sabato 24 febbraio 2018

Trasporti e turismo, le vie del mare

Marina di Aequa
Vico Equense - Trasporti e turismo, questi i principali temi che sono stati affrontati ieri, nella sala delle Colonne alla Santissima Trinità e Paradiso, nel corso di un incontro con gli operatori alberghieri ed extra alberghieri del territorio, a cui hanno preso parte, il sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore e l’Assessore al turismo e ai trasporti Lucia Vanacore. Sono state illustrate le proposte e i progetti che l’Amministrazione comunale ha messo in campo per il rilancio del territorio. A tal proposito, si è puntato sul potenziamento dei trasporti, anche attraverso l’incentivazione della mobilità via mare. Infatti, sono stati avviati rapporti con le compagnie di navigazione, Snav e Navigazione libera del Golfo, per nuove tratte, con attracco alla marina di Aequa, verso Capri, Napoli e la costiera amalfitana. E’ stata inoltre avviata la richiesta di inclusione della fermata del Metrò del mare. Questo per molteplici obiettivi: favorire il turismo, diminuire il carico di veicoli e agevolare gli spostamenti di turisti e residenti.

Una giornata “straordinaria”

di Filomena Baratto 

Vico Equense - Mentre la politica emette gli ultimi fremiti prima delle elezioni a suon di colpi bassi, noi comuni mortali subiamo le incomprensibili decisioni come quella di chiudere le gallerie di Privati e Gragnano ad ogni giornata di pioggia. Così oltre ai disagi del cattivo tempo si aggiunge un traffico da estati roventi di partenze per niente intelligenti, che si riversa in città con code da tre quarti d’ora per percorrere tre chilometri. Castellammare rappresenta lo sbocco del traffico della penisola che, a galleria chiusa, è un passaggio obbligato attraverso le sue arterie principali come Viale Europa o per la parte vecchia della città lungo Corso Umberto e via Alcide De Gasperi. Siamo ritornati a 20 anni fa. Ieri il ritardo era d’obbligo, non solo per chi doveva recarsi a lavoro, ma anche per chi doveva spostarsi di pochi chilometri all’interno della città Lo scenario era quello solito quando viene giù la pioggia: strade allagate, pullmini rimasti in coda, tombini saltati, genitori che non potevano portare i figli a scuola per gli orari di lavoro, strade con buche da evitare facendo slalom da rally, gas di scarico che ha reso l’aria irrespirabile ai massimi livelli. Le scuole di conseguenze erano deserte. Basta una pioggia normale per bloccare ogni cosa andando in panico per quello che spetta poi vivere in quest’occasione.
 

Gomorra sui treni. Ci scappa il morto

Nell'inferno della Circum. Dipendenti, passeggeri e turisti in balia dei criminali: hanno schedato il personale e si sono divisi le tratte. Quasi 1.500 reati in un anno, solo 94 balordi fermati 

Fonte: Marina Cappitti da Metropolis

Napoli - «Gomorra viaggia in Circumvesuviana». Non solo i disagi, tra corse sospese, ritardi e sporcizia. Ma anche aggressioni e violenze. Contro macchinisti e controllori, ma anche contro pendolari, studenti e turisti. «Treni come piazze di spaccio», usati per spostarsi e portare la droga lungo la tratta che collega Napoli e Baiano, per spacciarla nei vagoni, con tossici che si fanno in un angolo o sui sediolini. Un sistema di borseggi e scippi, che ai balordi rende tantissimo sulla tratta Napoli-Sorrento, con tanto di pali fuori alle stazioni che avvisano quando ci sono guardie giurate o forze dell'ordine in agguato. Le gang si dividono i treni e le tratte, differenziano gli affari, diventano giorno per giorno sempre più brutali. «Prima o poi ci scapperà il morto», dicono i dipendenti dell'Eav che alzano cartelli con sopra l'hashtag inononcisto. Non ci stanno ai coltelli agitati sotto il naso, alle pistole puntate contro, ai pugni in pieno viso. Non ci stanno ad essere in balia dei criminali. Oltre 1.500 reati in appena dodici mesi, appena 94 arresti. Un esercito di criminali che la fa franca. E intanto i treni dell'inferno corrono sulle rotaie dell'angoscia. «Alcuni ormai hanno imparato anche i numeri dei treni e si sono spartiti le tratte su cui delinquere», racconta Gennaro, uno dei macchinisti storici della Circumvesuviana. Ormai i volti dei criminali loro li hanno imparati a memoria.
 

Sabato 3 Marzo al Liceo Scientifico di Sorrento l’iniziativa di orientamento universitario e professionale “Meet your Future” promossa dall’Associazione Gli Ex del Liceo Salvemini

Dalle 10 e 30 nella sede centrale del Liceo Gaetano Salvemini ex studenti di tutte le generazioni incontrano gli attuali alunni per un confronto diretto e senza filtri sulla scelta del percorso accademico e lavorativo post diploma. L’Associazione dei diplomati salveminiani celebra il primo anniversario dalla fondazione con un format nuovo e sperimentale che trasformerà per un giorno corridoi e aule in una piccola fiera dell’orientamento tra desk informativi e speech di professionisti formatisi all’istituto sorrentino

Sorrento - Scegliere consapevolmente la propria carriera scolastica, umana e professionale dopo il diploma superiore in maniera informata, senza ansie, partendo dall’esperienza e dai consigli degli ex allievi del medesimo liceo in cui ci si sta formando. Questo è lo spirito alla base della nuova iniziativa gratuita di orientamento universitario e lavorativo “Meet your Future” in programma sabato 3 Marzo dalle 10 e 30 nella sede centrale del Liceo Scientifico e Linguistico Gaetano Salvemini di Sorrento (Via S.Antonio, 2). Il progetto è ideato e promosso dall’Associazione Gli Ex del Liceo Salvemini, neonata organizzazione che raccoglie tutti i diplomati all’istituto sorrentino con lo scopo di preservarne storia e specificità, non ultimo contribuire alla crescita sociale del territorio della penisola sorrentina attraverso le diverse professionalità rappresentante. Il programma della giornata di orientamento vedrà il debutto di un nuovo format: informale e dinamico, volto ad abbattere ulteriormente le barriere generazionali e di idee tra vecchi e nuovi studenti.
 

