martedì 28 marzo 2017

Itarella e le altre storie…Pulizie di Primavera

Itarella
di Filomena Baratto

Vico Equense - “Con questo sole, devo stare sempre buttata in un treno, su e giù per l’Italia. Mo il dottore, mo Annuccia, e poi il fratello…Da quando c’è il treno veloce anche le faccende sono aumentate, della serie la fame vien mangiando!” E’ bello viaggiare e in poche ore stare a destinazione! Lo spazio si è accorciato Itarè. Adesso, di mattina stai a Firenze e di sera a Napoli. Così al ritorno potrai fare anche il cambio di stagione, ormai è primavera”, le dice l’amica che viaggia sempre con lei” “Le pulizie? Casa mia è un gingillo, una bomboniera, la polvere non la vedi nemmeno con la lente d’ingrandimento. Sui mobili puoi metterci la pizza e mangiarla!” Non esagerare Itarè, le pulizie sono anche il cambio di stagione, abiti da prendere e posare, portare in lavanderia. Il sole ci fa spogliare. “Uffff…cominciamo! Chi vo’ o bermuda e chi a maglietta, gli zoccoli e il pulloverino, la Tshirt…intanto devo tirare giù le scatole, prendere la scala, e poi lavare e stirare, insomma, ‘na faticaaaa” “Piano, piano, non avere fretta!” “Ma che dici piano piano, oggi è tutto di fretta, amma fa’ ambress tutte cose! Na’ vota e pulizie erano belle. Si buttava tutto fuori ai terrazzi e si lavava, si sciacquava, si asciugava. Mo’ attenta qua e attenta là, nun buttà l’acqua abbasc, né scrotolliare la tovaglia giù e poi le piante, non devono respirà: terreno, filino d’erba e acqua dai vasi è robba nosta, giù manco l’ombra. A signora del primo piano “ammoscia” anche per la goccia d’acqua e l’altro giorno abbiamo fatto una questione per una briciola di pane trovata sul suo lenzuolo, e poi la puzza di vernice, a puzza ro pesc, l’odore ro sapone, e a candeggina le brucia o naso…Eh che èèèèèèèè?????? Nun se po manco cchiù fa na pulizzata comme dio a cummanna! E poi, alle cinque puoi fare rumore, devi fare presto a tirare i panni da fuori che la signora del piano di sopra altro che candeggina, consuma i litri di acido e crede che quello pulisce tutto!” Ma le pulizie di primavera, Itarella, si fanno in compagnia, non da sola come le faccende di casa. “E dove le vedi tutte queste persone per compagnia?
 

Vuole vendere la barca a Sorrento ​il figlio lo prende a bottigliate

Sorrento - Si oppone alla decisione del padre di vendere la barca ferendo gravemente il genitore con colpi di bottiglie e piatti: è successo ieri sera a Sorrento, dove la Polizia ha arrestato un uomo di 48 anni con le accuse di minaccia aggravata e lesioni personali gravissime. La furibonda lite è scoppiata in serata, tra le mura domestiche, durante la cena: la vittima, che ha 82 anni, è stata colpita più volte dal figlio - in presenza della madre - con qualunque cosa gli capitasse tra le mani. Alla fine ha anche impugnato un coltello da macellaio con il quale ha minacciato di morte il padre. Malgrado le ferite l'uomo si è messo in auto, per recarsi in ospedale, ma è stato raggiunto dal figlio che ha preso a calci e pugni la vettura e, infine, rotto il parabrezza con una pietra. Il 48enne è stato preso dalla Ps nell'abitazione. Sequestrato il coltello, lungo 28 centimetri. La vittima è ricoverata in prognosi riservata in un ospedale di Napoli. (Fonte: Il Mattino)

Dismissione del punto di raccolta di via Scrivanessa, IV Traversa Pigna e zone limitrofe


Massa Lubrense - L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Massa Lubrense, su indicazione della Dottoressa Sonia Bernardo ha inteso estendere il servizio di raccolta differenziata domiciliare “Porta a Porta” in via Scrivanessa, IV Traversa Pigna e zone limitrofe. Tali zone, a causa della particolare percorribilità, erano fino ad oggi servite da un punto di raccolta posto alla diramazione di dette strade con la viabilità principale. L’occasione per incrementare e migliorare il servizio, spiega l’Architetto Antonino Di Palma Direttore Tecnico della Società, è scaturita dall’opportunità prevista dal rinnovo del CCNL di categoria (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro) che prevede un incremento orario per il personale addetto. Ebbene l’attività svolta non avrà alcuna ricaduta economica sull’Ente e quindi sui cittadini, bensì è il frutto di un’attenta rimodulazione e riorganizzazione dei servizi, che prevede l’ottimizzazione di personale e mezzi. Da oggi, le circa trenta famiglie residenti potranno conferire i propri rifiuti all’uscio delle abitazioni senza utilizzare il punto di raccolta finora servito dalla Società Terra delle Sirene S.p.A. (società a totale capitale pubblico). Un ringraziamento è d’obbligo ai dipendenti di Terra delle Sirene che svolgendo coscienziosamente il proprio lavoro hanno espletato tali servizi.

Il Premio Mia Martini al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento

Mia Martini
Venerdì 31 marzo ore 14:00 | “Una voce per Mimì” 4/13 anni e “Nuove proposte” 14/45 anni 

Piano di Sorrento - Sarà il Teatro delle Rose di Piano di Sorrento, sede della School of Rock, ad ospitare in penisola sorrentina il prestigioso Premio Mia Martini, uno dei principali appuntamenti nel mondo discografico, per i cantanti occasione di incontro con operatori artistici e professionali del settore. La manifestazione, indetta dall’associazione Cultura e Spettacolo, farà tappa venerdì 31 marzo con i due concorsi paralleli: “Nuove proposte” per cantanti e gruppi che abbiano un età compresa tra i 14 e i 45 anni; “Una Voce per Mimì” per giovanissimi dai 4 ai 13 anni. «Crediamo nell’arte come veicolo di emozione e fucina di talento - commenta il Direttore artistico della School of Rock Antonio Mirone - e siamo ben felici e orgogliosi di ospitare una kermesse così importante nel panorama nazionale, soprattutto per le nuove generazioni che aspettano e meritano opportunità di visibilità. Rendere omaggio, poi, all’immensa voce di Mia Martini sul palcoscenico del Teatro delle Rose - conclude il Direttore - rappresenta un’ulteriore grande nota di orgoglio in questa collaborazione». I partecipanti potranno presentare richiesta di audizione, oltre a richiedere informazioni presso la sede della School of Rock (ingresso artisti del Teatro delle Rose) fino a giovedì (incluso) dalle 15:00 alle 20:00; oppure telefonare al numero 3385003816; o presentarsi direttamente alle audizioni alle ore 14:00 di venerdì 31 marzo. Le esibizioni dovranno essere rigorosamente dal vivo con l’ausilio di una base musicale da portare su una penna usb. Il brano può essere una cover oppure un brano inedito a discrezione del candidato. I regolamenti integrali di entrambi i concorsi suddivisi per età sono disponibili sul sito www.premiomiamartini.it

