delle gelaterie migliori in Italia, e l’anno scorso ha compiuto 50 anni. Fu fondata da Gabriele e Luisa Cuomo, genitori di Liberato e Raffaele. Entrambi, ma soprattutto Luisa, furono i primi a credere nella potenzialità della vendita del gelato per 12 mesi l'anno. Come 50 anni fa, il filo conduttore dell'attività è il latte: la prima macchina per il gelato fu messa all'interno del caseificio di famiglia, ed anche ora la loro cremeria trasforma il latte in ogni suo aspetto, dolce e salato. Gli ingredienti per il sotto zero sono raccolti e trasformati direttamente sul posto e quindi sono di stagione: gelsomori e albicocche del Vesuvio, limoni, anguria e melone cantalupo.

Castellammare-Sorrento: in estate la Circum anche di notte

Penisola sorrentina - Questa mattina il presidente dell'EAV, Umberto De Gregorio, ha incontrato gli amministratori della penisola sorrentina e i rappresentanti dell'Abbac per valutare i servizi dedicati alla Penisola sorrentina per la prossima stagione turistica. La Federalberghi Penisola sorrentina, invece, non ha partecipato per impegni istituzionali al tavolo di concertazione. Con una lettera inviata al presidente De Gregorio, la Federlaberghi puntualizza alcune cose. “Tengo però a precisare – spiega Costanzo Iaccarino, presidente Federalberghi della Penisola sorrentina - che non condividiamo l'istituzione delle corse notturne, soprattutto con la denominazione “metropolitana”, in quanto cambierebbe la tipologia del servizio; sicuramente nel periodo estivo potrebbe essere utile posticipare l'ultima corsa da Sorrento e da Napoli di un'ora. La creazione di corse notturne non sono una priorità e non sono di aiuto alla problematica del traffico che affligge la penisola sorrentina. Riteniamo, invece, opportuno e prioritario l'istituzione di ulteriori corse giornaliere che potrebbero essere di aiuto alla mobilità sia dei cittadini che dei turisti. Chiaramente andrebbero inderogabilmente risolti prima gli annosi problemi che abbiamo più volte segnalato negli ultimi anni: stato dei treni, sicurezza, mancanza di puntualità, istituzione di più treni direttissimi, dotare tutti i mezzi di aria condizionata, eccetera. Riteniamo, - aggiunge Iaccarino - altresì, che qualora ci fosse la volontà di uno sforzo economico da parte dei comuni, bisognerebbe destinarlo all'implementazione delle Corse del Campania Express ed al ripristino della qualità del servizio iniziale, che aveva, tra l'altro, trovato il favore anche dei cittadini.” Su richiesta degli amministratori della costiera, "si è deciso di rinnovare ed implementare i servizi ferroviari notturni in costiera". Pertanto, l'Eav, ha proposto ai sindaci di istituire, dal prossimo 15 giugno al 15 settembre, un servizio metropolitano notturno tra Castellammare e Sorrento che prevede corse ogni mezz'ora, dalle 22:30 all'1:30, dal lunedì alla domenica e l'aggiunta di tre corse notturne da Napoli a Sorrento nei giorni festivi e prefestivi.

Meta, arriva l'osservatorio per il turismo. Tito in Giunta: "Più iniziative"

Giuseppe Tito
Meta - Nasce l'Osservatorio per il turismo. Si tratta di un patto tra Comune di Meta e operatori turistici, ovvero un tavolo permanente che possa consentire all’amministrazione e agli imprenditori di discutere, confrontarsi e mettere in cantiere progetti e interventi condivisi. La Giunta guidata dal sindaco Giuseppe Tito ha approvato un atto di indirizzo a seguito del quale ci sarà un summit con gli operatori per formare l'osservatorio e mettere in campo la volontà di organizzare in bassa stagione eventi e iniziative, un modo come un altro per allungare il periodo di lavoro delle strutture e per affrontare tematiche collegate al turismo. Tutto questo sarà al centro delle discussioni tra Comune e operatori. L’Osservatorio per il turismo potrebbe diventare realtà già entro la prossima primavera, dunque nell’imminenza dell’apertura della prossima stagione turistica. “Una importante iniziativa – spiega Sergio Fedele Abbac Penisola Sorrentina - del Sindaco di Meta cui esprimiamo grande apprezzamento e confermiamo la nostra disponibilità per dare un contributo concreto. Il turismo ha necessità di programmazione e strumenti che nei tempi e nei modi giusti possano consentire la giusta promozione e accoglienza dei nostri territori.”