Massa Lubrense. Delega all’arredo urbano alla neo consigliera comunale Maria Grazia Apreda

Massa Lubrense - Con un decreto il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli ha assegnato alla neo consigliera comunale Maria Grazia Apreda la delega per la cura dell’Arredo urbano. L’assessore Nunzia Sonia Bernardo, che era titolare di tale delega, è stata confermata all’Ambiente, Ecologia, Pari Opportunità e per lei si aggiungono le deleghe al Risparmio energetico, alla Sicurezza ed alla Videosorveglianza. “Sono contenta di assegnare alla neo consigliera comunale Maria Grazia Apreda la delega per la cura dell’Arredo Urbano, -dichiara il sindaco Lorenzo Balducelli- sono sicuro che saprà mettere al servizio di Massa Lubrense la sua buona volontà e la grande sensibilità. Inoltre, ho assegnato nuove deleghe all’Assessore Nunzia Sonia Bernardo ringraziandola della sua disponibilità”.

Messa in sicurezza del territorio, Massa Lubrense partecipa al bando del Ministero degli Interni

Lorenzo Balducelli
Massa Lubrense - Il Comune di Massa Lubrense si candida al bando del Ministero degli Interni relativo ad opere pubbliche di messa in sicurezza del territorio e degli edifici pubblici per un importo totale di 4.800.000 euro. Tutto nasce all’approvazione della legge di bilancio 2018 con la quale il Parlamento ha messo a disposizione del Governo fondi destinati ai Comuni che non sono sede di aree metropolitane o capoluoghi di provincia, per interventi relativi al miglioramento del territorio ed alla riqualificazione di edifici pubblici. Il Comune di Massa Lubrense non si è fatto trovare impreparato ed ha presentato ben cinque interventi rispondendo al bando emanato con un decreto ministeriale di gennaio 2018 : opere di sistemazione e messa in sicurezza della rete idraulica relativa al rivolo Rio Grande, Rivolo Marcigliano e Rivolo Cantone per un totale di 3.958.228 euro ed inoltre il consolidamento di alcuni tratti della sede stradale di via Caselle 164. 766 euro ed ha presentato anche a questo bando l’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza dell’ edificio scolastico don Milani di Massa Centro per 681.520 euro. Il totale dei cinque interventi e di 4 milioni e 800.000 euro. Sono state ore di lavoro febbrili per i settori Lavori Pubblici e Manutenzione del Comune, diretti dall’ingegnere Antonio Provvisiero e da Antonino Prisco, per rispettare la perentoria scadenza del bando ministeriale. “C’è da sottolineare che gli interventi relativi alla messa in sicurezza dei tre rivoli, rio Grande, rivolo Marcigliano e Rivolo Cantone, non riguardano solo i tre corsi d’acqua -evidenzia il sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli - ma l’intero bacino delle acque meteoriche di buona parte del territorio di Massa Lubrense che afferiscono ai tre corsi d’acqua.
 

Statale Sorrentina, Beneduce: Chiesta informativa urgente a Istituzioni

Regione Campania - "E' evidente che le Gallerie di Varano e Privati presentano problemi strutturali gravissimi visto che alle prime piogge vengono puntualmente chiuse". "Il transito sulla Statale Sorrentina è diventata una vera e propria odissea oltre a rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità". Così Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia che sulla problematica è intervenuta a più riprese. Non dimentichiamo che a restare bloccati nel traffico non sono solo pendolari e turisti ma c'è il rischio che restino bloccati mezzi di soccorso come le ambulanze e i vigili del fuoco". "Il reiterarsi delle chiusure al traffico sono la conferma che le gallerie non sono sicure". "Ho inviato una richiesta di informativa urgente sullo stato effettivo di pericolosità al Prefetto, al Governatore De Luca e all'ANAS; mi attendo risposte adeguate su tempi e soluzioni".

venerdì 23 febbraio 2018

Ferma a Vico Equense il Campania Express

Vico Equense - Un altro risultato positivo raggiunto dal tavolo tecnico permanente sui trasporti, promosso dal Comune di Vico Equense con la collaborazione dell’Eav. Il Campania Express, treno turistico che collega Napoli con le località vesuviane e della costiera, si fermerà anche a Vico Equense. Ritorna anche per la primavera e l'estate 2018 il treno speciale che, negli anni scorsi, ha registrato un successo sopratutto tra i visitatori stranieri che in gran numero hanno scelto di recarsi nei siti d'arte della fascia costiera. Il treno che si sposta tra Napoli, Pompei, Ercolano, Torre Annunizata, Castellammare di Stabia e Sorrento è un Metrostar di ultima generazione, veloce, climatizzato e con posti a sedere prenotabili e sarà in funzione fino a ottobre. Il Campania Express si fermerà a Vico Equense a partire dal prossimo 10 marzo. Infatti, tra l’Eav e il Comune di Vico Equense è stato firmato un protocollo d'intesa per tre anni, che rappresenta un’altra occasione per valorizzare il nostro patrimonio culturale e naturalistico.

The Sorrento peninsula, a sacred land full of beauty

di Raffaele Lauro da Excellence Magazine Luxury 

Tutta la costiera sorrentino-amalfitana, includendo il Sentiero degli Dei, che si diparte da Agerola (Bomerano) per arrivare fino a Positano e alla Punta della Campanella, sovrastata dal Monte San Costanzo e impreziosita dai reperti del Tempio di Athena, fondato dall’errante Ulisse, risulta profondamente impregnata di sacralità, nel significato più profondo della classicità e della mitologia greco-romana. Non esiste, quindi, un solo angolo di questa terra di bellezza che non sia nutrito di spiritualità e che non assuma un significato oltremondano, in relazione alle presenze divine che l’hanno abitata e che, tuttora, la abitano. Se la dea Athena signoreggiava, con il suo tempio, sull’estremità della Penisola Sorrentina, prima che questa propaggine rocciosa di natura meravigliosa si tuffasse nelle acque cilestrine del mare, per riemergere, come Venere Ciprigna, nell’incanto naturalistico di Capri, la corrispondente deità, la dea Minerva, signoreggiava, del pari, sull’ingresso alla costiera, sul confine tra Vico Equense e la “planities” sorrentina, con il suo tempio, altrettanto maestoso, circondato dai pacifici ulivi, tanto amati dalla divinità, nata dalla testa di Zeus. Un santuario, questo, adorno di roghi votivi, accesi dagli antichi abitatori sorrentini e ispiratore, per loro, delle grandi virtù eroiche della dea: la lealtà, la saggezza, il coraggio, la lotta per le cause giuste e la strategia per la difesa dei suoi devoti! Abitatori dei villaggi agricoli, sorti alle falde della montagna, presso la Fonte del Petrale o sulla spianata di tufo grigio, che si apriva da Scutolo verso il piano. Geniali costruttori, insieme con i coloni greci e poi con quelli romani, dei terrazzamenti ai fianchi della collina, sostenuti da muri e muretti di tufo, onde ricavare gli appezzamenti da adibire alle colture agricole, adatte all’ambiente.
 