Vico Equense. Giornata mondiale della consapevolezza sull'Autismo. Venerdì due convegni

Vico Equense - Ricorrerà il prossimo 2 aprile la Giornata mondiale della consapevolezza sull'Autismo promossa dall'ONU, giunta alla sua X edizione. Sono milioni nel mondo, e migliaia in Italia, le famiglie che hanno a che fare nella vita di tutti i giorni con questo disturbo; nonostante molti studi, non è noto ancora quali siano le cause dello sviluppo dell'autismo. I dati finora prodotti dalla ricerca consentono di avanzare solo ipotesi sull'origine del disturbo e, nell'insieme, non forniscono, al momento, elementi di certezza sulle cause, che restano sconosciute. Le sindromi dello spettro autistico sono fra le più complesse da trattare e richiedono conoscenze e competenze da parte di tutti professionisti coinvolti, non solo, necessitano di consapevolezza, collaborazione e impegno di tutti - genitori, studenti, docenti - per la definizione e realizzazione del progetto di vita. Molte le iniziative in campo a Vico Equense. Venerdì 31 marzo, ore 18.30, nel salone parrocchiale di Massaquano si parlerà di "diritti, autismi e buone pratiche" con Generoso Di Benedetto (Disability Case Manager comune di Eboli - Presidente del Comitato Territoriale DPI CAMPANIA), Gianfranca Auricchio (Neuropsichiatra infantile - Direttrice Sanitaria centro Neapolisanit-Ottaviano), Marisa Gallucci (psicologa centro Neapolisanit – Ottaviano), Luigi Iovino (psicologo centro Neapolisanit – Ottaviano), Danilo Ioimo (volontario Neapolisanit). Sempre venerdì, alle ore 17.00, nella sala delle Colonne alla Santissima Trinità e Paradiso, l’Istituto Comprensivo Costiero ha organizzato un open day “Autismo, spiegami come interagire”. All’incontro-dibattito interverranno: Sergio Martone (vice presidente ACFFADIR), Adriano Tedeschi (presidente Associazione Sindrome di Down e referente osservatorio regionale sulla convenzione ONU), Carlo Alfaro (pediatra), Carmen Cangiano (docente), Debora Adrianopoli (dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Costiero). Al termine sarà proiettato un video informativo USR-Campania “L’autismo attraverso la voce delle emozioni”.

"Il Pd napoletano partito di bande, serve la politica"

Marco Rossi Doria
Intervista a Marco Rossi Doria 

Fonte: Alessio Gemma da La Repubblica Napoli 

“Mi do i pizzichi sulla pancia per iscrivermi al Pd, figuriamoci gli altri. Però dico a chi come me è libero dalla politica: "Mantenete la sfiducia, ne avete diritto. Ma senza politica non andiamo da nessuna parte". Non riusciremmo mai a interloquire con questioni enormi come povertà, trasporto pubblico, credito, inclusione sociale. Pensiamo veramente che solo col privato e la solidarietà ce la facciamo?». Rieccolo Marco Rossi-Doria, maestro di strada, già candidato sindaco a Napoli nel 2006, e da ultimo sottosegretario all'Istruzione del governo Monti e assessore a Roma. È a lui che guarda il ministro Andrea Orlando per coordinare in Campania la campagna per le primarie in vista della scelta del segretario del Pd. "Orlandiano" all'improvviso? «Se Orlando penserà a me, forse perché capisce che non sono uno che fa compromessi sui candidati. Bisogna rischiare, trovare uomini e donne che siano portatori della loro storia, che non hanno capozzielli da seguire. Non ho truppe, non devo dare conto a nessuno nel Pd napoletano, magari sono considerato un ingenuo, perché certa politica predilige la cazzimma. Un metodo che ha portato il Pd a una serie di sconfitte impressionante». Si candida anche lei a fare il candidato della società civile? Ma il Pd napoletano ci ha già provato... «No, attenzione: chi pensa di fare la battaglia interna per rinnovare il partito è destinato alla sconfitta, perché le rendite di posizione nel Pd napoletano sono invincibili. Per selezionare la classe dirigente nel Mezzogiorno bisogna invece capovolgere il paradigma. Penso che le forze che si muovono nella società devono costringere la politica a cimentarsi con la faticosa soluzione dei problemi, con umiltà. Sia chiaro: nessun esponente del Pd napoletano è in condizione di fare un appello alla cosiddetta società civile. La gente non li crede più».
 

Vico Equense c’è…Le verità: video backstage

Dopo la tappa a Venezia il prossimo 27 aprile arriva nei cinema italiani il thriller psicologico Le Verità, opera prima di Giuseppe Alessio Nuzzo interpretata da Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff, Anna Safroncik, Fabrizio Nevola, Maria Grazia Cucinotta, Luigi Diberti, Sergio Solli e Renato Scarpa. Il film è ambientato a Vico Equense.

 

Vico Equense c'è. La cucina è donna…

Vittoria Aiello e Sakai Fumiko
Vico Equense c’è, con una cucina tutta al femminile. Due le iniziative in programma. “Le parole del gusto”, questo il tema della quinta edizione di Cibo a regola d’arte, in scena all’UniCredit Pavillion di Milano, dal 31 marzo al 2 aprile. La kermesse, organizzata dal Corriere della Sera, porta in scena il meglio della gastronomia, con ospiti nazionali e internazionali. Per scoprire come impastare un perfetto babà napoletano, basta seguire i consigli di Vittoria Aiello del ristorante bistellato La Torre del Saracino (domenica 2 aprile, ore 11.30). Mercoledì 29 marzo, invece, al ristorante di Gourmeet in via Alabardieri a Napoli, ci sarà Sakai Fumiko, la chef giapponese che per anni è stata la responsabile di cucina de La torre del Saracino di Gennaro Esposito e oggi sta per aprire un suo ristorante.

