mercoledì 8 luglio 2020

Sorrento al voto, Marco Fiorentino: “E’ il momento di scelte strategiche per il futuro della Città”

Sorrento - Si scaldano i motori in vista delle amministrative del 20 e 21 settembre quando i Sorrentini saranno chiamati alle urne per un’elezione che coincide con il momento più delicato per la Città alle prese con la rinascita dopo il lockdown causato dalla pandemia covid-19. A evidenziare il significato particolare di questa tornata elettorale è Marco Fiorentino, già sindaco di Sorrento per 13 anni e prima dei dieci anni di Giuseppe Cuomo al quale passò il testimone nel 2010. Fiorentino qualche mese fa aveva annunciata la sua disponibilità a candidarsi sindaco con una conferenza stampa a febbraio scorso quando ancora non era scoppiata la pandemia e le elezioni erano previste per maggio. In questi mesi Fiorentino ha lavorato con un gruppo di fidati sostenitori su due fronti: il programma amministrativo per il prossimo quinquennio, le liste che lo sosterranno in questa competizione elettorale che si prospetta particolarmente intensa e con almeno 4 concorrenti in lizza tra di loro. “Sui temi e sulle scelte che dovrà fare la futura amministrazione comunale si gioca il destino di Sorrento – spiega Fiorentino – e avverto questa consapevolezza tra la gente oltre che tra gli operatori economici perchè tutti hanno ben presente che si tratta di assumere decisioni importanti nell’ambito di un piano strategico per il futuro della nostra Città, della sua economia, della sua immagine di città internazionale capace di essere attrattiva per quello che è stata, per quello che è e per quello che sarà in una dimensione sostenibile a 360 gradi.
 

Beneduce: Le ragioni del mio sostegno a De Luca: aderisco a Campania Libera

Domani, giovedì 9 luglio 2020, alle ore 17, al circolo Rari Nantes di Napoli, in via Scogliera di Santa Lucia-prolungamento di via Partenope, Flora Beneduce spiegherà la sua scelta di appoggiare il presidente Vincenzo De Luca. “Ho deciso di sostenere De Luca – anticipa la Beneduce in lungo post - poiché attualmente rappresenta una figura politica unica nel suo genere, con valori trasversali fondati in primis sulla voglia e la capacità di dare una soluzione immediata ai problemi. Ho sempre lavorato correttamente senza mai venir meno al mio credo politico, al mandato elettorale e nel pieno rispetto dei valori storici di Forza Italia. Ho fatto un’opposizione sempre costruttiva e mai disfattista, tanto è che le mie proposte in diverse occasioni hanno trovato spazio nelle decisioni del Presidente. Tanto per snocciolare qualche numero, solo durante la quarantena ho inviato circa 70 pec a De Luca per proporre e sollecitare interventi. Con grande dispiacere e rammarico ho dovuto costatare che Forza Italia si è scollata dai suoi stessi valori storici, che ancora oggi condivido, così ho deciso di allontanarmi da dove non ero più a mio agio. Soprattutto dopo un’alleanza così forte e condizionante con la Lega di Salvini. Gli estremismi e i sovranismi non possono camminare a braccetto con la sottoscritta, soprattutto in un momento storico così delicato.
 

Sherol Dos Santos Disarmata

Esce l’8 luglio 2020 il terzo singolo di Sherol Dos Santos, un inno alle donne tra inediti echi di Mozart e sound elettronici 

Con echi di Mozart che incontrano suoni elettronici e rock, nell’estate 2020 Sherol Dos Santos torna a stupire con Disarmata, il nuovo singolo in uscita l’8 luglio per Instant Crush Records. Dopo il primo inedito più intimo e riflessivo, Pleiadi, Sherol propone ora un pezzo dal potente impatto musicale e non solo, con un argomento forte e provocatorio che valorizza la sua carica vocale ed espressiva. Un brano che parla di donne e alle donne: un inno alla libertà contro ogni tipo di giudizio, pregiudizio e violenza. Disarmata è la storia di una donna che si riappropria del suo respiro, della sua vita, libera da ogni giudizio imposto dall’esterno, ma anche da se stessa.
Link ascolto Sherol Dos Santos, Disarmata: https://lnk.to/disarmata
“Libera da ogni mio giudizio e da quelli come te”: Disarmata, firmata dal producer Marco del Bene aka Korben, tocca corde alle quali Sherol ancora non aveva abituato i suoi fan, ma che dimostrano pienamente le sue incredibili capacità performative e interpretative, regalando un’immagine di se stessa intensa e matura. Ad aprire il brano, una citazione di Mozart, la celebre aria della Regina della Notte, una delle prime esibizioni di Sherol all’Accademia di Santa Cecilia, arrangiata in una inedita chiave elettronica, a tratti industrial.


Fondazione Filiberto e Bianca Menna nomina tre nuovi componenti del Comitato scientifico: Perna, Gallo Mazzeo e Vitiello

Francesco Gallo Mazzeo
Il consiglio di amministrazione del Centro Studi di Arte Contemporanea Fondazione Filiberto e Bianca Menna, prestigiosa istituzione culturale salernitana attualmente presieduta da Claudio Tringali, ha nominato tre nuovi componenti del Comitato scientifico: la professoressa Raffaella Perna, il professor Francesco Gallo Mazzeo e il dottor Alessandro Vitiello. “Chiusa la lunga e dolorosa parentesi epidemia – ha osservato Tringali - la Fondazione Menna riprenderà presto la sua attività potendo contare anche sui tre nuovi prestigiosi ingressi nel Comitato scientifico”. Nata nel 1989 per volontà della famiglia Menna, la Fondazione Filiberto Menna – Centro Studi d’Arte Contemporanea promuove iniziative e progetti volti a diffondere ed approfondire la conoscenza del presente dell’arte, rinnovando così la lezione teorica dello studioso salernitano, fra i protagonisti del dibattito critico del secondo Novecento. L’istituzione volge la propria missione culturale con precise strategie operative che privilegiano il confronto critico e l’educazione, in una prospettiva orientata a quella costruzione del nuovo di cui lo stesso Menna è stato costante promotore nel corso della sua attività di ricerca. Avvalendosi della collaborazione di giovani studiosi e grazie alla presenza di strutture e di strumenti adatti a realizzare iniziative legate all’attualità, la Fondazione, che ospita al suo interno una Biblioteca e una Mediateca, si presenta come spazio dinamico e polifunzionale: un luogo di studio e un laboratorio creativo in grado di monitorare i territori dell’arte contemporanea e di dare un futuro alle idee dell’arte e della critica.

martedì 7 luglio 2020

Progetto ANSENUM: pubblicati nuovi bandi per l’assunzione a tempo determinato di figure professionali

