martedì 27 giugno 2017

Eav e polizia insieme per combattere i furbetti del biglietto

Fonte: Eduardo Improta da Il Mattino 

Da oltre un anno l’EAV ha intrapreso attraverso l’istituzione di un apposito Ufficio Controlleria un’azione più serrata e coordinata volta a ridurre fortemente il dilagante fenomeno dell’evasione tariffaria. La recente legislazione (D.L, n.50/2017) consente alle aziende di trasporto pubblico di avvalersi di agenti di Polizia di Stato accollandosene i relativi costi. L’EAV alla luce delle nuove norme legislative ha proposto al Questore di Napoli, per il periodo dal 1 luglio al 31 agosto la messa a disposizione di agenti di Polizia per affiancare e supportare le squadre di controlleria sui treni e nelle stazioni. «Abbiamo individuato nelle stazioni ferroviarie – dice Umberto De Gregorio, presidente dell’azienda di trasporto EAV – presenti sulla rete, Napoli Nolana, Napoli Garibaldi, Pompei, Vico Equense, Meta, Sorrento, Montesanto, Lucrino, Torregaveta, Soccavo, Traiano, ovvero nell’ambito del territorio sia comunale che della città metropolitana di Napoli, i possibili luoghi dove applicare tale forma innovativa di collaborazione per innescare un positivo processo di normalizzazione e di “urbanizzazione” delle stesse, sia con finalità all’evasione che di migliore fruibilità delle stazioni stesse e dei convogli, oggi luoghi in cui il vandalismo e microcriminalità sono purtroppo presenti in misura non tollerabile per una città moderna ed aperta al turismo».

La proposta è quella di formare squadre di controlleria composte da due agenti della Polizia di Stato e da due dipendenti dell’EAV, quest’ultimi muniti di qualifica di polizia amministrativa, con la seguente ipotesi di lavoro, per ciascuna squadra, nel periodo 1 luglio – 31 agosto 2017. Dal lunedì al venerdì nelle stazioni di Garibaldi, Vico Equense, Meta, Sorrento, Montesanto, Torregaveta e Lucrino. Nei giorni festivi, sabato e domenica: 8 turni sulle linee vesuviane, di supporto tra le stazioni di Napoli e Sorrento, in servizio a bordo treno e a terra nelle stazioni di Barra, Meta e Sorrento; 4 turni giornalieri sulle linee flegree: stazioni di Montesanto, Torregaveta e Lucrino.

1 commento:

Antonello Cioffi ha detto...

Bene, ma poi dal primo settembre...