martedì 4 ottobre 2022

Sport e giovani, a Piano di Sorrento un poker di campioni

Piano di Sorrento - Un poker di stelle dello sport italiano in piazza per allenare i campioni del futuro. Adriano Panatta, Francesco Graziani, Andrea Lucchetta e Martin Leandro Castrogiovanni arrivano in Costiera per promuovere tra i ragazzi i valori positivi dell'attività sportiva come principio di vita sana, cultura, sviluppo armonico del proprio fisico, sfogo di energie positive e rispetto delle regole. Appuntamento oggi a partire dalle 9.30, a Piano di Sorrento, con la quinta tappa di «Banca Generali-Un Campione per Amico», che ritorna dopo due anni di stop. Durante la mattinata giovani disabili e bambini della scuola primaria del comprensivo Piano di Sorrento e della paritaria San Michele Arcangelo giocheranno a tennis, pallavolo, calcio e faranno ginnastica nelle aree allestite in piazza della Repubblica.

lunedì 3 ottobre 2022

Nasce a Vico Equense il Campanile: emporio solidale

Vico Equense - Questa sera sarà inaugurato l’emporio solidale, un minimarket speciale che aprirà in via Nicotera, angolo con via Macello a Vico Equense. L’iniziativa rientra tra le attività dell’associazione Aequa Solidale, che riunisce tutte le parrocchie del territorio e la Caritas. L’emporio solidale garantirà l’accesso ai beni primari – cibo, prodotti per l’igiene della casa e della persona – senza scambio di denaro, ma attraverso una tessera a punti per accedere al servizio. Lo scopo non è solamente quello di tamponare situazioni di difficoltà economica, ma anche e soprattutto quello di favorire l’inclusione sociale. Per accedere ai servizi è necessario un primo ascolto da parte del parroco, poi la presentazione e l’ascolto da parte dei volontari dell’associazione. “Cerchiamo di dare aiuto ma di non fare assistenzialismo, - spiega don Ciro Esposito, parroco della chiesa dei Santi Ciro e Giovanni - I ‘obiettivo che ci diamo è quello di creare percorsi che portino all’autonomia delle persone. Noi aiutiamo chi vive un periodo di difficoltà, ma puntiamo a lavorare per il superamento del disagio”.

Grand Hotel Quisisana: martedì 4 ottobre presentazione del libro “Le nostre imperfezioni“ di Luca Trapanese

Capri - Nella splendida cornice del Teatro Quisisana del Grand Hotel Quisisana, martedì 4 ottobre ore 18.30 vi sarà la presentazione del libro “ Le nostre imperfezioni “ scritto da Luca Trapanese - assessore al Welfare per la città di Napoli - edizione Salani le Stanze. Il romanzo ci racconta che “ la vita non è una favola e ti colpisce sempre alle spalle, ma che lo stesso fa anche la felicità, arriva sempre da dove meno te l’aspetti”. La manifestazione è stata fortemente voluta ed organizzata dall’associazione Capri Senza Barriere nelle persone del presidente Michele Lembo e del vice presidente Marisa Zanichelli. Converseranno con l’autore la professoressa Anna Maria Cataldi Palombi e la dottoressa Maria Simeoli.

Caro bollette, Confapi: a fine ottobre chiuderanno due alberghi e 3 ristoranti

Il presidente del gruppo giovanile, Di Santis: «Serve intervento immediato del governo» 

Napoli - «Il caro bollette ha già fatto le prime vittime nella nostra regione: due strutture ricettive e tre ristoranti nell'area sud della provincia di Napoli chiuderanno a fine mese perché impossibilitati a pagare bollette che sono arrivate a rincari del 600 per cento». A dirlo è Massimo Di Santis, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli. «Ho avuto comunicazione dagli imprenditori che ottobre sarà l'ultimo mese di lavoro», aggiunge, «perché già a settembre hanno bruciato sostanzialmente tutto l'utile dell'estate appena trascorsa. Per pagare le successive bollette, dicono, dovrebbero indebitarsi. Il gioco, arrivati a questo punto, non vale la candela». «E la cosa preoccupante è che nelle stesse condizioni si trovano tanti piccoli e medi imprenditori alle prese con il pagamento di utenze che non sono più sostenibili. È necessario che il Governo di prossima nomina attui subito una modifica all'impianto normativo delle politiche energetiche e sganci il costo del gas da quello dell'energia elettrica e che, soprattutto, impedisca manovre speculative ai danni dei cittadini da parte delle multinazionali del settore».

Un pizzaiuolo per Procida: i vincitori

Un campano, un coreano e un croato sul podio del contest dell'Associazione Pizzaiuoli Napoletani - APN, dedicato a Procida Capitale della cultura 

Un campano, un coreano e un croato sul podio del contest dell'Apn - Associazione Pizzaiuoli Napoletani, dedicato a Procida Capitale della cultura. A vincere il contest è stato il campano Umberto Salvo che ha presentato una pizza con pomodorino cannellino flegreo, bianchetti del golfo di Pozzuoli, zeste di limone procidano e origano locale. Secondo posto per il coreano Kim Joo Young e terzo per il croato Alen Radanovic. Premio speciale Procida al pizzaiuolo Paolo Lubrano per la sua pizza Chiaiolella dedicata ad una delle più belle spiagge dell'isola. "Il podio è la rappresentazione di una pizza globale, capace di accomunare i popoli e le culture", ha tenuto a sottolineare il presidente di APN, Sergio Miccù. 250 le ricette pervenute alla segreteria organizzativa nel corso dell'anno da tutto il mondo. Alle finali presentate da Enzo Calabrese erano presenti il sindaco di Procida Raimondo Ambrosino, l'assessore al Turismo Leonardo Costagliola, l'imprenditore Carmine Caputo patron del Mulino Caputo, il preside dell'istituto alberghiero Lucio Petronio di Pozzuoli, Filippo Monaco a cui si deve l'inserimento nel contest dell'Apn di una sezione dedicata agli istituti alberghieri i colleghi dirigenti scolastici Carmela (Bruna) Musello del Duca di Buonvicino e Rosario Cozzolino dell'alberghiero di Striano-Terzigno.

