sabato 18 gennaio 2020

Vico Equense calcio. Domani in casa con il Castel San Giorgio, imbarazzo della scelta per Ferraro

Vico Equense - Una settimana, forse la prima da inizio stagione, senza veder transitare molti calciatori del Vico Equense dall'infermeria. Dunque, c’è entusiasmo a Massaquano per il match casalingo di domani, fischio di inizio alle 14.30, contro il Castel San Giorgio di Ciro De Cesare (5 euro il prezzo del biglietto per assistere alla partita). Rispetto a domenica scorsa, rientreranno nella lista dei convocati il terzino Gaetano Correale (‘2000) ed il centrocampista Alessandro Gargiulo ('2000). Unici assenti Di Leva (2001), per una distorsione alla caviglia, e Limatola, per un fastidio ai flessori, ragione per cui Giovanni Ferraro ha l'imbarazzo della scelta in queste ore per scegliere gli undici da mandare in campo ed il modulo di gioco con il quale affrontare il temibile avversario che staziona in zona play off.

Il Dovere della Memoria il 25 gennaio a Meta

Meta - Si terrà il prossimo 25 gennaio alle ore 17,30, presso la sala consiliare del Comune di Meta, l’evento promosso dal Partito Democratico di Meta “Il Dovere della Memoria”, il cui obiettivo è quello di sollevare all’attenzione della cittadinanza il sacrificio di tanti concittadini metesi che hanno sofferto la deportazione in Germania nei campi di concentramento nazisti. Alla manifestazione, organizzata per onorare il Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto, vedrà la proiezione di una video intervista all‘ex deportato metese Mario Russo, classe 1923, in servizio durante la seconda guerra mondiale nella Marina Militare e di stanza a Pola. Fatto prigioniero dai nazisti fu deportato in un campo di concentramento in Germania e successivamente in Francia. Ai lavori prenderà parte anche la figlia, Marina Russo. Dopo i saluti del segretario del Partito Democratico di Meta, l’avvocato Salvatore Esposito, e del primo cittadino metese, Giuseppe Tito, interverranno il professore Biagio Passaro, storico della Seconda Università di Napoli, e l’onorevole Massimiliano Manfredi, membro della direzione nazionale del PD e già membro della commissione parlamentare antimafia. «L’attività di un partito politico, anche nelle realtà locali, non può e non deve essere appiattita esclusivamente sulle tematiche amministrative – dichiara il segretario del PD Meta, Salvatore Esposito – È necessario ricominciare a parlare dei nostri valori di solidarietà, uguaglianza e giustizia sociale. Temi che appartengono al nostro DNA e alla nostra tradizione di sinistra italiana. Questo evento rappresenta per la sezione un punto d’inizio e il trampolino di lancio per mettere in campo eventi culturali di forte richiamo simbolico per la cittadinanza. Il Giorno della Memoria è uno di questi, se non il più importante. In questi mesi il Comune di Meta festeggia i 200 anni di autonomia amministrativa e ha ricordato tanti concittadini illustri, ma noi vogliamo ricordare anche le piccole storie, anche tragiche, come quelle che vissero i tanti metesi in armi durante la seconda guerra mondiale che subirono la deportazione nei campi di concentramento nazisti. Anche loro, con il loro sacrificio, hanno reso grande il nostro piccolo paese».

MasterChef, una festa nella Festa

venerdì 17 gennaio 2020

Elio Brusamento arriva a Massa Lubrense

Massa Lubrense - Un giro dell’Italia a piedi lungo 13.000 chilometri per dire che l’Italia è un paese accogliente. E’ la storia di Elio Brusamento, ex alpino di Padova, che ha fatto tappa a Massa Lubrense. Dopo il Friuli, il Veneto, la Lombardia e la Val D’Aosta, prima di ridiscendere lo Stivale passando per Liguria e Toscana. A Livorno si è poi imbarcato per la Sardegna, incamminandosi per oltre 40 giorni lungo le sue coste. Poi il Lazio, e l’approdo in Campania. In Costiera sorrentina ha fatto tappa a Vico Equense ed a Piano di Sorrento per arrivare a Massa Lubrense dove è stato accolto dall’Amministrazione Comunale di Massa Lubrense con il sindaco Lorenzo Balducelli e dalla Pro Loco presieduta da Anna Teresa Pappalardo. Dopo la visita della Antica Cattedrale Santa Maria delle Grazie, una escursione a Punta Campanella e su buona parte del territorio guidata dai volontari della Pro Loco, l’incontro al Municipio con il primo cittadino Lorenzo Balducelli. Il sindaco, incuriosito dalla storia dell’ex alpino, ha avuto un incontro cordiale in cui Elio Brusamento ha illustrato il suo tour dei comuni italiani e le sue impressioni di viaggio. L’impresa di Elio Brusamento, con il suo zaino di trenta chilogrammi è iniziata ad aprile dello scorso anno e si concluderà a febbraio del 2021 dopo aver attraversato 600 comuni in Italia e percorso 13.000 chilometri.

Massa Lubrense diventa “Ambasciatore Nazionale"

Massa Lubrense - Il Comune di Massa Lubrense consegue un ulteriore importante riconoscimento e diventa “Ambasciatore Nazionale”. “Abbiamo partecipato-dichiara l’assessore al turismo Giovanna Staiano che ha ritirato il premio presso la prestigiosa Sala Koch del Senato della Repubblica - a questo progetto in punta di piedi e siamo veramente orgogliosi che rispetto alle 600 istanze avanzate dai diversi comuni d’Italia Massa Lubrense sia tra i pochi ad essersi aggiudicato l’ambito premio. Massa Lubrense è stata inserita nel progetto editoriale 100 Ambasciatori Nazionali”. "100 Ambasciatori Nazionali" nasce per valorizzare e dare merito a comuni italiani, aziende, Enti, Associazioni ed Istituti che, con il loro operato, contribuiscono alla crescita del proprio territorio. L'evento è stato organizzato dall'associazione Liber in collaborazione con l'editore Riccardo dell'Anna. La cerimonia è stata condotta dalla giornalista Alda D'Eusanio. Illustri ed autorevoli i membri del Comitato d'onore che ha selezionato gli Ambasciatori Nazionali; tra questi, il Presidente del Comitato d'onore, l'attore e regista Carlo Verdone, il Primo Presidente della Suprema Corte di Cassazione Dottor Giovanni Mammone, il Comandante Generale delle Capitanerie di Porto Italiane e Guardia Costiera Ammiraglio Giovanni Pettorino, il Direttore Generale Ministero dell'Ambiente Dottoressa Maria Carmela Giarratano.