Shoah, domani al Circolo della Legalità incontro evento per ricordare la vittima napoletana Sergio De Simone

Sarà presente Mario De Simone che racconterà la storia di suo fratello, la più giovane vittima napoletana della Shoah, e lo storico Vittorio De Armundis

Castellammare di Stabia - Mostre, dibattiti, incontri con le scuole: è partita la settimana tematica dedicata al ricordo della Shoah nel Circolo della Legalità di Castellammare di Stabia. I locali di corso Garibaldi ospiteranno, fino a domenica 27 gennaio, le foto ricordo dell’Olocausto a cura di Mariapaola Ghezzi dell’Istituto di Resistenza italiana. Inoltre, domani 22 gennaio alle ore 10, si terrà l’incontro evento con Mario De Simone, fratello di Sergio De Simone, la più giovane vittima napoletana dei campi di concentramento. La storia di Sergio sarà poi illustrata dai volontari del Circolo in diverse scuole di Castellammare e Gragnano per sensibilizzare gli studenti sul tema della Shoah. «Domani il Circolo della Legalità accoglierà con onore Mario De Simone che ci racconterà la storia di suo fratello. Sergio fu selezionato come cavia umana in compagnia di altri bambini e poi fu ucciso ad Amburgo. In sua compagnia ci sarà anche lo storico Vittorio De Armundis – spiega Luigi Cuomo, coordinatore del Circolo e presidente di Sos Impresa -. Nei locali che un tempo erano in possesso del clan D’Alessandro, affronteremo una tematica importantissima in un’atmosfera speciale grazie alla mostra che è stata allestita da Mariapaola Ghezzi». La cittadinanza è invitata a partecipare. Si potrà visitare la mostra tutti giorni fino a domenica 27 gennaio dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 20:00.

Francesca Tizzano vola a Cuba insieme a Eles Italia

Sorrento - Bellezza mediterranea, fascino da Miss ed eleganza Eles Italia per Francesca Tizzano che, oltre alla moda, ha una spiccata passione per i viaggi e, questa volta, la meta scelta è l’allegra e frizzante Cuba. Corteggiata da moltissimi brands di moda per la sua ineguagliabile classe, Francesca è sicura di sé e molto determinata per quanto concerne le sue scelte di stile, ama essere sempre elegante indossando capi raffinati e rigorosamente Made in Italy. E’ proprio questo il motivo per cui, spesso, sceglie i looks di Eles Italia: preziose creazioni sartoriali dall’allure irresistibile, accessori gioiello scintillanti di Swarovski, gemme e cristalli capaci di rapire il cuore di ogni donna. Per le sue serate a L’Havana ha accuratamente selezionato alcuni outfits in perfetta sintonia con l’atmosfera coinvolgente e seducente della città: un abito composto da un top turchese off-shoulder con volant, mini gonna e sopra gonna lunga nera e, in vita, il luminoso tocco dell’alta cintura gioiello con turchesi a forma di rosa; un aderente scollo a V con maniche lunghe color oro abbinato ad una mini gonna nera e una brillante cintura con la tipica lavorazione a cristalli della griffe; un miniabito senza maniche nel colore Living Coral, tonalità Pantone 2019, con cintura gioiello; un minidress con volant impreziosito da un’iconica Eles belt; una maglietta scollo V con maniche lunghe bianca abbinata ad un paio di shorts neri decorati da una pregiata lavorazione in cristalli, gemme e Swarovski. Abiti demi couture particolarmente eleganti o looks dal mood street-chic e pregiati accessori che Silvia e Stefania Loriga hanno creato per una donna giovane e moderna, fresca e grintosa, romantica ed audace che, proprio come Francesca Tizzano, non rinuncia allo stile originale ed esclusivo di Eles Italia.

“Una folla che è saltata all’unisono” per la Buonocore Fienga di Meta

Grande successo per “La Scuola va in scena”

Meta - A volte in una comunità sovrabbonda il senso di unità, di appartenenza, di cura e si ci sente veramente in famiglia, perfettamente accolti, questa è la sensazione vissuta da ogni spettatore presente il giorno 17 gennaio alla manifestazione “la Scuola va in scena” della Buonocore Fienga di Meta, parte integrante del programma Scuola Viva e quindi del progetto “AttivaMente raggiungi la tua Meta”. Questo è l’essenza, con un ottimo lavoro di squadra, che alimenta una SCUOLA VIVA e vincente quale la Buonocore Fienga che continua ad accumulare successi non ultimo, dopo l’Atelier Creativo, l’essersi classificati primi della Regione Campania nella graduatoria nazionale per l’ammissione al finanziamento degli “ambienti di apprendimento innovativi”. La nuova avventura, in stretta ed attiva collaborazione con l’amministrazione comunale di Meta, permetterà di realizzare l’Area M (la Meta della Musica) ed un Home studio di registrazione audio-video. All’evento erano presenti autorità religiose, sociali e politiche che, con i dirigenti scolastici e i presidenti e componenti delle tante associazioni del territorio, hanno dato ancora più lustro al magnifico evento. Don Francesco Guadagnuolo, benedicendo i presenti, ha dato il via alla festa, nel senso più bello della parola, perché solo così possono essere chiamati momenti ricchi di diffusa felicità.
 