Punto Inps. Rinnovato l'accordo tra l'Istituto il Comune di Sorrento

Sorrento - E' stato siglato questa mattina il rinnovo della convenzione tra il Comune di Sorrento e l'Istituto nazionale della previdenza sociale per il Punto Inps, ubicato presso l'edificio dei giudici di pace. Alla presenza, tra gli altri, del direttore del coordinamento metropolitano di Napoli dell'Inps, Roberto Bafundi, del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, del direttore della sede Inps di Castellammare di Stabia, Giovanna Baldi e del consigliere comunale Desiree Ioviero, si é stabilito di proseguite per tre anni un'esperienza accolta con favore dai residenti della penisola sorrentina, che possono in questo modo evitare di recarsi negli uffici di Castellammare di Stabia per numerosi adempimenti. Il Punto Inps, aperto al pubblico ogni martedì dalle ore 8.30 alle 12.30, offre infatti informazioni sullo stato di lavorazione delle pratiche, rilascio di estratti contributivi non certificativi, variazioni anagrafiche e di indirizzo, duplicati dei libretti di pensione e molti altri servizi di prima accoglienza.

GORI è la top utility 2018 per la categoria "Rete Sud" - VIDEO

Ercolano - E’ GORI la migliore tra le utility nel Mezzogiorno. Giovedì 22 febbraio è avvenuta l’assegnazione del premio, nella prestigiosa sede della Camera di Commercio di Milano, alla presenza dei vertici dell’azienda che si occupa del servizio idrico integrato sul territorio dell’Ambito Distrettuale Sarnese Vesuviano. Quello assegnato a GORI, che ha superato in finale altre prestigiose aziende quali Abbanoa, Acquedotto pugliese, Asia Napoli e RAP Palermo, è un premio speciale tenuto a battesimo da TOP UTILITY, in occasione della sesta edizione, tra le aziende di servizi del Mezzogiorno firmatarie del recente accordo Rete Sud. TOP UTILITY è un gruppo di esperti di riferimento nel settore delle public utility che valuta le performance delle aziende dei servizi di pubblica utilità, riconosce le eccellenze, cogliendo le dinamiche competitive e indirizzando le policy nazionali. Il premio a GORI, ritirato dal presidente, Michele Di Natale, e dall’amministratore delegato, Claudio Cosentino, è stato assegnato con una motivazione importante e cioè “per aver ottenuto i migliori risultati nell’insieme delle diverse aree aziendali tra le utility attive nel Mezzogiorno, in un contesto complesso e articolato”. Un riconoscimento che tiene conto anche degli sforzi fatti da GORI per investimenti in tecnologia, sostenibilità, ricerca e creatività.
 

Il condono diventa più caro. Sentenza pilota: Comune ko

Fonte: Salvatore Dare da Metropolis 

Vico Equense - Quando presentò la richiesta del permesso di sanatoria nel 1996, fu già quantificato l'importo dell'oblazione che avrebbe dovuto versare nelle casse del Comune. Ma a oltre trent’ anni di distanza dall'apertura di quella pratica, lo stesso comune ha deciso di applicare dei rincari tanto da far notificare ingiunzione di pagamento di decine di migliaia di euro. Un comportamento quello dell'ente, giudicato irregolare e che contrasta pure con i tempi visto che, intanto, è intervenuta la prescrizione. Dunque l'ex abusivista non dovrà liquidare somme da capogiro per la sua richiesta, sfociata in permesso in sanatoria, per la costruzione di una casa. E’ la sentenza emessa dal Tar della Campania nei giorni scorsi e che consegna un altro capitolo interessante sull'ampio capitolo dell'abusivismo edilizio. Sia chiaro il comune di Vico Equense potrebbe anche decidere di proseguire nel contenzioso è affidarsi al Consiglio di Stato. Ma il provvedimento del giudice napoletani appare una pietra tombale. Tutto parte 22 anni fa quando il proprietario di un terreno situato nella frazione collinare di Massaquano, che in precedenza aveva ottenuto il benestare alla realizzazione di un'abitazione, presenta una richiesta di condono edilizio. Motivo? Sono stati riscontrati degli abusi all'interno della sua proprietà e chiede di sanarli. Tutto normale, almeno fino a questo momento.
 

Vico Equense. Turismo fonte primaria di sviluppo e di lavoro

Primo incontro tra l’Amministrazione comunale e le strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere del territorio. Il Campania Express fermerà anche a Vico Equense. Potenziate le vie del mare e i collegamenti con le marine 