Massa Lubrense: “casette dell’acqua” all’interno delle scuole

Massa Lubrense - Per rendere plastic free le scuole di Massa Lubrense arrivano le “casette dell’acqua” all’interno delle scuole. 10 nuovi erogatori di acqua depurata e microfiltrata saranno a disposizione degli alunni delle scuole dell’infanzia e primarie, all’interno dei plessi don Milani, Bozzaotra, Pulcarelli, Cesaro, Torca, Monticchio e Pastena degli istituti comprensivi Bozzaotra e Pulcarelli di Massa Lubrense. L’iniziativa è stata voluta dall’assessore all’ambiente Sonia Bernardo ed dal consigliere delegato alla scuola Maria Cacace per rendere effettivamente plastic free le scuole di Massa Lubrense. Il servizio di noleggio e manutenzione dei filtri degli erogatori è stato affidato alla Encon la stessa azienda che gestisce le casette dell’acqua sul territorio. I costi del servizio sono a carico del Comune e l’erogazione dell’acqua sarà gratuita e senza alcuna gettoniera. Questo il commento dell’assessore all’ambiente Sonia Bernardo: “In questi ultimi anni si registra un preoccupante aumento della produzione di rifiuti. La Comunità Europea produce ogni anno circa 2 000 milioni di tonnellate di rifiuti. Occorre fermare e capovolgere questa tendenza se non vogliamo essere sommersi dalla spazzatura. In qualsiasi piano di gestione dei rifiuti la prevenzione e la riduzione al minimo dovrebbero pertanto avere la priorità assoluta : dopo tutto, ciò che non è prodotto non deve essere smaltito. In questa ottica va considerato la dotazione ai plessi scolastici del nostro Comune degli erogatori d’acqua. Non ha senso sostituire il monouso con un’altro anche se di materiale diverso. Per essere al passo con l’Europa e le sue direttive, occorre impegnarci a ridurre il ricorso ad esso”.
 

Festa a Vico sta per tornare!


Fissate le date: 7, 8 e 9 giugno 2020

Vico Equense - Festa a Vico, fissate le date della diciottesima edizione dell’evento che lo chef Gennaro Esposito ha ideato nel 2003 per far incontrare cuochi emergenti e affermati. La manifestazione, patrocinata dal Comune, si svolgerà da domenica 7 a martedì 9 giugno 2020 a Vico Equense. Nel corso degli anni la festa si è evoluta, quasi trasformata, diventando ormai un appuntamento fisso per gli amanti del food e non solo. Per tre giorni la Città diventa una “cucina a cielo aperto”. Come ogni anno, un calendario ricco di eventi, iniziative e protagonisti.

Libri. Annarita Briganti presenta “Alda Merini, l’eroina del caos”

Lunedì 20 gennaio, ore 19, libreria Tasso, Sorrento

Sorrento - E' Annarita Briganti la protagonista dell'incontro in programma lunedì 20 gennaio, alle ore 19, alla libreria Tasso, in piazza Angelina Lauro, a Sorrento. Intervistata dal giornalista Luigi D'Alise, la scrittrice presenterà il suo ultimo libro dal titolo “Alda Merini, l’eroina del caos”, una biografia della poetessa, anzi della poeta come amava definirsi, rock, ribelle, sopra le righe, contro ogni forma di convenzione e d'ipocrisia. Un appuntamento, organizzato dall’Associazione Amiche del Museo Correale, ed introdotto dalla presidente Margherita Liccardi, che rientra nella rassegna "VINcontro in libreria", che prevede la degustazione di vini idealmente abbinati al libro della serata, scelti dal sommelier Giuseppe Reale della ristoenoteca Decanter. Due matrimoni, quattro figlie, e una guerra mondiale, ricoveri in manicomio, telefonate notturne, amori celebri e indimenticabili furori, cicche di sigaretta, scrittura, solitudini: Alda Merini è impossibile da contenere entro i bordi di una pagina perché i suoi versi e la sua storia esondano, invadono la vita. Il saggio è una sua storia, narrata per le strade di Milano, tra le pareti della sua casa. Grazie ad affascinanti ricostruzioni dell'epoca e a molte preziose interviste - agli amici, ai colleghi artisti, al fedele fotografo, alla figlia Barbara e a tanti altri - le voci di chi c'era si uniscono a quella dell'autrice per raccontare gli aneddoti, i pensieri e i retroscena, in presa diretta.

Moiano. Le sardine esprimono solidarietà a don Maurizio

don Maurizio
Vico Equense - Durante queste settimane si è consumato un dibattito sull’idea di don Maurizio Esposito, parroco di Moiano, di avviare un centro di accoglienza. Dure e impensabili sono state le critiche e le offese arrecate al sacerdote per questo progetto, che ancora deve essere avviato. Sui social network, non sono mancate stilettate, polemiche, veleni, post al cianuro. "Il modo di comportarsi della gente, - ha detto don Maurizio al settimanale Agorà - in modo particolare sui social è sconvolgente. Cattiverie gratuite e parole sconclusionate, offese rivoltemi senza neanche conoscermi, solo perché si è letto di una mia dichiarazione su un giornale". Non sono mancati i commenti a favore e le parole di conforto. Anche le sardine, in particolare il movimento di "Sorrento non si Lega", hanno testimoniato la propria solidarietà a don Maurizio. “Nelle scorse settimane ha raccontato la sua intenzione di realizzare, all'interno dell'attuale Centro Pastorale, un centro di accoglienza aperto alle persone bisognose, tra cui i migranti. – scrivono le sardine in un comunicato - Con estrema puntualità, i professionisti dell'odio si sono scatenati contro il suo progetto; convinti che l'umanità e la solidarietà verso i più deboli nascondano le più terribili minacce. Troviamo assurde le critiche mosse a don Maurizio, che in una terra di accoglienza e solidarietà è ministro di una religione che fonda i propri princìpi sull'amore e sulla fratellanza”.

Branco di delfini attraversa il Parco Marino di Punta Campanella

Avvistati ieri tra Marina del Cantone e Montalto nel comune di Massa Lubrense. Spettacolo della natura immortalato da turisti. 

Una dozzina di delfini ieri ha attraversato il Parco Marino di Punta Campanella. Avvistati tra Nerano e Montalto, nel comune di Massa Lubrense. I tursiope hanno nuotato tranquillamente in gruppo vicino alla meravigliosa costa della penisola sorrentina. Gli avvistamenti di delfini nelle acque del Parco sono sempre più frequenti negli ultimi anni. Numerosi i video amatoriali di turisti o diportisti che hanno seguito questo meraviglioso spettacolo della natura.