Vico Equense. Progetto sperimentale “Volontari insuperabili”

Vico Equense - L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Andrea Buonocore ha approvato un progetto sperimentale che coinvolge persone disabili all’interno della struttura dell’Ente. Si tratta di un’attività di volontariato rivolto a giovani, adulti e anziani disabili. I volontari, senza essere necessariamente iscritti ad associazioni o altro, possono prestare la loro opera a supporto dei dipendenti comunali, della polizia locale, in attività di sorveglianza dei bambini negli orari di ingresso e di uscita dalle scuole, a supporto della biblioteca comunale e tanto altro. L’obiettivo è quello di potenziare la loro autonomia, favorire l’integrazione sociale con altri soggetti del territorio e aiutare concretamente le famiglie. Le attività di volontariato sono organizzate dai dirigenti comunali, che stabiliscono tempi, modalità e caratteristiche del servizio. I requisiti richiesti sono la maggiore età, oppure l’aver compiuto i sedici anni previa autorizzazione dei genitori o di chi esercita la patria potestà, idoneità psicofisica allo svolgimento delle mansioni per cui si propongono, idoneità morale, secondo valutazione dell’Ente, tenuto anche conto dell’assenza di condanne penali a proprio carico. L’iniziativa chiamata “Volontari insuperabili” può essere promossa dai dirigenti comunali con appositi avvisi, oppure può attivarsi su candidatura spontanea dei cittadini interessati. Ricevute le domande e valutati i requisiti con un colloquio, i volontari saranno inseriti in un albo.

Vico Equense. Scontro tra auto a Tordigliano, due contusi

Cronache di Napoli

domenica 20 gennaio 2019

Vic Equense - Neapolis 2 a 1

Vico Equense - Come all'andata, il Vico Equense ribalta una coriacea Neapolis che aveva chiuso in vantaggio il primo tempo. Decide una doppietta di Luca Borrelli, autore di una grande prestazione. Così il Vico accorcia sulla vetta. Spano ha dovuto rinunciare last minute a Gargiulo, influenzato, ed ha scelto di confermare il 4-3-1-2 con Varriale al fianco di Borrelli ed il rientrante Gaetano Correale a sinistra. Assente D'Urso, in mediana spazio a Francesco Correale. Partenza aggressiva degli ospiti con Polverino pericoloso al 7', destro in diagonale preda di Navarra. Risposta vicana al 17' con Borrelli da fuori: parata in volo di Giordano. Al 24' ancora Giordano si esalta su Francesco Correale mentre al 25' esce di nulla un gran sinistro di Arenella dal limite. Al 29' clamoroso vantaggio ospite con Polverino che approfitta di un incredibile errore di Navarra che prova a scartarlo e si lascia beffare dall'attaccante partenopeo. Vibrante reazione dei locali che in due minuti sfiorano altrettante volte il pari con Porzio prima (miracolo di Giordano) e Varriale poi (smanacciata del portiere) che non trovano per poco la via della rete. Incredibile l'occasione fallita invece da Borrelli al 45': piatto destro da ottima posizione e palla a lato. Doppio cambio per il Vico in avvio di ripresa che sortisce l'effetto sperato con il gol del pari siglato di giustezza da Borrelli su sponda aerea di Varriale. A quel punto il Vico assalta l'area avversaria e trova il vantaggio in mischia con Borrelli, lesto a ribadire in rete dopo l'ennesimo miracolo di Giordano su Porzio. Il Vico poi abbassa i ritmi e difende il risultato tremando solo su un destro al volo, impreciso, di Polverino.

PD, votano gli iscritti

Vico Equense - I militanti del Partito democratico di Vico Equense scelgono la mozione e il candidato da mettere in campo per la segreteria regionale. Sono 39 gli iscritti che ieri mattina hanno votato. A spuntarla è il sindaco di Poggiomarino, Leo Annunziata con 23 preferenze, seguito dalla dirigente scolastica, Armida Filippelli (11 voti), dal parlamentare Umberto Del Basso De Caro (4), zero voti per il sindaco di Marano, Rodolfo Visconti che poi a risultati noti si è ritirato. Vico sceglie la mozione di Maurizio Martina con 23 preferenze, seguita da Nicola Zingaretti (13 voti), 1 voto per Francesco Boccia e zero per Roberto Giachettì.

