lunedì 31 agosto 2020

Elezioni regionali/2. Gennaro Cinque: “Il mio cammino politico continua con l’UdC, anche se mi avete sempre visto in Forza Italia”

“Il futuro è figlio del passato e in ogni fase della vita possono esserci nuovi inizi.” Gennaro Cinque ha scelto di candidarsi alle prossime elezioni regionali con l’UdC, dopo aver condiviso una storia politica durata 25 anni con Forza Italia. “Non rinnego ciò che è stato. - sottolinea Cinque - Ho condiviso esperienze importanti con persone a cui volevo e voglio ancora bene ma è finita. Non mi sentivo più a casa.” Ricomincia da qui il nuovo percorso politico dell’ex sindaco di Vico Equense. Perché un elettore della Penisola sorrentina dovrebbe votarla? “Perché la Penisola è un gigante economico – dice Cinque - ma un nano politico. Siamo privi di rappresentanza su gran parte dei livelli istituzionali. Manca una filiera politica espressione del territorio che intercetti i bisogni degli amministratori e le esigenze delle comunità. Non possiamo restare fuori da centri vitali da cui arrivano finanziamenti importanti in grado di cambiare la qualità dell’offerta turistica ma anche della stessa vita dei residenti.”

Elezioni regionali/1. Turismo termale: settore strategico ma c'è ancora molto da fare

"La Campania - dichiara Francesco Somma, candidato con Più Campania in Europa - possiede un tesoro prezioso fatto di tantissime fonti termali, ma non siamo ancora in grado di valorizzarlo come meriterebbe e come dovremmo. Il nostro settore termale è un circuito che merita attenzione oltre che un pieno sviluppo. Sono stato - prosegue il dottor Somma- in luoghi come Chianciano e Fiuggi che hanno saputo valorizzare al massimo le proprie fonti. Noi, qui in Campania, abbiamo tanto di più, ma sfruttato malissimo. In alcuni comuni termali della nostra regione, le terme rappresentano un punto forte di sviluppo, di turismo, di benessere. In altri come Castellammare, invece, bisogna davvero rimboccarsi le maniche e ripartire da zero investendo anzitutto in strategie, non solo economiche. ‘Apriremo’ e ‘faremo’ sono parole che abbiamo già sentito. Vanno bene, per quanto riguarda Castellammare, i tavoli al MISE ma ora è tempo di azioni concrete. La Campania, la nostra terra, necessita di maggiori investimenti sulle acque, sul wellness, sull’ambiente perché le terme rappresentano una risorsa straordinaria in ambito turistico. Mi sento di dire fin da ora che, una volta eletto in Consiglio Regionale, chiederò da subito agli assessorati regionali al turismo, allo sviluppo economico e al lavoro, che si affrontino nel merito le misure da adottare per il rilancio del settore termale superando le frammentazioni, unendo le forze i, con l’obiettivo di mettere in campo un’azione di sistema. Insieme a Federterme, agli assessorati e agli operatori del settore- conclude Somma- è necessario fare rete per realizzare una crescita economica sul territorio".

Vico Equense Outdoor. Le domeniche di settembre in compagnia di Nino Aversa alla riscoperta del nostro territorio

Primo appuntamento: la Sperlonga 

Vico Equense - Prende il via domenica prossima, 6 settembre 2020, un nuovo ciclo di escursioni gratuite organizzate dal Comune, per tutti coloro che vogliono scoprire le bellezze nascoste del nostro territorio. La guida escursionistica Nino Aversa, presidente dell’associazione Sorrento Coast Experience, darà il benvenuto a turisti e amanti del trekking tutte le domeniche di settembre alle ore 16.30. “Vico Equense Outdoor, nasce per far conoscere il potenziale inespresso del Monte Faito e delle colline di Vico Equense” spiega Nino Aversa. Prenotazioni via whatsapp al numero 3341161642. 

Calendario degli appuntamenti 

6 settembre: San Francesco - Sperlonga 

13 settembre: Massaquano - San Salvatore - Trina del Monte 

20 settembre: Preazzano - Monte Comune - Arola 

27 settembre: Monte Faito - Cresta Nord - San Michele - Faggi secolari 

4 ottobre: Seiano - Punta La Guardia - Montechiaro - Seiano

Sant'Agnello. Il sindaco si avvicina a Fratelli d`Italia

Sagristani: “Voto Gerarda Cuoco, tifo penisola” 

Sant'Agnello - “Voto e faccio votare Gerarda Cuoco di Massa Lubrense, candidata con Fratelli d’Italia alla Regione, ma faccio il tifo per tutti i candidati della Penisola sorrentina. Il nostro territorio deve essere rappresentato in consiglio regionale.” A dirlo è il sindaco di Sant'Agnello Piergiorgio Sagristani. “Per me l’esigenza di avere dei rappresentanti della Penisola su tutti i livelli istituzionali è un’urgenza irrinunciabile. In questa tornata abbiamo tanti e validi candidati del nostro territorio. Penso anzitutto a Leone Gargiulo e Gennaro Cinque che possono vantare una lunga e positiva esperienza da sindaci, ma anche a Davide Infuso, Torquato Esposito, Antonino Esposito, Rosario Lotito e Flora Beneduce. A ciascuno di loro faccio un grande in bocca al lupo. Mi auguro che possano essere eletti o, comunque, avere un buon risultato in grado di dimostrare l’importanza della Penisola sorrentina anche nelle dinamiche elettorali. L’imperativo è sempre lo stesso: dobbiamo contare di più e per contare dobbiamo avere nostri rappresentanti su tutti i livelli di Governo.”

Coming September. Un mese cruciale per il futuro del nostro Paese

La riforma fiscale: Il ruolo propositivo di Unimpresa 

di Raffaele Lauro* 

Questa settimana segna l’inizio di un mese (coming september!) veramente cruciale per il futuro del nostro Paese, a causa di una concorrente serie di eventi molto delicati, che potrebbero diventare forieri di un caos politico-istituzionale: la ripresa esponenziale dei contagi epidemici, a causa delle contraddittorie disposizioni dell’esecutivo e dell’anarchia istituzionale sempre in atto tra governo centrale e regioni, più volte denunziata, e mai risolta; la riapertura di un Parlamento ormai ridotto in servitù da un governo “inutilmente accentratore”, con la discussione del quarto decreto economico, che appare ancor più inutile e inefficace dei tre precedenti; i tentativi di una pseudo-maggioranza parlamentare M5S/PD di varare una riforma della legge elettorale, che eviti la sua deflagrazione e che concili i disperati tentativi di evitare una débâcle elettorale, con la caduta del governo Conte II; la contrastata ripresa dell’attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado, decisa nella confusione più totale, che ha messo al muro anche la sperimentata pazienza dei dirigenti scolastici e dei sindacati del settore; i risultati delle elezioni regionali parziali del 20/21 settembre che potrebbero, sul fronte governativo, a dispetto dei sondaggi addomesticati, determinare la fine dei sogni di potere della nuova casta governista dei bramini grillino-democratici, l’ulteriore disfacimento della palude parlamentare dei CinqueStelle, la sconfitta della segreteria Zingaretti e, sul fronte della cosiddetta opposizione parlamentare di centro destra, l’eclisse della leadership leghista di Matteo Salvini, la conferma di quella emergente di Giorgia Meloni e l’agonia del partito-azienda di Silvio Berlusconi; la ghigliottina del referendum elettorale sui tagli, meramente propagandistici e irrazionali, dei seggi parlamentari, che, con la paventata vittoria del sì, determinerebbe il declino definitivo della nostra repubblica parlamentare e la violazione del principio costituzionale della rappresentatività popolare; l’esplodere della crisi economico-sociale.