 

Castellammare. “I segreti della comunicazione umana”, il pomeriggio formativo nel centro storico stabiese

Castellammare di Stabia - Al via “I segreti della comunicazione umana”, l’evento formativo in materia di comunicazione umana che avrà luogo in data domenica 9 ottobre 2022 nella città di Castellammare di Stabia. L’appuntamento è in via del Gesù 29 a partire dalle ore 17.00 fino alle ore 21.00. L’accesso è gratuito ed aperto a tutti previa prenotazione online, data la capienza massima di 36 posti. “ L’obiettivo – hanno dichiarato i vertici dell’organizzazione – è quello di svelare i segreti della comunicazione umana nella sua trasversalità e, di conseguenza, proporre un modello comunicativo funzionante e versatile per ogni contesto sociale. Confidiamo in un pomeriggio di formazione basato sul principio dell’interattività e sulla partecipazione attiva del pubblico che, appunto, è invitato al dibattito”. Si tratta di un evento fortemente desiderato sia da ragazzi studiosi e appassionati della comunicazione sia da figure adulte, professioniste e specializzate nel settore e realizzato con l’ausilio prezioso dell’associazione socioculturale stabiese “L’incrocio delle idee” e dell’associazione napoletana “Society and Psychology”. Le due relatrici principali saranno Lucia Ciaramella e Rosaria Varrella, rispettivamente psicologa e psicologa transnazionale dinamico/esperenziale.

 

Vico Equense. Maltrattava i genitori per i soldi della droga: arrestato giovane tossicodipendente

Vico Equense - I carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza un 24enne per il reato di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Il giovane con problemi di tossicodipendenza, era già sottoposto all’obbligo di firma per aver commesso gli stessi reati sempre nei confronti dei propri familiari. Vessati ancora una volta dalle continue richieste,  i genitori hanno chiesto aiuto ai Carabinieri di Vico Equense, che sono intervenuti liberandoli dall’incubo, e adesso sperano che il giovane possa intraprendere un percorso di recupero. Il 24enne si trova nel carcere di Poggioreale.

Un successo la prima serata di Pizza a Vico: tutto merito dei pizzaioli

Vico Equense - Un successo la prima serata di Pizza a Vico, le vie del centro della città sono state inondate da visitatori, che si sono lasciati sedurre dal profumo e dal sapore di pizze dai gusti classici, alle varianti creative. Dalla pizza con mozzarella, pomodori all’insalata e provolone del monaco, marinara con scarole, olive, capperi e pomodorini, con polpettine di vitello e ricotta vaccina, con salsiccia e pomodorini gialli, mozzarella, patate al forno, rosmarino, cipolla e porcini, con vellutata di broccoli calabresi, salsiccia, fior di latte e scaglie di pecorino e tante altre con prodotti a km 0. Ce n’è per tutti gusti. “La pizza – ha spiegato Michele Cuomo, dell’Associazione pizzaiolo vicani - non è solo un alimento, un cibo, un gusto, un capriccio, una voglia, un desiderio. La pizza è un insieme di emozioni che spesso scaturiscono da un profumo. E’ da questi particolari che di anno in anno hanno reso migliore questa festa, conosciuta in tutto il mondo. Non è un caso che anche dalla Corea arrivano imprenditori e pizzaioli, curiosi di scoprire i nostri segreti. Una dimostrazione autentica di come Pizza a Vico sia in grado di coinvolgere e attrarre persone da tutto il mondo”. La kermesse gastronomica, iniziata ieri, terminerà martedì 4. Una manifestazione che porta la pizza tra le strade della città e permette ai visitatori di degustare le specialità di tutte le pizzerie del territorio. Postazioni dislocate in piazzale Giancarlo Siani, via Roma, corso Filangieri e corso Umberto I, con momenti di intrattenimento musicale, workshop, Premio dell’Amura e laboratori creativi per i più piccoli. Con l’acquisto di un ticket di 15euro si ha diritto a 5 pezzi di pizza, di cui tre tranci di margherita e due di gusto diversi, una bottiglina d’acqua ed una bibita. E se dopo aver gustato la pizza, avete voglia di dolce, cercate lo stand della pasticceria Millestelle. Il pastry chef Alberto Parascandolo vi sorprenderà con una tartelletta di pizza bocconcino al fior di latte salsa di fragole, variegata con marmellata di arancia.


 

Sant’Agnello. Fitness e tangram, nasce il parco della gentilezza

di Antonino Siniscalchi da Il Mattino 

Sant’Agnello - Si inaugura domani alle 10, in via Iommella Piccola, un altro spazio di verde e relax. Apre infatti il «Parco della Gentilezza», nell'area sovrastante il supermercato Netto. Predisposti anche spazi per lo sgambamento dei cani, fitness, giochi per i più piccoli, e tangram. “Ringrazio Carmine Maresca, consigliere comunale e delegato alla "gentilezza"- dice il sindaco Piergiorgio Sagristani - per la passione e suggerimenti che ha fornito per la realizzazione delle aree della struttura. La gestione è affidata all'Arciconfraternita del Gonfalone dei Santi Prisco e Agnello”. “E una scelta di continuità con l' Oasi verde - aggiunge il sindaco di Sant' Agnello - Avremo un nuovo spazio riservato al benessere. Sono veramente felice per questo risultato”. Il consigliere M5S Maresca ha contribuito con le proprie idee a valorizzare l'area. Ma come sono i rapporti fra i 5Stelle e il sindaco? “Ho buoni rapporti con tutte le persone perbene. I consiglieri comunali di Sant'Agnello di sicuro lo sono. Si tratta di persone leali che si impegnano per la propria cittadina e hanno dato spesso un contributo di idee e proposte che sono stati accolte», dice il primo cittadino. 