Genitori e figli

di Filomena Baratto

Vico Equense - C’è la convinzione, tra gli adulti, che i giovani debbano fare esperienza e cavarsela da soli, un modo per rafforzare il carattere. Quei genitori, che a loro volta non hanno avuto le dovute cure, ora, adottano lo stesso atteggiamento con i figli, lasciandoli a se stessi, come se la libertà o lo sbaraglio li forgiasse meglio dell’esempio e del controllo genitoriale. Se ce l’abbiamo fatta noi, ce la faranno anche loro! Questo il pensiero ricorrente. C’è poi la convinzione tra i giovani, soprattutto tra gli adolescenti, di essere presi in considerazione solo se si atteggiano a “grandi”, un po’ per spogliarsi del “piccolo” che ancora si portano dentro, un po’ per sperimentare la vita adulta. Come si spiega questa voglia di sfuggire alla propria età, come un abito troppo stretto? I genitori protraggono la loro giovinezza, almeno idealmente, e lasciano che i figli facciano di testa loro, ricordando che, alla loro età, si comportavano allo stesso modo. Sono amici dei figli, li coprono, li assecondano. Si tengono a debita distanza dalle loro sfere inaccessibili quali sesso, amicizie, amori, progetti. I giovani oggi hanno genitori deboli, come adolescenti che ancora aspettano di dare vita ai sogni e di avere fortuna per i loro progetti giovanili. Attendono cambiamenti e hanno pretese come se non avessero messo al mondo figli e questi non rientrassero nei loro progetti da portare a termine. Il discorso non cambia per quei genitori che dirigono i figli come marionette, aspettandosi da loro onori e gloria per sfamare quel bisogno di continuità nel figlio, come se questi non avesse una sua identità e volontà. I giovani hanno bisogno dei loro simili per comunicare, confrontarsi, aiutarsi.
 

Volley - B Maschile. La Folgore chiude il girone di andata con un secco 3-0 a Marigliano

Al giro di boa la squadra di coach Nicola Esposito è sul gradino più basso del podio, a -1 dai play-off 

Massa Lubrense - Il cielo è biancoverde al PalaNapolitano. Impetuosa dimostrazione di forza della Snav Folgore Massa, che si aggiudica lo scontro ai piani alti del girone G esibendo un livello di gioco a tratti siderale. Una vittoria secca. Schiacciante. Sul parquet di una Tya Marigliano reduce da 3 vittorie di fila, e che davanti al proprio pubblico era stata costretta a soccombere soltanto in due occasioni, e sempre al tie-break contro Ottaviano e Casarano. Coach Nicola Esposito aveva preparato perfettamente la gara in settimana: approccio giusto, consistenza al servizio ed estrema accuratezza in fase di ricostruzione. Casaro è stato il principale finalizzatore del primo parziale (6 punti), imitato da Ferenciac (7) e Fantauzzo (8) nei successivi due, a conferma di un sestetto ben assortito che può piazzare colpi mortiferi in qualsiasi momento e da qualsiasi posizione. La Folgore chiude così la prima parte di stagione sul gradino più basso del podio, a -1 da Marcianise ed in piena corsa verso il sogno Serie A. Biancoverdi in campo con Aprea-Casaro in diagonale, Fantauzzo-Ferenciac shiacciatori, Cuccaro-Deserio centrali con Denza libero.


sabato 19 gennaio 2019

Benevento. Festa di San Sebastiano, patrono della Polizia Locale

La rappresentanza di Vico Equense con il Sindaco di Benevento
Clemente Mastella
Vico Equense - Questa mattina si è celebrato a Benevento la annuale kermesse regionale della Polizia locale dedicata al Santo patrono San Sebastiano. Il programma si è aperto in Cattedrale con la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Benevento Felice Accrocca. A seguire presso l’Auditorium di San Vittorino i saluti delle autorità. Le conclusioni sono state affidate a Franco Roberti, assessore regionale con delega a Sicurezza e Legalità e già Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo. Presente alla cerimonia anche la Città di Vico Equense, rappresentata dal Sindaco Andrea Buonocore e dal Comandante della Polizia Municipale Ferdinando De Martino.

Pompei, «Le domeniche della salute»: visite gratuite per la prevenzione di malattie

Pompei - Tornano a Pompei le «Le domeniche della salute». Il 20 gennaio in Piazza Bartolo Longo, grazie all’impegno del Rotary Club, verrà effettuato lo screening di prevenzione dell’osteoporosi. Dalle 9 alle 13, il dottor Roberto Cirillo offrirà gratuitamente la sua professionalità a favore della cittadinanza. «La letteratura medica mondiale – spiegano i rotariani – ha ormai sancito che il primo punto di una corretta condotta terapeutica è la prevenzione, in quanto essa porta spesso a una diagnosi precoce delle patologie che affliggono l’umanità con il risultato di una risoluzione, il più delle volte positiva, da un punto di vista prognostico.» Di qui la decisione dei soci di organizzare eventi per la prevenzione delle malattie più diffuse. «Le domeniche della salute» continueranno fino a maggio. Il 10 febbraio sarà possibile lo screening della patologia tiroidea con il dottor Angelantonio Napodano; il 24 marzo i dottori Antonio Fogliame e Alfredo Vaccaro preverranno malattie cardiovascolari; il 14 aprile, invece, le dottoresse Anna Donadio e Erika Bartolomucci effettueranno gli screening del deficit acustico. Fissato per il 12 maggio, l’ultimo appuntamento riguarderà la prevenzione dei tumori del cavo orale con i dottori Carlo e Pasquale Donadio. Le attività sono patrocinate dal comune di Pompei, con la collaborazione di Medwork srl

A Napoli, durante l'inaugurazione dell'anno accademico dello IUAD - Accademia della Moda di Napoli, nasce il primo contest di design per la progettazione di una cucina