Vico Equense - Sono stati pubblicati nuovi bandi che porteranno all’assunzione a tempo determinato di figure professionali che saranno coinvolte nel progetto ANSENUM (AnNtichi SEmi NUovi Mercati) finalizzato al recupero di antiche coltivazioni e dei terreni ove queste venivano effettuate al fine di ridurre l’impatto ambientale dell’agricoltura.
Si ricercano in particolare:
– n. 7 esperti junior esterni con esperienza nelle attività di sensibilizzazione e animazione in settori rivolti alla viticoltura ed orticoltura. In particolare gli esperti dovranno svolgere: attività di supporto per l’organizzazione di incontri con gli agricoltori partner del progetto sulle opportunità di reddito e di valorizzazione offerte dall’introduzione delle varietà locali indicate al progetto; supporto alla pianificazione e all’organizzazione di eventi divulgativi sull’importanza storico culturale delle varietà tradizionali per i cittadini e addetti del settore agroalimentare; organizzazione di video-conferenze, webinar, meeting di gruppo online; pianificazione di visite guidate


Disabilità e territorio. Si chiude la prima parte dell’esperimento sociale “Chi è il disabile?”

Vico Equense - Domenica scorsa si è chiusa la tre giorni dell’esperimento sociale “Chi è il disabile?” Questa sera i promotori hanno incontrato il Sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore e l’Assessore alle politiche sociali, Franco Lombardi, per consegnargli simbolicamente le risposte che sono state raccolte sul territorio. I risultati del sondaggio saranno resi noti successivamente nel corso di una tavola rotonda. L’Amministrazione comunale, che accoglie e favorisce tutte le iniziative che promuovono la tutela dei diritti delle persone con disabilità, ha patrocinato l’evento che è stato promosso dal Garante per i diritti delle Persone con disabilità, Emilia Terracciano, in collaborazione con scuole, associazioni e cooperative del territorio. L’esperimento rappresenta la prima fase di un’attività di sensibilizzazione del territorio, che si concluderà con la realizzazione di uno spot. “Bisogna fare cultura, - sottolinea il Garante - superare sempre più le barriere mentali che non permettono di cogliere le potenzialità e di andare oltre i deficit, al fine di permettere alle persone con disabilità di avere un ruolo sociale ed interagire con la comunità”.L' iniziativa continuerà durante il prossimo anno scolastico, coinvolgendo gli studenti.

 

Le gelaterie dell'estate: Vico Equense c’è…

Vico Equense - Dal sito web “identità golose” una selezione dei migliori indirizzi, su e giù per l'Italia, dove trovare il gelato perfetto per la bella stagione. “Se siete a Vico Equense – si legge - non potete non fare una tappa in questo storico negozio, dove il protagonista è il latte fornito da piccoli produttori del territorio e tutto quello che ci gira attorno, dai formaggi alle trecce, dal fior di latte al mitico Provolone del Monaco. Ovviamente ci sono anche i gelati, buonissimi, fatti a regola d'arte e con materie prime eccellenti, il più delle volte locali, pensiamo per esempio alle fantastiche more di gelso del Vesuvio. I fratelli Cuomo non sono solo bravi gelatieri, anche la pasticceria qui arriva ad alti livelli ed entra pure nei gelati, come nel gusto caprese o nel cheesecake.”

Sirena d'Oro. Umbria e Lazio vincono l'edizione 2020 del premio dedicato agli oli extravergine di oliva Dop, Igp e Bio italiani

Cm Centumbrie di Agello (Pg) e Quattrociocchi di Alatri (Fr) si aggiudicano il primo premio. Riconoscimenti anche per Ortoplant di Giovinazzo (Ba), Franci di Montenero d’Orcia (Gr) e Pietrabianca di Casal Velino (Sa). Premi speciali alla Campania e alla Puglia e alle produzioni di Israele e Giappone. Cerimonia via web per le norme sull'emergenza sanitaria 

Sorrento - L'azienda agricola Quattrociocchi di Alatri, nel frusinate, per la sezione Bio ed il Frantoio Cm Centumbrie di Agello, nel perugino, per la sezione Dop-Igp, sono i vincitori della 18ma edizione del Sirena d’Oro, il premio dedicato agli oli extravergine di oliva Dop, Igp e Bio italiani, promosso dal Comune di Sorrento e dalla Coldiretti Campania, con il patrocinio di Unioncamere Campania, in collaborazione con Associazione Oleum, Gal Terra Protetta, Associazione Aprol Campania, Unaprol e Associazione Nazionale Donne dell’Olio. Sul podio del Sirena d’Oro, ancora un premio per l'azienda Quattrociocchi e per l'azienda Ortoplant di Giovinazzo, nel barese, che conquistano rispettivamente la Sirena d’Argento e la Sirena di bronzo nella categoria Bio, mentre il Frantoio Franci di Montenero d’Orcia, nel grossetano e l'azienda Pietrabianca di Casal Velino, in provincia di Salerno si assicurano il secondo e il terzo posto nella categoria Dop-Igp. Altri riconoscimenti sono stati tributati dalla giuria di assaggiatori professionisti, guidata dal capo panel Maria Grazia Barone, ancora alla Quattrociocchi, che si è aggiudicata il Premio Gaetano Avallone, intitolato al presidente dell’associazione Oleum, scomparso prematuramente lo scorso anno, alla San Salvatore di Giungano, nel salernitano, insignita del Premio Speciale Regione Campania, alla Maria Caputo di Molfetta, in provincia di Bari, alla quale è andato il Premio Speciale Dono di Athena, riservato agli oli extravergine di oliva prodotti da aziende condotte da donne e promosso dall’Associazione Nazionale Donne dell’Olio. Sul podio di Mastro Potino, il corso concorso che vuole valorizzare la figura professionale del potatore nel comparto olivicolo, giunto alla VI edizione, Michele Giuseppe Martino, Mario Galano e Giuseppe Fiorentino.

Meta. Quindicenne si tuffa e batte la testa. Si temono danni alla colonna vertebrale

Meta - Un ragazzo di 15 anni di Torre del Greco si tuffa e sbatte violentemente la testa. Immediatamente dopo l’incidente viene soccorso e portato a riva. Scatta l’allarme e sul posto si porta un’ambulanza del 118 con la quale il ragazzino viene trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento. Qui i sanitari dispongono per una tac, poi il trasferimento urgente in eliambulanza a Caserta dove è ricoverato presso l’unità di Neurochirurgia del Sant’Anna e San Sebastiano. Subito dopo il suo arrivo è sottoposto a risonanza magnetica e tac cervicale. Test che confermano la diagnosi di grave trauma cervicale. L’equipe del direttore della unità operativa complessa di Neurochirurgia, Pasquale De Marinis, avvia immediatamente l’iter diagnostico. Dagli esami emerge che il ragazzo non ha la funzionalità degli arti inferiori e poca di uno di quelli superiori. È probabile che il 15enne napoletano dovrà essere sottoposto ad intervento chirurgico. Di sicuro, fanno sapere i camici bianchi di Caserta, sarà necessaria una lunga fisioterapia riabilitativa con la speranza che l’organismo possa dare le risposte attese. E’ ancora poco chiaro come mai il gruppo di ragazzi, non residenti a Meta, si trovasse nella zona costiera, sulla spiaggia libera dove è accaduto l’incidente, poichè a partire da sabato è in vigore un’ordinanza del sindaco Giuseppe Tito che limita l'accesso ai non residenti.