LA "FILOSOFIA"


Gragnano. In dirittura d`arrivo il piano per la mobilità sostenibile

Gragnano - Si concretizzerà presto su carta il progetto rivoluzionario del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums) e del Piano Urbano del Traffico e della Sicurezza Stradale. E' stato, infatti, selezionato il professionista che dovrà consegnare al Comune il progetto che si pone l'obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini e fornire servizi migliorativi. «Il Pums, il Piano Urbano del Traffico e il Piano della Sicurezza Stradale, mettono al centro le persone, per lo sviluppo di una mobilità sostenibile che abbia come principi cardine la qualità delle infrastrutture e dei servizi - replica il sindaco Nello D'Auria - la vivibilità degli spazi e delle strutture della città, rispetto all'attuazione degli interventi previsti dal Puc per la realizzazione di parcheggi pubblici e/o uso pubblico sull'intero territorio. 11 piano considererà tutti gli aspetti connessi alla sicurezza stradale e ai veicoli in sosta, alla logistica ed a sistemi di trasporto intelligenti basati sull'uso di nuove tecnologie, quali i servizi di sharing e condivisione, gli spostamenti a piedi e in bicicletta e l'intermodalità». 

I dettagli 


Pizza a Vico

 

domenica 2 ottobre 2022

Lee Jin hyung, il pizzaiolo coreano a Pizza a Vico

Vico Equense - Galeotto è stato l’incontro qualche anno fa con Michele Cuomo, che gli ha fatto conoscere la pizza. Amore a prima vista. Così Lee Jin hyung, coreano di Seoul, ha deciso di percorrere 9 mila chilometri per partecipare alla kermesse della pizza a metro, che inizia stasera e termina martedì 4 ottobre. Il rapporto di Lee con la nostra Città comincia qualche anno fa, desideroso di imparare l’arte bianca, fatta di impasti, lievitazione e di ingredienti per preparare una margherita doc. Armato di penna e taccuino prendeva nota di ogni minimo dettaglio. Dopo aver fatto avanti e indietro tra la Corea e l’Italia, il suo sogno si è realizzato, e la nostra pizza ha varcato i confini orientali. Lee Jin hyung ha frequentato il corso di pizzaiolo nel 2012 e ha ricevuto la certificazione APN (Associazione Pizzaioli Napoletani) nel 2017. Nel 2018 è stato il primo coreano ad essere certificato maestro di “pizza a metro”. Nel 2019 ha vinto la Coppa del Mondo della Pizza tenutasi a Roma, ed è stato ufficialmente riconosciuto come maestro pizzaiolo. Il rapporto con Vico Equense non si è mai interrotto, e nel 2018 Michele Cuomo si è recato in Corea per partecipare a degli show cooking nella sua pizzeria. Una sorta di scambio culinario, esportando la pizza vicana, che hanno testato ed assaggiato anche i migliori food blogger locali. Ovviamente la nostra pizza margherita al metro, quale prodotto numero uno del Made in Italy, ha suscitato un grande interesse nel pubblico orientale.

Governo Meloni. Lauro (Unimpresa): "Urge un Governo che agisca subito. Pena il disordine, economico e sociale"

 “Unimpresa segue con grande e preoccupata attenzione l’evolversi della situazione politica, dopo i risultati elettorali che dovrebbero consentire, finalmente!, dopo una sconquassata legislatura, la formazione di una chiara maggioranza politico-parlamentare e di un esecutivo con una forte leadership, nonostante alcuni sconfitti, non tutti, non si diano ancora pace per il loro fallimento e continuino la loro odiosa e vomitevole campagna di denigrazione personale e di strumentale allarmismo democratico. Appaiono, pertanto, confortanti i primi segnali che la premier in pectore sta offrendo alle famiglie e alle imprese, in legittima apprensione per il loro futuro, ispirati a prudenza, sobrietà e responsabilità. Ne solo testimonianza la dichiarata volontà di formare un governo di alto profilo, non soggetto a logiche spartitorie da ex manuale Cencelli, l’inequivocabile condanna della escalation imperialista del Cremlino, minaccia alla pace mondiale, la garanzia di una corretta transizione con il governo uscente e, non da ultimo, la consapevolezza di dover assumere subito, ad horas, dopo l’insediamento, le misure di emergenza per fronteggiare la catastrofe dei rincari energetici, del carovita, dell’inflazione e della recessione incombente. Una catastrofe che rischierebbe, nel giro di poche settimane, di minare anche l’ordine sociale e la stessa sicurezza nazionale.


 

INVERTIRE LA ROTTA | Extreme Adventures

 

Massa Lubrense, intervista all'Assessore Sonia Bernardo (di Vincenzo Califano)

 

 

Polemiche dell'opposizione sul progetto del centro di dissemblaggio dei rifiuti ingombranti in località Pontone. L'Assessore spiega perchè è un'opera importante per tutta la Penisola Sorrentina, sostenibile e senza oneri perchè finanziata dalla Regione Campania.