Vico Equense - Si è tenuto oggi, presso la sala delle Colonne alla Santissima Trinità e Paradiso, l’incontro voluto dall'Amministrazione comunale con le strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere locali, per discutere di problematiche concernenti il turismo in Città. Un’occasione in cui l’Ente municipale ha anche illustrato le linee del proprio programma in questo nevralgico settore. All’incontro ha partecipato il Sindaco Andrea Buonocore e l’Assessore al turismo e alle attività produttive Lucia Vanacore. “Si tratta – ha spiegato il sindaco Buonocore – del primo di una serie d’incontri con i quali l’Amministrazione comunale intende attivare un proficuo rapporto di collaborazione con gli operatori del turismo, cercando insieme con loro un confronto per migliorare accoglienza e servizi”. Un confronto sulla politica turistica per i prossimi mesi ed anche alcune anticipazioni da parte dell’Amministrazione comunale sulle novità previste per la prossima estate, come il potenziamento del trasporto pubblico via mare dalla marina di Seiano, l’arrivo di nuovo materiale promo pubblicitario di Vico Equense e dei sentieri e l’organizzazione degli eventi promossi dall'assessorato al turismo nel chiostro della Santissima Trinità e Paradiso. “Ritengo – ha aggiunto Buonocore - che quello di oggi sia stato il primo confronto di un lungo percorso fatto di dialogo e collaborazione.” 180 le strutture ricettive dislocate sul vasto territorio comunale, dove si è sviluppata un’offerta turistica variegata, che spazia dal turismo balneare a quello termale, all’enogastronomico e all’escursionismo naturalistico. L’accoglienza e la qualità dei servizi erogati stanno alla base della soddisfazione del turista. A tal proposito, l’Amministrazione comunale ha puntato sul potenziamento dei trasporti, anche attraverso l’incentivazione della mobilità via mare, argomento affrontato dall’Assessore Lucia Vanacore.
 

Giotto è anche a Vico. Ecco il tesoro sconosciuto

Fonte: Antonio Irlando da Metropolis

Vico Equense - Dire che Giotto ha soggiornato e lavorato in penisola sorrentina suona come una fake news. E’ possibile affermare, invece, che si può godere di uno straordinario, unico e bellissimo ciclo di pitture di scuola giottesca, dopo essersi recati a Massaquano, la più antica frazione di Vico Equense, a visitare l’affascinante cappella dedicata a Santa Lucia, protettrice della vista. Già, proprio la vista, in perfetta efficienza, è lo strumento che occorre per questa esperienza che possiamo definire immersiva, anche senza dover indossare tecnologie di realtà aumentata. Qui, nell’antica “Massae Aequanae” si sale a bordo della macchina del tempo e si indossano visori hitech in 3d, appena si percorrono alcune stradine medioevali che conducono sotto un’ampia arcata e si entra nella piccola e alta cappella. Si è avvolti da scene fantastiche, architetture geniali, figure che appaiono strane, angeli, santi, storie della cristianità. Una meraviglia. Qui non è da invasati immaginare che Giotto e i suoi allievi sono alle nostre spalle a compiacersi dello stupore che hanno innescato anche in noi dopo tanti secoli dal 1385. Questa, però, non è una storia di successo di quelle che immagini possano esaltare la comunità locale e renderla fiera e orgogliosa di conservare e mostrare il proprio rarissimo patrimonio culturale di straordinario valore storico e artistico.
 

Presentata la Maremonti Run: domenica da Piano di Sorrento a Castellammare

Andrea Fontanella e Alfonso Longobardi
Castellammare di Stabia - Torna la Maremonti Run: domenica prossima, 25 febbraio, è in programma la diciannovesima edizione della gara podistica organizzata dalla società Sport Eventi Run di Andrea Fontanella, presentata questa mattina a Castellammare di Stabia alla presenza del consigliere regionale Alfonso Longobardi e del giornalista e podista Marco Cascone. Il percorso si snoderà su 16 km da Piano di Sorrento a Castellammare di Stabia: lo start sarà dato in piazza Cota alle ore 9,00 dal sindaco di Piano di Sorrento, quindi i partecipanti attraverseranno Meta di Sorrento e Vico Equense prima di tagliare il traguardo posto all’altezza delle Antiche Terme di Stabia. Un percorso di grande fascino con lunghi tratti “vista mare”. Prevista la partecipazione di 500 atleti, che sfideranno freddo e pioggia per rinnovare la tradizione di una corsa storica per il panorama campano. “Ci sarebbe piaciuto riportare la Maremonti al vecchio percorso Sorrento-Castellammare – spiega Andrea Fontanella, presidente dell’Associazione sportiva dilettantistica Sport Eventi Run -. Ma alcuni problemi in fase di organizzazione ci hanno costretto a rivedere i piani, riducendo il percorso da 21 a 16 km. Ci aspettiamo comunque una grande festa del podismo. La corsa darà inoltre l’opportunità a molti atleti di provare la gamba in vista delle prossime mezze maratone e godere di un panorama ineguagliabile”. L’evento vivrà momenti di sport, musica e animazione.
 

Formazione. II edizione di Sorrento Orienta, per la scelta universitaria

Sorrento - Giovedì 1 marzo, dalle ore 8.30 alle 14, il teatro Armida ospiterà la seconda edizione di "Sorrento Orienta", una giornata di orientamento universitario promossa dall'assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Sorrento in collaborazione con Ateneapoli, il quindicinale di informazione universitaria. "La presenza dei principali atenei napoletani e la partnership con strutture accademiche svizzere rappresenta un momento importante per i nostri giovani, per orientarsi nella scelta da seguire per il proprio percorso universitario - commenta il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo - Una strada che condiziona il futuro umano ed occupazionale di ognuno di loro e che merita quindi una seria riflessione”.

Scuola. Lunedì 26 febbraio, inaugurazione della palestra alla Vittorio Veneto

Sorrento - Lunedì 26 febbraio, alle ore 11, sarà ufficialmente inaugurata la palestra del plesso scolastico Vittorio Veneto, interessata da lavori di ristrutturazione. L'intervento sulla struttura sportiva, costato circa 240mila euro, ha riguardato il tetto, le capriate, il rifacimento della pavimentazione, la realizzazione di nuovi servizi igienici, l'adeguamento dell'impiantistica idraulica ed elettrica e la sostituzione dei marmi delle gradinate esterne. Il tutto nel pieno rispetto delle prescrizioni impartite dalla Sovrintendenza coinvolta nell'operazione, dal momento che l'intero complesso è considerato di rilevante importanza storica. "Con l'ultimazione della palestra della Vittorio Veneto abbiamo raggiunto un altro importante obiettivo - spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo - Grande è la soddisfazione di restituire ai giovani studenti la possibilità di utilizzare una struttura moderna e funzionale, dove generazioni di sorrentini, me compreso, si sono allenati da piccoli. Mi auguro che la nuova palestra possa essere un incentivo per tanti ragazzi per vivere lo sport come parte integrante del loro percorso didattico".