La festa dei Santi protettori Ciro e Giovanni

Venerdì 31 gennaio 2020

Vico Equense - Il 31 gennaio, com’è ormai consuetudine secolare, si celebra la festa dei Santi protettori Ciro e Giovanni, le cui statue sono trasportate dai pescatori locali, a piedi nudi, per le vie principali della Città. La processione parte dalla Chiesa intitolata ai Patroni, riedificata nel 1715, e percorre un lungo itinerario: l’asse di via Nicotera fino ad arrivare a Santa Maria del Toro, da qui percorso inverso fino a giungere in via Roma per poi arrivare in piazza Umberto I e ritornare in Chiesa. Il culto dei due martiri è molto sentito nella città equana, dove in occasione dei festeggiamenti si distribuisce l’olio di San Ciro con cui ungere gli ammalati, a ricordo ed in fede delle attività taumaturgiche del Santo che già in vita era celebrato per la sua azione umanitaria, legata alla professione medica, in favore dei più umili e derelitti. Il culto dei Santi Ciro e Giovanni è antichissimo, a Vico Equense i due martiri sono sempre celebrati insieme, anche se, forse in virtù delle doti di guaritore attribuite a San Ciro, quest’ultimo è più popolare di San Giovanni. Sino al 1400 non abbiamo notizie sulla diffusione del nome di San Ciro o sul culto del Santo a Vico Equense, segno che non si era ancora imposto fortemente e radicalmente nel tessuto cittadino. Nel 1486 il notaio vicano Regnabile Palescandolo indicava una piccola cappella, patronato di alcune famiglie vicane, dedicata ai SS. Ciro e Giovanni e situata al di fuori delle mura cittadine; il Vescovo Tolomeo Pentangelo agli inizi del 1500 li definiva “patroni e protettori della Città di Vico Equense”. Fino al 1600 non si conservavano a Vico Equense reliquie dei due Santi, le quali, certamente per volere del Padre Gesuita San Francesco da Geronimo, furono donate alla nostra città il 5 maggio 1686 al tempo del Vescovo Giovan Battista Repucci. Le reliquie autentiche dei due Santi sono ora collocate parte in un cassettino con vetro sotto la statua d’argento di San Ciro, una pregevole opera di autore ignoto del XVII secolo, parte in un reliquario d’argento: entrambe sono mostrate alla venerazione dei fedeli il 31 gennaio di ogni anno e portate in processione per le principali vie della Città, che da oltre quattro secoli le venera.

Gli chef Cannavacciuolo ed Esposito a pranzo dalle mamme

I segreti del peso-forma alla Farmacia Palagiano: dibattito scientifico e film moderati da Carlo Alfaro

Sant'Agnello - “Essere in Peso Forma: l’Equilibrio del Corpo e della Mente”: incontro pubblico per diffondere la conoscenza dei danni alla salute causati dal peso corporeo eccessivo e da un cattivo rapporto con il cibo. Evento in programma presso il Centro Polispecialistico Janus di Sant’Agnello, via San Sergio, 1 (in prossimità della Farmacia del Dott. Francesco Palagiano), con il Patrocinio dell’Associazione F.I.D.A.P.A. – Sezione Penisola Sorrentina, e dell’Associazione Inner Wheel – Club di Sorrento. Sovrappeso e obesità sono condizioni molto diffuse nel mondo occidentale, nonostante tutti gli sforzi fatti finora per contrastarli. I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità mostrano che essi insorgono molto spesso già nella primissima infanzia, per poi consolidarsi con stili di vita e abitudini sbagliate nelle epoche successive. Sovrappeso e obesità non sono solo problemi estetici, ma possono avere gravi conseguenze a breve e lungo termine sulla salute del singolo individuo e sulla società intera; costituiscono uno dei principali fattori di rischio delle malattie cardiovascolari e metaboliche, e come tale vanno affrontati, prima di tutto attraverso la prevenzione, con programmi e iniziative che aiutino la popolazione a effettuare scelte di vita salutari in maniera informata. E’ questo l’obiettivo dell’incontro pubblico a ingresso libero, aperto a tutti, dal titolo “Essere in peso forma: l’equilibrio del corpo e della mente” organizzato dal dottor Francesco Palagiano con le associazioni inner Wheel e Fidapa, in programma sabato 18 gennaio dalle 17,30 presso il Centro Polispecialistico “Janus”, sito in via San Sergio 1 a Sant’Agnello, nei pressi della Farmacia Palagiano, Si discuterà di come raggiungere il peso forma senza inutili stress, di come una giusta alimentazione consenta di mantenere il cuore giovane e di preservare la salute di arterie e vene, e di quali siano le interazioni tra cibo e psiche, grazie agli interventi di illustri esperti del nostro territorio: la biologa nutrizionista Raffaella Balzano, il cardiologo Antonino Coppola, il chirurgo vascolare Cristina D’Esposito e la psicologa dell’età evolutiva Margherita Celentano, che saranno moderati dal pediatra Carlo Alfaro. Concluderà la tavola rotonda l’organizzatore, il dottor Francesco Palagiano. Seguirà la proiezione del film candidato all’Oscar 2002 “Il diario di Bridget Jones” (USA 2001, regia Sharon Maguire), commedia romantica che racconta la vita, in tono umoristico, di una trentenne inglese (l’attrice Renée Zellweger, candidata all'Oscar come miglior attrice protagonista per questo ruolo) afflitta dal sovrappeso e da un rapporto patologico col cibo causati delle sue frustrazioni personali. L’evento prevede l’intervento attivo degli studenti del Liceo Scientifico Gaetano Salvemini che parteciperanno ai lavori della giornata nell’ambito di un progetto “alternanza scuola-lavoro”.

giovedì 16 gennaio 2020

Camera di commercio di Napoli: incentivi a fondo perduto per le Pmi, incontro con De Luca

Napoli - Oggi alla Camera di Commercio di Napoli, sono stati presentati i bandi regionali a fondo perduto per la crescita competitiva di artigiani, commercianti e ambulanti. L’evento ha avuto lo scopo di garantire alle categorie interessate la corretta informazione relativa alla presentazione delle istanze (Avvisi pubblicati sul BURC n.1 del 3 gennaio 2020). “La Regione Campania – ha detto il Governatore della Campania Vincenzo De Luca - è vicina al mondo del commercio. Abbiamo varato misure di sostegno per le piccole e le micro-imprese e per il commercio ambulante. A breve, proprio per sostenere quest’ultima categoria, vareremo una nuova misura per la riqualificazione delle aree mercatali. Parliamo nel complesso di una realtà economica importante, che produce lavoro, reddito, e che soprattutto attraverso le piccole attività, contribuisce ad animare e a rendere più vivibili tanti spazi dei nostri comuni e dei nostri quartieri, che altrimenti sarebbero abbandonati. La nostra iniziativa a favore del commercio è, quindi, una scelta strategica. E per questo governo regionale, le famiglie e le imprese vengono prima delle bandiere di partito”, ha concluso De Luca. Lo stanziamento è di 25 milioni di euro.
 