Partito da rifondare. Carotenuto scuote il Pd «Sindaci dimenticati»

Il primo cittadino di Boscotrecase attacca i vertici nazionali e regionali: «Si parla di noi prima delle liste e dopo il voto: ora si facciano da parte» 

di Vincenzo Lamberti da Metropolis

"Il Pd si ricorda dei sindaci prima di tare le liste. Poi se ne ricorda ancora dopo il voto, quando abbiamo perso. Così non va, non può funzionare". Pietro Carotenuto ha 37 anni ed è un giovane sindaco Dem. Guida il piccolo comune di Boscotrecase dove è stato rieletto l'anno scorso col 77% delle preferenze. Sindaco Carotenuto, i sindaci oggi vengono tirati per la giacchetta. Tutti parlano di voi. Dopo il voto ovviamente. «Nel Pd veniamo invocati prima di presentare la lista, salvo lasciarci a casa perché prevalgono logiche di correnti, la necessità di garantire posizioni ai big·. E poi siamo invocati quando la sconfitta è maturata, Anche Letta aveva invocato la presenza dei sindaci Pd. Lei ha visto qualche sindaco Pd candidato? Ha prevalso la vecchia logica, ma se si continua su questa strada non andiamo da nessuna parte» La sensazione è che il Pd abbia smesso di ascoltare la gente. «A livello nazionale il Pd ha ottenuto una percentuale omogenea di voti da nord a sud. Nei quartieri borghesi, tipo Chiaia e Posillipo a Napoli ha preso tanti voti. Ma dove c'è il disagio sociale il voto diminuisce. Il partito si è allontanato dalla sua storia, dalla sua cultura, dagli operai, dal lavoro, dal disagio sociale, governiamo ormai senza vincere le elezioni. Io penso che dobbiamo tornare a esser il partito della gente non della Ztl».


Don Nino lascia Bonea: il 7 ottobre arriva don Mario Cavaliere

Vico Equense - Don Nino Lazzazzara lascia Bonea. Il suo trasferimento nasce da una necessità, e quando il vescovo Monsignor Francesco Alfano gli ha chiesto di guidare la comunità di Pimonte, ha detto sì. “A Bonea arriverà un prete giovane e in gamba - dice don Nino nel suo messaggio alla comunità -. Provo tristezza nel lasciare persone con cui ho camminato, condividendo un bene bello e profondo, ma allo stesso tempo nutro la gioia verso la comunità che mi attende e il percorso che mi è davanti. Ringrazio tutta la comunità vicana per l'affetto e la fiducia, anche immeritata, che mi è stata data fin dall'inizio. Ciò ha reso il mio stare più sereno, nel lavorare e nel progettare. Mi rende felice la consapevolezza che, in questi sei anni, le parrocchie vicane hanno sempre più imparato a camminare insieme, riscoprendosi unite e vicine, cosi come i sacerdoti che le hanno guidate, legati da rapporti veri di fraternità. L’emporio solidale che si aprirà lunedì è sintesi di un percorso che continuerà, anche con don Mario e con i sacerdoti che verranno. Abbiamo costruito qualcosa che resterà, perché lo ha voluto Dio, era un Suo progetto. Quello che è stato fatto è merito di una comunità di adulti, anziani, giovani e ragazzi che, ciascuno secondo i propri carismi e talenti, hanno avviato un percorso di collaborazione e apertura agli altri. E’ il miracolo dell'amore. Io lascio alla Città questa carezza e un messaggio che inviti alla collaborazione tra parrocchie, con le associazioni, gli enti e le amministrazioni. Custodiamo e proteggiamo, facciamo delle diversità una ricchezza, fidiamo ed affidiamoci a Dio e tutto andrà meglio".

Esce il disco di Candida Guida dedicato alle liriche da camera del compositore don Luigi Guida

 

"Emanuele Barbella: simpatica follia"

Mauro Squillante
Napoli, lunedì 3 ottobre (ore 20.30),Chiesa di San Rocco a Chiaia, anteprima assoluta, poi negli Istituti Italiani di Cultura di Vienna (mercoledì 5) e di Praga (giovedì 6). Direzione musicale di Mauro Squillante, prodotto dalla Fondazione Pietà de’ Turchini, riconosciuta Centro di Produzione dal MiC. 

Napoli - Anteprima a Napoli, lunedì 3 ottobre (ore 20.30) nella Chiesa di San Rocco a Chiaia del concerto “Emanuele Barbella: Simpatica follia” in omaggio e su musiche del settecentesco polistrumentista e compositore napoletano. Una nuova produzione della Fondazione Pietà de’ Turchini che si avvale della direzione musicale di Mauro Squillante e della consulenza musicologica di Annarita Addessi e Paologiovanni Maione che, unitamente al lancio dell’omonima incisione discografica (per Stradivarius – Milano), sarà proposta nelle sedi degli Istituti Italiani di Cultura di Vienna (mercoledì 5) e di Praga (giovedì 6). “L’iniziativa – sottolinea Federica Castaldo, presidente della Fondazione Pietà de’ Turchini - è stata possibile grazie al recentissimo riconoscimento da parte del Ministero della Cultura attraverso cui la nostra Fondazione entra a far parte del ristrettissimo novero dei Centri di Produzione Musicale Italiani”. Un riconoscimento di grande valore, se si pensa che i Centri in Italia sono sette in tutto, e che rende ancor più significativa la prossima programmazione musicale della dinamica struttura napoletana che si appresta a celebrare, dal prossimo 13 ottobre, i suoi primi 25 anni di attività. Il concerto di lunedì 3 ottobre vedrà in scena Mauro Squillante al mandolino con Silvia Grasso (al violino), Maria Cristina Vasi (alla viola), Luca Tarantino (alla tiorba e chitarra barocca) in un omaggio al compositore Emanuele Barbella (Napoli 1710-1770) di cui si eseguiranno i “Six Duos pour deux Violons ou deux Mandolines avec une Basse ad libitum”, sei duetti stampati a Parigi agli inizi degli anni Settanta del XVIII secolo. “Nell’interpretazione che ascolteremo in questo concerto – si legge in una nota di produzione - l’esecuzione dei “Duos” è affidata ad un violino e un mandolino e, per la parte destinata al basso, ad una viola e ad un “calascione”, uno strumento della tradizione napoletana che eseguiva il basso continuo, con l’aggiunta infine di una chitarra barocca con funzione ritmico-armonica”. Biglietti: euro 10 (ridotto euro 7). Prenotazione, consigliata, per email a segreteria@turchini.it. Info: www.turchini.it tel. 081402395