Circum, anche De Gregorio alla protesta per la sicurezza

Il caso Circum, anche De Gregorio alla protesta per la sicurezz 

Fonte: Francesco Gravetti da Il Mattino

Puntano a fare il pieno di adesioni i lavoratori della Circumvesuviana che stamattina manifesteranno contro le continue aggressioni ai danni del personale e dei viaggiatori. L'iniziativa si terrà alle 10.30 presso la sede dell'Eav al corso Garibaldi a Napoli, vicino al terminal di Porta Nolana. Intanto gli episodi di violenza si susseguono, la cadenza è continua. Ieri mattina un ucraino ha aggredito un capotreno all'altezza di Piano di Sorrento: il treno si è fermato a Vico Equense ed è stato necessario l’ arrivo dei carabinieri. Sempre ieri, tre minorenni hanno provato a spendere banconote false alla tabaccheria della stazione Eav di Piano di Sorrento. Un fatto non inquadrabile come violenza, ma sicuramente ascrivibile al clima di impunità che si registra intorno alle stazioni. Mercoledì, intorno alle 13.30, un capotreno è stato aggredito da due persone mentre cercava di far calmare un gruppo di ragazzini che stavano importunando i viaggiatori del treno partito da Sorrento. Stavolta ad alzare le mani non è stato un minorenne, ma due adulti intervenuti in una improbabile difesa dei due ragazzini. Gli aggressori sono stati poi identificati dalle forze dell'ordine, intervenute sul treno nella stazione di Ercolano. Una settimana fa, invece, ancora un capotreno della Circumvesuviana è stato preso a pugni da un 16enne privo di biglietto a Pratola Ponte, territorio di Pomigliano. A dare notizia della protesta è il sindacato Orsa: «La mobilità è un diritto è sancito dalla Costituzione italiana, così come lo sono la sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro, ma a quanto pare c'è qualcuno che li ha colpevolmente dimenticati, ecco perché venerdì manifesteremo per ricordarlo a tutti».
 

giovedì 22 febbraio 2018

100 giorni a Festa a Vico 2018

Gennaro Esposito
Vico Equense - Dove eravamo rimasti? Ah sì: la Festa e il gioco del cibo, delle donne e degli uomini che la animano; la Festa della terra e del mare nelle mani di chi li vive ogni giorno. Come nel nostro quotidiano, una festa in cui il divertimento e l’impegno si confondono, si sovrappongono, si alternano. Da una parte la disciplina scientifica dell’alimentazione che riguarda la nostra salute, dall’altra il momento di evasione, l’innocente trasgressione – che sì, una tantum possiamo concedercela - con pietanze che non possono che farci urlare di felicità. Quest’anno alla Festa c’è tutto: prima di ogni altra cosa la beneficenza che per qualche giorno ci fa sentire una comunità solidale. Poi ci sono gli eventi: la folla che riempie le strade di Vico Equense la domenica, il primo giorno della Festa, che si ferma ai banchi improvvisati dove i cuochi propongono i loro piatti, senza schemi e paletti. Ed è bello guardare le facce: lo stupore e le smorfie di chi prova a comprendere quei piccoli appetizer disegnati nel piatto. E ancora il galà del lunedì, l’occasione per indossare l’abito bello, perché belli sono gli abiti del cibo creati dai cuochi famosi e premiati. E la performance degli emergenti, i sognatori del successo, che hanno studiato, imparato e applicato al lavoro la loro fantasia. E, alla fine, la passerella per la Marina di Seiano, nella serata conclusiva del martedì: stessa location con qualche novità; perché qualcosa dovrà pur cambiare, no? Ma di questo v’informeremo nei prossimi giorni.
 

Meta. Tentanto di comprare gratta e vinci con banconote false, 3 minorenni nei guai

Meta - Tre minori tentano di spendere banconota falsa in tabaccheria della stazione, denunciati dai carabinieri. Tre 16enni stavano provando a spendere una banconota da 50 falsa nella tabaccheria della stazione ferroviaria Eav di Piano di Sorrento: la scusa era comprare gratta e vinci. Intervenuti i carabinieri della stazione di Piano di Sorrento impegnati nella prevenzione di reati nei luoghi del trasporto pubblico, hanno bloccato e identificato i giovani: sono tutti 16enni, uno di Scafati, uno di Castellammare e un altro di Boscoreale e tutti incensurati. Denunciati per tentata spendita di banconote falsificate, sono stati poi affidati ai loro genitori.

Sorrento, motociclisti da tutta Europa sulle note di Pino Daniele

Fonte: Ciriaco M. Viggiano da Il Mattino

Sorrento - Sfideranno la distanza e il freddo per partecipare al più importante raduno invernale italiano, ma anche per godere del meglio della tradizione turistica della Campania: sono centinaia i motociclisti attesi in penisola sorrentina da tutta Europa per la 19esima edizione del Furbinentreffen. Un appuntamento, quello in programma da domani a domenica, che sarà quasi interamente dedicato alla musica napoletana e a uno dei suoi principali esponenti: Pino Daniele. A tre anni dalla scomparsa del cantante, il Furbinentreffen lo celebrerà dedicandogli il tradizionale tour tra la penisola sorrentina e la costiera amalfitana, oltre che la manifestazione in programma sabato sera. La cover band Area Medina terrà un concerto passando in rassegna le canzoni più famose di Pino Daniele, comprese le musiche di “Sotto 'o sole” che fecero da colonna sonora al film “Pensavo fosse amore... invece era un calesse” di Massimo Troisi. «Questo tripudio di strade che sembrano disegnate proprio per essere percorse in moto - spiegano gli organizzatori - si assocerà ai sapori che i partecipanti scopriranno nelle soste fissate lungo il percorso, ai panorami da gustare fino al tramonto, per poi deliziare le orecchie con una band talmente credibile che chiudendo gli occhi si potrà sognare di ascoltare Pino come fosse lì presente».
 