Vico e dintorni…

Vico Equense - Oggi sul quotidiano Metropolis ci sono un po’ di notizie che riguardano Vico Equense e dintorni. Partiamo con la promessa fatta dal Governatore Vincenzo De Luca sabato scorso agli stabiesi, durante l’inaugurazione della villa comunale. “Rimetteremo a posto la strada per il Faito”. De Luca, uno che non la manda certo a dire, linguaggio duro e colorito (tanto da ispirare varie imitazioni, a partire da quella di Maurizio Crozza), non spiega come farà, visto che non esiste alcun progetto esecutivo per gli interventi e nemmeno sono stati stanziati dei fondi. I 10 milioni che erano stati concessi per il dissesto idrogeologico del Faito sono andati in fumo nel 2015… Su Vico, invece, tengono ancora banco due notizie. La prima riguarda la riapertura del viadotto del Rivo d’Arco. Si attende la prossima riunione in prefettura con Regione Campania e Anas. Il Comune di Vico Equense sta conducendo una battaglia per snellire la viabilità lungo la statale sorrentina 145. Finora, però, l’unico dato certo è l’assenza degli altri municipi della penisola sorrentina. Il Sindaco Andrea Buonocore, alcuni giorni fa ha detto: “Mi sento isolato dagli altri”… L’altra notizia riguarda il tormentone PD. Un partito che cerca di ritrovarsi dopo le radiazioni e le faide. Se non si hanno comportamenti coerenti, si è fuori… Chi è stato a contatto con Gennaro Cinque è contaminato, dunque merita l’espulsione. Principio che avrebbe dovuto decimare il partito, invece vale soltanto per alcuni … Ora sono tutti renziani, anzi alcuni addirittura più renziani di Renzi che, anche qui a Vico Equense, è in netto vantaggio e vincerà…

Il Buco di Sorrento premiato come miglior sito

Sorrento - Non solo menu deliziosi che affondano le radici nella tradizione sorrentina e partenopea, Giuseppe Aversa, patron de Il Buco di Sorrento, ha voluto il suo sito con un visual dalla spiccata carica emotiva. Un viaggio di esperienza e di conoscenza dove la gastronomia è una parte e si coniuga con la cultura di tutto il territorio. Un viaggio attraverso il quale stimolare tutti sensi, stringere relazioni, creare amicizie, assaporare lo spirito più autentico di una destinazione ad alto tasso di attrattiva, ma che ad uno sguardo attento rivela tanti livelli di conoscenza. E così ha centrato non solo il cuore dei visitatori ma ha riscosso riconoscimenti per la sua comunicazione digitale. Il riconoscimento più prestigioso è stato quello l’Honorable Mention conferita al Buco Website dalla community di Awwwards, la cui giuria è formata dagli Art direcrtor, Digital Designer e Content Curator delle maggiori e migliori agenzie di comunicazione/Web Design del mondo. I giudici hanno preso in considerazione il Design, la User Experience, il Content e la Creatività, ed hanno ritenuto il progetto digitale de Il Buco meritevole della Menzione d'Onore. Un successo ottenuto grazie al supporto di Web Design campani quelli della ”Content&Communication Designer” capitanati da Giuseppe Langella.
 

Metropolis


Angela Celentano: cugina per 3 ore da pm

Maria e Catello Celentano
Avvocato, "Procura vuole ripercorrere le tappe della vicenda" 

Vico Equense - È durato più di tre ore l'interrogatorio di Rosa Celentano, la cugina di Angela, la bambina scomparsa all'età di 3 anni, nell'agosto del 1996, mentre si trovava in gita con la famiglia sul Monte Faito, nel Napoletano. La ragazza, all'epoca dei fatti tredicenne, aveva raccontato nei giorni della scomparsa di Angela di avere sognato - 24 ore prima - che sconosciuti avevano rapito la bambina. Rosa Celentano è stata ascoltata in qualità di persona informata dei fatti dal sostituto della Procura di Torre Annunziata, Sergio Raimondi. Sul contenuto del lungo confronto gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo. Rosa è stata accompagnata dall'avvocato dei genitori di Angela Celentano, Luigi Ferrandino: "La Procura - dice il legale - vuole ripercorrere tutte le tappe della vicenda, alla luce delle novità emerse sul caso della scomparsa di Angela, tenendo conto anche delle sopravvenute tecniche investigative rispetto ai giorni seguenti la sparizione della bambina". (Fonte: Ansa)

Vico Equense - Due iniziative sull'autismo



Circum a rischio: due aggressioni e tre fermi

Ritardi, disagi e paura dopo la biglia lanciata contro il vetro di un treno in corsa 

Fonte: Francesco Gravetti da Il Mattino 

Castellammare di Stabia - Sono tre le persone fermate nella giornata di ieri in due stazioni della Circumvesuviana a causa di aggressioni o atti di violenza: è il segnale che gli episodi di illegalità sulla rete di trasporti che collega Napoli al resto della provincia continuano, ma anche che i controlli delle forze dell'ordine si stanno intensificando e stanno portando risultati. È la stessa dirigenza Eav ad ammetterlo: «La sicurezza resta un tema prioritario, con l'impegno di tutte le istituzioni possiamo superare l'emergenza». I due fatti sono avvenuti in mattinata a Nola e a Castellammare di Stabia. Alle 9 e 32, nella stazione di Noia, un utente ha aggredito l'addetto alla biglietteria che si trova nell'atrio antistante la fermata; prima ha chiesto informazioni, poi ha cominciato a insultare il lavoratore Eav, andando in escandescenze. Infine lo ha assalito, provocandogli anche una serie di ferite su tutto il corpo. Una guardia giurata in servizio nella stazione, ha fermato la furia dell'aggressore, che è stato portato in caserma dei carabinieri, giunti sul posto dopo la chiamata dei funzionari dell'Eav. Passano poco più di tre ore e il fronte della violenza si sposta a Castellammare di Stabia, lungo la linea per Sorrento.
 

Accordi di genere: c`è il bando. La Regione stanzia 10 milioni

Regione Campania - Pubblicata sul Burc della Regione Campania la graduatoria relativa agli accordi territoriali di genere. Previsto il finanziamento (circa 10 milioni di euro) di 50 progetti che favoriranno il percorso lavorativo delle donne attraverso gli strumenti della conciliazione. I progetti, che dureranno due anni, prevedono il raccordo tra soggetti istituzionali e attori sociali per la realizzazione di interventi di conciliazione offrendo, ad esempio, servizi per i bambini (asili nido, campi estivi, ludoteche) e per gli anziani, persone la cui tutela non deve pesare solo sulle donne. Incentivata, tramite i «concilia point», l'attivazione di accordi sugli orari e sull'organizzazione del lavoro con forme di gestione flessibile come banca delle ore, part time, lavoro a domicilio o sperimentazione del telelavoro, partendo dal presupposto che per favorire l'ingresso e la permanenza delle donne a lavoro. Obiettivo: garantire alle donne le stesse chance di carriera a parità di competenze con i colleghi. (Fonte: Il Corriere del Mezzogiorno)