Bandi GAL Terra protetta, on line le prime graduatorie. Finanziati progetti per oltre 1 milione e 200 mila euro


Sono 13 i progetti ammessi a finanziamento per la Tipologia 6.2.1 che riguarda lo Sviluppo di start-up extra-agricole, 6 invece quelli che riguardano la Tipologia 7.6.1, ovvero la riqualificazione del patrimonio architettonico dei borghi rurali


-Tipologia di Intervento 6.2.1 che riguarda lo “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese – Aiuto all’avviamento d’impresa per attività extra-agricole nelle zone rurali”, con 13 progetti di privati finanziati per un importo cadauno di € 40.000,00.
I beneficiari dei progetti finanziati sono le microimprese e piccole imprese che hanno avviato in uno dei Comuni del GAL Terra Protetta un’attività extra-agricola e realizzato un Piano di sviluppo aziendale. La somma complessiva dei progetti finanziati con tale Tipologia è di € 520.000,00.
-Tipologia di Intervento 7.6.1 “Riqualificazione del patrimonio architettonico dei borghi rurali, nonché sensibilizzazione ambientale”, con i progetti finanziati di:
1 Comune di Tramonti
2 Comune di Serrara Fontana
3 Comune di Scala
4 Comune di Positano
5 Comune di Minori
6 Comune di Cetara

lunedì 6 luglio 2020

Castellammare. Premio “Michele Cavaliere”, questa mattina la consegna dei riconoscimenti

Sono stati sette i premiati di quest’anno. Mariaconcetta Criscuolo, Fabrizio Feo, Carlo Venturini, Salvatore Della Corte, Vincenzo Gioia, Don Vittorio Zeccone e Nora Rizzi sono stati i vincitori 

Castellammare di Stabia - Si è svolta questa mattina la cerimonia della seconda edizione del premio “Michele Cavaliere” promosso dal Circolo Intercomunale della Legalità. L’evento, dedicato alla memoria dell’imprenditore di Gragnano ucciso dalla criminalità organizzata nel 1996, è stato ospitato nella chiesa Santissima Maria del Carmine di Castellammare di Stabia. Hanno partecipato il presidente di Sos Impresa e del Circolo della Legalità Luigi Cuomo, il Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura Annapaola Porzio, il sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino, le autorità militari presenti sul territorio. È stata una giornata all’insegna della legalità quella trascorsa quest’oggi che ha visto la consegna dei riconoscimenti a ben sette personalità che si sono contraddistinte nella lotta alla criminalità organizzata. Come annunciato nei giorni scorsi, i vincitori della seconda edizione del premio “Michele Cavaliere” sono stati: Mariaconcetta Criscuolo, magistrato del Tribunale di Torre Annunziata; Fabrizio Feo, giornalista del Tg3; Vincenzo Gioia, già dirigente del Commissariato stabiese; Carlo Venturini, capitano dei carabinieri di Castellammare; Salvatore Della Corte, capitano della Guardia di Finanza stabiese; Don Vittorio Zeccone, sacerdote e fondatore della prima e più importante associazione antiracket campana; Nora Rizzi, presidente anticamorra per antonomasia. A consegnare i riconoscimenti, oltre che il Commissario Porzio e i volontari del Circolo, tra gli altri, anche Raffaele Cavaliere, figlio dell’imprenditore al quale è dedicato il premio.
 

Incendi boschivi. La penisola unisce le forze. Andrea Buonocore “non deve ripetersi la tragedia del 2017”

Penisola sorrentina - "Mai più dovrà ripetersi la tragedia che nel 2017 devastò per 20 giorni il Faito minacciando la vita delle persone". Così Andrea Buonocore, sindaco di Vico Equense, sottolinea l'importanza dell'attivazione di un coordinamento intercomunale a livello peninsulare per prevenire gli incendi boschivi estivi, memore dei 20 giorni di fuoco che sconvolsero il Faito accerchiato dalle fiamme dal versante positanese e da quello stabiese. L'incontro degli Amministratori dei sei Comuni peninsulari con Comandi di Polizia Municipale, Nuclei di Protezione Civile Volontari, presidenza del Parco dei Monti Lattari si è svolto a Piano di Sorrento, a Villa Fondi secondo le regole previste dal distanziamento sociale. A fare gli onori di casa il sindaco Vincenzo Iaccarino e il vice sindaco Pasquale D'Aniello delegato alla Protezione Civile che si è fatto promotore della riunione cui avrebbero dovuto partecipare anche i rappresentanti di Prefettura di Napoli, Regione Campania e VV.FF. che, a causa dell'emergenza scoppiata a Mondragone per il picco di casi covid, non sono potuti intervenire all'incontro. La Città di Piano di Sorrento nella sua veste anche di sede del COM di Protezione Civile ha assunto il coordinamento dei lavori che vede seduti attorno allo stesso tavolo gli attori principali delle politiche di prevenzione incendi che nella mattinata di ieri il sindaco Iaccarino ha presentato, sotto forma di un documento, al Prefetto di Napoli. "Siamo stati concordi nell'affrontare in modo sinergico e con tutte le risorse umane e professionali che disponiamo questa emergenza che tanti danni arreca al nostro territorio - sottolinea Iaccarino - in questo modo facciamo sistema in un servizio di presidio territoriale dove anche la collaborazione dei produttori agricoli è importante perché sono i primi tutori del territorio".
 

Vesuvio, una passeggiata verso la libertà

L'associazione Spartacus di Ottaviano e l'ASD "Vesuvio Lives" organizzano un'escursione serale sul Vesuvio sulle tracce del guerriero Spartaco

Sui sentieri di Spartaco per trovare la libertà: l'associazione Spartacus di Ottaviano, in collaborazione con l'associazione di Trail Running "Vesuvio Lives", organizza un'escursione serale nel Parco Nazionale del Vesuvio con l'intento di ristabilire un equilibrio tra uomo e natura e far conoscere ai partecipanti la storia del gladiatore ribelle. Un percorso fatto di odori, quello dei pini e delle ginestre, e sensazioni, durante il quale il dott. Gennaro Barbato - storico e scrittore - parlerà di archeologia, geologia, flora e fauna vesuviana, illustrando le imprese di Spartaco e dei suoi seguaci, che sulla strada che porta al Vesuvio si scontrarono con i soldati di Roma. L'appuntamento è Venerdì 10 Luglio 2020 alle 19:00 in Via Valle delle Delizie a Ottaviano, poco dopo il ristorante "La Baita del Re", strada che conduce del sentiero numero 2 del Vesuvio. Consigliato abbigliamento comodo, scarpe da trekking o da ginnastica e pantaloni lunghi. Ulteriori informazioni sull'iniziativa saranno reperibili sul gruppo facebook dell'associazione Spartacus, "Scopriamo il Vesuviano, il Nolano e Sarno".