Napoli - “Appena messo piede a Napoli ho percepito una vitalità, un’ effervescenza che non si trova in tutte le città”, queste le parole di Massimo Manelli, amministratore delegato della Snaidero, intervenuto stamane all’inaugurazione dell’Anno Accademico dello Iuad-Accademia della Moda di Napoli. Un impatto positivo che gli ha suggerito un’idea: lanciare un contest destinato agli studenti del corso di Design dello Iuad per la progettazione di una nuova cucina firmata Snaidero. Un’idea che il presidente Michele Lettieri ha accolto con entusiasmo e ha, immediatamente, rilanciato. Nella sua doppia veste di presidente dell’Accademia della Moda nonché di vicepresidente del coordinamento Istituzioni Afam (Altra Formazione Artistica, Musicale e Coreutica), comparto universitario che fa capo al Ministero dell’Istruzione, Lettieri ha proposto di far partecipare al contest tutte le Accademie del territorio nazionale. L’inaugurazione dell’anno accademico di questa dinamica realtà partenopea travalica il semplice momento istituzionale e diventa spesso occasione di scambio di idee e di nascita di nuovi progetti o partnership. “Quando sono arrivata qui per la prima volta cinque anni fa” ha confidato Alessandra Clemente, assessore del comune ai Giovani e al Patrimonio “da napoletana, non conoscevo questa realtà formativa. Ma, da subito, sono entrata in contatto con un mondo di professionalità e competenza: qui si allenano e allevano i talenti del futuro, che periodicamente irrompono dai vari quartieri di Napoli, con tante attività interessanti. Ed è per questo che, come istituzione, saremo sempre al loro fianco, per dare spazio e opportunità a questi giovani.” Un pensiero condiviso anche da Chiara Marciani, assessore regionale alla Formazione e alle Pari opportunità, che ha confermato la disponibilità a strette collaborazioni.
 

Sanità, Beneduce (Fi): "Pochi medici di base, stop a nuovi reparti in ospedali"

Regione Campania - "L'allarme lanciato dall'Eurostat sul rapporto medici di base-popolazione, che vede l'Italia al decimo posto dopo Belgio e Cipro, dovrebbe far riflettere sopratutto in Campania, dove l'utenza non trova il filtro della medicina territoriale ed è costretta a riversarsi nei pronto soccorso, creando problemi anche sotto il profilo dell'ordine pubblico, ricevendo una pessima assistenza e, ciò che è peggio, costando di più alle casse del Sistema sanitario nazionale e, quindi, ai contribuenti. Serve una presa di posizione forte: basta nuovi reparti negli ospedali della Campania, più unità e risorse a livello territoriale". Lo dichiara Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia e componente della Commissione Sanità della Campania. "Mancano dunque medici generici, quelli che ci sono sono in là con gli anni e prossimi alla pensione, e nonostante ciò la Giunta regionale prosegue imperterrita nel suo programma di inaugurazioni di nuovi reparti negli ospedali, con tutto il corollario di primariati, équipe e personale di comparto, il che incide fortemente sulle casse già disastrate dalla nostra Regione. Basti pensare a quanto sta accadendo nei presidi della Napoli 3 Sud", prosegue la consigliera azzurra. "Basta con la politica clientelare nei nosocomi, si torni alla sanità come missione, alla cura e all'assistenza fornita ai cittadini in una logica della appropriatezza delle prestazioni che parta dal basso, senza spreco di soldi pubblici e con trattamenti efficaci", conclude Flora Beneduce.

Vico Equense in mostra a Praga

Vico Equense - Anche un’opera dal titolo “The rebirth” del vicano Sergio Buonocore in esposizione alla Biennale d'Arte Praga 2019. Oltre 50 gli artisti che, per l’occasione, si faranno ambasciatori della bellezza e del genio italiano. Punto cardine del percorso espositivo sarà l’aspetto più contemporaneo dell’arte italiana, erede di una cultura che ha saputo fare da faro all’Europa, apportando elementi di genialità ed innovazione che ancora oggi suscitano meraviglia. L’esposizione sarà anche un tributo ad Alfons Mucha, l’artista ceco interprete e creatore del fascino dell’Art Nouveau. Le sue donne, dalle forme sinuose e accattivanti e dai lunghi capelli, seppero essere un potente strumento al servizio della pubblicità e colorare il grigiore delle periferie europee. A Mucha sarà dedicato un premio, che sarà attribuito durante l’esposizione, nel corso di una serata in cui la bellezza sarà il principio ispiratore. Nel corso della premiazione, che si svolgerà il 19 gennaio, ricoprirà un ruolo di primo piano anche la musica italiana, che avrà come testimonial Massimo Baldino, componente della Band italiana “Quisisona”, che con il suo sax eseguirà i più bei brani di musica italiana. Nove le sezioni in concorso: pittura, disegno, scultura e installazione, arte fotografica, arte ceramica, video arte e cortometraggio, performance art, arte virtuale grafica digitale.