Francesco Servino candidato a Terzigno con Ranieri: a supportarlo Francesco Emilio Borrelli

Il giornalista e attivista è noto per il suo impegno per l'ambiente e la cultura: è candidato a Terzigno con Ranieri. A supportarlo il consigliere regionale verde Francesco Emilio Borrelli. 

Terzigno - Francesco Servino, giornalista e attivista che ha legato il suo nome a importanti battaglie per l'ambiente e per la cultura, è candidato al consiglio comunale di Terzigno nella lista Terzigno Democratica a sostegno di Francesco Ranieri sindaco. A sostenerlo direttamente è il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, vittima recentemente di un brutale pestaggio avvenuto nei pressi dell'Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli: un episodio che ha indignato la società civile e che ha creato un movimento di solidarietà nei suoi confronti. Servino e Borrelli sono attivi da molti anni nel territorio vesuviano, dove hanno mosso importanti denunce e confezionato memorabili servizi giornalistici. A Servino, in particolare, si deve la battaglia che ha portato alla bonifica del sito archeologico di Cava Ranieri, in passato adibito a discarica e ora in procinto di divenire Parco Archeologico, Geologico e Naturalistico. "La lista Terzigno Democratica rappresenta l'unica vera novità delle elezioni a Terzigno" ha commentato Servino: "E' l'espressione delle migliori forze giovanili del paese. Con essa diamo il via a un progetto democratico ed ecologista che intende rinnovare la politica cittadina e cancellare dalla scena politica chi si candida da oltre trent'anni. Ambiente, vivibilità e sviluppo economico sostenibile sono le mie proposte. Ma tante, valide e attuabili sono quelle che il gruppo di Terzigno Democratica ha elaborato".

 

domenica 30 agosto 2020

Scuola, Tito: “Meglio riprendere dopo lo svolgimento delle elezioni”

Penisola sorrentina - La data di apertura delle scuole è di fatto ancora un'incognita in Campania. La decisione, nella regione governata da Vincenzo De Luca, è attesa entro la prossima settimana. Lo ha confermato il presidente nella consueta diretta Facebook del venerdì. Intanto cresce il fronte delle regioni che chiedono un ritorno tra i banchi il 24 settembre, dopo le elezioni e il referendum del 20 e 21 settembre. In penisola sorrentina, uno dei sostenitori dell'ipotesi rinvio è il sindaco di Meta Giuseppe Tito (foto) che si schiera dalla parte del governatore De Luca anche nelle vesti di consigliere della Città metropolitana di Napoli. «Ritengo sia necessario rivedere le decisioni e consentire un ritorno a scuola di alunni, personale didattico e docente nelle migliori condizioni di sicurezza. A mio avviso, meglio riprendere dopo lo svolgimento delle elezioni».

Marina di Vico. Prosegue la programmazione di Cinemare con il pluripremiato "Parasite"

Al termine del film la musica di Valentino Prato 

Vico Equense - A Cinemare, oggi, domenica 30 agosto, anteprima del film coreano vincitore di 4 Oscar, «Parasite» di Bong Joon Ho: a intervenire al dibattito sarà Marco Rossi Doria, maestro di strada e già Sottosegretario all’Istruzione, che parlerà di scuola e diseguaglianze sociali. L' appuntamento è per le 20.30 al Lido da Vittorio alla marina di Vico. La musica di Valentino Prato, vincitore campano 2019 del premio Lucio Dalla, concluderà la serata. Prenotazione obbligatoria via whatsapp al numero 3519150484 costo del biglietto 3 euro.

Nella foto Valentino Prato

Enrico Pilotto: "Sono rimasto subito stregato da questo progetto"

Massa Lubrense - L’ultimo colpo di mercato in casa Folgore è di quelli che possono spostare gli equilibri. Il ds Fabrizio Ruggiero ha messo a disposizione di coach Esposito un centrale capace di conquistare la Junior League 2017 tra le fila di Treviso mettendo a referto ben 8 punti nella finale vinta in 4 set contro Civitanova. Enrico Pilotto scende di categoria con entusiasmo, per tornare a calcare palcoscenici prestigiosi con la maglia della Folgore. Negli ultimi 3 anni hai giocato stabilmente in Serie A, difendendo i colori di Castellana Grotte e Sabaudia. Cosa ti ha convinto a scendere di categoria per sposare il progetto Folgore Massa? “Son rimasto stregato fin da subito dall’ottimo progetto che c’è in costiera. Mi è piaciuto il modo in cui sia la dirigenza che il mister si sono approcciati, e poi la qualità del roster allestito ha fatto il resto” Che impressione ti ha fatto la dirigenza? “Devo dire che la società mi è sembrata molto seria, con idee molto chiare su quelli che sono gli obiettivi da raggiungere. Si respira passione e competenza, e poi c’è tanta voglia di confermarsi disputando un ottimo campionato”. Hai vinto la Junior League a Treviso, avendo Lugli e Gionchetti come compagni di squadra. Quanto ha influito nella tua scelta e quanta voglia c’è di scrivere insieme un’altra pagina vincente? “Ammetto che la presenza di entrambi ha inciso parecchio, dandomi quella spinta in più al momento della firma. Ci conosciamo da tempo, ed ho sempre avuto quel desiderio di tornare un giorno a condividere con loro lo stesso spogliatoio. Insieme possiamo costruire una nuova esperienza vincente”. Quali sono le tue caratteristiche tecniche? C’è un fondamentale in cui ti distingui? “Mi son sempre visto come un centrale d’attacco, però nel corso degli anni son migliorato sensibilmente sia in difesa che a muro, per cui mi sento più completo rispetto agli inizi della mia carriera”. Tanti i mesi di stop forzato, senza la possibilità di allenarsi o disputare partite ufficiali. Quanta voglia c’è di ripartire? “Non vedo l’ora di riprendere i lavori in palestra, perché quella in corso sembra davvero l’estate più lunga mai esistita. Ho tantissima voglia di respirare aria di parquet e profumo di pallone, ed iniziare un campionato che ci vedrà affrontare durissime battaglie”.