sabato 1 ottobre 2022

Tre giorni di gusto con pizza a Vico

Vico Equense - 24 pizzerie con altrettanti gusti speciali. Dalla pizza con mozzarella, pomodori all’insalata e provolone del monaco, marinara con scarole, olive, capperi e pomodorini, con polpettine di vitello e ricotta vaccina, con salsiccia e pomodorini gialli, mozzarella, patate al forno, rosmarino, cipolla e porcini, con vellutata di broccoli calabresi, salsiccia, fior di latte e scaglie di pecorino e tante altre con prodotti a km 0. Ce n’è per tutti gusti a “Pizza a Vico”. La kermesse gastronomica, che inizierà domani, 2 ottobre, e terminerà martedì 4. Un circuito del gusto che ruota tra piazzale Giancarlo Siani, via Roma, corso Filangieri e corso Umberto I, con momenti di intrattenimento musicale, workshop, Premio dell’Amura e laboratori creativi per i più piccoli. Con l’acquisto di un ticket di 15euro si avrà diritto a 5 pezzi di pizza, di cui tre tranci di margherita e due di gusto diversi, una bottiglina d’acqua ed una bibita. E se dopo aver gustato la pizza, avete voglia di dolce, cercate lo stand della pasticceria Millestelle. Il pastry chef Alberto Parascandolo vi sorprenderà. Anche quest’anno l’incasso sarà devoluto in beneficenza. Nel corso dell’evento lo chef stellato Peppe Guida ne presenterà una speciale, fatta con ingredienti tipici della Costiera.

Vico Equense, riapre il cinema Aequa

Mercoledì 5 ottobre alle 20.30 la proiezione del film “Quel posto nel tempo” di Giuseppe Alessio Nuzzo 

Vico Equense - Nonostante l’emorragia di spettatori in sala, c’è ancora chi crede e investe nella cultura. Dal 5 ottobre i cittadini della Penisola Sorrentina, e in particolare quelli di Vico Equense, potranno tornare al cinema grazie alla riapertura dell’Aequa, chiuso oramai da oltre trent’anni. Tutto grazie alla volontà di un gruppo di imprenditori, capitanati dalla famiglia Verde, dall’Associazione Teatro Mio e dal Social World Film Festival nella persona del patron Giuseppe Alessio Nuzzo, che ha rinnovato quei locali con 234 poltrone di ultima generazione, schermo panoramico, audio dolby surround 7.1. A fare da “padrino” al cinema fu Toni Servillo che, in occasione del Social World Film Festival, svelò a luglio l’insegna in via Gaetano Filangjeri alla presenza del sindaco della città Giuseppe Aiello. Dopo il taglio del nastro, per festeggiare l’evento verrà proiettato alle 20.30 il film “Quel posto nel tempo”, diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo con protagonista Leo Gullotta affiancato da Giovanna Rei, Beatrice Arnera, Erasmo Gensini, Tina Femiano, con la partecipazione di Gigi Savoia e con l’attore americano Tomas Arana. Il film, scritto dallo stesso Nuzzo con Eitan Pitigliani, è prodotto da Eduardo e Giuseppe Angeloni per An.tra.cine., in associazione con Ferone Pietro & C., con il supporto della Regione Campania e Film Commission Regione Campania, e distribuito da Nexo Digital.


 

Caserta. "L'altro casalese", presentazione del libro di Paolo Miggiano

di Filomena Baratto

Caserta - Giovedì scorso a Caserta, nella Sala Moscati della Chiesa del Buon Pastore, è stato presentato il libro "L'altro casalese – Domenico Noviello, il dovere della denuncia" di Paolo Miggiano. Con l’autore erano presenti l'ex pm Catello Maresca, l'avvocato Hilarry Sedu, moderatore della serata, la dirigente scolastica Rosa Suppa, il funzionario Rodolfo Scuotto e i figli della vittima. Il volume ripercorre l'impegno antiracket e la rettitudine morale di Domenico Noviello lasciato solo a combattere. “La sua è storia di un uomo che non voleva affatto diventare un eroe, ma essere solo un uomo normale. Domenico Noviello fu ucciso perché lasciato solo”. Dopo l’introduzione della dirigente scolastica Rosa Suppa e dell’avvocato Hilarry Sedu, l’ex pm Catello Maresca ha illustrato le caratteristiche di un territorio reso dai criminali un luogo senza identità, in cui non si rispecchia il normale cittadino casalese che con la camorra non ha nulla da dividere. Ha tracciato poi un excursus dell’ascesa dei casalesi e delle loro strategie per assoggettare i cittadini e attirarli nelle loro spire. E proprio quando non se ne sente parlare, la camorra agisce indisturbata. La vittima, Mimmo Noviello, imprenditore casalese, fu ucciso da Giuseppe Setola con 13 colpi di pistola a Baia Verde il 16 maggio del 2008. Questi colpi arrivavano per dare un messaggio a tutti gli imprenditori: “Colpirne uno, per educarne altri cento”. La figlia della vittima, Mimma Noviello, con flebile voce ed emozionata, ha riportato indietro il ricordo del padre e della solitudine in cui viveva dopo la decisione di voler denunciare. L'autore Paolo Miggiano ha raccontato alcuni degli eventi accaduti e la difficoltà di Noviello a restare fedele ai suoi principi in un territorio in cui la camorra la fa da padrona. Hilarry Sedu, alla fine dell’incontro, ha concluso dicendo che nel nostro piccolo dobbiamo limare atteggiamenti e consuetudini che possano, anche in minima parte, richiamare quelli camorristici.