Parte la sfida per Un Dolce per San Gennaro: fino al 10 agosto sarà possibile inviare la propria candidatura

San Gennaro patrimonio dell’Unesco? Mentre la proposta del comitato promotore e dell’Università Federico II di Napoli farà il suo iter, ecco che parte la terza edizione del concorso per un dolce a lui dedicato. Quest’anno sarà “very social” l’appuntamento del Pastry Contest “San Gennà…Un dolce per San Gennaro”: il concorso riservato ai pasticceri che vogliano cimentarsi nella creazione di un dolce dedicato al Santo più amato dai napoletani, e non solo. E se, per inviare la propria candidatura alla terza edizione del contest, corredata dalla ricetta e dalle foto del dolce, ci sarà tempo fino a 10 agosto (tutto il materiale può essere inviato all’indirizzo email info@dfcomunicazione.it) la premiazione dei vincitori è fissata per il 7 settembre, a Napoli. La prima edizione, nata per volontà di Mulino Caputo, da un’idea della Dieffe Comunicazione, scaturiva dall’aver realizzato che, nella ricchissima tradizione pasticcera napoletana, non esistesse un tributo dolciario al più venerato tra i 52 compatroni della città di Napoli. In questi anni il concorso è entrato stabilmente nel calendario degli eventi di Mulino Caputo e ha stimolato e ispirato tanti maestri dell’arte bianca: sia tra quelli che hanno voluto mettersi in gioco partecipando al contest, sia tra coloro che, sulla scorta della prima edizione, abbiano deciso di creare un dolce a lui dedicato. Questa terza edizione fa appello alla creatività degli artigiani dell’arte bianca di tutt’Italia, invitandoli alla realizzazione di un dolce originale. “Dopo le esperienze davvero emozionanti delle scorse edizioni” - ha dichiarato Antimo Caputo - “abbiamo voluto un format caratterizzato da dirette Facebook e Instagram. L’obiettivo – continua Caputo - resta quello di sostenere e stimolare il confronto tra i maestri pasticceri, invitati a utilizzare i prodotti d’eccellenza italiani, interpretandoli nel rispetto delle proprie specificità culturali e territoriali».
 

Vico Equense si aggiudica la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020-2021


Il Sindaco Buonocore: "Tante le attività svolte dalla biblioteca comunale, progetti di lettura ludica e creativa per i più piccoli, il protocollo d'intesa con Nati per Leggere, le rassegne culturali, le presentazioni di libri con autori presso le sedi storiche comunali"

Il Comune di Vico Equense si aggiudica la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2020-2021, avendo aderito tramite l'ufficio cultura allo specifico bando promosso dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo. Un importante riconoscimento, che non solo qualifica la Città di Vico Equense fra i comuni d'Italia che svolgono meglio le attività culturali per favorire la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, ma che darà la possibilità di partecipare ai bandi che il Centro per il libro e la lettura diffonderà nei prossimi mesi. "Tante le attività svolte dalla biblioteca comunale, progetti di lettura ludica e creativa per i più piccoli, il protocollo d'intesa con Nati per Leggere, le rassegne culturali, le presentazioni di libri con autori presso le sedi storiche comunali" ha commentato il Sindaco Andrea Buonocore, sono solo alcuni degli elementi che hanno reso possibile l'inserimento del Comune fra le "città che leggono" sotto l'egida del Ministero dei Beni Culturali. Sono 17 i comuni tra Napoli e provincia (su 858 totali in tutta Italia) che hanno ricevuto questa qualifica.

Sorrento. Alfredo Ciccodicola nuovo presidente Rotary Club Sorrento per l'anno 2020/2021

Sorrento - Sabato, 4 Luglio 2020, in forma strettamente privata, in rispetto alle limitazioni imposte dalla pandemia da COVID19, presso l’agrumeto del Hilton Sorrento Palace si è tenuta la tradizionale cerimonia del "Passaggio delle Consegne" del Rotary Club Sorrento. Durante la cerimonia il presidente uscente Antonio Ruocco ha passato il collare del club al prof. Alfredo Ciccodicola, docente di Biologia Molecolare dell’Università Parthenope di Napoli e Ricecatore CNR, che guiderà il Rotary Club Sorrento fino al 30 giugno 2021. Nel corso della cerimonia ha preso la parola l’assistente del Governatore Renato Colucci, che ha portato i saluti del Governatore per il Distretto 2100, Massimo Franco, ed ha augurato a tutto il Club un proficuo anno di attività. Inoltre, è intervenuto il dr. Costantino Astarita, Governatore Eletto del Nuovo Distretto 2101 che inizierà le sue attività nell’Anno Rotariano 2021/2022. Nel corso del suo primo discorso da Presidente, Alfredo Ciccodicola ha ringraziato il Club per la fiducia accordata ed ha illustrato il programma che intende portare avanti nel nuovo Anno Rotariano, e che ha predisposto seguendo le indicazioni contenute nel motto del Presidente Internazionale, il tedesco Holger Knaack “Il Rotary crea opportunità”. Il programma del presidente Alfredo Ciccodicola è principalmente orientato a sostenere i giovani della Penisola Sorrentina, e ad incrementare le attività̀ di servizio territoriale che meglio definiscono l’immagine pubblica del Rotary. Una particolare attenzione sarà rivolta all’ambiente, il sostegno ambientale, da pochi giorni, è diventato una nuova area di intervento del Rotary. Questi punti del programma sono racchiusi nel motto scelto per l’Anno Rotariano 2020/2021 “Insieme Pronti ad Agire”. Al termine dell’intervento è stato presentato il Consiglio Direttivo composto da: Giuseppe De Simone, Vice Presidente, Paolo De Gennaro, Segretario, Antonio Ruocco, Presidente Uscente, Claudio D’Isa, Presidente Eletto, Gaetano Spasiano, Tesoriere, Raffaele Di Palma, Prefetto, Bruna Piscopo, Segretario Esecutivo, i Consiglieri, Costantino Astarita, Rosario Bidello, Antonino Esposito e Michele Liccardi. Il direttivo è completato dal Formatore del Club, Giancarlo Spezie e dal Presidente della Rotary Foundation, Francesco Palagiano.