Al via il Master Vino in Penisola sorrentina

E' fissato per domenica 20 gennaio il primo appuntamento con il corso di Slow Food dedicato al nettare di Bacco 

Penisola sorrentina - Domani, dalle ore 18.00, avrà inizio una nuova edizione del Master of Food: Vino, organizzato dalla Condotta Costiera sorrentina e Capri, in una una location che ben si addice a questo tipo di attività, ovvero presso "Decanter" a Sorrento. Come lascia intendere il nome del locale si tratta di un'enoteca che però è arricchita di un’ampia cucina, gestita dal sommelier e degustatore Giuseppe Reale. Altro luogo del gusto che accoglierà una parte delle lezioni sarà il Ristorante "Lo Stuzzichino" a Sant'Agata, che vanta la chiocciola Slow Food e la segnalazione sulla guida "Osterie d'Italia" per la qualità dei prodotti utilizzati e la corretta esecuzione delle ricette tradizionali da parte della famiglia De Gregorio. Il master intende avvicinare al mondo del vino gli appassionati del cibo e chi lavora nell’accoglienza, attraverso un iter breve ma completo, fornendo gli strumenti di base per poter conoscere questo particolare settore e orientando alla scelta e al consumo consapevole di questa nobile bevanda, dalla terra alla tavola. Ad accompagnare i partecipanti in questo esaltante percorso saranno i docenti Slow Food Alessandro Manna e Alberto Capasso, che approfondiranno i punti salienti del programma: il terroir e il clima, i vitigni e la vinificazione, i tannini e la spumantizzazione, la classificazione dei vini in Italia e in Europa e tanto altro. Ogni incontro prevedrà, oltre alla spiegazione teorica, la degustazione tecnica di più vini segnalati dalla guida Slow Wine, in abbinamento a prodotti del territorio. Tra gli aspetti più interessanti del corso va segnalato che una delle lezioni si svolgerà direttamente in cantina, permettendo ai partecipanti di approfondire gli aspetti naturali e l’intervento dell’uomo nella viticoltura.​

Farmacia 2.0 in Regione Campania

Un nuovo modello di gestione dei farmaci e dei dispositivi ad alto costo. Più sicurezza per i pazienti e costi ridotti a vantaggio della sostenibilità della spesa sanitaria. Focus sui farmaci oncologici 

Come ottimizzare la gestione della farmacia ospedaliera e ridurre gli errori nella dispensazione dei medicinali? Come centralizzare la preparazione, la distribuzione e la somministrazione dei farmaci oncologici? A queste e ad altre domande risponderanno gli esperti attesi il 22 gennaio alle 9 e 30 all’hotel Holiday Inn di Napoli, sede del workshop “Farmacia ospedaliera 2.0 - L’ingegnerizzazione dei processi associati alla gestione della farmacia ospedaliera” patrocinato da Sifo (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei servizi farmaceutici delle aziende sanitarie) e Aiic (Associazione Italiana Ingegneri Clinici). Nel corso del dibattito, introdotto da Antonella Guida, dirigente della Direzione Generale per la salute e il coordinamento del sistema sanitario della Regione Campania, e Simona Serao Creazzola, presidente nazionale Sifo, con Lorenzo Leogrande, presidente nazionale Aiic, sarà illustrato il modello di logistica integrata dei farmaci e dei presidi medico-chirurgici allo studio della Regione Campania. Un compito che toccherà a Ugo Trama, responsabile dell’Unità operativa dirigenziale per la Politica del farmaco e dispositivi di Palazzo Santa Lucia.
 

venerdì 18 gennaio 2019

Lavori pubblici. Largo don Pinuzzo a Bonea, partono i lavori di riqualificazione

Vico Equense - E' iniziata questa settimana la riqualificazione e messa in sicurezza di largo don Pinuzzo a Bonea. I lavori predisposti dal'area tecnica del Comune, interesseranno lo slargo delimitato da edifici storici e dalla Congrega della Confraternita del SS. Rosario, largo don Pinuzzo appunto, e l’adiacente tratto stradale che lo collega alla via Raffaele Bosco. L’area resterà interdetta al traffico fino al prossimo 15 febbraio, e i lavori si sono resi indispensabili poiché la pavimentazione mostrava diverse criticità e dissesti. Un pericolo per la pubblica e privata incolumità. Senza contare che il conglomerato bituminoso rappresenta un elemento inappropriato, dal punto di vista architettonico, sul circostante contesto urbano. Per questo, l'Amministrazione guidata dal Sindaco Andrea Buonocore, attraverso l'assessorato ai lavori pubblici, è intervenuta mediante opere di messa in sicurezza e regolarizzazione della superficie viaria e, nello stesso tempo, l’area è stata valorizzata con  la realizzazione di una pavimentazione basaltica tipica dei luoghi.