Vico Equense. Caro bollette, chiudono i negozi

La parola d’ordine è «risparmio», ma, con i costi di elettricità e gas alle stelle, molte attività non sanno più cosa tagliare. Sui bilanci il peso delle bollette è già triplicato e con l’arrivo dell’inverno si prevede la stangata. Oggi Metropolis riporta la notizia che a Vico Equense chiudono 8 negozi per colpa della crisi. In alcuni comuni della penisola sorrentina le amministrazioni sono già corse ai ripari, varando dei provvedimenti per sostenere imprese e famiglie. Tre le tipologie di benefit previste a Meta. Come spiega il sindaco, Giuseppe Tito, si tratta di “misure straordinarie che, attraverso un aiuto diversificato, saranno erogate ai richiedenti, fino ad esaurimento dei fondi reperiti”. Nel vicino comune di Piano di Sorrento, l'Amministrazione del sindaco Salvatore Cappiello ha adottato un piano di razionalizzazione per le fonti energetiche e un atto di indirizzo per l'istituzione di un fondo per le famiglie disagiate. A Vico Equense, invece, il dibattito politico è concentrato su chi si è aggiudicato lo scettro di primo partito sul territorio, all’indomani delle elezioni politiche. Un argomento che non interessa a nessuno. Non solo imprese e famiglie. Presto, a fare i conti con il caro bollette, potrebbero essere anche gli enti locali, i Comuni in particolare. A lanciare l’allarme, chiedendo un intervento immediato il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, e il presidente dell’Upi, Michele De Pascale. A lanciare l’allarme, chiedendo un intervento immediato il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, e il presidente dell’Upi, Michele De Pascale. “Famiglie e imprese stanno già soffrendo le conseguenze del continuo aumento dei costi dell’energia – hanno affermato in una dichiarazione congiunta Decaro e De Pascale – e sappiamo che il governo sta mettendo a punto provvedimenti urgenti. È indispensabile che fra questi sia compresa una misura di sostegno per i Comuni e le Province, in assenza della quale i bilanci degli enti locali sono destinati a saltare. È necessario uno stanziamento straordinario di almeno ulteriori 350 milioni di euro per compensare l’impennata delle nostre spese energetiche, altrimenti i sindaci saranno costretti a tagli dolorosi dei servizi pubblici a tutto danno dei cittadini, in vista di un autunno che già si prospetta molto difficile e preoccupante”.

Vico Equense. Premio Scientifico Internazionale “Capo d’Orlando”, il 7 ottobre la 24esima edizione

Tra i premiati il Nobel Emmanuelle Charpentier e il giornalista Gennaro Sangiuliano, direttore del Tg2 

A Vico Equense ritorna venerdì 7 ottobre alle ore 18.00 il tradizionale appuntamento con la cultura e la divulgazione. Il Museo Mineralogico Campano - Fondazione Discepolo ha organizzato nello storico Castello Giusso la ventiquattresima edizione del Premio Scientifico Internazionale “Capo d’Orlando”, che tra gli altri è stato attributo e consegnato a 17 Premi Nobel. La manifestazione pubblica sarà presieduta dal Prof. Matteo Lorito, Rettore dell’Università “Federico II” di Napoli, ateneo che patrocina la manifestazione unitamente a CNR, UGIS, Regione Campania e Città di Vico Equense. La targa d’argento, riproducente uno dei pesci fossili del Cretaceo rinvenuto nel XIX secolo a Capo d’Orlando (Vico Equense), sarà consegnata durante una manifestazione pubblica imperniata su conferenze ed interventi dei premiati delle varie sezioni. Per quella scientifica sarà insignita la Prof.ssa Emmanuelle Charpentier, Premio Nobel per la Chimica nel 2020 e Direttrice dell’Istituto di Malattie Infettive del Max Planck Institute di Berlino. La scienziata francese è co-inventrice della CRISPR, la rivoluzionaria tecnica definita come il “tagli e cuci” del DNA, che sta aprendo nuovi campi di ricerca in microbiologia e applicazioni mediche. Per la sezione “Scienza e Alimenti” verrà premiata la Dr.ssa Carla Ferreri, Primo Ricercatore del CNR di Bologna. Per la sezione “Comunicazione Multimediale” sarà insignito il Dr. Gennaro Sangiuliano, Direttore del TG2 della Rai, ideatore della rubrica “Alla scoperta dei Musei d’Italia”. Per “Scienza e Industria” la targa d’argento sarà ritirata dal Dr. Alberto Candiani, Presidente di Candiani Spa, una delle aziende leader a livello internazionale della moda ecosostenibile, mentre per la sezione “Divulgazione” sarà premiato il Prof. Enrico Alleva, Vice Presidente del Consiglio Superiore di Sanità di Roma.

 

Energia, Confapi: «Aziende a rischio, sganciare costo luce da gas»

Marrone: «Produzione insostenibile. Necessari sostegni e piani a breve e lungo termine» 

Napoli - «La crisi energetica ormai è arrivata a un punto di non ritorno. Servono risposte immediate e piani per il futuro». Così Raffaele Marrone, presidente di Confapi Napoli. «Tantissime aziende, grandi e piccole, sono costrette, oggi, a fermare la produzione a causa degli eccessivi prezzi delle bollette energetiche. Costi irreali che rendono antieconomico e insostenibile qualsiasi iniziativa imprenditoriale con prodotti che, per esser appetibili, finirebbero completamente fuori mercato. Una situazione drammatica» sottolinea Marrone che aggiunge: «L’elevato costo dei materiali e delle materie prime, inoltre, sta rendendo impossibile la realizzazione del Pnrr. Quest’anno avremmo dovuto spendere 29,4 miliardi ma ci siamo fermati a 15, il 51% della cifra calcolata ad aprile». «Dalla politica, italiana ed europea servono risposte e atti concreti non più procrastinabili. Sostegni economici agli imprenditori ma anche un piano in prospettiva futura. Una soluzione, non definitiva, potrebbe essere lo sganciamento del prezzo dell’energia elettrica da quello del gas e la sospensione temporanea dei certificati Ets. Ma a lungo termine servirà che la classe politica trovi nuove strade per rendere il nostro Paese autonomo energeticamente. Basta con la politica del “no”. Servono persone coraggiose e competenti che riescano a guardare oltre il breve periodo», conclude il presidente di Confapi Napoli.