Turismo e agricoltura sul Vesuvio, al via il progetto di autoimprenditorialità giovanile

Aperto il bando del progetto “GATT” del Comune di Boscoreale, in partenariato con Coldiretti Napoli 

I giovani dai 16 ai 35 anni residenti in Campania hanno tempo fino al 20 luglio per partecipare al bando aperto nell'ambito del Progetto GATT - GIOVANI AMBIENTE TURISMO E TERRITORIO. I ragazzi selezionati avranno l'opportunità di prendere parte ad un'esperienza di crescita personale e professionale strutturata in 2 percorsi di autoimprenditorialità nei settori del turismo e dell'agricoltura, 3 laboratori culturali e 15 esperienze di stage in azienda. Finanziata dalla Regione Campania nell'ambito dell'Avviso Pubblico "Benessere Giovani – Organizziamoci: manifestazione di Interesse per la realizzazione di attività polivalenti", l'iniziativa è promossa dal Comune di Boscoreale (Napoli), associato con i Comuni di Boscotrecase e Trecase ed in partenariato con Netcon Srl, Associazione "U.N.E.C. - Unione Nazionale Enti Culturali", federazione provinciale Coldiretti Napoli, Sorrentino Vini Srl, Azienda Agricola Vitivinicola Cantina del Vesuvio, La Tonnellerie Epistolato Sas. I percorsi due di autoimprenditorialità, ciascuno riservato ad un massimo di venti partecipanti, intendono stimolare, da un lato, la creazione da parte dei giovani di nuove aziende operanti nel settore del turismo, rivolte alla valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale ed enogastronomico. Dall'altro si propongono di guidarli nella creazione di nuove aziende agricole, nel passaggio generazionale in agricoltura, nella ricerca di strumenti per il finanziamento e la valorizzazione delle iniziative, nella creazione di agriturismi e percorsi enogastronomici.
 

domenica 5 luglio 2020

Castellammare. Domani mattina torna il premio “Michele Cavaliere”

Nora Rizzi
Saranno premiate autorità, forze dell’ordine, giornalisti e semplici cittadini che si sono contraddistinti nella lotta alla camorra. Appuntamento alle 10:30 presso la chiesa Maria Santissima del Carmine di Castellammare 

Castellammare di Stabia - Tutto pronto per la seconda edizione del premio “Michele Cavaliere” organizzato dal Circolo Intercomunale della Legalità. La cerimonia di consegna dei riconoscimenti si terrà domani mattina alle 10:30 presso la chiesa Maria Santissima del Carmine di Castellammare di Stabia. I premiati saranno: Fabrizio Feo, giornalista del Tg3; Maria Concetta Criscuolo, magistrato del Tribunale di Torre Annunziata da anni in prima linea nella lotta alle associazioni criminali; Nora Rizzi, indimenticabile preside anticamorra; Don Vittorio Zeccone, sacerdote e fondatore della prima associazione antiracket della Campania; Vincenzo Gioia, già dirigente del Commissariate della Polizia di Stato di Castellammare; Carlo Venturini, capitano dei carabinieri della Compagnia di Castellammare; Salvatore della Corte, capitano della Guardia di Finanza di Castellammare.

Vico Equense. "Chi è il disabile?" - giorno 2. Il sondaggio sul territorio continua

Prosegue a Vico Equense l’esperimento sociale “Chi è il disabile?”, promosso dal Garante per i diritti delle Persone con disabilità, Emilia Terracciano, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali, la Commissione per le Pari Opportunità, gli Istituti Comprensivi “Costiero” e “F. Caulino”, l’Istituto Alberghiero “De Gennaro”, le Cooperative “Il Delfino” e “La Locanda”, l’Associazione “Oltre il Guscio”, il Comitato “Vico Equense senza Barriere” e l’Agenzia Letteraria Contrappunto House Of Books. L’iniziativa, patrocinata dal Comune, è di natura culturale, formativa e sociale. Rientra tra le finalità connesse all’esercizio delle funzioni del Garante, allo scopo di assicurare la piena promozione e la tutela dei diritti delle persone con disabilità, con particolare attenzione alla loro integrazione ed inclusione sociale.


Futsal - Dinamo Sorrento. Mariano Sessa: «Vogliamo ripartire e proseguire un percorso che ci ha dato tante soddisfazioni»

Mariano Sessa
Il coronavirus ha diabolicamente messo fine ad un sogno. Quello della Dinamo Sorrento, che con forza ed abnegazione si preparava ad affrontare i play-off con la spensieratezza dell’outsider pronta a mettere in difficoltà qualsiasi avversario con la propria compattezza. L’impronta del coach Di Dato cominciava ad essere ben delineata, ma purtroppo lo stop ai campionati ha rimandato tutto alla prossima stagione. Il presidente onorario Mariano Sessa tira le somme con un malcelato rammarico per ciò che poteva essere e poi non è stato.

La pandemia ha costretto a chiudere in anticipo il campionato di C1. C’è rimpianto?

“Inutile nascondere l’amarezza. Restano ancora vivi nei ricordi gli splendidi momenti della scorsa stagione, quando proprio ai play-off riuscimmo (da outsider) a estromettere la terza in classifica, e poi cedere soltanto di misura in semifinale davanti alla seconda forza del campionato. Anche quest’anno avremmo voluto giocarcela, sfruttando il contributo delle ultime new-entry che sono riuscite a disputare soltanto pochissime partite con il resto del gruppo. Purtroppo lo sviluppo degli eventi ha stoppato tutto, e speriamo di riprovarci”.  

Qual è il bilancio complessivo della stagione?

“Sicuramente positivo. Avevamo impostato insieme al mister Cira Di Dato un programma pluriennale, allo scopo di crescere anno dopo anno attraverso un lavoro diverso rispetto al passato. Abbiamo cambiato lo staff tecnico, rivoluzionato metodologie di allenamento e modalità di approccio alle partite, per cui era lecito aspettarsi qualche fisiologico alto e basso nel corso della stagione”.

sabato 4 luglio 2020

Vico Equense si aggiudica il riconoscimento di "Città che legge"

Vico Equense è stata nominata “Città che legge” dal Centro per il libro e la lettura, che promuove e valorizza le Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. Sono 17 i comuni tra Napoli e provincia (su 858 totali in tutta Italia) che hanno ricevuto questa qualifica per il biennio 2020/2021. Con questo riconoscimento le amministrazioni possono dar vita ad un patto locale per la lettura e partecipare ai bandi che il Centro per il libro e la lettura, l’Anci e il Mibact pubblicheranno per attribuire contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli e potranno ospitare festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e attirano i non lettori. Questo l’elenco completo pubblicato dal centro per il libro e la lettura d’intesa con l’Aci e il Mibact: Anacapri, Bacoli, Cimitile, Gragnano, Ischia, Napoli, Nola, Piano di Sorrento, Pomigliano d’Arco, Poggiomarino, Portici, Procida, San Vitaliano, Scisciano, Somma Vesuviana, Torre del Greco e Vico Equense.