lunedì 27 marzo 2017

Il GAL Terra Protetta avrà una sede a Vico Equense

Palazzo Municipale, via Filangieri
Vico Equense - Il GAL Terra Protetta s.c.a.r.l., avrà una sede operativa nel Comune di Vico Equense. Lo ha stabilito la Giunta comunale del Sindaco Andrea Buonocore, che ha concesso un locale nello storico palazzo municipale di via Filangieri, su richiesta di Giuseppe Guida, presidente della società consortile. “Il GAL – ha detto il Sindaco Buonocore - costituisce un’occasione importante per lo sviluppo del nostro territorio attraverso la promozione dei prodotti locali, delle bellezze del territorio e dei benefici della dieta mediterranea che a Vico Equense trova la sua culla naturale.” Con Decreto Regionale n. 81 del 28/10/2016 è stata approvata la “Graduatoria regionale per la selezione dei GAL e delle Strategie di Sviluppo Locale di tipo partecipativo”. Il GAL Terra Protetta, è stato ammesso con un punteggio di 85/100, ponendosi al 3° posto in graduatoria. Il Gal Terra Protetta ha presentato un Piano di Azione Locale per uno sviluppo condiviso, inclusivo e sostenibile dal titolo “Tradizione e innovazione” con un piano finanziario di circa 8 milioni e mezzo di euro calibrato su due ambiti tematici di intervento: “Turismo sostenibile” e “Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali”. Nei prossimi mesi il Gal sarà impegnato a rendere operativo e concreto il Piano di Azione Locale 2014-2020 con le relative opportunità studiate in questi mesi per lo sviluppo e la promozione dell’area interessata. L’ammontare delle risorse finanziare dovrà essere distribuito nell’arco dei 6 anni di programmazione, all’interno delle aree di competenza, composte da un totale di 22 Comuni distribuiti tra le due Provincie di Napoli e Salerno.

“Premio Biagio Agnes”, domani a Roma “Forum internazionale sul turismo” con i primi riconoscimenti 2017

di Claudia Esposito 

Roma/Sorrento - Domani, martedì 28 marzo, saranno assegnati a Roma i primi riconoscimenti nell’ambito della nona edizione del premio giornalistico “Biagio Agnes” che tornerà a Sorrento per il secondo anno consecutivo, dal 23 al 25 giugno prossimi. A essere insigniti nella categoria specializzata “Turismo e cultura” ideata tre anni fa saranno Giuseppe Cerasa, direttore delle “Guide ai sapori e ai piaceri d’Italia” di “Repubblica”, Ettore Mocchetti, direttore di “AD” e “Traveller” e Silvestro Serra, direttore delle riviste del “Touring Club Italiano”. La cerimonia nella Residenza di Ripetta nel corso della terza edizione del “Forum internazionale Turismo e Cultura” promosso dalla fondazione “Biagio Agnes” presieduta da Simona Agnes. L’evento, che vedrà la partecipazione di esponenti del mondo delle istituzioni, dell’imprenditoria e del giornalismo, si svolge con il patrocinio del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Lazio, della Federturismo, di Confindustria, della Federalberghi, della Federalberghi Lazio, della Federalberghi Roma e della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, con la partecipazione della Rai in qualità di media partner.
 

“Pizza a Vico” conferenza stampa con lo chef Gennaro Esposito

Vico Equense - Giovedì 30 marzo 2017, ore 10.30, nella sala delle Colonne al complesso monumentale della Santissima Trinità e Paradiso, sarà presentata al pubblico l’edizione 2017 di “Pizza a Vico”, che si svolgerà a Vico Equense dal 3 al 5 aprile. Alla conferenza stampa interverranno il Sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore, l’Assessore alla Cultura e Turismo Lucia Vanacore, l’ Associazione Pizza a Vico e i maestri pizzaioli di Vico Equense, lo chef Gennaro Esposito e gli altri rappresentanti dell’eccellenza gastronomica del territorio, i produttori caseari locali, i frantoi e le aziende che a vario titolo sostengono l’evento. In questa occasione il giornalista, scrittore e gastronomo Luciano Pignataro presenterà il suo ultimo libro “La cucina napoletana”. L’evento sarà moderato dal giornalista Antonino Siniscalchi. “E’ tra le linee programmatiche di questa Amministrazione – spiega il Sindaco Buonocore - il consolidamento dell’immagine di Vico Equense quale città della cultura gastronomica di eccellenza per il perseguimento della candidatura a “Città creativa UNESCO della Gastronomia”. A tal fine, intendiamo promuovere e sostenere le iniziative e le manifestazioni di particolare pregio che divengono risorse primarie dell’economia del nostro territorio atte alla valorizzazione delle tipicità locali, alla diffusione verso le giovani generazioni di buone pratiche e al rilancio dei tradizionali mestieri. Inoltre le entrate realizzate con “Pizza a Vico” saranno destinate interamente a scopi benefici per acquistare strumentazione ai presidi ospedalieri locali e agli ambulatori e ad altre attività filantropiche o socialmente utili”. La festa che mira alla creazione e condivisione di un disciplinare di produzione della Pizza di Vico Equense quale “unicum” territoriale non termina con la tre giorni vicana ma continua nelle pizzerie cittadine. Previsti nei giorni della festa incontri didattico - dimostrativi con i ragazzi delle scuole presso le pizzerie vicane che collaborano alla manifestazione. Le pizzerie che parteciperanno alla seconda edizione di “Pizza a Vico” sono: Al Buco, All’Angolo, Antico Forno, Cerasè, Covo del Buongustaio, Cuore di Pizza, Da Cardone, Da Gighetto, Da Giovanni, Da Franco, Frate Cosimo, Il Casale del Golfo, Il Cavallino, La Piazzetta, Ma che Bontà, Mordi e Fuggi, Oasi, Pizza a Metro, Pizza Taxi, Saporì, Terra Mia, Titos e Torre Ferano. Molte aziende prestigiose hanno scelto di appoggiare l’evento: Caputo, Ferrarelle, Nastro Azzurro, Lollo Caffè, La Torrente, Agi Apicella, Cantine La Mura, Diego, Forni Magliano, Frantoio Ferraro, Italiana Energia, Over the Top, Encom, Saces e Sarim.