Il 2020 sarà l'anno della Garbo, grazie al nuovo romanzo di Raffaele Lauro

di Carlo Alfaro

Sorrento - Grazie a Raffaele Lauro, che ha scelto di dedicarle il suo prossimo, attesissimo romanzo, che uscirà nell’estate 2020, per la Golden Gate Edizioni, Greta Garbo, icona incontrastata della storia del cinema, appellata “La Divina” per il suo fascino quasi soprannaturale, sarà la protagonista quest’anno di importanti eventi incentrati sul suo mito. “Il Mistero Garbo. L’altra Greta. L’elogio della solitudine. (1942-1990)” è il titolo del romanzo di Lauro, scrittore fertile e noto per la sua unica capacità, nelle biografie, di svelare la storia dell’anima dei personaggi che racconta. Il lavoro di Lauro punterà a narrare Greta Garbo come donna e non come mostro sacro della storia del cinema mondiale, partendo da quando, nel 1942, a soli 36 anni, nel fulgore della bellezza fisica, della maturità artistica e del successo mondiale dei film da lei interpretati, anche dopo l’avvento del sonoro, la Divina per eccellenza si ritira improvvisamente e definitivamente dai set cinematografici di Hollywood. Non tradirà mai, fino alla morte (1990), a 85 anni, l’opzione per la riservatezza, rifiutando nuove proposte anche da parte di grandi registi e rifuggendo per sempre i riflettori.
 

ShedirPharma Folgore Massa: battere l' Atripalda

Tra i protagonisti del blitz al PalaErrico c'è sicuramente Bruno Borghetti, efficace in attacco e solido in ricezione, offrendo sempre più sicurezza al roster guidato da Nicola Esposito. I progressi sono frutto del lavoro quotidiano, così come del supporto di alcuni supporters speciali. 

Il 2020 si è aperto come si era chiuso il 2019: una vittoria sul campo di Pozzuoli, l’ottava meraviglia consecutiva per continuare a sognare

“Abbiamo fatto una bella prestazione di squadra, ma soprattutto conquistato 3 punti importanti espugnando l’ostico palazzetto flegreo. Pur dovendo rinunciare a due elementi di assoluto valore, Pozzuoli ha giocato una buona gara, servendo in maniera consistente e mettendoci spesso in difficoltà. Nel corso del match abbiamo lavorato molto bene, ed il successo è stato una logica conseguenza”

La Folgore ha vinto da grande squadra. Pur mostrando qualche alto e basso, la squadra è sempre venuta fuori alla distanza, conquistando la vittoria senza cedere né punti e né set.

“È andata esattamente così. Siamo partiti con il freno a mano tirato, non riuscendo ad esprimerci al massimo delle nostre potenzialità, e questo ha un po’ pesato sul nostro gioco. Man mano abbiamo iniziato a mostrare più pazienza, difendendo ed attaccando in maniera più efficace rispetto a quanto fatto nel primo set. Sappiamo di poter fare ancora meglio, ma con esperienza abbiamo messo in cascina 3 punti davvero preziosi”.

mercoledì 15 gennaio 2020

Crollo in via Lavinola: il Parco scriverà alla Regione per la messa in sicurezza

Via Lavinola
Necessario un milione di euro per la progettazione e opera dei lavori

Piano di Sorrento - Si è tenuto questa mattina presso il Comune di Piano di Sorrento l’incontro tra il sindaco Vincenzo Iaccarino e i responsabili del Parco Regionale dei Monti Lattari. Sul tavolo la questione legata a via Lavinola, strada di collegamento tra il comune di Piano e la frazione di Arola nel territorio di Vico Equense, franata lo scorso dicembre e interdetta al traffico veicolare. La parte superiore della strada, che sale lungo la montagna, ricade nel territorio del Parco. Quest’ultimo si è reso disponibile a intercedere presso la Regione perché i lavori di messa in sicurezza vengano conclusi con lo stanziamento dei fondi necessari per avviare anche l’ultimo lotto di lavori. “La frana del 17 dicembre ha messo in seria difficoltà i residenti della zona, dopo lo stanziamento dei fondi necessari per risolvere in somma urgenza le criticità del costone e liberare la strada, sarà necessaria un’opera capillare per la messa in sicurezza dell’intero tratto. Siamo consapevoli della necessità di mettere in campo quanto prima una fase progettuale e poi operativa”. Queste le parole di Tristano Dello Joio presidente del Parco Regionale dei Monti Lattari che assieme agli altri parchi della Regione ha avuto la gestione delle aree protette ricadenti ognuno all’interno della propria perimetrazione. Una decisione necessaria per Palazzo Santa Lucia, fatta con la delibera del 30 dicembre 2019 che ha evitato l’attivazione della procedura di infrazione comunitaria. La Direttiva 92/43 CEE “Habitat” impone infatti, l’affidamento dei siti solo alle aree protette, e prevede la redazione del piano di gestione dei Siti di Importanza Comunitaria (Sic), delle Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e delle Zone di Protezione Speciale (ZPS) della Rete Natura 2000.

Ospedale unico, pubblicato bando per la progettazione

Ospedale di Vico Equense
Vico Equense - E’ stato pubblicato, sul sito di Soresa, il bando per la realizzazione del nuovo “Ospedale unico della Penisola sorrentina e della Costiera amalfitana”. Soresa spa, in qualità di Centrale di Committenza, ha pubblicato, sul proprio portale www.soresa.it, gli atti della gara relativa all’affidamento dei servizi di “progettazione, direzione lavori e coordinamento della sicurezza” per conto della Stazione Appaltante che è la ASL Na 3 sud. L’importo della gara, che sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, è pari ad €5.641.081,15. Il costo complessivo dell'opera è di 65 milioni di euro (fondi edilizia sanitaria ex articolo 20 sbloccati con il raggiungimento dell'equilibrio di bilancio). I Comuni coinvolti sono Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant'Agnello, Sorrento, Massa Lubrense e Positano. Tale intervento è inserito nel programma di investimenti previsto dall’Accordo di Programma ex art. 20 legge 67/1988 (Edilizia sanitaria) sottoscritto da Regione Campania e Ministeri della Salute e dell’Economia e Finanze nei mesi scorsi. L’aggiudicatario avrà 240 giorni naturali per l’espletamento del lavoro. Le offerte potranno essere presentate entro e non oltre il 16 marzo 2020. L’ospedale unico della penisola sorrentina occuperà il posto di quelli di Vico Equense e Sorrento e sarà realizzato a Sant’Agnello. Il progetto prevede 200 posti letto, 70 in più rispetto a quelli al momento disponibili tra Sorrento e Vico Equense. Non solo. A Sant'Agnello saranno trasferite le unità di chirurgia, rianimazione, ortopedia e cardiologia con terapia intensiva. A ciò saranno aperti altri reparti tra cui pediatria infantile, ostetricia e ginecologia, oculistica e nefrologia. Il piano prevede anche posti di osservazione breve e medicina d'urgenza, un parcheggio interrato e l'area di decollo e atterraggio delle eliambulanze. Che cosa ne sarà dei nosocomi di Vico Equense e di Sorrento? Il primo, dopo l'apertura dell'ospedale unico a Sant'Agnello, dovrebbe ospitare pronto soccorso, ambulatori e uffici dell'Asl. Il secondo potrebbe essere venduto per ricavare i fondi necessari per coprire l'intero costo dell'ospedale unico che dovrebbe aggirarsi sui 110 milioni.