 

sabato 29 agosto 2020

Elezioni regionali 2020. Francesco Somma +Campania in Europa: I Monti Lattari rappresentano una risorsa da valorizzare

Monti Lattari - Sicurezza, azioni mirate per frenare il dissesto idrogeologico, valorizzazione , tutela e salvaguardia del patrimonio ambientale. E’ l’impegno che assume il candidato per Più Campania in Europa alle elezioni del 20 e 21 Settembre, Francesco Somma. "Dagli incontri avuti con i cittadini dei comuni che ricadono nell’Area dei Monti Lattari è emersa fortemente la richiesta di maggiore attenzione per la valorizzazione del territorio. Parco Regionale e Comunità Montana – commenta Somma – possono con l’aiuto della Regione Campania davvero fare molto per l’area dei Monti Lattari . In un tempo in cui si riscopre , sempre di più, il rapporto ancestrale che lega l’uomo alla natura, la tutela e la salvaguardia del patrimonio ambientale – che in Campania è immenso – diventano di fondamentale importanza. Da Pimonte a Castellammare fino ad Agerola, da Gragnano a Lettere, vi sono sentieri da percorrere densi di sorprese. Sentieri che, se adeguatamente sistemati, rappresenterebbero anzitutto un baluardo di legalità , risulterebbero utili per attività didattico-educative, favorendo esperienze che uniscono la natura, la storia e le tradizioni delle popolazioni locali sostenendo lo sviluppo dei settori economici, culturali, ambientali. Per promuovere il recupero e la valorizzazione di questo patrimonio occorre – prosegue Francesco Somma- mettere in campo una pluralità di iniziative che vadano ad agire su diverse dimensioni (operativa, amministrativa, organizzativa e normativa). Penso alle opere di recupero ed infrastrutturazione di specifici sentieri, siti e vie di arrampicata, alla promozione di diverse “azioni di sistema”, di carattere più generale volte ad organizzare la rete sentieristica (armonizzazione segnaletiche, costituzione catasto sentieri, ecc.) Di recente il Consiglio Regionale della Campania ha approvato una legge che dà grande attenzione alla viabilità minore e alla sentieristica attraverso l’individuazione di percorsi di interesse ambientale e storico, valorizzando al contempo le infrastrutture collegate. Credo che questa legge rappresenti un’opportunità per tutta la Campania e in particolar modo per le nostre aree che sono la porta est dei Monti Lattari alla costiera. Il mio impegno, una volta eletto, sarà di attivarmi affinchè questa legge porti i suoi frutti in tutte le realtà che aspettano da anni una valorizzazione in questi termini. Ai cittadini chiedo attraverso la mia pagina Facebook di segnalarmi idee e proposte per raggiungere insieme il nostro obiettivo. #Prendiamocenecura" conclude Francesco Somma. 


Vico Equense. Covid 19: da domani test al personale docente e non docente nella sala delle Colonne alla Santissima Trinità

De Luca: "Fate il test sierologico" 

Vico Equense - Emergenza Covid-19: per il governatore della Campania Vincenzo De Luca, intervenuto per una diretta Facebook dal suo profilo, ha fatto un appello al personale scolastico che ha già dato prova di eccezionale responsabilità. “Chiedo ai docenti di fare uno sforzo, - ha detto De Luca - di sottoporsi tutti al controllo sierologico, a cui dovrà fare seguito poi un controllo con il tampone”. "In Campania - ha spiegato De Luca - abbiamo 200mila dipendenti nelle scuole pubbliche e private: se abbiamo una media del 10% di persone positive, sono 20mila persone positive; con la media del 5% di contagi sono 10mila persone. Parliamo di numeri importanti. Se vogliamo dare sicurezza alle famiglie dobbiamo garantire che il personale sia stato controllato". A Vico Equense da domani, domenica 30 agosto, e fino a sabato prossimo, 5 settembre, nella Sala delle Colonne all’Istituto Santissima Trinità e Paradiso, il personale docente e non docente potrà sottoporsi, su base volontaria, allo screening. I test sierologici sul personale scolastico saranno eseguiti dai Medici di Medicina Generale, che stileranno un calendario e lo comunicheranno ai propri assistiti.

Vico Equense. Le Pacchianelle sono patrimonio culturale immateriale della Regione Campania

Il decreto è stato firmato dal Presidente Vincenzo De Luca 

Vico Equense - La sfilata delle “Pacchianelle” è stata inserita nell’elenco del patrimonio culturale immateriale della Regione Campania. Una tradizione che si rinnova ogni 6 gennaio, giorno dell’Epifania, dal 1909. Il presepe itinerante è diventato un vanto per la Città di Vico Equense, che sostiene l’iniziativa, in passato patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla fondazione dell' istituto Banco di Napoli. Ma cosa è l'inventario del Patrimonio Culturale Immateriale Campano? Un registro che cataloga il patrimonio culturale immateriale e le pratiche tradizionali connesse alle tradizioni, alle conoscenze, alle pratiche, ai saper fare della comunità campana, così come definite dalla Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale. Per "patrimonio culturale immateriale" si definiscono le prassi, le rappresentazioni, le espressioni, le conoscenze, il saper fare, gli usi sociali, i riti e momenti festivi collettivi, anche di carattere religioso, come pure gli strumenti, gli oggetti, i manufatti e gli spazi culturali associati agli stessi, che le comunità riconoscono in quanto parte del patrimonio culturale campano, trasmettendoli di generazione in generazione, costantemente ricreati in risposta al loro ambiente, alla loro interazione con la natura e alla loro storia in quanto senso d’identità e di continuità, promuovendo in tal modo il rispetto per la diversità culturale e la creatività umana.

Pil: Unimpresa, con 20 anni senza politica industriale pil Italia sotto livelli 2000

Il segretario generale Lauro: «Effetti della pandemia sommati a carenze strutturali Paese» 

Il prodotto interno lordo italiano tornerà alla fine dell’anno sotto i livelli del 2000, quando l’economia del nostro Paese cresceva del 4%. Dieci anni più tardi, nel 2010, il pil è aumentato al ritmo dell’1,8% e alla fine del 2020 dovrebbe registrarsi un brusco calo del 12%. L’inflazione è passata dal 2,2% del 2000 all’1,8% del 2010, mentre quest’anno dovrebbe fermarsi poco sopra soglia zero (0,2%). In calo gli investimenti, dal 20,8 del pil del 2000 al 18% del 2018, mentre resta alta la quota di risparmi, stabile sopra il 20% del pil Questi i dati principali di una ricerca del Centro Studi di Unimpresa sul ventennio 2000-2020 – in cui si denuncia l’assenza di una politica industriale – secondo la quale anche sul fronte delle finanze statali si sono registrati contraccolpi negativi: il debito pubblico si attestava al 91% del pil nel 2000, al 112% nel 2010 e, alla fine di quest’anno, dovrebbe salire fino al 150-160%; tra il 2000 e il 2020 la spesa per la previdenza e per le pensioni è passata dal 15% al 22% del pil. 