Torna “La Via della Pizza” a Sorrento: cento metri di solidarietà

Sorrento - E’ tutto pronto per la terza edizione de “La Via della Pizza” che si terrà il 6 aprile prossimo, a partire dalle ore 17,30 in via Padre Reginaldo Giuliani, a Sorrento. Un evento di solidarietà che come di consueto coinvolgerà il centro storico, che sarà attraversato per l’occasione da una maxi pizza di oltre cento metri. I proventi derivanti dalla vendita, saranno destinati all'acquisto di defibrillatori salvavita. La manifestazione è organizzata dall'assessorato al Marketing Territoriale e al Commercio del Comune di Sorrento, guidato da Massimo Coppola, in collaborazione con un comitato organizzatore composto da oltre 15 pizzaioli e da sette ristoranti del centro storico, coordinati da Giuseppe Savarese del ristorante Re Food, da cui nel 2015 partì l'idea di organizzare la prima edizione. Dopo tre anni La Via della Pizza è diventata un appuntamento fisso della primavera sorrentina, atteso da cittadini e turisti. La manifestazione, che da quest'anno potrà contare sul contributo dei ristoranti Antica Trattoria, Il Pozzo, Le Grazie, Monnalisa, 2000 e Giardiniello, sarà arricchita da animazione musicale e spettacoli per bambini.

Vico Equense. 900 firme contro la posta

Vico Equense - La piaga dei disservizi postali è tutt’altro che rimarginata. Consegnata qualche giorno fa al Comune di Vico Equense, una petizione con 900 firme contro i ritardi nella consegna di bollette e raccomandate. L’aver scelto di spostare il centro di smistamento da Meta a quello, vicino solo in termini chilometrici, di Castellammare di Stabia, ha peggiorato il servizio. Quelle che erano consegne tempestive, anche perché vi erano operatori che conoscevano il territorio, oggi non lo sono più. La consegna, fatta a giorni alterni, ha provocato poi un altro danno. Nonostante un leggero miglioramento del servizio, ancora oggi i problemi rimangono. Posta mai consegnata, bollette già scadute, pacchi arrivati in ritardo: queste le conseguenze del cambio di regole del recapito della corrispondenza avvenuto lo scorso 10 ottobre. Il Consiglio comunale sull’argomento si è già espresso approvando un ordine del giorno all’unanimità, nel quale ha chiesto di ripristinare il servizio di smistamento della posta, per la Città di Vico Equense, nell’ufficio postale di Meta, in modo da garantire con costanza e tempestività la consegna della corrispondenza.

All’Hotel Mary si vota per la convenzione nazionale 2017 del PD

Vico Equense - Sabato 1° aprile alle ore 10,30, presso l’Hotel Mary, si terrà la convenzione nazionale 2017 del circolo PD di Vico Equense, aperta a tutti gli iscritti e agli interessati. Nel corso dell’assemblea saranno presentate le mozioni dei tre candidati alla segreteria nazionale: Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano. Le votazioni saranno aperte dalle 12.00 fino alle 14.00 per tutti gli iscritti, che hanno rinnovato la tessera 2016 entro il 28/02/2017 e al termine verranno proclamati gli eletti per la convenzione provinciale. L’appuntamento sarà un momento di importante partecipazione e confronto in vista delle primarie previste per il 30 Aprile 2017, dove iscritti ed elettori del centrosinistra sceglieranno il nuovo segretario nazionale del Partito Democratico.

67 i migranti destinati a Vico Equense

Summit in prefettura con i sindaci della provincia di Napoli 

Vico Equense - Emergenza migranti, entra nella fase attuativa il piano per l'accoglienza di quanti sono sbarcati sulle coste italiane: hanno diritto a permanere sul territorio italiano quelle persone alle quali le apposite commissioni hanno riconosciuto lo status di rifugiati politici. Ai prefetti il compito di organizzare l'accoglienza secondo le linee guida ministeriali relative al numero di ospiti in rapporto proporzionale con la popolazione. Summit giovedì scorso tra i sindaci della provincia di Napoli e il prefetto Carmela Pagano su questo argomento. Un tema caldo e che già era stato affrontato nei mesi scorsi. Il prefetto ha invitato i sindaci, con urgenza, a collaborare, visto che fino a oggi solo 27 comuni su 92 hanno accolto migranti. Il piano d'accoglienza degli 8.802 migranti che il governo intende distribuire nei comuni della provincia di Napoli sembra ancora in alto mare. La strada che conduce a una migliore accoglienza per ora sembra essere quella dei bandi Sprar che coinvolgono gli Enti locali nella gestione diretta dei centri, per questo c’è bisogno di un ruolo attivo dei sindaci, nell’organizzazione dei servizi di accoglienza. “Fermo restando – si legge nella missiva inviata ai sindaci dal Prefetto Pagano – il regime di volontarietà dell’adesione, è tempo ormai di scelte concrete ed è, pertanto, necessario che ogni singolo comune dichiari la formale volontà di adesione al Piano del Ministero dell’Interno – ANCI, indicando i tempi presumibili per l’attivazione concreta sul proprio territorio di centri SPRAR, ovvero, la volontà di iniziare un percorso di collaborazione.” Si è registrata, altresì, la disponibilità della Città Metropolitana a fornire forme varie di sostegno ai comuni che si dichiarino disponibili a collaborare. Il prefetto aspetta una risposta da parte dei comuni entro il 3 aprile.

Vico Equense - Festa di 40 anni della scrittrice Alessandra Dagostini - VIDEO

Le potenzialità della voce, concluso il seminario

Anna Prisco, Carlo Lomanto, Raffaella Arpino e Cecilia Manganaro
Vico Equense - L’Associazione Amici della Musica “Santa Cecilia”, con il patrocinio del Comune di Vico Equense, ha organizzato un seminario sulle potenzialità della voce. Rivolto a cantanti, docenti e sperimentatori vocali, il corso di 8 ore teorico-pratiche si è svolto, questo fine settimana, nella sala delle Colonne della Santissima Trinità e Paradiso. “E’ stato un successo, come il precedente seminario con Eleonora Bruni. Siamo felici di aver dato vita a questi seminari e di ospitare figure professionali nell’ambito musicale sul nostro territorio”. Il seminario è stato tenuto dal M° Carlo Lomanto docente della Cattedra di Canto Jazz del Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno, Jazz Vocalist, Polistrumentista e Sperimentatore vocale. “Uno speciale ringraziamento, quindi, va al Maestro Carlo Lomanto che abbiamo avuto l’onore di ospitare, all’organizzatrice dell’evento M° Cecilia Manganaro e al M° Angela Palumbo per la collaborazione. Inoltre, ringraziamo il Sindaco Andrea Buonocore e l’Amministrazione Comunale per aver patrocinato l’evento, l’Assessore Lucia Vanacore e il Consigliere Comunale Raffaella Arpino che in prima persona ha consegnato gli attestati ai partecipanti. Oltre allo spessore del seminario nel campo musicale è stata anche una grande occasione per far conoscere le bellezze della nostra amata Vico Equense.