Istituto Marconi-Galilei due nuovi corsi per combattere la disoccupazione

Pasqua Cappiello
Meta - Sabato pomeriggio alle 17.30 nella sala consiliare del Comune di Meta di Sorrento saranno presentati due nuovi corsi che rientreranno nell’offerta formativa 2019/2020 dell’Istituto con sede a Vico Equense e a Torre Annunziata. “Con lo sguardo rivolto alle ricadute occupazionali” Saranno presentati sabato pomeriggio alle 17.30 presso la sala consiliare del comune di Meta di Sorrento i due i nuovi indirizzi didattici che, a partire dall’anno scolastico 2019/2020, amplieranno l’offerta dell’Istituto Marconi-Galilei, prezioso punto di riferimento per la crescita del territorio. Il corso “Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale” attivato nei plessi di Vico Equense e di Torre Annunziata, quello per “Allievo Ufficiale elettrotecnico” partirà solo nell’istituto sito in via Roma - Traversa Siano. “ Abbiamo deciso di introdurre, affiancandoli agli indirizzi canonici, questi due nuovi percorsi formativi con la convinzione che questo sforzo si traduca nella possibilità di poter beneficiare di maggiori opportunità occupazionali” dice la dirigente Pasqua Cappiello, da appena quattro mesi alla guida dell’Istituto di Istruzione Statale e animatrice dell’iniziativa. “Offrire nuove chance ai nostri ragazzi è un dovere ed è una scommessa che vogliamo vincere a tutti i costi con strumenti qualificati. Un motivo di orgoglio per me e per l’intero collegio dei docenti che ha creduto fin dal primo momento in questa possibilità”. Ascolto del territorio e confronto quotidiano con le associazioni, le aziende, i sindaci e le istituzioni in generale sono stati i preziosi alleati per comprendere le priorità e le esigenze di ragazzi spesso demotivati dal deserto di opportunità. Un sentimento che in molti casi incide anche sulla decisione di abbandonare gli studi. “Se la formazione scolastica non ha ricadute pratiche - continua la Cappiello - il rischio, in territori come questo, è che la frustrazione aumenti e diplomarsi venga percepito come uno sforzo inutile. L’istituzione di questi due corsi, strettamente collegati alla dimensione lavorativa, va esattamente nella direzione opposta. L’iscrizione è facoltativa. Chi vuole potrà scegliere il percorso canonico”. Le possibili ricadute occupazionali rappresentano infatti l’aspetto determinante in questa nuova offerta formativa. Il percorso Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale per esempio, prova a soddisfare le esigenze di un territorio afflitto da carenze sociali non trascurabili. E che necessita di figure professionali di alto profilo, adeguatamente formate e capaci di incidere concretamente nella vita delle persone.
 

Vico Equense. Social World Film Festival 2019 dedicato a Vittorio De Sica

La nona edizione si terrà dal 28 luglio al 4 agosto a Vico Equense. Tema di quest’anno “Viaggio: esplorazione, itinerario, evasione

Vico Equense - Sarà dedicata a Vittorio De Sica la nona edizione del Social World Film Festival , Mostra Internazionale del cinema sociale che si svolgerà dal 28 luglio a 4 agosto a Vico Equense , con una retrospettiva, incontri e una mostra fotografica per ricordare l’artista che ha girato in Penisola Sorrentina “Pane, amore e...” di Dino Risi al fianco di Sophia Loren. Ad annunciarlo è Giuseppe Alessio Nuzzo , direttore generale del Social World Film Festival: «De Sica amava questi luoghi, si è sempre dichiarato affascinato da questo litorale. A lui verrà dedicata una sala del Museo del Cinema di Vico Equense. Sarebbe bello poterlo ricordare invitando il figlio Christian e la diva Sophia Loren». Il tema dell’edizione 2019 è “Viaggio: esplorazione, itinerario, evasione”. «Dedicheremo un focus all’immigrazione, il viaggio inteso anche come speranza – così il regista e produttore Nuzzo – affinché il pubblico del social possa confrontarsi sui temi di scottante attualità». Intanto sono aperti i bandi per partecipare al festival 2019, una edizione che segna l’apertura ai nuovi linguaggi e alla tecnologia prestata al cinema con le nuove sezioni competitive dedicata alla realtà virtuale, quella per le opere realizzate in verticale e quelle girate con lo smartphone.
 

Massa Lubrense. Sagre e feste, la Giunta approva un disciplinare per la differenziazione dei rifiuti

Massa Lubrense - Approvato dalla Giunta Comunale un disciplinare per la differenziazione dei rifiuti in occasione di sagre e feste di piazza. L’iniziativa è stata proposta dall’assessore all’ecologia del Comune di Massa Lubrense, Nunzia Sonia Bernardo. “Il disciplinare nasce dalla consapevolezza che tra le mura domestiche e nelle attività commerciali, turistiche ed artigiane del nostro paese -dichiara l’assessore Nunzia Sonia Bernardo- vien fatto un ottimo lavoro nella separazione dei rifiuti con una differenziazione di grande qualità come recentemente ci è stata riconosciuto dai Consorzi nazionali con un premio. Durante le manifestazioni pubbliche ed in particolare nello svolgimento delle sagre, invece, si assiste ad una produzione di grandi quantità di rifiuti, purtroppo indifferenziati. Questo disciplinare nasce proprio allo scopo di porre rimedio a tale problematica – continua l’assessore Bernardo - Abbiamo elaborato, con la collaborazione del direttore tecnico arch. Antonino di Palma della società Terra delle Sirene, un disciplinare di cui saranno informati i diversi organizzatori di sagre e feste di piazza. Per essere incisivi abbiamo previsto una cauzione che dovrà essere versata in occasione della consegna dei contenitori per i rifiuti e che sarà restituita al verificarsi di una corretta differenziazione o, in caso contrario, incamerata.
 