Vico Equense. Scuola, è corsa contro il tempo: martedì prossimo il Sindaco incontra le dirigenti scolastiche

In Campania la campanella suonerà il 24 settembre 

Vico Equense - È una corsa contro il tempo. Il traguardo della riapertura di settembre, per la scuola italiana, è molto più vicino di quanto appare. Martedì prossimo il Sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore, incontrerà le dirigenti scolastiche degli istituti comprensivi “Costiero” e “Caulino”, Debora Adrianopoli e Alberta Maresca. Tra i nodi da sciogliere c'è quello di reperire nuove aule per gli alunni. La ministra dell’istruzione Lucia Azzolina ha presentato le linee guida per la riapertura delle scuole. Per la sicurezza degli alunni bisognerà garantire il distanziamento minimo tra gli stessi. E dunque è caccia agli spazi. Solo in Campania sono circa 130mila gli studenti senza classe. A Vico Equense si potrebbero utilizzare i locali al piano terra della Santissima Trinità e Paradiso (ex scuola dell'infanzia), in fitto al Comune, oppure qualche ex edificio scolastico dismesso. In Campania la scuola inizierà il 24 settembre. Una scelta anticipata da tempo dall’assessore regionale all’Istruzione, Politiche Sociali e Giovanili Lucia Fortini, ma fatta ieri dopo il tavolo con i sindacati e le associazioni di genitori. “Una decisione - dichiara l’assessore - presa con rabbia e amarezza ma non c’era altra possibilità. Aprire il 14, come ha suggerito la Ministra, e poi chiudere per la preparazione dei seggi elettorali in vista del voto del 20 e 21 settembre, avrebbe significato mandare i ragazzi a scuola per non più di tre giorni, considerato che in tutti gli istituti l’inizio delle lezioni è sempre scaglionato tra le diverse classi. E questo non è serio, per i docenti, per gli studenti, per le famiglie. Mai come quest’anno, che ha così profondamente ferito il mondo della scuola, il ritorno tra i banchi deve essere un momento solenne. L’istruzione è un diritto e dunque lo Stato ha il dovere di tutelarlo e di garantirne sempre l’esercizio. Anche prima delle elezioni”.

Vico Equense. La Protezione civile si rafforza: nuove attrezzature in arrivo

Vico Equense - La protezione civile della Città di Vico Equense si rafforza, ammodernando mezzi e attrezzature per affrontare al meglio le emergenze, soprattutto la piaga degli incendi, che, come dimostrano i fatti di qualche anno fa, devastano irrimediabilmente il territorio. Approvato dalla Giunta comunale il quadro economico relativo al finanziamento di 60 mila euro da parte della regione Campania, che sarà utilizzato per aggiornare il Piano di Protezione Civile Comunale, la formazione e il completamento dell’acquisto di attrezzature e mezzi utili in caso di emergenza, tra cui una torre fari da 8 KW, un veicolo antincendio completo di attrezzature per il soccorso in casi di calamità naturale, un pannello a messaggio variabile per informazioni alla popolazione in tempo reale in caso di emergenza o per allerta meteo, attrezzature minori. Grazie a questi fondi si procederà in tempi brevi alla riorganizzazione della Protezione Civile Comunale, con la finalità di creare una struttura che non sia solo di pronto intervento, ma anche di assistenza sul territorio, che come ben noto si estende per 30 Kmq, di cui un buon 50% è territorio montano.

Calcare. Regolamentato diversamente l'orario di chiusura, il Sindaco firma l’ordinanza

A Meta ordinanza del Comune dopo gli assembramenti dell'ultimo weekend

Vico Equense - Da una recente riunione tra Amministrazione comunale e operatori balneari delle marine, è emersa la necessità di regolamentare diversamente l’orario di chiusura del cancello della spiaggia delle Calcare. La decisione, racchiusa tra le pagine di un’ordinanza pubblicata ieri a firma del Sindaco Andrea Buonocore, allunga l’orario, che in precedenza era fissato alle ore 19. Oggi, invece, dalla domenica al giovedì, il cancello rimarrà aperto fino a mezzanotte e dal venerdì al sabato all’una. Il provvedimento arriva durante un periodo in cui l’attenzione alle spiagge e all’utilizzo di misure anti-covid nell’area costiera è elevatissimo. Dopo il caos dell'ultimo fine settimana, anche nella vicina Meta arriva una nuova ordinanza del sindaco Giuseppe Tito. Il provvedimento - che entrerà ufficialmente in vigore oggi - prevede un punto fermo: nei lidi sarà possibile accedere soltanto su prenotazione, i non residenti lo potranno fare soltanto dal giovedì alla domenica. E sempre riservando con anticipo l'ingresso. In caso contrario, niente tuffi. Le spiagge libere, invece, potranno essere utilizzate soltanto da residenti, proprietari di seconde case e ospiti delle strutture ricettive.

De Luca vola nei sondaggi: ha 44 punti in più su Caldoro

Campania - Vincenzo De Luca vola nei sondaggi. L'ultimo, realizzato da Winpoll-Arcadia per il «Sole 24 Ore», pone addirittura il Governatore della Campania al di sopra del 65%, precisamente al 65,4%. Quasi il triplo dei consensi per ora solo ipotetici - del suo principale antagonista, che è il candidato del centrodestra Stefano Caldoro, di poco sotto la soglia del 22%, con il 21,9%. Non raggiungerebbe invece 1'11%, al momento, Valerla Ciarambino, del Movimento Cinque stelle, data al 10,9%. Non solo. A confermare che il boom è tutto merito di De Luca, anche un altro dato: quello che vede il consenso per il governatore uscente ben al di sopra di quello delle liste che lo sostengono, per altro ancora in via di formazione. Sulla base delle intenzioni di voto delle liste, infatti, la coalizione di De Luca potrebbe contare sul 45,1%, con una differenza tra la stima del voto al candidato e del voto alle liste (in Campania gli elettori possono esprimere un voto disgiunto) di ben 20 punti percentuali. All'interno della coalizione, inoltre, le liste «del presidente» sono stimate al 19,8%, mentre la somma dei voti dei partiti di centrosinistra non arriva al 25%.

Chi è il disabile?