Piano di Sorrento, il Movimento 5 Stelle propone il garante per i disabili

Piano di Sorrento - Nel corso del prossimo consiglio comunale, che si terrà venerdì 31 marzo alle ore 18, sarà all’ordine del giorno la mozione del Movimento 5 Stelle, per l’istituzione della figura del Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità. «Il testo è frutto del lavoro collegiale dei portavoce del Movimento 5 Stelle dei comuni campani – dice Salvatore Mare portavoce del M5S carottese – e sarà portato per l’approvazione in tutte le città della regione. Difatti Villaricca è stato il primo comune in Campania, a potersi fregiare d’aver introdotto questa figura di garanzia, compiendo un atto di civiltà dovuto e sacrosanto». «Il Garante interverrà a tutela delle persone con disabilità e dei suoi familiari ed eserciterà tutte le sue funzioni a titolo completamente gratuito. Sono fiducioso e credo che la pubblica amministrazione di Piano di Sorrento non sarà insensibile alla tematica, e voterà compatta per l’istituzione del garante dei diritti della persona con disabilità».

Suoni di Passione, Sorrento incontra Bari

Sorrento - Sabato 8 aprile alle ore 19 e 30, nella chiesa Cattedrale di Sorrento si svolgerà la terza edizione della kermesse “Suoni di Passione”, organizzata dall’Associazione “Le Sfere” in collaborazione con l’amministrazione comunale di Sorrento, inserendosi nel programma delle manifestazioni organizzate dall’assessorato agli Eventi della cittadina costiera. Dopo gli incontri con la Lucania e la città di Taranto, quest’anno protagonista dell’incontro culturale e musicale sarà la tradizione della Settimana Santa in provincia di Bari. Fulcro della manifestazione sarà il concerto di marce funebri eseguite dalla Grande Orchestra di Fiati “Gioacchino Ligonzo”, Città di Conversano diretta dal Maestro Angelo Schirinzi. L’Orchestra di Fiati “Ligonzo” è uno dei più rinomati complessi bandistici del mezzogiorno d’Italia: le eleganti divise storiche e le perfette esecuzioni musicali hanno già lasciato il segno in costiera. Infatti il corpo musicale è già stato presente in costiera in diverse occasioni negli scorsi anni anche al seguito delle processioni del Venerdi Santo a Sorrento e Sant’Agnello. L’Orchestra Ligonzo, durante il concerto, eseguirà alcune tra le marce funebri tipiche della tradizione barese e alcune tra le tradizionali composizioni che accompagnano i cortei di incappucciati bianchi e neri durante il Venerdi Santo a Sorrento. Alcune tra le marce funebri baresi sono conosciute e apprezzate anche in costiera, quali, ad esempio, quelle del Maestro Antonio Amenduni, facendo ormai parte della tradizionale colonna sonora che accompagna i sacri cortei. Oltre alla musica, anche la cultura sarà al centro della manifestazione attraverso le immagini di alcuni dei più importanti riti penitenziali della settimana santa barese, commentate dall’Architetto Mino Mincarone, presidente dell’Associazione Festa, il cui scopo principale è la valorizzazione delle tradizioni socio culturali della Puglia. Sarà questo il modo per conoscere e apprezzare meglio le tradizioni delle due realtà che, sebbene lontane geograficamente, sono legate a doppio filo dalla forte tradizione verso i sacri riti del triduo pasquale.

Sorrento, “Dies Passionis Domini – Le confraternite e il Venerdi Santo”

Sorrento - “Dies Passionis Domini – Le confraternite e il Venerdi Santo”: è questo il titolo della mostra iconografica sulla plurisecolare attività dei Sodalizi laici impegnati a perpetuare la devozione alla “Passio Christi” che trova il suo culmine drammatico nei tradizionali riti della Settimana Santa. La retrospettiva curata da Massimo Fiorentino, storico e profondo conoscitore degli aspetti antropologici e culturali dei riti e delle tradizioni popolari del mediterraneo, si svolgerà dal primo al 16 aprile prossimi nella centralissima Chiesa dell’Addolorata di Sorrento. Il visitatore avrà modo di approfondire, attraverso il copioso materiale iconografico esposto, gli aspetti drammatici della liturgia della Settimana Maggiore, liturgia che coinvolge maggiormente il meridione d’Italia, Sorrento compresa, là dove sono più forti le tracce del retaggio religioso, storico e antropologico dei cortei della passione di Cristo e dove maggiormente radicata è la presenza delle Confraternite, centro motore della vita associativa dei christifideles laici. La mostra, aperta tutti i giorni dalle 17.00 alle 22.00, è organizzata in collaborazione con l’Associazione “Le Sfere” e rientra nel fitto programma di appuntamenti culturali predisposto dal Comune di Sorrento in occasione della Pasqua 2017.

Piano paesaggistico Regione divisa in 15 macroaree

Fulvio Bonavitacola
Fonte: Metropolis 

Regione Campania - Quindici macro aree omogenee che, insieme, formeranno il "puzzle" del Piano paesaggistico regionale della Campania. Così il vicepresidente della Regione Campania con delega all'Ambiente e all'Urbanistica, Fulvio Bonavitacola, descrive l'iter che porterà alla redazione definitiva del Piano paesaggistico, per il quale si attendono i primi risultati "nei prossimi mesi". Il procedimento è partito da quello che Bonavitacola definisce il "passaggio fondamentale, cioè l'accordo, nell'estate del 2016, tra Ministero dei Beni culturali e Regione per la redazione condivisa del piano paesaggistico". Passaggio necessario poiché, ricorda il vicepresidente della Regione Campania, "in base a quanto previsto dal Codice dei beni culturali la pianificazione paesaggistica è a potestà condivisa Regione-Ministero". "A seguito di questo atto prosegue - si è insediato un tavolo tecnico al quale partecipano rappresentanti del Ministero e del la Regione Piano paesaggistico Regione divisa in 15 macroaree Campania, che sta lavorando all'elaborazione del piano". Al riguardo si è deciso che "la Regione ha il compito di elaborare i vari documenti, mentre il tavolo vaglierà successivamente la condivisione o meno. Non c'è un'elaborazione congiunta ma una condivisione in corso d'opera".
 

domenica 26 marzo 2017

Poste Italiane…che farsene?