venerdì 28 agosto 2020

Screening in penisola sorrentina, i risultati definitivi

Piano di Sorrento - L'Asl ha comunicato al Sindaco di Piano di Sorrento, Vincenzo Iaccarino, l'esito dello "screening covid-19" effettuato sulla popolazione a cura del Dipartimento di Prevenzione dell'Asl Na 3 Sud, che si è svolto dal 17 al 21 agosto 2020. Sono stati effettuati complessivamente 4050 test rapidi e 125 tamponi di verifica di cui 1 solo positivo di un soggetto che non risiede in penisola sorrentina. “L’iniziativa – spiega Iaccarino – è nata dalla necessità di verificare se ci fossero casi di contagio per il verificarsi di 4 positività accertate presso una struttura commerciale di Piano di Sorrento. Quindi un locale pubblico frequentato quotidianamente da centinaia di persone che, allarmatissime, chiedevano nel pieno Ferragosto di essere sottoposte ai controlli sanitari in una situazione di preoccupazione collettiva e con la difficoltà di poter praticare rapidamente test di controllo. In forza di tale sopraggiunta emergenza socio-sanitaria, dopo averne discusso con la dirigenza Asl, si conveniva sull’opportunità di procedere allo screening a tutela della collettività e della salute pubblica cui hanno tempestivamente aderito anche i sindaci degli altri Comuni della penisola sorrentina dandone comunicazione al Distretto Sanitario 59 e invitando i propri cittadini a recarsi per il test rapido presso le 3 postazioni allestite nella nostra città. Abbiamo organizzato in sinergia con la Direzione Strategica e il Distretto 59 dell’Asl Napoli 3-Sud questo screening di massa nell’arco di appena due giorni – 15 e 16 agosto – e la grande partecipazione è stata la conferma dello stato di grande tensione e paura di migliaia di persone di potersi scoprire contagiate dal Covid e che, senza la nostra iniziativa, non avrebbero potuto facilmente e rapidamente sottoporsi al test o avrebbero dovuto rivolgersi a laboratori privati. Superata la psicosi iniziale, l’organizzazione ha funzionato senza alcun problema e sono stati testati più di 4 mila cittadini.

 

Sorrento. Covid-19: tre positivi. Attivato il protocollo Penisola sicura

Sorrento - Un turista, in arrivo presso un b&b di Sorrento, e due persone, di Napoli e di Caserta, proprietari di un appartamento nella cittadina costiera, sono risultati positivi al tampone per il Covid-19. Tutti sono in quarantena e costantemente monitorati dal personale sanitario. Il primo caso riguarda un uomo, che era in compagnia di altre due persone, in viaggio verso la penisola sorrentina, segnalato per sintomi sospetti compatibili con il coronavirus. All’arrivo a Sorrento, i tre sono stati immediatamente condotti in strutture dedicate e sottoposti a tampone, come previsto dal protocollo Penisola sicura, sottoscritto lo scorso giugno dai sei Comuni costieri, Federalberghi, Fondazione Sorrento e Asl Napoli 3 Sud. Per motivi di cautela, si sono posti in isolamento volontario presso la propria abitazione anche i due titolari della struttura extralberghiera, pur non avendo avuto contatti diretti con i tre ospiti in arrivo. I tre turisti sono stati accolti in due immobili - uno riservato al paziente positivo, l'altro per gli altri due - ubicati in un'area lontana dai centri abitati, dotati di tutto il necessario per l'assistenza. Per gli altri quattro, i tamponi hanno dato esito negativo. La seconda vicenda coinvolge due persone, una residente a Napoli, l'altra a Caserta, proprietari di un appartamento a Sorrento, dove si erano recati al rientro da un viaggio in Sardegna. Trovati positivi al Covid-19, sono stati messi in isolamento domiciliare e vengono seguiti dai medici dell'Asl. Anche nel loro caso, le condizioni di salute non destano alcuna preoccupazione.

Vico Equense. Domicilio dei senza fissa dimora: pubblicata la delibera

Nasce “Via della Casa Comunale” 

A Vico Equense nasce una nuova strada virtuale con l’obiettivo di registrare e censire i senza fissa dimora e per garantire loro l'accesso ai servizi erogati dai servizi sociali. A stabilirlo, con un’apposita delibera di giunta, l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea Buonocore. Nello specifico si tratta di un'attribuzione di un recapito domiciliare fittizio, con tanto di numeri civici, necessario a garantire il diritto all’iscrizione anagrafica di tutti i cittadini, anche quelli senza tetto, e assolvere cosi all'obbligo di registrazione di tutta la popolazione stabilmente presente sul territorio. L’iscrizione anagrafica rappresenta uno dei principali requisiti per accedere ad ogni altro servizio e prestazione pubblica e costituisce condizione necessaria per favorire un percorso di inclusione sociale attiva che, a seguito della crisi economica e sociale, include forme particolari di disagio, le quali spesso preannunciano la perdita della casa e delle condizioni minime per il soddisfacimento dei bisogni primari. Inoltre, in quest’ottica un ruolo fondamentale è assunto dai servizi sociali nell'iter procedurale di iscrizione anagrafica in “Via della Casa Comunale” da parte di quei soggetti che vivono in situazioni di disagio sociale.

Vico Equense. Veronica Pivetti inaugura la terza edizione della rassegna estiva Ubik Vista Mare 2020

Vico Equense - Sabato 29 agosto alle ore 20.30 presso l'Hotel and Resort Le Axidie Veronica Pivetti inaugurerà la terza edizione della rassegna estiva Ubik Vista Mare, autori alle Axidie. L'attrice - scrittrice presenterà il suo ultimo libro “Per sole donne”, edito Mondadori, insieme con la Direttrice della Libreria Ubik di Vico Equense, Giovanna Starace, nella cornice delle Axidie, alla spiaggia si Seiano. “Per sole donne” è la storia di cinque amiche alle prese con la vita ed il tempo che avanza, spaventa e disorienta. Adelaide e le sue amiche ci porteranno nel loro mondo di parole fatto di amicizia vera e di amori vissuti, mancati, sbagliati. Ingresso gratuito, posti a sedere limitati e con distanziamento senza prenotazione, e posti in piedi. Per info: 3463036613

Marina di Vico. Questa sera a Cinemare la vicenda di Stefano Cucchi

Vico Equense - A Cinemare, questa sera, la dolorosa vicenda di Stefano Cucchi al centro del grande schermo, con il film «Sulla mia pelle» di Alessio Cremonini che ripercorre il suo iter giudiziazio, con la presenza di Tina Marinari, di Amnesty International che è stata in prima linea per chiedere verità e giustizia sulla morte di Cucchi e affronterà il problema dei diritti violati. L' appuntamento è per le 20.30 al Lido da Vittorio alla marina di Vico. Prenotazione obbligatoria via Whatsapp al numero 3519150484 costo del biglietto 3 euro.

Elezioni regionali 2020. Donnarumma: «Grotteschi gli insulti della Ciarambino a Caldoro e alla Lega. Chieda scusa»

Castellammare di Stabia - «Trovo grottesco che un candidato presidente di Regione quale è Valeria Ciarambino, abbassi così il livello dei toni della campagna elettorale. Già gli insulti, di cui io stessa sono stata vittima in questi giorni, sono degradanti. Lo sono ancora di più se provengono da chi è già dentro le istituzioni. Se a ciò si aggiunge la negazione del normale dibattito democratico, affermando che una determinata forza politica non entrerà mai in Campania, allora si è oltrepassato ogni limite. Solidarietà al presidente Stefano Caldoro e a Matteo Salvini . La Ciarambino chieda scusa.» Lo dichiara in una nota Tina Donnarumma, responsabile Enti Locali della Lega per la provincia di Napoli e candidata al Consiglio Regionale.

giovedì 27 agosto 2020

Vico Equense. Dopo il blitz dei Nas, Camillo Sorrentino si difende: “prodotti non tracciabili perché li prendo dai contadini della zona”