Progetto legalità: incontro con i Vigili del Fuoco di Napoli

di Filomena Baratto

Castellammare di Stabia - Nell’ambito del Progetto Legalità dell’Istituto Comprensivo 5ºKarol Wojtyla di Castellammare di Stabia, di cui è refente la docente Franca Raitano, oggi nel plesso Cappella Postiglione si è avuta la visita del Corpo dei Vigili del Fuoco di Napoli per una lezione sui comportamenti da adottare in caso di pericolo e difficoltà e relativa gestione delle situazioni. La lezione è stata suddivisa con le classi prime e seconde al seguito dei vigili coordinatori Nicola Capitale e Di Muro Orlando, mentre le classi terze, quarte e quinta con l’Ispettore Luigi Maiello. Con professionalità e semplicità i vigili coordinatori sono riusciti a tenere a bada quattro classi di piccoli attirando la loro attenzione per fornire i primi rudimenti di comportamento in caso di situazioni di pericolo. L’ispettore, Luigi Maiello, con metodo e conoscenza, mostrando di saper interagire con scolaresche della Scuola Primaria, ha tenuto una lezione lunga e minuziosa senza tediare, inducendo i bambini a formulare domande e suscitando in loro l’interesse necessario per apprendere. La lezione è cominciata con il rispetto delle regole e la conoscenza di messa in sicurezza dell’edificio scolastico. Le informazioni sono state erogate col supporto di un audiovisivo che illustrava le varie situazioni e relative soluzioni in merito. E’ stato detto che i Vigili svolgono azione di soccorso a persone, animali e strutture, oltre alla gestione degli incendi da cui prendono nome. Il salvataggio prevede azioni in terra, mare e aria con uno spiegamento di mezzi speciali che permettono di arrivare ovunque.
 

Sirena d'Oro 2018. A Sorrento, il premio per i migliori oli extravergini di oliva Dop, Igp e Bio italiani

Dal 6 all’8 aprile, eventi ed iniziative legate all’Anno Nazionale del Cibo Italiano e al riconoscimento Unesco per l’arte dei pizzaioli napoletani

Napoli - Favorire la conoscenza degli oli extravergini di oliva Dop, Igp e Bio italiani, rafforzarne la presenza sui mercati nazionali ed esteri, promuovere il confronto tra produttori e grande pubblico Sono alcune delle finalità della sedicesima edizione del Sirena d'Oro, il premio nazionale riservato agli oli extravergini di oliva a Denominazione di Origine Protetta, Indicazione Geografica Protetta e da Agricoltura Biologica di produzione Italiana, che dal 6 all'8 aprile prossimi ospiterà a Sorrento un fitto calendario di eventi sui temi dell'agroalimentare e del territorio. L'iniziativa, promossa dal Comune di Sorrento, in collaborazione con Coldiretti Campania, e la partecipazione delle associazioni Oleum, Gal Terra Protetta, Aprol Campania, Unaprol e Federdop Olio, è stato presentato questa mattina alla Camera di Commercio di Napoli, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, il vice presidente nazionale di Coldiretti, Gennarino Masiello, il presidente del comitato esecutivo del Sirena d’Oro, Tullio Esposito, il capo panel responsabile nazionale Olio di Coldiretti, Nicola Di Noia, il vice presidente dell’associazione Oleum, Nicolangelo Marsicano, ed il presidente di Aprol Campania, Francesco Acampora.
 

Prevista diminuzione delle temperature Gori: proteggere i contatori e l'impianto idraulico privato

Ercolano - Nelle ultime ore, da varie fonti di informazione, si è appreso che nei prossimi giorni è prevista in gran parte del territorio nazionale, ed anche in Campania, una ulteriore diminuzione delle temperature , accompagnata probabilmente da un'ondata di gelo. GORI, quindi, invita gli utenti ad adottare alcuni accorgimenti che possono limitare i fenomeni di congelamento dei contatori . Alla presenza di basse temperature è consigliabile proteggere con materiale isolante i contatori ubicati al di fuori dei fabbricati e, se le temperature si abbassano al di sotto dello zero, è opportuno lasciar scorrere durante la notte un filo d’acqua da un rubinetto interno all’abitazione. Questo accorgimento esclude il permanere dell’acqua senza flusso all’interno delle tubature, che potrebbe congelare e quindi danneggiare l’impianto stesso. Per le abitazioni o i locali non utilizzati nel periodo invernale (soprattutto nei comuni pedemontani) è invece preferibile provvedere alla chiusura della valvola di intercettazione del flusso dell’acqua (chiave d’arresto) posta in prossimità del contatore, svuotare l’impianto idraulico privato dall’acqua presente attraverso i rubinetti e proteggere il contatore con materiali isolanti. Si ricorda che per eventuali segnalazioni di guasti o disservizi idrici è disponibile il Numero Verde 800-218270 gratuito ed attivo h24.

Video-tutorial utile per la protezione dei misuratori dal gelo

Igiene mentale, invocato l’aiuto del Vescovo

Sorrento - “Continuiamo nella nostra lotta a tutela dei malati”. E’ quanto si legge in un documento diffuso anche dall’ex vicesindaco di Sorrento Rosario Fiorentino per ciò che concerne il rischio di chiusura del centro igiene mentale di via del Mare. “In questi giorni – recita la nota - abbiamo sviluppato un ampio movimento di lotta contro un vero e proprio sopruso posti in essere in danno dei tanti pazienti che affollano il Centro di Igiene Mentale di Sorrento. Abbiamo costituito un gruppo dei familiari,delle associazioni e amici del Centro di Igiene Mentale. Il tempo passa veloce non da tregua e cosi dobbiamo essere noi con i Comuni e con l' Asl. Oggi verrà attivato un gruppo a sostegno della mobilitazione su Fb. Altro gruppo su whatsapp e poi domenica in Piazza Tasso per proseguire la petizione on-line e continuare nel coinvolgere ed informare i cittadini. Si ribadisce che tutti possono far parte dei gruppi compresi ed in primo luogo i dipendenti del Centro. Il vescovo ha mostrato di comprendere i motivi della protesta e le legittime e sacrosante richieste avanzate per evitare che l'intera Penisola venga privato dal 1 marzo 2018 del servizio pubblico sanitario di igiene mentale. Ci sta ancora molto da fare e in questo delicato e difficile momento non possiamo non rivolgere un accorato appello a tutti i sindaci perché concorrano e contribuiscano alla risoluzione del problema. Un invito speciale al nostro sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo perché stia vicino a chi soffre , agli ammalati ad un presidio sanitario che solo perché è aperto è divenuto la speranza per chi si augura di trascorrere una vita degna di essere vissuta. Noi continuiamo nonostante tutto e tutti .noi non facciamo un passo indietro fino all'ultimo giorno utile. Noi non siamo disposti a farci cancellare e privare del servizio sanitario pubblico. E quindi Noi siamo anche disposti a mettere in campo azioni di lotta e di proteste più significative.” Fissato per lunedì prossimo un summit dei sindaci della penisola sorrentina.