Domani sera Vico Equense protagonista su Masterchef

Antonino Cannavacciuolo e Gennaro Esposito
Vico Equense - Grande attesa a Vico Equense per la puntata di ‘Masterchef Italia 9’ in onda domani sera, giovedì 16 gennaio, su Sky Uno e registrata in città lo scorso 4 giugno. Il famoso format televisivo che vede gli aspiranti chef sfidarsi a colpi di ricette prevede per ogni puntata una “prova in esterna” nel corso della quale i concorrenti sono ospiti di location particolari. E domani sera, nel corso della quinta puntata verrà trasmessa proprio la prova in esterna ospitata alla marina di Aequa in occasione del «Cammino di Seiano», nell'ambito di «Festa a Vico». A fare da padrone di casa, lo chef Gennaro Esposito, che ha partecipato alla trasmissione. Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli e Bruno Barbieri, i tre giudici che guidano Masterchef, uno dei cooking show più amati e seguiti dal pubblico. Per tutti gli appassionati di cucina dunque l’appuntamento con Vico Equense è per domani sera alle 21 e 15, su Sky Uno. Ennesima e importantissima occasione di visibilità per la Città.

Via Lavinola, costituito un tavolo permanente con il Comune di Piano di Sorrento

Andrea Buonocore e Vincenzo Iaccarino
Il sindaco Buonocore: “La Città di Vico Equense sta facendo la sua parte. Non stiamo a guardare” 

Vico Equense - Giovedì scorso via Lavinola, la strada che collega la zona alta di Vico Equense con il Comune di Piano di Sorrento è stata al centro di un incontro. Seduti intorno a uno stesso tavolo, il Sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore, quello di Piano di Sorrento, Vincenzo Iaccarino, e gli assessori Gennaro Cinque (Vico Equense), Pasquale D’Aniello e Sergio Ponticorvo (Piano di Sorrento). Si tratta di un’arteria che rappresenta uno snodo di mobilità significativo tra i due comuni, sia per il traffico ordinario, sia in condizioni di emergenza, rappresentando una delle poche alternative allo stallo della statale Sorrentina 145. Sulle polemiche montate sui social in cui si contesta la totale assenza del Comune di Vico Equense, il primo cittadino chiarisce: “Si è deciso di instaurare un tavolo permanente su questa problematica. Non stiamo con le mani in mano, - sottolinea il Sindaco Buonocore – ma si sta lavorando in sinergia con il Comune di Piano di Sorrento su due fronti”. La strada è stata interessata da una frana lo scorso 17 dicembre e i danni si sommano a quelli degli anni passati quando nessuno si è premurato di intervenire. Notevoli le difficoltà, poichè l’arteria serve migliaia di famiglie, che ogni giorno devono raggiungere la penisola sorrentina e la costiera amalfitana per motivi di lavoro. “La prima necessità è attuare gli interventi più urgenti. Questa strada – continua Buonocore – è una valvola di sfogo importantissima, e con il Comune di Piano si è deciso di intervenire in due direzioni: prima sarà pulita, con l’eliminazione del materiale che potrebbe distaccarsi e dove dovesse rendersi necessario saranno installate delle reti di contenimento. Servirà poi un ulteriore intervento per ripristinare la sicurezza stradale della via, sul quale ci stiamo già muovendo”.

Capri. Un successo la petizione per l'elisoccorso

Capri - E' stata un successo la petizione on line lanciata nei giorni scorsi (http://chng.it/C8wJXKwC) perché, dopo la tragica morte di una signora di Anacapri avvenuta a dicembre, sia al più presto risolto il problema dell'elisoccorso di Capri. In meno di una settimana, l'appello lanciato dall'Unione Nazionale Consumatori, delegazione isola di Capri, perché sia individuata un'area alternativa all'eliporto di Damecuta per il servizio di elisoccorso 118, ora distante oltre sette chilometri dall'ospedale, ha già raccolto oltre 2.600 firme. "Considerato il numero di abitanti effettivi dell'isola di Capri, si tratta di una grande successo di partecipazione, grazie alla collaborazione della società civile" commenta l'avv. Teodorico Boniello, dell'Unione Nazionale Consumatori, delegazione isola di Capri. "Anche se chiuderemo la petizione sabato, abbiamo deciso di inviare oggi stesso le firme già raccolte a chi deve urgentemente risolvere questa situazione intollerabile, ossia Regione, Asl e Comuni. In particolare le abbiamo inviate al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, ai Sindaci di Capri e Anacapri Marino Lembo e Alessandro Scoppa, al Direttore Generale dell’Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva e al Presidente del Porto Turistico Raffaele Ruggiero. La popolazione dell'isola di Capri, infatti, non può più aspettare, considerato questa proposta l'avevamo già stata avanzata alla Conferenza dei Servizi dell’11.9.2019" conclude Boniello. Attualmente l’elisuperficie di Damecuta ad Anacapri è raggiungibile, con ambulanza, solo passando dal centro storico di Anacapri, percorrendo una strada con tantissime curve e tornanti, spesso molto trafficate. In media, per raggiungere l’elisuperficie, occorrono 20 minuti, un tempo troppo lungo per chi è gravemente ammalato.

Musica. Sorrento Incontra, quattro artisti per il concerto di chiusura

BamBi
Francesco Di Bella, Alfonso Bruno, Cyrus e BamBi ospiti sabato 18 gennaio, ore 19, teatro comunale Tasso 

Sorrento - La rassegna Sorrento Incontra, edizione invernale, chiuderà il sipario il 18 gennaio, alle ore 19, al teatro comunale Tasso, (ingresso libero) con quattro ospiti: il cantautore Francesco Di Bella accompagnato da Alfonso Bruno, il rapper Cyrus e la cantante rumeno-partenopea BamBi. Poeta e musicista, ex frontman dei 24 Grana, Di Bella è un interprete unico ed autentico della scena “alternativa” italiana, autore dell’onda che dalla fine degli Anni ’90 ha dato vita alla nascita del rock d’autore contemporaneo. Con lui, sul palco Alfonso Bruno e la sua chitarra. Ad aprire la serata, saranno Cyrus, giovane promessa dell’hip-hop nostrano e BamBi, talentuosa cantautrice nata a Bucarest ma cresciuta a Napoli. Sorrento Incontra si avvale della direzione artistica del regista e coreografo Mvula Sungani, è promossa dal Comune di Sorrento, guidato dal sindaco Giuseppe Cuomo, in collaborazione con la Fondazione Sorrento, ed è organizzata da Arealive e CRDL.