Vico Equense - Questa mattina sul quotidiano Il Mattino, Camillo Sorrentino, titolare dell'osteria Torre Ferano ad Arola, affida a Ilena De Rosa le sue ragioni, spiegando la filosofia della sua attività. «Uso i prodotti del mio territorio – dice Sorrentino - che mi portano i contadini della zona. Una scelta che va nella direzione di incentivare l'economia locale oltre che di avere garanzia Circa la genuinità di ciò che cucino». Da vent'anni gestisce il suo locale usando la verdura e gli ortaggi dei produttori del paese, il pesce che gli porta il pescatore della Marina di Vico. «Mai come quest'anno – continua – Sorrentino - ho ritenuto giusto aiutare i locali, molti dei quali hanno trovato molte difficoltà nella ripartenza post-Covid». Martedì scorso i carabinieri del Nas di Napoli, insieme a quelli della stazione locale di Vico Equense e al personale dell'Asl Napoli 3 sud, hanno riscontrato alcune irregolarità, sequestrando oltre 200 chili di alimenti e hanno interrotto l'attività dell'osteria per carenze igieniche e strutturali. Si tratta principalmente di prodotti cui è emersa una non «rintracciabilità». Durante un’ispezione nel locale e stato riscontrato che 218 chili di alimenti, vegetali e ittici, fossero stoccati in uno stato di conservazione non conforme alle norme igienico sanitarie, a quanto riportato a conclusione della verifica, e quindi potenzialmente dannosi per la salute.

 

Regionali 2020. Somma: “No all'aumento del costo dei biglietti. Si ad un trasporto su gomma che tenga conto dell’utenza e dei territori. Azienda e istituzioni ascoltino i lavoratori’’

Castellammare di Stabia - "Azienda e istituzioni ascoltino i lavoratori del trasporto pubblico locale su gomma’’ è quanto chiede il candidato al consiglio regionale per Più Campania in Europa , Francesco Somma. Ho incontrato – prosegue Somma- alcuni lavoratori dell’Eav del comparto su gomma che mi hanno espresso tutte le preoccupazioni e le perplessità per i nuovi itinerari dei bus che interesseranno dalla prossima settimana l’area stabiese. La soppressione di alcune linee, i tagli alle corse,l’aumento dei costi del trasporto, il doppio biglietto per alcuni itinerari, le corse spezzettate, mi preoccupano e non poco. Così come è emerso dal confronto con i lavoratori- prosegue Somma- il servizio sul territorio Stabiese ha , sempre avuto ,come caratteristica fondamentale la storicità, sono, infatti, oltre 30 anni che i percorsi son mutati in maniera funzionale al cambiamento della città ed al mutare dei suoi orari, senza però mai esser stravolti. Nel corso degli anni, così come hanno sottolineato i lavoratori, le passate amministrazioni hanno provato ad apporre dei cambiamenti al servizio di trasporti per poi accorgersi che migliorie rispetto ai percorsi attuali non è possibile apportarne. Chi percorre il territorio, in un lungo e in largo, trasportando giovani studenti , anziani e madri di famiglia sa bene il perché la soluzione adottata dal Comune di Castellammare non può funzionare.

 

Estarte. Dal 31 agosto al 5 settembre il Festival della danza di Vico Equense

Vico Equense - Si svolgerà dal 31 agosto al 5 settembre 2020 la settima edizione di “Estarte” Festival della danza della Città di Vico Equense, ideato e promosso dall’Associazione L’École de danse, diretta da Adele Balestrieri. La kermesse, a causa dell'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, adotta una nuova formula, ristretta nei contenuti e nelle proposte, in attesa della fine della pandemia e di ritornare alla manifestazione di sempre, ricca di eventi e appuntamenti. “Purtroppo, - spiega Adele Balestrieri - quest’anno siamo stati costretti a sospendere il corso di "repertorio contemporaneo", "la danza italiana", serata dedicata alle compagnie di danza italiane emergenti e il consueto convegno sui temi della danza. Ma abbiamo lavorato con l’energia di sempre per mettere a punto il programma, nel rispetto dei distanziamenti e delle regole di sicurezza imposte dai decreti”. L'organizzazione ha conservato, anche se in formula ridotta, esclusivamente lo stage di danza - cicli di lezioni in varie discipline della danza tenute da maestri di fama nazionale ed internazionale - contenendo i partecipanti e riducendo il numero a quindici persone per classe, predisponendo le opportune sanificazioni al termine di ogni lezione. I corsi - nei livelli di principianti, intermedio e avanzato - saranno quindi a numero chiuso. Per ogni corso sono previste quotidianamente: una lezione di danza classica, una di danza contemporanea e una lezione di hip hop e/o di laboratorio coreografico. Giovedì 3 settembre si farà “fiesta” con il tema "mask party", mentre la sera del 5 settembre resta confermato il consueto spettacolo conclusivo con le esibizioni degli studenti dello stages e con la partecipazione degli ospiti.

"San Genna'...Un dolce per San Gennaro" ecco chi sono gli sfidanti della terza edizione

Napoli - Sono 11 i maestri pasticceri che si sfideranno a Napoli il 7 settembre, presso il Roof Garden Terrazza Angiò del Renaissance Naples Hotel Mediterraneo, sotto l’egida di San Gennà. L’occasione sarà il pastry contest “San Genna’...Un dolce per San Gennaro”, giunto alla terza edizione e fortemente voluto da Mulino Caputo. A proporre la loro versione per un dolce dedicato al Santo, ci saranno: il pastry chef Nello Iervolino, del ristorante stellato Indaco del Regina Isabella di Ischia, con la sua “Santarella”; Angelo Mattia Tramontano, del Gran Caffè Napoli 1850 di Castellammare di Stabia, con “E’ sango e nun è acqua”; Ciro Poppella della Pasticceria Poppella di Napoli, con “Ampolla di San Gennaro”; da Roma arriva Alessandro Fiorucci, della pasticceria-Caffè Mela Verde, con “Eusebia”; Nicola Obliato, della Pasticceria “Mille Dolcezze” di Frattamaggiore, proporrà “Il Cappello del Cardinale”; Rocco Cannavino dello “Zio Rocco Lab-Store” di Pomigliano D’Arco, proporrà “ ‘O Miraculo”; Pasquale Pesce, della “Pasticceria Pesce 1896” di Avella, porterà “Il Peccato di San Gennaro”; Andrea Casillo, docente dei servizi ristorativi presso l’Istituto “Bartolomeo Scappi” di Castel S. Pietro Terme, in provincia di Bologna, presenterà “Miraculum”; Luigi Avallone, della “Pasticceria Avallone” di Quarto, proporrà il “Pasticcio di San Gennaro”; Vincenzo Baiano, della “Caffetteria Baiano” di Marano, ha ideato per l’occasione il ”Sigillo di San Gennaro” e, infine, Ciro Cascone della “Pasticceria Giuseppe Ferraro” di Terzigno, proporrà “Miracolo di Frutta”. L’evento gode del Patrocinio morale dell’Ampi, la prestigiosa “Accademia Maestri Pasticceri Italiani” e del supporto di Agrimontana, azienda italiana riconosciuta in Italia e nel mondo per la qualità dei suoi canditi e dei marron glacé.

  

2000/2020: un ventennio senza una politica industriale. Le occasioni mancate 2018/2023: un'altra legislatura perduta?