Vico Equense - Ieri si è conclusa la prima giornata dedicata all'iniziativa "Chi è il disabile?" patrocinata dal Comune su proposta del Garante delle persone con disabilità Emilia Terracciano, con il coinvolgimento delle associazioni del territorio. Una giornata coinvolgente, ricca di spunti di riflessione e azione. I cittadini hanno mostrato interesse e motivazione a svolgere l'esperimento sociale, ma soprattutto tanto desiderio di essere ascoltati. Si prosegue oggi alle ore 10.00 al mercato comunale, via Luigi De Feo e alle 18 al Bar Massa a Moiano.

 

Amici inglesi, tornate a Surriento

Da Capri a Sorrento, i grandi alberghi riaprono, ma restano vuoti al 60-70 per cento. In mancanza degli stranieri si punta sugli italiani, ma è lunga la strada verso il ritorno alla normalità. Due segnali positivi da Capri: la riapertura del Quisisana e della Grotta Azzurra, In Costiera sorrentina, invece, pesa la caduta del mercato britannico. L'auspicio è che il mercato interno compensi, almeno, metà delle perdite. (Il Mattino)

venerdì 3 luglio 2020

Gennaro Amitrano riapre a Marina Piccola di Capri e lancia il “Forty forty”, menu a 40 euro dedicato agli under 40

Capri - L’estate dello chef Gennaro Amitrano riparte da una terrazza che domina la splendida baia di Marina Piccola a Capri. Lasciato definitivamente il locale a due passi dalla famosa Piazzetta dell’isola azzurra il trentatreenne chef, originario di Massa Lubrense ma ormai caprese di adozione, ha deciso di concentrare la propria attività ristorativa nel bel locale di Marina Piccola. Quaranta coperti con i “pieds dans l’eau” dove gustare la cucina del talentuoso Amitrano, allievo di due grandi maestri come i pluristellati Gianfranco Vissani e Alain Ducasse. Al suo fianco, nella vita e nella gestione del ristorante, la compagna Marianna Vertecchi, imprenditrice caprese nel settore dell’ospitalità. La cucina di Amitrano è fatta di materie prime altamente selezionate, frutto anche dei contatti sviluppati durante le sue esperienze professionali in Umbria e in Toscana, che nelle sapienti mani dello chef si trasformano in piatti con un perfetto gioco di contrasti e dalla straordinaria leggerezza. Menu volutamente contenuto in cui trovano spazio alcuni cavalli di battaglia come la Parmigiana 2.0, i Cappellacci cacio, pepe e pere, gli Spaghetti aglio, olio, peperoncino, ricci e cacao e la Tartelletta caffè, limone e pepe ma anche diversi piatti nuovi. La carta dei vini, realizzata in collaborazione con Il Garage del Vino, conta circa 60 referenze in prevalenza biodinamiche che spaziano tra l’Italia e la Francia. Novità assoluta di questa estate è il “Forty forty”, un menu dal costo di 40 euro dedicato agli under 40 che sarà prenotabile a partire da lunedì 6 luglio. La proposta prevede tre piatti della tradizione (un antipasto, un primo e un dessert) che cambiano di giorno in giorno secondo l'estro dello chef. Il Forty forty, disponibile solo su prenotazione, potrà essere richiesto tutti i giorni sia a pranzo sia a cena.

Lo Scrajo in attività

Vico Equense - Riaprirà domani, per la seconda volta nella stagione, i cancelli ai bagnanti lo Scrajo Mare. Lo storico stabilimento di Vico Equense gestito dalle cugine Scala è rimasto bloccato per una settimana per consentire i lavori di dragaggio dello specchio d'acqua e di risistemazione della spiaggia, resi necessari dopo le mareggiate dello scorso dicembre. Da domani sarà pienamente operativo anche di sera il ristorante del lido, che prima della chiusura era aperto al pubblico soltanto per il pranzo. Lo stabilimento balneare vanta una storia pluricentenaria. Fu fondato infatti nel 1899. Celebre per le sorgenti naturali e per la vasca di acqua sulfurea. (Corriere del Mezzogiorno)

Sorrento. Trentamila mascherine donate dal Distretto cinese di Gulou

Sorrento - Sono trentamila le mascherine protettive donate dal Distretto di Gulou, a Nanchino, nella Repubblica Popolare Cinese. "Ringrazio le autorità cinesi per avere donato questi dispositivi di protezione individuale alla nostra città - ha commentato il sindaco, Giuseppe Cuomo - Vorrei anche cogliere l'occasione per salutare e rivolgere l'augurio di buon lavoro al nuovo sindaco del Distretto di Gulou, Hong Lilai, che si è appena insediato. Spero che, una volta finita l'emergenza, si possano riavviare gli accordi di collaborazione tra le nostre comunità, sotto l'aspetto turistico e culturale". Lo scorso novembre, infatti, una delegazione del Comune di Sorrento ha fatto tappa a Nanchino, in occasione della Quarta Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, l’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dedicata a promuovere nel mondo la cucina italiana di qualità e i nostri prodotti agroalimentari.

L'aperitivo a Sorrento è targato Prosit

Sorrento - Se si è alla ricerca di un momento di relax e di un aperitivo capace di andare oltre le solite proposte, Prosit è il posto giusto. Il nuovo locale, a due passi da Piazza Veniero a Sorrento, ha messo in carta nuovissimi e allettanti cocktail a costi contenuti. La selezione pensata appositamente per questo inizio stagione 2020 prevede aperitivi inediti, sia alcolici che analcolici, che attingono al ricco patrimonio dei prodotti del territorio, affiancati agli intramontabili della mixology. Ogni giorno, dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 18.30 alle 21.00, sarà possibile degustare, tra gli altri: il Nerone, un cocktail a base di gin, arricchito con bitter Campari, nocillo aromatizzato al caffè, gocce di branca menta e sciroppo di arancia rosso. L’Aliyah, con St Germain, celebre liquore francese al fiore di sambuco, e aggiunta di lime, gocce di miele all’arancio e sciroppo al rosmarino. Molto particolare e aromatica è la versione “gastronomica” di un classico a base di vodka: il Bloody Ham, preparato con una vodka aromatizzata al prosciutto di Parma barricato, succo di pomodoro, lime, sale, pepe, spuma di bufala e basilico disidratato. Non mancano gli analcolici, tra cui il Prosit Summer: un tripudio di agrumi sorrentini con una base di arancia e limone, centrifugato di fragola e latte di mandorla. Drink e i cocktail possono essere sempre accompagnati da una carrellata di finger food e appetizers: fiori di zucca ripieni, crostini con lardo aromatizzato, ricche selezioni di prosciutti serviti con grissini tirati a mano, montanare con mortadella al pistacchio e tante altre specialità. Il sabato e la domenica, anche come piacevole alternativa al pranzo tradizionale, ci si può concedere un ricco brunch selezionando qualcuna tra le numerose proposte pensate ad hoc dallo chef della casa.