Alfano, supplettive: “appuntamento affrontato con grande disordine”

Gioacchino Alfano
Gioacchino Alfano ex sottosegretario alla Difesa (governi Letta, Gentiloni e Renzi) è stato eletto deputato 4 volte, dal 2001 al 2018. Alle ultime Politiche era candidato per il centrosinistra nel collegio senatoriale uninominale Campania 7, dove il prossimo 23 febbraio si torna a votare per la morte del senatore 5Stelle Franco Ortolani. Uno dei suoi avversari fu proprio Alfano, che oggi sul quotidiano Metropolis conferma di non essere stato proprio interpellato per una eventuale ricandidatura, ma anche per riallacciare un discorso politico. All’epoca si candidò con Alleanza Per I Territori, un tentativo di mettere insieme i cattolici moderati che non si riconoscono nella destra populista, né tanto meno nella sinistra radicale. Un progetto che il PD guardava con molto interesse. Nel frattempo sono cambiati due governi, e gli scenari politici sono molto diversi. “Le suppletive – spiega Alfano - rappresentano un primo banco di prova importante, perché precedono di poco le Regionali. Quello che si fa - o non si fa - adesso, inevitabilmente avrà delle ripercussioni sulle prossime alleanze per le Regionali. Invece questo appuntamento è stato affrontato con grande disordine, senza una visione non dico a medio o lungo termine, ma nemmeno a breve”. Nei giorni scorsi su Il Fatto Quotidiano a una domanda secca: “ha aderito al disegno di Pomicino?” La risposta è stata altrettanto secca: “no! Credo che prima delle regionali bisognerebbe porsi il tema di come affrontare le suppletive al Senato del 23 febbraio. Da lì si capiranno molte cose”.

martedì 14 gennaio 2020

Piano di Sorrento, iniziati i lavori in via Lavinola. Il Sindaco Iaccarino: “Siamo solo all’inizio”

Via Lavinola
Piano di Sorrento - Cominciati i lavori in via Lavinola a Piano di Sorrento. La strada, che consente un rapido collegamento tra la zona alta di Vico Equense e il centro di Piano di Sorrento, era stata interessata da una frana lo scorso 17 dicembre. Notevoli i disagi e le proteste dei residenti, che hanno più volte sottolineato la necessità di un intervento immediato, poichè l’arteria serve migliaia di famiglie. Oggi, il Sindaco di Piano di Sorrento, Vincenzo Iaccarino, ha postato sul suo profilo alcune foto dell’inizio dei lavori di messa in sicurezza, che consistono per il momento, così come scrive il Primo cittadino, in tre punti:
1) Ispezione pulizia e disgaggio della parte di materiale friabile non coeso e minacciante imminente pericolo di distacco.
2) Taglio della parte arborea ed arbustizia lasciando in situ gli apparati radicali che coadiuvano nel contenimento della parte corticale.
3) Eventuale stesura di rete laddove dovesse rendersi necessario nella misura e contenimento dell’importo a disposizione.

Beni culturali: Campania, nobili aprono dimore storiche

Masseria Astapiana Villa Giusso a Vico Equense
30 ville abitate ma visitabili la domenica in cinque province 

Castelli, ville, palazzi in tutta la Campania ancora abitati dalle famiglie d'origine apriranno al pubblico ogni ultima domenica del mese. E' "Domeniche in Dimora" l'iniziativa che coinvolge circa trenta siti con aperture straordinarie e visite guidate per un progetto promosso e realizzato dalla Regione Campania con la SCABEC in collaborazione con l'Associazione Dimore Storiche Italiane (Adsi). "Abbiamo accolto e sostenuto - sottolinea Teresa Armato, vicepresidente della Scabec - questa iniziativa dell'ADSI perché è un affasciante modo per conoscere non solo l'arte ma anche la storia e la cultura dei nostri territorio. L'originalità, sperimentata già durante le Universiadi con le delegazioni straniere, è data anche dall'accoglienza fatta dagli attuali proprietari di queste dimore, che quasi nella totalità dei casi appartengono ancora alle stesse famiglie che l'hanno realizzate". "La nostra associazione - ha spiegato la presidente regionale di ADSI Marina Colonna - sostiene e promuove un immenso patrimonio, che sebbene appartenga ai privati è di fatto un patrimonio culturale e storico di tutti.
 

La mostra sui Valloni di "Aria Nuova" fa tappa all'istituto Comprensivo "Sorrento"

Inaugurazione mercoledì 15 gennaio 2020 ore 14:30 

Sorrento - Mercoledì 15 gennaio alle ore 14:30 verrà inaugurata la mostra "I Valloni della Penisola Sorrentina" presso l'Istituto comprensivo statale "Sorrento". Si tratta della settima tappa del reportage fotografico inserito nell'ambito del progetto didattico dell'associazione Aria Nuova Piano di Sorrento, presieduta da Michele Guglielmo, frutto del sopralluogo nelle falesie tufacee effettuato da Vincenzo Ruggiero e Luigi De Pasquale. La mostra, partita da Villa Fondi in concomitanza con il Convegno dedicato ai Valloni, ha infatti coinvolto due plessi della scuola media statale "Carlo Amalfi", il liceo classico linguistico e delle scienze umane "Publio Virgilio Marone" e l'istituto superiore polispecialistico "San Paolo", oltre ad essere inserita nel percorso della manifestazione "Meta Portoni Aperti". Ora saranno gli alunni dell'Istituto comprensivo statale "Sorrento" a scoprire da vicino caratteristiche, risorse e problematiche ambientali correlate ai canyon della penisola sorrentina. «Abbiamo aderito al progetto già dallo scorso anno - afferma la Dirigente scolastica Dott.ssa Daniela Denaro - ed accogliamo la mostra con entusiasmo perché consentirà a tutti gli alunni di conoscere meglio questa realtà unica del nostro territorio rappresentata dai valloni sensibilizzandoli alle problematiche ambientali. Inoltre con la mostra la scuola si apre a tutta la cittadinanza e non solo ai genitori dei nostri alunni e i nostri ragazzi faranno da piccole guide trasformando le conoscenze acquisite in competenze».
 