Maremonti 2018, domani la presentazione

Castellammare di Stabia – Domani, venerdì 23 febbraio 2018, alle ore 11.00, al Bar Vanvitelli a Castellammare di Stabia, conferenza stampa di presentazione della mezza maratona “MareMonti”. Interverranno il consigliere della Regione Campania, Alfonso Longobardi, il presidente della Sport Eventi Run, Andrea Fontanella e i Sindaci delle città coinvolte. La “MareMonti”, in programma domenica 25 febbraio 2018, parte da piazza Cota a Piano di Sorrento, attraversa i comuni di Sant’Agnello, Meta e Vico Equense. Arrivo e premiazione in Piazza Amendola (Terme di Stabia) a Castellammare.

Faito, aiuto dalla Regione

Faito
Vico Equense - Il Sindaco Andrea Buonocore ha lanciato un messaggio chiaro a Regione Campania e Città Metropolitana per il Faito: “Serve buona politica per fronteggiare l’emergenza”. L’ultimatum dell'Amministrazione comunale di Vico Equense è andato a segno. La Regione Campania si è resa disponibile a sbloccare a stretto giro altri fondi, per finire di rimuovere i detriti venuti giù lo scorso 6 novembre e accelerare nelle opere di bonifica. Si tratta di interventi urgenti che potrebbero consentire di sveltire l’iter per riaprire l’ex statale 269. Nessuna notizia ancora invece da Città Metropolitana. Dopo oltre 100 giorni di isolamento, l’obiettivo è arrivare alla prossima primavera con almeno il caos della Statale.

A Villa Fiorentino, nell’ambito della mostra fotografica sui riti della Settimana Santa in penisola sorrentina, un incontro sugli artisti presenti ed un momento dedicato alle palme di confetti

Villa Fiorentino
Sorrento - Nell’ambito della mostra multimediale “Settimana Santa a Sorrento”, per domani, venerdì 23 febbraio 2018, alle ore 17.30, nelle sale di Villa Fiorentino è stata organizzata una conferenza allo scopo di approfondire la conoscenza degli artisti presenti nell’esposizione. Focus, quindi, su Michele Calemma, Enrico D’Errico, Mario D’Alesio, Bruno e Renato Balsamo, Giovanni Ambrosini, Valentino Ruggiero, Giuseppe Rocco, Marcello Aversa. A seguire le iscritte all’Associazione “La tradizione delle Palme e Confetti” interverranno per spiegare l’arte del confezionamento delle caratteristiche palme che si benedicono la domenica precedente alla Pasqua. “Settimana Santa a Sorrento”, è il titolo di una suggestiva mostra fotografica ospitata nelle prestigiose sale di Villa Fiorentino durante il periodo quaresimale. L’iniziativa è curata dalla Fondazione Sorrento presieduta da Gianluigi Aponte e diretta dall’amministratore delegato Gaetano Milano con il patrocinio del Comune guidato dal sindaco Giuseppe Cuomo. Attraverso l’esposizione i visitatori hanno la possibilità di cogliere una infinità di dettagli circa le processioni, i riti e le tradizioni popolari che animano la costiera e che conferiscono un fascino particolare alla stessa Città del Tasso nella settimana compresa tra la Domenica delle Palme e la Santa Pasqua. L’intera mostra ruota attorno ad una miriade di scatti e di video che nel corso di diversi decenni hanno arricchito la collezione di due dei più celebri fotografi della penisola sorrentina: Lino ed Antonino Fattorusso.
 

Il partigiano dell` Anpi: «Fascismi dietro l`angolo»

Le parole di Antonio Amoretti, presidente dell'Associazione Partigiani «Va condannata la violenza in nome dei valori antifascisti» Durissimo attacco a Casapound: «Movimento da sciogliere» 

Fonte: Marina Cappitti da Metropolis

Steso pancia a terra da un balcone sparava ai cecchini fascisti in quelle che sono passate alla storia come le Quattro Giornate di Napoli. Allora partigiano, a soli 16 anni, alla testa di un gruppo di giovanissimi garzoni nella barricata del Rione Sanità. Oggi, 91 anni, presidente dell'Associazione nazionale Partigiani d'Italia, Antonio Amoretti guarda con "preoccupazione ai rigurgiti fascisti", ma anche "al clima violento" degli scontri della scorsa domenica a piazza Garibaldi tra i ragazzi dei centri sociali e le forze dell'ordine, lanciando un appello. Lei che il fascismo l'ha vissuto e combattuto, cosa ne pensa di questa contrapposizione oggi tra fascisti e antifascisti? "Credo che, come allora il fascismo nacque per la crisi economica all'indomani della prima guerra mondiale, così ora ci sono condizioni simili con la mancanza di lavoro, l'impossibilità a realizzare i propri sogni. Facile che i disagi di molti giovani sfocino o nella violenza o vengano raccolti da formazioni che si ispirano al fascismo. Esiste un serio rischio di un ritorno, ci sono rigurgiti che mi preoccupano. Bisogna tenere alta l'attenzione e soprattutto nelle scuole occorre insegnare, raccontare quella storia ai ragazzi. Invece non accade e a volte, ahimè, anche i docenti non la conoscono ".
 