di Filomena Baratto

Vico Equense - Venerdì mattina ho spedito per la seconda volta un libro, sì, il primo l’ho inviato 15 giorni fa e non è ancora arrivato! L’ho spedito per posta prioritaria e non mi hanno rilasciato nemmeno una ricevuta. Al reclamo mi dicono che andava fatta per raccomandata con ricevuta di ritorno, senza la quale il pacco non è rintracciabile. Così dicendo mi chiedo che senso abbia la Posta prioritaria se, non solo non arriva, ma mi perde il pacco ed io non posso reclamare per non aver fatto una raccomandata con ricevuta di ritorno. Tutto sommato doveva arrivare a Firenze, e avrei fatto prima a portarlo personalmente! Ho spedito, quindi, di nuovo il libro per raccomandata con la speranza che la destinataria possa leggerlo in tempo utile. Come se non bastasse, l’impiegata mi chiedeva il cap di Firenze come se non fosse di sua pertinenza cercare i codici. Ma questo è solo l’ultimo episodio in ordine di tempo. Qualche altra volta non mi è arrivata la bolletta, poi sistematicamente non mi sono mai state recapitate delle riviste, mentre continuavo a pagare l’abbonamento. Per il passato, il postino, per abitudine, mi lanciava dal cancello d’ingresso i giornali con altra posta facendo cadere tutto sulla scala interna dopo un piccolo volo. E, se pioveva, si bagnavano come i biscotti inzuppati, così tanto che la carta non era buona nemmeno per il fuoco nel camino. Quando ho fatto le mie rimostranze mi è stato detto che mancano i portalettere e suppliscono con gli stagionali, i quali, non conoscendo bene la zona, hanno qualche difficoltà. Dal 1862 le Poste ne hanno fatta di strada, ma oggi, sono diventate l’antitesi di quello per cui sono nate. Dal 1875 emette anche i libretti di risparmi delle cosiddette casse, antesignane dell’odierno Bancoposta e si contende lo stesso ruolo con le banche. Ora, da quando la lettera ha perso il suo valore principale, anche i postini e tutto quello che riguarda le spedizioni, non hanno più l’attenzione di una volta. Sembra quasi una voluta distrazione per sottolineare l’importanza che ancora oggi rivestono le Poste nell’era digitale.
 

Tra festa e tensioni, ecco la nuova Villa

Inaugurato alla presenza del governatore il waterfront completamente rinnovato. Ma pesa il nodo Terme 

Fonte: Fiorangela d'Amora da Il Mattino 

Castellammare di Stabia - Villa comunale, terminati i lavori di riqualificazione, consegnato il primo tratto della passeggiata a mare. Ieri mattina la cerimonia di apertura del nuovo waterfront; senza barriere e con accesso diretto alla spiaggia. Una vera novità per stabiesi e non, che hanno fatto subito registrare presenze record sul lungomare. «Avete la spiaggia urbana più ampia di tutta la Campania, - ha commentato il presidente della Regione Vincenzo De Luca, arrivato per l'inaugurazione della Villa - continueremo l'opera di bonifica con l'eliminazione degli scoli a mare, Castellammare sarà una delle zone interessate in maniera maggiore da programmi di investimento di fondi europei, l'obiettivo è uno solo: creare lavoro per difendere chi l'ha perso e per i giovani che non ce l'hanno». Le parole di De Luca erano rivolte principalmente ai lavoratori ex termali, che hanno seguito la visita del governatore con striscioni e cartelli. Una contestazione pacifica per i lavoratori che a luglio perderanno anche l'ultimo sussidio (Naspi) e non sanno ancora se e come rientreranno nei progetti di rilancio di Antiche Terme. Prima che De Luca facesse ritorno a Napoli c'è stato anche un veloce faccia a faccia con una delegazione di termali che ha chiesto un incontro ufficiale in Regione.
 

Vico Equense c’è…Cultural. Fatto in Italia, dalla materia prima al piatto

Peppe Guida
60 cuochi e produttori italiani a Parigi raccontano il lusso della semplicità 

Vico Equense - Lo chef Peppe Guida di Vico Equense è a Parigi per la quinta edizione di "Cultural", il festival della cultura alimentare. Trenta chef in veste di ambasciatori del made in Italy. Altrettanti i produttori che, da ieri e fino al 27 marzo, racconteranno i loro prodotti proponendoli all’assaggio. Rendez-vous nel Bastille Design Center, monumentale complesso industriale al centro della scena urbana parigina, punto di intersezione fra place de la Bastille, place des Vosges e place de la République. È qui che i protagonisti del festival racconteranno il “fatto in Italia”, ciascuno con la storia, il pensiero che sottende alla ricerca personale, il percorso compiuto per arrivare al piatto e al prodotto finito. Non solo masterclass. Nella tre giorni del festival si terranno laboratori dedicati ai cibi-culto del made in Italia, come la pizza a cui sarà dedicati un’intera sezione. I mastri-pizzaioli sveleranno le tecniche di base sugli impasti e le farciture della pizza, dalla classica Napoletana fino alla pizza più contemporanea, laboratori realizzati in collaborazione con Pizzeria Gourmet. Ci saranno anche laboratori dedicati alla pasticceria napoletana e siciliana ed ai formaggi italiani. Il tema di quest’anno è la semplicità. Sottrarre tecnicismi per estrarre il meglio dalla materia prima, addizionando valore. Abbattere ogni mediazione fra cuochi e produttori. Eliminare il superfluo, e il superficiale, nella ricerca giornaliera del buono autentico. Restituire pane al pane e vino al vino.

Urbanistica. Un nuovo parco giochi a Seiano

Rendering del progetto
Approvato il progetto di riqualificazione della piazza antistante alla chiesa di San Marco Evangelista 

Vico Equense - Prima c’erano solamente auto parcheggiate. Dopo il divieto di sosta, ci sono i sorrisi dei bambini che giocano e si divertono all’aria aperta. Tra qualche mese in quello spazio ci sarà un nuovo parco giochi. La qualità della vita nelle frazioni dipende anche dalla condivisione di spazi comuni. E’ questo lo spirito con cui l’Assessore all’urbanistica Angelo Castellano, ha predisposto un progetto di riqualificazione dell’intera area di fronte alla chiesa di San Marco Evangelista a Seiano. Le strutture-gioco del parco sono state progettate nel design per convivere armoniosamente con l’area, che sarà destinata alle famiglie e, in particolare, ai bambini. In passato, quello spazio era usato come un luogo di sosta per le auto. Ora, dopo la rimozione della palma colpita dal punteruolo rosso, l’Amministrazione comunale finanzierà lavori volti a rendere la piazza un luogo d’incontro e aggregazione. Il progetto è stato approvato nell’ultima seduta di giunta, e adesso dovrà seguire l' iter procedurale per avere tutti i pareri necessari. Prima in commissione edilizia, poi in Soprintendenza e in fine la gara per l’esecuzione dei lavori. Entro l’inizio o al massimo la fine dell’estate prossima, Seiano avrà una nuova piazza e i piccoli avranno a disposizione le giostrine per vivere pomeriggi all’aperto e divertirsi con i coetanei.