A Sorrento l’iniziativa di anteprima del Salvemini 2020 “Spunti di riflessione per la Generazione Greta. Verità e demistificazioni sul cambiamento climatico”


Giovedi 16 gennaio dalle 10 e 30 al Teatro Tasso il primo dei Salvemini Speech – Speciale 50 con l’ex salveminiano Giuseppe Aulicino per parlare della salute del Pianeta Terra. Il Liceo Scientifico della costiera sorrentina diventa il primo istituto superiore del territorio plastic free con la distribuzione delle prime 1000 borracce in edizione limitata per il cinquantesimo anniversario 

Sorrento - Riscaldamento globale, lotta all’inquinamento e azioni concrete per la tutela del pianeta da Greta Thunberg agli adulti del futuro: saranno questi alcuni dei temi al centro dell’iniziativa “Spunti di riflessione per la Generazione Greta. Verità e demistificazioni sul cambiamento climatico” che si terrà giovedi 16 gennaio dalle ore 10 e 30 al Teatro Tasso di Sorrento (Piazza S. Antonino) come iniziativa di anteprima delle celebrazioni del “Salvemini 2020”, il 50esimo anniversario dalla fondazione del Liceo Scientifico Statale Gaetano Salvemini al servizio dei giovani della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri. Relatore d’eccezione sarà una delle eccellenze umane e professionali formatasi tra i banchi dell’Istituto: Giuseppe Aulicino, diplomato classe 2000, docente e ricercatore universitario in scienze polari e unico scienziato italiano nella nuova spedizione internazionale in Antartide, guidata dal Sud Africa e in partenza a febbraio, per lo studio del cambiamento climatico. Interverranno, in apertura, il Presidente del Comitato Organizzatore Salvemini 2020 Gianluigi Cioffi Stinca, il Dirigente Scolastico Patrizia Fiorentino e il Sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo.
 

Abbac Penisola Sorrentina. Marcello Coppola nuovo responsabile territoriale

Agostino Ingenito e Marcello Coppola
Sorrento - Marcello Coppola è stato nominato nuovo responsabile dell’Abbac della Penisola Sorrentina all’indomani delle dimissioni di Sergio Fedele che ha lasciato l’associazione diretta da Agostino Ingenito per fondare una nuova Associazione, Atex, che rappresenta il settore extralberghiero. La scelta di Coppola è stata diretta ad affidare la rappresentanza di un settore in forte crescita nell’area costiera a un manager esperto dell’accoglienza in campo turistico. Queste le sue dichiarazioni affidate a un post su facebook: “L’inizio di un nuovo progetto è sempre ricco di stimoli ed idee – sottolinea Coppola – Il riconoscimento di un ruolo è sempre carico di aspettative e stima che non devono mai essere disattese. Tutto il mio impegno e la mia esperienza saranno a disposizione degli associati: “formazione”, “informazione” e “dialogo” saranno i pilastri del mio mandato. Un sentito ringraziamento al presidente Agostino Ingenito per la fiducia e l’opportunità. Al lavoro!“

Sorrento. 50° anniversario Liceo Salvemini. Rileggere il discorso di Raffaele Lauro "L'attualità di Gaetano Salvemini: i vecchi e i nuovi nemici della democrazia"

Sorrento - Nell’imminenza della cerimonia celebrativa del 50° Anniversario del Liceo Scientifico Statale “Gaetano Salvemini” di Sorrento, che si terrà il prossimo sabato 18 gennaio, alle ore 10.00, presso il Teatro delle Rose di Piano di Sorrento, alla quale interverrà lo scrittore Raffaele Lauro (www.raffaelelauro.it), in qualità di ex docente di Storia e Filosofia del Liceo, può essere di interesse, in preparazione dell’evento, rileggere l’intervento, tenuto, il 19 maggio 2007, al Teatro Tasso di Sorrento, dell’allora prefetto Lauro, Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura. Il discorso, dai toni profetici, sul tema “L’attualità di Gaetano Salvemini: i vecchi e i nuovi nemici della democrazia”, rivolto ai docenti e agli studenti delle Scuole Superiori della Penisola Sorrentina, fu pronunziato in occasione del 50° anniversario della scomparsa di Gaetano Salvemini, storico antifascista, “maestro di libertà e di democrazia”, avvenuta il 6 settembre 1957 al Capo di Sorrento. “La politica, secondo il Salvemini – sottolinea Lauro nel citato discorso – deve proporre ai giovani orizzonti ideali, essere guida civile del nostro Paese e non lasciarsi condizionare dal sistema economico. Deve garantire libertà e opportunità a tutti. Deve fissare regole, anche elettorali, veramente democratiche, e lasciare, poi, che il merito faccia il suo corso: solo così non si verificherà più la fuga dei cervelli e sarà possibile la formazione di élite adeguate ai tempi ed espressione della mobilità sociale. Non si può esaltare acriticamente il mercato e le privatizzazioni, se la politica, poi, rimane vincolata al carro degli interessi di parte. Il liberismo non è il liberalismo!”.

Il Riformista: da oggi Marco Demarco alla guida del dorso napoletano

Napoli - Da oggi, 14 gennaio 2020, è in edicola l’edizione napoletana de Il Riformista. Direttore editoriale del dorso partenopeo, da 12 pagine, è Marco Demarco, ex direttore del ‘Corriere del Mezzogiorno’. Accanto all’edizione cartacea, il giornale ha anche un sito che va ad arricchire l’edizione online nazionale, con un portale calato direttamente nella realtà napoletana. Il Riformista edizione Napoli ha una redazione composta per lo più da 30 enni, tutti, come fa sapere lo stesso Demarco, «provenienti dalla Scuola di Giornalismo del Suor Orsola Benincasa».

lunedì 13 gennaio 2020

Fa tappa a Vico Equense il “giro d’Italia” a piedi dell’alpino friulano Elio Brusamento

Il sindaco Buonocore ed Elio Brusamento
La sua impresa è cominciata il 25 aprile scorso e si concluderà nel 2021 

Vico Equense - Il sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore, ha accolto Elio Brusamento, che sta compiendo il giro d'Italia a piedi. Nativo di Padova, ha già attraversato il Friuli, il Veneto, la Lombardia e la Val D’Aosta, prima di ridiscendere lo Stivale passando per Liguria e Toscana. A Livorno si è poi imbarcato per la Sardegna, incamminandosi per oltre 40 giorni lungo le sue coste. Poi il Lazio, e l’approdo in Campania. Il progetto è stato messo a punto con l’aiuto di un amico appassionato di camminate, realizzando le mappe e ricopiato di persona i numeri di telefono dei comuni, delle associazioni di volontariato e di tutte quelle strutture che potessero ospitarlo. Tredicimila chilometri con uno zaino di circa 30 chilogrammi sulle spalle, con l'unico intento di dimostrare che gli italiani sono ancora un popolo accogliente. Partito dal comune di Muggia (Friuli-Venezia Giulia) lo scorso 25 aprile, Brusamento, in pensione e senza più legami a eccezione di un figlio che vive in Veneto, ha preventivato di ultimare il suo viaggio a Udine, in piazza della Libertà, dopo aver attraversato 600 comuni. Dopo aver venduto tutto, ha iniziato una nuova vita. Con sé solo uno zaino, tre paia di scarpe, una tenda e poche altre cose. Percorre l'Italia in nome della libertà, spendendo al massimo 20 euro al giorno, e sta scrivendo un libro per raccontare la sua esperienza, raccogliendo foto delle città che attraversa. Brusamento, questo pomeriggio, nel Museo Antonio Asturi a Vico Equense ha incontrato il Primo cittadino, accompagnato da due guide d'eccezione, Nino Aversa e Danilo Somma (Sorrento Coast Experience). Domani si recherà sul monte Faito, a Santa Maria del Castello e al Museo dell’arte casearia “Fernando de Gennaro” a Pacognano. L’ex alpino mercoledì riprenderà il suo cammino, con alcuni oggetti in più nello zaino: un testo sulle passeggiate del territorio vicano, di due giovani archeologi, Antonio Vanacore e Valeria Bava, e un altro sul Maestro del colore Antonio Asturi. Libri che leggerà nel corso del suo personalissimo viaggio “Tra le terre di confine”, così ha ribattezzato la sua impresa, che si concluderà non prima di febbraio del 2021

.