L’Associazione Culturale Cypraea onlus presenta “ Le emozioni intrappolate “ al Centro Polifunzionale della Terza Età a Sorrento

Sorrento - Il 24 febbraio 2018 alle ore 17.30 nella Sala del Centro Polifunzionale della Terza Età in via degli Aranci n.10 Sorrento l'Associazione Culturale Cypraea onlus presenta la conferenza sul tema “Le emozioni intrappolate”. Relazionano le dottoresse Maria Gabriella Bruno - docente del linguaggio del corpo, posturologa e Lucia Alfano psicologa e psicodiagnosta Introduce Cristina D’Esposito - chirurgo vascolare. Coordina Cecilia Coppola - presidente Associazione Culturale Cypraea onlus. L’ incontro mette in evidenza che “La mente ed il corpo sono in rapporto continuo e profondo per tutta la durata della nostra vita. ... Uno degli effetti più importanti dello stress è rappresentato dalla tensione muscolare che si genera con i conseguenti effetti negativi sulla postura". Lo scopo è quello di creare e divulgare un percorso che possa promuovere formazione e informazione necessarie per il ben - essere di ciascuno di noi e offrire la possibilità di tutelare la nostra salute nell’armonica configurazione somatica. Ai docenti presenti viene rilasciato un attestato di partecipazione.

Portano il saluto
Giuseppe Cuomo sindaco di Sorrento
Federico Cuomo consigliere con delega ai servizi sociali
Luigi Landolfi presidente Centro Polifunzionale per la terza età.

L’Associazione Culturale CYPRAEA onlus ha realizzato il Progetto” Camper salute ” che già da tre anni svolge la sua attività socio - sanitaria nel territorio della penisola sorrentina. A supporto informativo vengono organizzate visite diagnostiche e conferenze su diverse tematiche dalla senologia alla tiroide, dalla prostata alla postura, con preziose informazioni di medici specialisti che prestano il loro volontariato con professionalità e umanità encomiabile e si avvalgono nelle varie patologie delle strumentazioni necessarie acquistate per la funzionalità del Camper.

mercoledì 21 febbraio 2018

Avanti con gli anni

di Filomena Baratto 

Vico Equense - C’è sempre qualcuno che vuole farti sentire vecchio pronunciando la parola in modo dispregiativo. A volte è detta per offendere, altre per mettere un paletto, altre ancora per sottolineare che ora non puoi svolgere le stesse azioni di una volta. Non è detta per una questione di anagrafe, ma per il fatto che la vecchiaia fa paura e in questo modo conferma che sei fuori uso. La vecchiaia conosce i propri limiti come la stanchezza dell’esperienza o la sopraggiunta mancanza di forze. Non c’è bisogno che gli altri te lo confermino, sai quando sei nella possibilità di fare certe cose e quando non è più il tempo. La vecchiaia non è tanto uno stato, ma un cambiamento dovuto alle emozioni provate, alla fatica che sei capace di sostenere, ai ricordi che si affollano, alle risposte che tendi a darti più che a porti domande. La cosa più grave è quando gli altri vogliono farti sembrare vecchio. E’ un modo per dire che alcune cose ti sono precluse, come se il tempo, più che averti fornito esperienza, ti avesse reso inabile. La cattiveria di chi la pronuncia sta soprattutto nell’ affermare che da questo momento in poi vali meno. Anche se sei bravo, capace, più in gamba, quel “vecchio” toglie tutto il buono di te e ti omologa agli altri, riduce le tue capacità, ti inibisce, anzi ti irrigidisce. L’anagrafe salta sempre fuori a ricordare il limite e a sottolineare che i vecchi non possono fare meglio dei giovani. Con la freschezza degli anni le nuove leve non riconoscono ancora le tappe della vita e non sanno che la strada è in salita mentre il vecchio sta dall’altra parte, nel tratto in discesa. Se poi si pensa che ci sono alcune attività in cui a 30 anni si è vecchi, allora si fa presto a essere confinati in questo spazio.
 

Elezioni 2018, il tour dei diritti del M5S fa tappa a Vico Equense

Vico Equense - In vista delle prossime elezioni politiche del 4 marzo, il tour dei diritti e della dignità del MoVimento 5 Stelle fa tappa a Vico Equense, il giorno 26 febbraio alle ore 17, presso Pizza a Metro. I candidati Luigi Gallo (già deputato) e Virginia La Mura interverranno all'evento ed esporranno i temi cardine del programma del M5S: Scuola, ambiente e lavoro.

Sport e terzo settore, convegno alla Santissima Trinità e Paradiso

Vico Equense - Sabato 3 marzo 2018, dalle ore 9.00 alle 12.00, nella sala delle Colonne al primo piano della Santissima Trinità e Paradiso, l’Endas (ente nazionale democratico di azione sociale) - Penisola Sorrentina, in collaborazione con ARTinsieme e con il patrocinio della Città di Vico Equense, organizza un convegno per le associazioni sportive e culturali del territorio. I temi che saranno affrontati nel corso dell’incontro riguardano la medicina dello sport, il diritto e la consulenza fiscale. Dopo i saluti del Sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore, del rappresentante dell’Endas e del Preside dell’Istituto Alberghiero “Francesco De Gennaro”, sarà presentata l’ Associazione ARTinsieme, che si occupa di arte pittorica e presepiale in memoria del Maestro Vincenzo Laricchia. I lavori proseguiranno con le relazioni di Maurizio Marassi, medico dello sport – centro medicina dello sport SMS, Rosalba Fornaro, esperta di diritto del lavoro per il terzo settore, Renato Briganti, docente di diritto pubblico all’Università Federico II e Enzo Marra, docente della SRDS Campania e Adise Figc. Modera il professor Carlo Ferraioli.

Incidenti stradali, muore una 27enne militare di Castellammare di Stabia

Castellammare di Staba - Aveva solo 27 anni, Simona Forte, la giovane militare di Castellamamre di Stabia, nata a Vico Equense, coinvolta in un incidente stradale. La donna viaggiava a bordo della sua Fiat Panda quando, per cause in corso di accertamento da parte degli agenti della polizia stradale di Foggia, si è scontrata con un camion che procedeva in senso opposto. Simona era Caporalmaggiore in forza al 21esimo Reggimento Genio di Caserta e rientrava da lavoro e viaggiava verso Foggia per raggiungere il compagno Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, 118, polizia stradale. Separata, lascia un figlio di tre anni.

Tutorial ufficiale elezioni politiche 2018 - Le modalità di voto