Politiche sociali, centro antiviolenza in via Madonnella

Piazza Scanna a Moiano
Il lunedì e giovedì dalle ore 15.00 alle 18.00 e il sabato dalle 9.00 alle 12.00

Vico Equense - Con un gazebo informativo, ieri in piazza Mercato, e oggi in piazza Scanna a Moiano, le operatrici del centro antiviolenza nell'ambito del piano sociale di zona, stanno incontrando i cittadini per informarli sul tema della violenza nei confronti delle donne. Il Comune di Vico Equense ha concesso al Consorzio “Confini” l’utilizzo di un locale presso il Centro residenziale diurno di via Madonnella, per la realizzazione di uno sportello antiviolenza, nell’ambito del progetto "Contro ogni genere di violenza…contro la violenza di genere." L'attività del centro si svolge il lunedì e giovedì dalle ore 15.00 alle 18.00 e il sabato dalle 9.00 alle 12.00. Il centro offre un servizio dedicato, pubblico e gratuito, di ascolto, accoglienza e consulenza per le donne vittime di violenza. Ogni giorno si registrano casi di violenza sulle donne, che dimostra come il fenomeno sia in forte aumento, eppure la percentuale di donne che denunciano è ancora molto bassa. Un’azione efficace di contrasto a questo fenomeno è possibile solo attraverso la sinergia di più soggetti, sia pubblici sia appartenenti al privato sociale, con l’obiettivo di creare sul territorio reti integrate di servizi a tutela delle donne. I Centri antiviolenza sono stati istituiti dalla Regione Campania con la legge n. 2 del 2011. Tali centri sono luogo fisico di accoglienza e sostegno delle donne e dei loro figli minorenni, le quali hanno subito violenza o si trovano esposte alla minaccia di ogni forma di violenza, indipendentemente dal luogo di residenza.
 

Senologia: conoscere, prevenire e tutelare

Sorrento - L'Associazione Culturale Cypraea-onlus con il patrocinio del Comune di Sorrento – Assessorato Servizi Sociali, del Piano di Zona, del Centro Polifunzionale per la terza età ‘Luigi Fattorusso’ in via degli Aranci n. 10, lunedì 27 marzo alle ore 17.00 ha organizzato il Convegno: "Senologia: conoscere, prevenire e tutelare”. Intervengono il sindaco Giuseppe Cuomo, il consigliere con delega ai Servizi Sociali Federico Cuomo, il presidente del Centro Polifunzionale Luigi Landolfi, il presidente della Associazione Culturale Cypraea Cecilia Coppola, Lucio Vitale primario radiologo OO.RR Penisola Sorrentina responsabile Ecografia e Mammografia, Cristina D'Esposito specialista in Chirurgia Vascolare, Diagnostica Vascolare ed Ecodoppler e Rossella Gargiulo biologa nutrizionista con specializzazione in Scienza dell’alimentazione. L’Associazione Cypraea ha acquistato un ambulatorio sanitario mobile, un Camper Salute, con dotazione strumentale, ai fini della diagnostica ecografica nei settori di: endocrinologia, senologia, angiologia, ortopedia, urologia renale e prostatica, gastroenterologia, pediatria, nutrizione e salute. Cecilia Coppola ribadisce: ”E’ un percorso non facile ma siamo fortemente motivati e anche appassionati nello scoprire nuove realtà sociali dove possiamo incidere, creare un colloquio e offrire un valido aiuto. Voglio puntualizzare che l’equipe medica è composta da specialisti che collaborano a titolo volontario e gratuito al programma di screening della popolazione con particolare riferimento alla Penisola Sorrentina e soprattutto alle sue zone periferiche e alle fasce sociali più deboli”. Il dottor Lucio Vitale, coordinatore dell’equipe medica, spiega che la campagna di prevenzione è preceduta da azione di sensibilizzazione della popolazione locale con conferenze ed incontri. Le visite mediche si svolgono nel Camper Salute Cypraea con l’obiettivo di monitorare la popolazione per fasce d'età e situazioni socio-economiche al fine di individuare precocemente l'insorgere di patologie e, nel caso, indirizzare i pazienti a visite specialistiche nella struttura pubblica.
 

Vico Equense alla BMT

Due settori: quello del turismo e della gastronomia che a Vico Equense rappresentano un connubio ideale 

Vico Equense - Una opportunità per promuovere le bellezze del territorio. Vetrine internazionali che servono a far conoscere le nostre zone agli operatori del settore turistico di tutto il mondo. Chi sceglierà Vico Equense come meta per le proprie vacanze scoprirà le enormi potenzialità naturalistiche, culturali e gastronomiche che solo luoghi unici come il nostro possiedono. La presenza alla BMT del Comune di Vico Equense, testimonia l´impegno che l’Amministrazione comunale sta infondendo per lo sviluppo turistico e la promozione del territorio. Ieri nello stand della Città di Vico Equense, che si appoggia a quello della Regione Campania, nei padiglioni della Mostra d´Oltremare, l’Assessore al turismo del Comune di Vico Equense Lucia Vanacore, con i responsabili della Pro Loco, Donato Aiello e Eliana Grieco. In esposizione anche la prossima iniziativa promossa dal Comune di Vico Equense “Pizza a Vico”, che si svolgerà dal 3 al 5 aprile. Dalla famosa pizzeria “da Gigino Pizza a Metro” alle altre popolarissime pizzerie del centro e delle borgate collinari, sarà anche l’occasione per la condivisione di un disciplinare di produzione della Pizza di Vico Equense quale “unicum” territoriale. L’incasso della kermesse dedicata all'arte dei pizzaioli, sarà devoluto in beneficenza. Sarà acquistato un ecografo per il presidio ospedaliero “De Luca e Rossano” di Vico Equense e saranno fatti alcuni interventi di adeguamento edili per il poliambulatorio di Moiano. Due settori: quello del turismo e della gastronomia che a Vico Equense rappresentano un connubio ideale. Nella zona collinare, la lavorazione dei formaggi, come il Provolone del Monaco e tutte le varianti del "fiordilatte", i cui segreti si tramanda di padre in figlio, sono un intreccio di tradizioni antiche e di passioni mai spente che conquistano il visitatore. Vico Equense è, inoltre la città che ha ottenuto importanti riconoscimenti gastronomici, che ne fanno il comune italiano con la massima concentrazione di eccellenze riconosciute della famosa e accreditata guida Michelin. La buona tavola è diventata una risorsa preziosa per il turismo, da sempre una delle voci più rilevanti dell’economia vicana.