Meta. I fedelissimi di Tito a lavoro per far tornare il sindaco

Meta - Il sostegno incondizionato al Terzo Polo, con cui era candidata la sua assessora Biancarnaria Ballano. Ma anche la partecipazione ad un evento pubblico al fianco di Sandro Ruotolo, candidato con la coalizione democratico-progressista all'uninominale alla Camera. Un sindaco tra due fuochi, Giuseppe Tito, prima che l'incendio divampasse nell'aula del consiglio comunale. La mancanza del numero legale in un'assise disertata dall'opposizione e dall'intera pattuglia del Pd ha fatto seguito all’azzeramento della giunta, avvenuto 24 ore prima, con la "punizione" velata per Roberto Porzio e Angela Aiello, neppure citati nel decreto sindacale di revoca delle deleghe. 1 colleghi della penisola sorrentina e le associazioni del territorio, in realtà, sono tutti dalla parte di Tito, che ha ancora due settimane per tornare sui suoi passi e provare a ricomporre i cocci, dopo la frattura creatasi nel corso di una campagna elettorale in cui qualcosa è andato storto nella gestione dei rapporti con i suoi consiglieri. Il primo cittadino dimissionario si è chiuso nel suo silenzio e sta riflettendo sul da farsi, consapevole della sua posizione di forza, dal momento che rappresenta anche l'unico riferimento della penisola sorrentina in Città Metropolitana. Ed è proprio questa la carta che Tito si giocherà nel momento in cui i dissidenti dovessero continuare a restare sull'Aventino. La dead line, d'altra parte, è fissata al 18 ottobre. E fino ad allora i fedelissimi del sindaco proveranno a ricucire lo strappo. Del resto l'interruzione anticipata della consiliatura non farebbe comodo a nessuno. (Metropolis)

A Sorrento l’Euromed Convention sull’economia del mare

 

 

Dalla terra al mare, è il tema al centro degli interventi dei relatori della venticinquesima edizione di Euromed Convention, che riunisce all'Hilton Sorrento Palace, circa 800 top player del mondo istituzionale, della finanza, della logistica, della portualità e dei trasporti. I temi della logistica marittima nel Mediterraneo, e la sfida della transizione energetica sono stati al centro della giornata di lavori, organizzata dal Gruppo Grimaldi, che ha visto la presenza del titolare del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, con un intervento sulla centralità del Sud all'interno dello sviluppo infrastrutturale, legato ai fondi del Pnrr. Ad aprire i lavori, l'intervento di Emanuele Grimaldi, amministratore delegato dell'omonimo gruppo e presidente dell'Ics, l'International Chamber of Shipping, l'associazione internazionale degli armatori. Il servizio della Tgr Rai Campania, andato in onda ieri sera su Rai 3, con interviste al ministro Giovannini e al presidente Grimaldi

Napoli. Lo specchio di Biancaneve all'Orto Botanico

Le Fiabe d’Autunno de I Teatrini a Napoli, domenica 2 ottobre 2022. La regista Giovanna Facciolo ci conduce nel magico e fiabesco mondo dei Fratelli Grimm 

Napoli - “Lo Specchio di Biancaneve s’è rotto, pure lui e in tutti i sensi!”. Come questo sia accaduto lo si potrà scoprire domenica 2 ottobre (ore 11, replica anche sabato 8 e domenica 9 alla stessa ora) all’Orto Botanico di Napoli nel prossimo appuntamento in programma alla rassegna FIABE D’AUTUNNO. Scritto e diretto da Giovanna Facciolo, va in scena “Nello specchio di Biancaneve”, uno spettacolo con cui i piccoli spettatori potranno viaggiare nel magico mondo dei Fratelli Grimm e dei loro tantissimi personaggi, da Biancaneve a Cappuccetto Rosso, Hansel e Gretel, fino a Rosaspina. In scena Adele Amato de Serpis, Cristina Messere, Raffaele Parisi, Chiara Vitiello, i costumi sono di Iole Cilento. Uno spettacolo molto amato dai bambini con cui continua la programmazione della longeva rassegna teatrale, giunta alla sua 27a edizione, ideata ed organizzata dall’Associazione I Teatrini e dall’Università degli Studi Federico II, nell’ambito de La Scena Sensibile con il sostegno del MIC – Ministero della Cultura, della Regione Campania e del Comune di Napoli. "Nello specchio di Biancaneve", tratto dalle favole dei Grimm, presenta un allestimento itinerante nel magnifico scenario del parco napoletano.