 

di Raffaele Lauro*       

L’economia e la società italiana stanno disperatamente tentando di uscire dal periodo più buio dal secondo dopoguerra. La produzione nazionale quest’anno è in caduta senza precedenti, stimata in un -12%, e il prossimo non ci si aspetta che recuperi se non una frazione di quanto perduto. L’esclusione dal lavoro tra disoccupati e inoccupati ha raggiunto i limiti della tollerabilità, molte imprese hanno dovuto chiudere i battenti e ben difficilmente li riapriranno, i redditi si riducono, i debiti insoluti stanno aprendo voragini nei bilanci delle banche e il debito pubblico viaggia verso vette da cui non si può scendere senza farsi molto male. Gli effetti nefasti della pandemia si sono così sommati alle carenze strutturali di un sistema-Paese, che, negli ultimi vent’anni, di fronte alle sfide della globalizzazione e ai “paletti” europei, senza avere la capacità di raccogliere gli stimoli positivi dell’Unione, non ha avuto uno straccio di politica industriale, coerente, continuativa e flessibile. Una barca in mezzo ai flutti, senza una rotta, senza un timone, senza un timoniere!   

mercoledì 26 agosto 2020

Regionali/2. Gennaro Cinque. Alla Regione per la Penisola

Circum diventi la Metro della costiera. Al via i percorsi meccanizzati a Sorrento, Massa e Vico. Faito bene Unesco 

da Agorà 

Vico Equense - Gennaro Cinque presenta la propria candidatura per il consiglio regionale della Campania. Ha firmato con la lista “Caldoro Presidente”. Lo abbiamo intervistato per conoscere motivi della scelta e programmi per la campagna elettorale. Fino all’ultimo si è parlato di una candidatura con De Luca, come mai la scelta è finita su Caldoro? Stimo De Luca da tempo e questo il Governatore lo sa. Ma intorno a lui ho registrato troppo affollamento, forse strumentale ed interessato. Quando io parlavo bene di De Luca, tanti che oggi stanno con lui ne dicevano peste e corna ed ora ce li troviamo a fare i “deluchiani” convinti convertiti al centro sinistra. Ho scelto di stare dove stavo la volta scorsa con Stefano Caldoro. La mia prima campagna elettorale extracomunale l’ho fatta con lui, nel 1999 era candidato alla Presidenza della Provincia di Napoli. Non fui eletto per una manciata di voti. Nel 2015 ancora con lui. Non vedo perché avrei dovuto abbandonare Caldoro ed il centro destra dopo tanta militanza ed anche coerenza. Perché si dice che chi non sta con De Luca perde. E va bene, perdiamo con coerenza. Anche se non è affatto detto. Il trasformismo la gente non lo apprezza e Stefano Caldoro ha dimostrato doti di buon amministratore pubblico. I suoi cinque anni alla Regione sono stati positivi.

Regionali/1. Leone Gargiulo: "La mia candidatura è un’opportunità importante per unire, nel segno dei valori del nostro territorio"

Massa Lubrense - Un'opportunità per unire, nel segno dei valori del territorio. Questo è il senso della candidatura in consiglio regionale di Leone Gargiulo, che guarderà da figura super partes le elezioni amministrative in Penisola per il sentimento di amicizia che lo lega con tante persone impegnate in campagna elettorale. "La mia candidatura in consiglio regionale, voluta fortemente dal governatore in carica nella lista De Luca Presidente, rappresenta un’opportunità importante per unire, nel segno dei valori del nostro territorio. Ho amici all’interno di tutte le liste, e per questo motivo credo sia naturale la mia posizione di equidistanza, guardando da figura super partes tutti i candidati e gruppi politici impegnati in Penisola nelle elezioni amministrative. Faccio un grosso in bocca al lupo a tutti coloro che inizieranno la campagna elettorale, in un clima di confronto sereno e costruttivo. Spero di essere eletto, e poter lavorare in sinergia con i sindaci usciti vincitori dalle urne, per collaborare con passione in vista di un rapporto cooperativo da cui possano trarre beneficio tutti i Comuni ed i cittadini della Penisola Sorrentina".

Festa a Vico vi dà appuntamento al 2021

Vico Equense - Festa a Vico vi dà appuntamento al 2021. Quest’anno l’evento ideato dallo chef Gennaro Esposito avrebbe compiuto diciott’anni. “Ha logicamente prevalso il senso di responsabilità – spiega Esposito - che pervade tutti noi in un momento come questo. Abbiamo pensato ad ogni possibile soluzione alternativa che non snaturasse il senso e la convivialità della Festa perché non siamo di certo gente che si arrende facilmente. Però, gli eventi ci richiamano ad una responsabilità sociale importante e non potremmo certamente essere noi i primi a correre il rischio di creare qualsivoglia tipo di assembramenti. Di fronte a questa eventualità, abbiamo preferito fare un passo indietro per farne due in avanti il prossimo anno quando torneremo a far Festa a Vico e sarà ancor di più una festa perché attesa come mai prima e quindi capace di riportare entusiasmo e generare nuove emozioni.”

Vico Equense. Scuola: Nuova organizzazione dei plessi per garantire sicurezza

Vico Equense - Settembre è alle porte. Mancano circa tre settimane alla data prevista per la riapertura delle scuole e la ripresa delle lezioni in presenza dopo lo stop innescato dall’emergenza sanitaria. E mentre dal ministero dell’istruzione si continua a confermare che quella data, 14 settembre, non subirà modifiche (seppure una settimana le lezioni dovrebbero essere di nuovo sospese per consentire le operazioni di voto e procedere con nuove sanificazioni degli istituti coinvolti), i nodi da sciogliere sono tanti. Mascherine, distanziamento, banchi monoposto, riorganizzazione degli spazi e tanto altro. La Campania ha deciso di acquistare termoscanner da assegnare agli istituti scolastici per fare in modo che la temperatura venga misurata agli alunni all’ingresso dei plessi. Intanto, nelle scuole si sta lavorando per identificare percorsi che disciplinino le entrate e le uscite degli studenti per evitare assembramenti. A Vico Equense, per quanto concerne l’organizzazione, ci sono alcune novità. Nell’ambito dell’Istituto Comprensivo “Caulino” si è pensato di separare la primaria e le medie dal percorso dell’infanzia. Quindi, a Moiano ci saranno solo elementari e medie, mentre sarà riaperta la scuola di Ticciano che sarà destinata all’infanzia. Mentre restano le classi dell’infanzia e la media a Massaquano e le elementari a Sant’Andrea. Mentre per il “Costiero” si punta a realizzare interventi nelle aule lasciate libere nell’Istituto Santissima Trinità e Paradiso. Qui andranno le classi dell’infanzia, lasciando tra le sedi di Via Sconduci e Largo dei Tigli primaria e medie.