Shedirpharma Folgore Massa, ottava vittoria consecutiva

Massa Lubrense - Sale a quota otto la striscia di vittorie consecutive targate Folgore Massa, che nonostante qualche calo di tensione all’interno dei singoli set, riesce sempre a ricompattarsi nei momenti cruciali per conquistare l'intera posta in palio sul campo di Pozzuoli. Una vittoria fondamentale in ottica fase nazionale di Coppa Italia, e preziosissima poichè il PalaErrico era un impianto rimasto ancora inviolato con gli uomini di coach Cirillo reduci da 3 vittorie in altrettante gare davanti al proprio pubblico.
In doppia cifra Leonardo Lugli, autore di 17 punti, quindi Paul Ferenciac (14, devastante dai 9 metri con ben 6 ace) e Borghetti (10). Grande intensità a muro con Deserio che vince il duello personale con Sartirani (5-3).
A due giornate dal giro di boa, il roster costiero occupa il terzo gradino del podio a pari merito con Marigliano, a 2 punti dalla capolista Galatina che riposerà nel prossimo week.end.
Nicola Esposito parte con capitan Aprea in diagonale con Lugli, Ferenciac e Borghetti in banda, Sartirani e Deserio centrali, Denza libero. I flegrei rispondono con Coppola/Saggiomo, Giordano/Palumbo, Saccone/Cesario, Vacchiano libero.

La Pizzeria Carmnella vi aspetta il 15 gennaio per "PizzaFritta&Champagne"

Napoli - Gli appuntamenti del mercoledì presso la pizzeria Carmnella riprendono con nuove proposte golose: mercoledì 15 gennaio, dalle 19.30 alle 23.00, sarà la volta di “PizzaFritta&Champagne”. E se pensante che l’abbinamento non sia “Tropponapoletano”, potete ricredervi leggendo il menu ideato dal maestro Vincenzo Esposito: entrée sfizioso con polpettine al sugo del ragù verace napoletano; casatiello tradizionale; a seguire, una pizza fritta a scelta tra le proposte del nostro maestro, il tutto accompagnato da un flûte di pregiato champagne. Formula a 15 Euro. “La passione per il mio lavoro e la curiosità mi hanno sempre portato a sperimentare, scoprire, provare nuovi abbinamenti” - ha dichiarato Vincenzo Esposito – quella che oggi chiamano “fusion” noi napoletani ce l’abbiamo nel DNA e, allora, “Pizza Fritta & Champagne” mi è sembrata, da subito, una combinazione vincente.”

Dinamo Sorrento. Prima sconfitta del 2020

Foto: Elisabetta Palomba
Sorrento - Non basta il 13° centro stagionale di Anna Catapano per invertire il trend negativo e conquistare il primo successo stagionale contro la bestia nera Spartak San Nicola. Le rossonere guidate dal coach Di Dato disputano una partita maiuscola dove non si vedono per nulla i 6 punti che distanziano la Dinamo Sorrento dalla seconda forza del campionato. Il match si mantiene a lungo sul filo dell’equilibrio, con le padrone di casa che passano meritatamente in vantaggio, ma si vedono raggiungere da una giocata individuale firmata Moraca nelle battute finali della prima frazione di gioco. Il roster sorrentino non si dà per vinto, ribatte colpo su colpo, per poi dover soccombere sull’irresistibile azione personale di Gonzalez. Le statistiche rivelano come il risultato più giusto sarebbe stato senza ombra di dubbio il pareggio, ma la panchina più lunga a disposizione del mister sannicolese ha giocato un ruolo fondamentale, nel momento in cui la maggiore benzina e la diversa freschezza atletica nei momenti cruciali diventavano decisive per mettere in cassaforte tre punti di platino. Lo Spartak San Nicola conquista così il terzo successo in altrettanti scontri diretti stagionali, ma mai come nella struttura santanellese si è vista una gara avvincente dove l’intensità rossonera ha annullato il gap tecnico ed economico con le rivali. Prima fase di studio con le squadre che scendono in campo un po’ contratte, ma la prima occasione è di marca ospite con Scermino che deve superarsi per respingere un’insidiosa conclusione dalla distanza sugli sviluppi di un angolo. La replica rossonera non si fa attendere, e capita sui piedi di Bosco lesta nel recuperare un gran pallone, senza però riuscire ad inquadrare lo specchio da buona posizione. Preme la Dinamo e prima Castellano mette i brividi con una velenosa rasoiata, poi Catapano sfiora il vantaggio con la sfera beffardamente rotolata via a un passo dal palo più lontano.
 

Luigi, scomparso tre anni fa

Luigi Celentano
Meta - «Non smettete di cercare Luigi Celentano. Se c'è qualcuno che sa o che ha visto qualcosa lo dica subito agli investigatori». L'ennesimo appello arriva a quasi tre anni dalla scomparsa del giovane di Meta. A farlo sono i fondatori della pagina Facebook “Luigi Celentano ricerca attiva” che riunisce quasi 1.500 persone di cui alcuni amici e conoscenti del ragazzo di Meta. Luigi fu avvistato l'ultima volta nella notte del 12 febbraio 2017, a Vico Equense. Quella sera incontrò uno zio, poi non si è saputo più nulla. Da allora è iniziato un mistero su cui indaga la Procura di Torre Annunziata che ipotizza comunque un allontanamento volontario. A quasi tre anni dalla sparizione, del ragazzo non si hanno purtroppo notizie. Nel frattempo continuano le ricerche. Poche le certezze. Tipo quella dell’ultimo avvistamento avvenuto nel cuore della notte. Luigi uscì di casa e decise di raggiungere i suoi zii a Vico Equense. Di lui però da quel momento non si hanno più notizie. Eppure, stando a quanto segnalato da familiari e amici, che hanno anche creato il gruppo Facebook “Luigi Celentano ricerca attiva”, il profilo social di “Gigino Wifi“, così come veniva chiamato in Costiera, continua ad essere ancora aperto. La trasmissione “Chi l'ha visto?”, l’anno scorso ha intercettato il padre, che all'epoca era in carcere e che si diletta nella cartomanzia. Per il genitore qualcuno ha traumatizzato Luigi, che potrebbe anche essersi fatto male scappando.