 

venerdì 30 settembre 2022

Mani Tese Vico Equense sarà presente a Pizza a Vico

Vico Equense - L'associazione Mani Tese Vico Equense sarà presente alle serate di Pizza a Vico per permettere a di chi vorrà di scegliere i prodotti equosolidali forniti dalla Bottega di Mani Tese Campania, un connubio che vuole sensibilizzare sul valore dei prodotti biologici, etici e sostenibili, nel rispetto dell'ambiente e dei lavoratori. Si potrà acquistare anche il caffe Lazzarelle una miscela tostata da una cooperativa sociale volta a valorizzare il lavoro delle donne detenute per il riscatto ed l'emancipazione femminile. Una scelta importante dei soci di Mani Tese Vico Equense è anche quella di permettere a chi acquisterà tali prodotti di sceglierli anche di donarli all'Emporio Solidale di prossima apertura proprio a Vico Equense. Tutte le persone che si avvicineranno allo stand potranno anche conoscere alcune iniziative in atto come la formazione di un GAS (gruppo di acquisto solidale) e una campagna per sensibilizzare sul rispetto dei cittadini degli spazi pubblici bene comune di tutti. Al fine di sostenere tali iniziativi si potranno fare donazioni libere scegliendo tra particolari e unici biglietti dipinti a mano da un giovane, volontario e artista vicano Maggiorino Staiano. Tutti i soci vi aspettano a Pizza a Vico nelle sere del 2/3/4 ottobre. Non Mancate. 

Presidente Avvocato Umberto Morelli 

Vicepresidente Colomba Belforte

Azione in Comune presenta RIATTIVIAMOCI il torneo di calcio a 5 femminile

Aperte le iscrizioni per la competizione che si terrà presso l’impianto sportivo Garden Bar di Massa Lubrense. Fino al 5 ottobre donne dai 18 ai 99 potranno presentare la propria squadra presso l’Adirel Assicurazioni 

Massa Lubrense - “Non importa quanto segni, ciò che conta è uscire dal campo felice”. È questo lo slogan di Riattiviamoci, torneo femminile di calcio a 5 organizzato da Azione in Comune, associazione politica, sociale e culturale di Massa Lubrense. La competizione si terrà presso l’impianto sportivo massese Garden Bar situato in Via Rotabile Turro Pastena n. 2. Entro mercoledì 05 ottobre sarà possibile iscrivere la propria squadra presso gli uffici dell’Adirel Assicurazioni di Via Regina Margherita 8 di Pastena. Il primo appuntamento è per venerdì 07 ottobre, alle ore 19.00, per il sorteggio del calendario. Alla competizione sportiva potranno partecipare donne di età compresa tra i 18 e i 99 anni non tesserate. “Lo sport non è solo un’occasione di sano divertimento: l’attività fisica rappresenta anche una delle principali forme di aggregazione sociale che favoriscono riflessioni su temi più importanti”, commentano le organizzatrici dell’iniziativa Carla Esposito e Antonella De Rosa di Azione in Comune. “Il gender gap, le pari opportunità, il riconoscimento del calcio femminile come attività professionistica a tutti gli effetti. Questo e tanto altro ha stimolato la nascita di RiattiviAMOci, evento esteso a tutte le donne della Penisola Sorrentina con l'obiettivo di svolgere assieme della sana attività sportiva e di non abbassare mai la guardia circa alcuni retaggi che, purtroppo, la nostra società non ha ancora cancellato del tutto”.

 

Conca dei Marini. Santarosa Pastry Cup, premio speciale “Eccellenze del Territorio” a Peppe e Francesco Guida

Conca dei Marini - “Onna Rusinella” di Angelo Mattia Tramontano si aggiudica la nona edizione del Santarosa Pastry Cup a Conca dei marini. La kermesse gastronomica che celebra l’unicità della sfogliatella e che, per l’occasione, ha riunito in Costiera Amalfitana il gotha della pasticceria. A Peppe e Francesco Guida, del ristorante stellato “Antica Osteria Nonna Rosa” di Vico Equense, è stato conferito il Premio Speciale “Eccellenze del Territorio – Alfonso Pepe”. "Con la famiglia Pepe abbiamo un rapporto strettissimo - afferma Peppe Guida -. Alfonso è stato il mentore di Francesco, lo ha accolto nella sua pasticceria e gli ha insegnato tutti i segreti del mondo dei lievitati. Se Francesco oggi "sussurra" ai lievitati lo deve anche e soprattutto a lui. Per questo - aggiunge Guida - il Premio Speciale “Eccellenze Territorio – Alfonso Pepe” per noi è più che un onore, è un’emozione grande, che non si può spiegare a parole".

Tutta la Torino-Sorrento in 8 minuti

 

Punta Campanella domani su Rai 1 con Linea Blu

L'Area Marina Protetta sabato alle 14 sarà la protagonista del programma dedicato al mare. Transizione ecologica e sostenibilità della pesca e del diporto tra gli argomenti affrontati

Massa Lubrense - Domani, sabato 1 ottobre, l'Area Marina Protetta di Punta Campanella torna su Rai 1. Il Parco Marino delle costiere sorrentina e amalfitana sarà infatti il protagonista della puntata di Linea Blu, lo storico programma di Donatella Bianchi dedicato al mare. Oltre alle spettacolari immagini girate in un luogo dal fascino naturalistico e dalla bellezza paesaggistica straordinaria, saranno toccati diversi argomenti legati ai progetti dell'Amp per un futuro che mira a una transazione ecologica del territorio. Spazio quindi al gozzo Punta Campanella con il nuovo motore ibrido e al bilanciamento delle emissioni di CO2 tramite la piantumazione di alberi e di posidonia oceanica. Focus anche sui temi della pesca e del diporto sostenibile nell'area marina protetta, con il problema del sovrasfruttamento delle risorse naturali e l'eccessiva presenza di imbarcazioni. Si parlerà anche di gamberetto di nassa, pesca dei piccoli pelagici in Campania e altri argomenti. Appuntamento da non perdere- domani a partire dalle 14 dopo il Tg1- per gli amanti del mare, della costiera e dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella.

Il ricordo di Siani "Le nostre estati insieme"

Degustazione al Più Antico Caseificio Campano: De Gennaro