Massa Lubrense. Venerdì parte Classica Estate

Massa Lubrense - Venerdì 28 agosto a Massa Lubrense parte Classica Estate. Il priore Luciano Del Pizzo ed il Governo dell’Arciconfraternita Morte e Orazione di Massa Lubrense, hanno previsto una sola serata nella chiesa ex Cattedrale di Massa Lubrense alle ore 21. Il cambio di sede dovuto alle norme anticovid, così come la limitazione ad una sola serata della manifestazione sono stata una scelta obbligata. Quest’anno la rassegna musicale tocca un traguardo storico: la venticinquesima edizione. “Abbiamo fatto il possibile per non interrompere Classica Estate, - commenta il priore Luciano Del Pizzo - proprio in occasione della venticinquesima edizione. Abbiamo limitato il programma ma non la qualità della musica, ma abbiamo preferito esserci. Il Covid ci ha limitato ma non ci ha fermato”. La manifestazione musicale si terrà nel pieno rispetto della normativa anticovid e sarà limitato il numero dei posti ed è quindi necessaria la prenotazione. A questo scopo è stato attivato un numero di telefono dedicato il 333 44 700 93”. In programma prevede buona musica con le voci e pianoforte dei ragazzi del Liceo Artistico Musicale Grandi di Sorrento, il quartetto Lamp e la chiusura dei Musici Lubrensi.

Sorrento ricomincia dai libri ospita Linda Tugnoli e “Le colpe degli altri”

Domani 27 agosto, ore 19, giardinetti piazza Angelina Lauro 

Sorrento - Lei è autrice e regista di documentari, al suo esordio da scrittrice con “Le colpe degli altri”, edito da Nord. Linda Tugnoli sarà la protagonista della serata conclusiva della rassegna “Sorrento riparte dai libri”, organizzata dalla Libreria Tasso con il patrocinio del Comune di Sorrento, in collaborazione con l’Ago Press, media partner dell’iniziativa, e la disponibilità dell’Hotel Continental. Le pagine del libro ricordano come "ogni vita nasconde un segreto, ogni luogo cela un mistero, ogni delitto racconta una storia". Un thriller, caratterizzato dalla passione della sua autrice per piante e fiori. Guido, il protagonista, è un giardiniere ed è lui a trovare, per caso, il cadavere di una ragazza e a rinvenire, accanto al corpo, una foglia di Ginkgo Biloba. L'uomo diventa quindi investigatore, e a guidarlo nella sua indagine non autorizzata saranno proprio le sue conoscenze botaniche. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria, telefonando allo 0818784703.

La battaglia del Vesuvio narrata nei luoghi in cui è avvenuta: sulle tracce del gladiatore Spartacus attraverso un sentiero inedito nel Parco Nazionale del Vesuvio

Sabato 29 Agosto 2020 alle ore 18:30 si terrà la passeggiata serale nei luoghi di Spartaco organizzata dall'Associazione Spartacus di Ottaviano e dalla ASD Vesuvio Lives di San Giuseppe Vesuviano. L'evento fa seguito a una prima iniziativa di successo che ha condotto i partecipanti su un percorso inedito del Parco Nazionale del Vesuvio, allo scopo di raccontare i luoghi e la battaglia di Spartaco. Il punto di ritrovo è a Ottaviano, in Via Valle delle Delizie, a 200 metri circa dallo Chalet Valle Verde: da lì ci si inoltrerà nel "Sentiero nr. 1" di Spartaco percorrendo un cammino di circa un chilometro e mezzo in leggera pendenza che porta nel cuore dell'antico cratere della Carcava, dove avvenne la battaglia del Vesuvio. Durante il tragitto, il presidente dell'Associazione Spartacus, Gennaro Barbato, parlerà di storia, geologica, flora e fauna vesuviana. L'Associazione Spartacus ci tiene ad avvertire i partecipanti che, rispetto alla precedente escursione, quella sul "Sentiero nr. 2" sarà un po' più impegnativa. Per tenersi aggiornati su questa e altre iniziative organizzate dall'associazione, è utile iscriversi al gruppo facebook "Scopriamo il Vesuviano, il Nolano e Sarno".

Futuro ospedali in penisola sorrentina. Incontro con l'Asl

Meta - «Ho chiesto il potenziamento dei servizi oltre che delle infrastrutture ad oggi, purtroppo, carenti». Il sindaco di Meta Giuseppe Tito incontra il direttore generale dell'Asl Napoli 3 Sud e chiede una svolta per la sanità e svela che, «gli ospedali di Sorrento e Vico Equense saranno potenziati anche dopo la realizzazione dell'ospedale di Sant'Agnello».

martedì 25 agosto 2020

Cgil Cisl e Uil Fp Napoli. Comune di Piano di Sorrento verso lo sciopero

Chiesto intervento al Prefetto di Napoli

Piano di Sorrento - Le organizzazioni sindacali e la Rsu si sono incontrati stamattina con i dipendenti del Comune di Piano di Sorrento in assemblea a Villa Fondi. Proclamato lo stato di agitazione del personale. “Purtroppo ancora una volta l’Amministrazione comunale di Piano di Sorrento non mantiene le promesse, né onora gli accordi sottoscritti e ancor peggio la ‘parola data’ ai tavoli istituzionali.” Commentano Federico Esposito (Fp Cgil), Maria Uccello (Cisl Fp) e Mario Russo (Uil Fpl). “Ad oggi, ai lavoratori comunali non sono stati riconosciuti né la performance né le progressioni economiche orizzontali, nonostante gli accordi sottoscritti già nel 2019. In questo modo, in aggiunta alle inadempienze di legge e contrattuali, l’Ente non riconosce professionalità e competenze a coloro i quali, con spirito del dovere, garantiscono ogni giorno i servizi ai Cittadini di Piano di Sorrento, nonostante l’atavica carenza di personale e anche e soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria per il Paese. Abbiamo chiesto un autorevole intervento al Prefetto di Napoli, affinchè venga rimessa la questione nell’alveo della normativa contrattuale e delle corrette relazioni sindacali. Qualora non si dovessero trovare soluzioni alla vertenza, proclameremo lo sciopero, in una data appena dopo l’appuntamento elettorale questo per senso di responsabilità che ancora una volta contraddistingue esclusivamente i dipendenti del Comune di Piano di Sorrento” Concludono i sindacalisti.

Estate Live - Ripartiamo da... Vico Equense

 

«Cinemare», sei giorni di film alla marina di Vico

Vico Equense - Al via il progetto di arena cinematografica all'aperto che mira ad avvicinare la cittadinanza e i visitatori al cinema. Tra gli obiettivi anche quello di creare un presidio culturale e di legalità alla marina di Vico, con sei giorni di proiezioni, presentazioni, incontri con autori ed esperti. Si comincia il 26 agosto, fino a fine mese. Organizzata dal giornalista Paolo Santalucia in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Vico Equense e con il coinvolgimento di numerose associazioni del territorio. «Obiettivo di questa prima edizione – spiega Santalucia – è quello di creare un piccolo presidio di cultura e di attenzione a tematiche sociali sulla spiaggia di un sito marino che per molti è un luogo dell’anima. Diritti, inclusione e ambiente sono non a caso le parole d’ordine del Cinemare Vico 2020: a questo scopo non ci limiteremo alle solo proiezioni dei film in programma, ma con l’aiuto di alcuni ospiti cercheremo anche di animare un dibattito, dialogando con il pubblico sui temi veicolati dalle proiezioni che a vario titolo affrontano, sia pure in modo lieve, nodi significativi della contemporaneità». Non a caso, tra i sostenitori dell’iniziativa, oltre al Comune di Vico Equense, c’è anche la rivista specialistica on line Cinefilos.it, diretta dalla vicana Chiara Guida. Sei i lungometraggi in programma che saranno preceduti da brevi introduzioni con la presenza in sala di ospiti tra autori, protagonisti, personaggi ispiratori dell'opera o esperti sul tema. I film selezionati sono: Ponyo sulla scogliera di Hayao Miyazaki, Bangla di Phaim Bhuiyan, Sulla mia pelle di Alessio Cremonini, Tutto il mio folle amore di Gabriele Salvatores, Parasite di Bong Joon-ho, Pride di Matthew Warchus. Prenotazione obbligatoria via whatsapp al numero 351 9150484; costo del biglietto 3 euro.