Sorrento. Viviamo nell'età del turismo? Dibattito con lo scrittore Marco D'Eramo

Sorrento - Viviamo nell'età del turismo? Intorno a questo interrogativo ruota l'incontro-dibattito organizzato dall'associazione Aria Nuova Piano di Sorrento , con il patrocinio del Comune di Sorrento , per oggi, venerdì 18 gennaio 2019 alle 17:30 presso il palazzo municipale sorrentino. Punto di partenza sarà il libro di Marco D'Eramo intitolato "Il selfie del mondo. Indagine sull'età del turismo" (Feltrinelli, Milano 2017). "Il turismo appartiene a quella categoria di fenomeni sociali - scrive l'autore - come lo sport o la pubblicità, che sono onnipresenti, familiari, ma sempre e comunque indigeriti, inelaborati". In questa esigenza di comprensione e ricollocazione del fenomeno, si avvia l'analisi di comportamenti ed azioni che tracciano una differenziazione illusoria da turista e viaggiatore nell'epoca moderna, ripercorrendone l'evoluzione dai primi grandi globetrotter fino alla competitiva industria turistica, passando per figure come Francis Bacon, Samuel Johnson, Gobineau e Mark Twain. Ad introdurre ed avviare il dibattito sarà Annunziata Berrino , professoressa di storia contemporanea del Dipartimento di Studi umanistici dell'Università Federico II di Napoli. Interverranno il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo , l'assessore alla cultura Maria Teresa De Angelis e il presidente dell'associazione Aria Nuova Piano di Sorrento Michele Guglielmo.

Vico Equense calcio. Mister Spano aspetta la Neapolis: "Per vincere serve identità di squadra"

Vico Equense - Cresce l'attesa a Vico Equense per la sfida di domenica a Massaquano (ore 14.30) contro la Neapolis. Il gruppo di Spano sosterrà domattina la consueta seduta di rifinitura, intanto però non si registrano indisponibilità eccezion fatta per quella di Raffaele D'Urso, impegnato oggi in un consulto specialistico a causa di un problema alla schiena. Mister Spano ha dunque l'imbarazzo della scelta: "I ragazzi stanno bene dal punto di vista fisico e mentale, ora tocca a me fare la scelte considerando anche i cinque cambi a disposizione. La Neapolis è avversaria ostica, all'andata ci ha messo molto in difficoltà ma noi vogliamo dare continuità al successo sul Rione Terra". L'allenatore vicano punta forte su un concetto: "Dimostrare identità come squadra, sia tatticamente sia sotto il profilo del mutuo soccorso. Abbiamo fatto passi in avanti e vogliamo proseguire su questa strada"

Vico Equense. Corso Blsd, il 24 gennaio

Ad organizzarlo sarà l’Arciconfraternita Morte ed Orazione di Seiano

Vico Equense - Sempre con maggiore frequenza, al giorno d’oggi, si richiede l’utilizzo del defibrillatore per intervenire con professionalità e tempestività nelle situazioni di massima urgenza. Avere a disposizione un defibrillatore, ma non conoscere le nozioni base teoriche e pratiche al fine di saperlo usare, comporterebbe un grave ritardo nei soccorsi a chi invece ne necessiterebbe con grande rapidità. Per cui risulta fondamentale istruire sempre più gente all’interno di una comunità, che abbia la qualifica necessaria per prestare soccorso ai pazienti, utilizzando il defibrillatore. Ed è per far fronte a tutte queste eventualità che il Comune di Vico Equense ha concesso il patrocinio e un contributo all’iniziativa proposta dall’Arciconfraternita Morte ed Orazione di Seiano, che il prossimo 24 gennaio organizzerà un corso Blsd (Basic life support defibrillation). L’obiettivo è di trasferire a volontari e appartenenti alle forze di polizia locale le competenze necessarie per soccorrere i soggetti colpiti da attacco cardiaco mediante la rianimazione cardiopolmonare e la defibrillazione. Gli istruttori insegneranno a riconoscere l’arresto cardiocircolatorio, a saper mettere in atto le manovre ed i protocolli per il trattamento con defibrillatore e ad acquisire la capacità di autocontrollo in risposta a situazioni critiche. La lezione di una sola giornata, sarà tenuta dal professor Luigi Nunziata dell’Associazione “Le Fate di Arianna”. Ai partecipanti sarà rilasciato attestato riconosciuto.