Estate 2020. Servizi gratuiti per anziani e disabili alla marina di Vico

Vico Equense - Un tratto di arenile riservato agli anziani e alle persone diversamente abili alla spiaggia delle “postali” a marina di Vico. Si tratta di un provvedimento portato in Giunta dall’assessore alle politiche sociali Franco Lombardi. Lo spazio in questione è quello che viene ogni anno utilizzato per ospitare le colonie marine organizzate dal Comune di Vico Equense, che quest’anno non si faranno per effetto dell’emergenza sanitaria, per cui si è pensato di destinare il medesimo spazio alla terza età e alle persone con disabilità. Per tutto il mese di luglio e agosto, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 13,30, l’affidatario dell'arenile (Vittorio Mario), garantirà a titolo gratuito i seguenti servizi: ombrellone, lettini, sedie, doccia, servizi igienici, controlli sulla sicurezza dei bagnanti, sedie job, sanificazione degli arenili, attrezzature e locali utilizzati dagli utenti. “Per le problematiche connesse all’emergenza coronavirus non è previsto il servizio di trasporto degli utenti” spiega l’assessore alle politiche sociali Franco Lombardi. Chi è interessato avrà tempo fino all’ 11 luglio per presentare l’istanza di partecipazione. Il modulo potrà essere ritirato presso l'ufficio Politiche Sociali del Comune, oppure scaricato dal sito istituzionale dell’ente e inviato tramite mail all’indirizzo protocollo@pec.comunevicoequense.it “In caso di richieste in eccesso – conclude l’assessore Lombardi - rispetto ai posti disponibili, sarà attuata una rotazione in modo tale da garantire la partecipazione a tutti coloro che presenteranno la domanda.”

Covid 19. Regione Campania: oltre 6 milioni di fondi per il terzo settore

Lucia Fortini
Campania - L’emergenza Covid non ferma il lavoro della Regione Campania. Via libera della Giunta per 6.344.813.77 milioni di euro per il Terzo Settore. Si tratta di fondi destinati, attraverso un bando unico di importo pari a 5.077.537,52 euro, ad organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale per finanziare attività e interventi di sostegno in relazione ai nuovi bisogni emersi nella attuale fase post emergenziale del Covid19. Il bando introduce inoltre l’attribuzione di un punteggio premiale per il sostegno di progetti ed iniziative che siano presentati da tre o più organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale che dimostrino di saper agire nell’ottica del “fare rete”. Una parte dello stanziamento (1.267.276.20, afferenti all’Accordo di Programma 2018) è destinata al cofinanziamento di progetti ed iniziative in graduatoria a seguito della pubblicazione dell’Avviso pubblico del 29/7/2019 non sovvenzionati per esaurimento delle risorse. In Italia sono oltre 350 mila le associazioni non profit attive nei settori dell’assistenza sociale, della sanità, della protezione civile, della cultura, dello sport e del tempo libero. “Siamo consapevoli che la questione sociale, anche e soprattutto in questa fase post emergenziale è prioritaria per la Campania - dichiara l’assessore regionale all’Istruzione, Politiche Sociali e Giovanili Lucia Fortini - e dopo aver messo in campo misure di sostegno agli studenti e alle famiglie, alle fasce deboli, dai pensionati ai disabili, non potevamo lasciare sole le associazioni del Terzo Settore che non si sono fermate neanche durante l’emergenza sanitaria, erogando servizi alle persone in difficoltà: anziani, minori, persone con disabilità. Servizi che sono essenziali per le famiglie, che garantiscono in quota parte il welfare del nostro Paese contribuendo alla tenuta sociale ed economica e che saranno indispensabili anche per quei “nuovi fragili” generati dall’epidemia Covid19”.

giovedì 2 luglio 2020

Il sindaco di Meta pronto a chiudere spiagge e stazione

Giuseppe Tito ritiene che il caos sia anche colpa  dei suoi colleghi della costiera sorrentina

Meta - “Sono pronto a chiudere le spiagge e anche la stazione della Circumvesuviana se serve”. Il sindaco di Meta, Giuseppe Tito, come riporta il Mattino, è un fiume in piena. Nonostante si sia preso due giorni per sbollire la rabbia, si vede chiaramente che ancora non ha digerito quanto accaduto nella sua città domenica scorsa. Una giornata di ordinario caos con il litorale preso letteralmente d’assalto dai bagnanti, soprattutto ragazzini desiderosi di trascorrere una giornata al mare ma incuranti delle norme in vigore per il distanziamento sociale e l’uso delle mascherine. Solo l’intervento dei carabinieri ha consentito di riportare l’ordine. Il primo cittadino ritiene che la colpa sia anche dei suoi colleghi della costiera sorrentina. “I Comuni vicini hanno riservato le spiagge libere ai residenti mentre i titolari dei lidi hanno aumentato le tariffe e ciò spinge quanti vengono da fuori a raggiungere Meta, dove invece i gestori degli stabilimenti hanno mantenuto invariati i prezzi oltre ad applicare agevolazioni per i residenti”. Tito si è rivolto alle forze dell’ordine per chiedere “un maggiore presidio del nostro territorio”, ma oggi è in programma una riunione in cui varerà una ordinanza con cui imporrà “la chiusura della parte di costa confinante con il Comune di Vico Equense, quella dell’ex ecomostro di Alimuri per intenderci, mentre chi arriverà senza mascherina sarà multato e rispedito a casa. Sul nostro territorio si potrà venire solo su prenotazione”. Inoltre, il sindaco si rivolge anche ai titolari degli stabilimenti balneari, cui chiede di “far rispettare le norme anti-contagio” e “la disponibilità a riservare il 50 per cento dei posti sui lidi ai cittadini di Meta”.

Libri. "La stagione di Mani pulite", presentazione a Sorrento

Sorrento - Sabato 4 luglio, alle ore 19 e trenta, nei giardinetti di piazza Angelina Lauro, Maria Rosaria Sodano presenta il suo libro dal titolo "La stagione di Mani pulite. Fatto e processi di corruzione", edito da Aracne. All'incontro, promosso dal Comune di Sorrento e moderato da Giovanni Fornabaio, prenderanno parte oltre l’autrice il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo e l'editore Gioacchino Onorati. Ex magistrato, pubblico ministero presso la Procura della Repubblica di Milano nel decennio 1992-2002 - una stagione particolarmente proficua per la magistratura milanese che ha consentito di disvelare un alto numero di fatti corruttivi, attraverso l'utilizzo di un nuovo metodo investigativo - Maria Rosaria Sodano affronta nel suo saggio le risultanze processuali delle sentenze penali, e la ricostruzione obiettiva degli eventi. Le conclusioni sono dedicate alla figura centrale del pubblico ministero, per consentire ai giovani aspiranti magistrati di riflettere adeguatamente sulla delicatezza della funzione, e sulla necessità di svolgerla nel rispetto della legalità.