"Le creature" di Massimiliano Virgilio a "Sorrento riparte dai libri"

Appuntamento stasera, ore 19, giardini di piazza Angelina Lauro 

Sorrento - Massimiliano Virgilio sarà ospite questa sera, alle ore 19, presso i giardini di piazza Angelina Lauro, della rassegna "Sorrento riparte dai libri", organizzata dalla Libreria Tasso con il patrocinio del Comune di Sorrento, in collaborazione con l’Ago Press, media partner dell’iniziativa, e la disponibilità dell’Hotel Continental. "Le creature", edito da Rizzoli, è un libro a metà tra inchiesta e narrativa, un romanzo che non fa sconti, la storia dei "ragazzi di vita" di questo nostro tempo dilaniato e instabile. Racconta l'esistenza così com'è, rendendo universali i dettagli, con il coraggio di chi parla del cuore oscuro delle cose. Insieme a Han siamo tutti invisibili, siamo creature pronte a crescere a qualsiasi costo. Ultimo appuntamento con la rassegna, il 27 agosto, protagonista Linda Tugnoli e il suo thriller “Le colpe degli altri”, che segna l’esordio come scrittrice. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria, telefonando allo 0818784703.

Castellammare di Stabia. Allarme Covid, c`è l`ordinanza

Ieri il sindaco ha firmato la misura che prevede una stretta per evitare altri contagi 

Castellammare di Stabia - L’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, in tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico, è stato esteso fino al prossimo 6 settembre 2020. Al pari della chiusura degli esercizi commerciali e dei pubblici esercizi alle 2 di notte. Ieri il sindaco Gaetano Cimmino ha firmato l’ordinanza che dà seguito alle disposizioni già messe in campo lo scorso 12 agosto nell’ambito delle misure di prevenzione e gestione dell’emergenza Covid. "Grazie alla maturità dei cittadini - spiega Cimmino - e alle azioni preventive che abbiamo disposto, siamo riusciti a contenere e circoscrivere gli effetti in città del focolaio che ha coinvolto un Comune limitrofo, ma l’incremento dei contagi sul territorio regionale e nazionale ci induce a non abbassare minimamente la guardia. " Per Cimmino è importante in questa fase continuare ad essere maturi e responsabili per evitare provvedimenti ancora più restrittivi. Sono previste sanzioni fino a mille euro per chi non rispetterà queste disposizioni. Per chi proviene dall’estero, inoltre, permane l’obbligo di segnalare all’Asl il rientro in città per sottoporsi al tampone e rispettare l’isolamento domiciliare fino all’eventuale esito negativo dello stesso.

Francesca Maresca un omaggio a Sorrento e alla musica di Saltovar, ricordando Enrico Caruso, a Villa Fiorentino in occasione del Galà "Stelle del Mediterraneo"

Sorrento - Una serata dedicata alla danza, alla moda e alla musica il 29 Agosto alle ore 20.30 a Sorrento nello splendido e incantevole scenario di Villa Fiorentino sede della Fondazione Sorrento. Accompagnata dal maestro Pino Tafuto al pianoforte, la cantante eseguirà in anteprima una nuova versione del brano "Arba Surrentina" testo di Silvio Salvatore Gargiulo (Saltovar) e musicha di E.A.Mario, un inno d'amore alla Terra delle Sirene. Il ricordo di Enrico Caruso attraverso le parole di Lucio Dalla, nell'interpretazione della celeberrima Caruso, brano che il cantautore bolognese ha composto ispirandosi alle bellezze della costiera sorrentina. Immancabile "Torna a Surriento" in una versione originale e delicata, lanciata da Francesca Maresca in tutto il mondo, con notevole successo di pubblico e critica.

Davide Infuso apre la sua campagna elettorale

Sorrento - Una ulteriore tappa, lungo il cammino di una comunità umana e politica: con queste parole Davide Infuso, storico protagonista della destra sorrentina, presenta la sua ricandidatura al consiglio regionale della Campania. L'imprenditore trentaseienne, infatti, è alla seconda esperienza in questa competizione elettorale, dopo quella estremamente positiva del 2015. "La stella polare che guida l'esperienza di Fratelli d'Italia sin dal principio è la coerenza, rispetto a dei solidi valori" dichiara Davide Infuso. "La comunità che rappresento ed io li abbiamo abbracciati senza esitazione, quando la nostra amica Giorgia Meloni ci chiamò ad affrontare, insieme con lei, questa esaltante avventura. In tutti questi anni, abbiamo portato sui territori, con grande spirito di servizio, un nuovo modello di politica, lontano nella stessa misura dalle storture della malapolitica e dalle assurdità dell'antipolitica, superando anche stanche liturgie e tatticismi", continua Infuso. "Attraverso questo nuovo approccio abbiamo tutta l'intenzione di contribuire ad una rivoluzione della governance in Campania, portando nel contempo le proposte di un territorio, quello della penisola sorrentina, che deve liberare tutte le sue potenzialità strategiche, in vista del rilancio della Campania". Temi di scenario e spunti di riflessione, che saranno approfonditi mercoledì prossimo, a partire dalle ore 19.30, quando Davide Infuso presenterà ufficialmente la sua candidatura, presso il Kontatto Café di Sorrento. Sono previsti gli interventi di Luca Scancariello, membro della direzione nazionale di Fratelli d'Italia, dell'onorevole Andrea Delmastro, commissario provinciale del partito a Napoli, e Gianluca Caramanna, responsabile nazionale del dipartimento turismo di Fdi.

lunedì 24 agosto 2020

Ubik vista mare 2020. Veronica Pivetti e Diego de Silva alle Axidie per la terza edizione della rassegna estiva

Vico Equense - Parte sabato prossimo la terza edizione della rassegna estiva «Ubik Vista Mare», a cura della Libreria Ubik di Vico Equense in collaborazione con l’Hotel and Resort Le Axidie. “I libri – spiega Giovanna Starace, direttrice della libreria Ubik - sono l’abbraccio che non deve mai mancarci. Ecco perché quest’anno, più degli altri, abbiamo voluto esserci. In questi mesi di ripresa ci siamo resi conto che le persone hanno voglia di dialogo e di confronto. Le dirette web, che pure ci hanno fatto compagnia, lasciavano orfani sia i lettori che gli autori di un elemento fondamentale ed imprescindibile quando si parla di libri: lo sguardo. La possibilità di entrare in empatia con l’autore e con il suono della sua voce senza la mediazione di un elemento terzo e freddo come lo schermo di un pc.” La rassegna avverrà nel pieno rispetto delle norme ministeriali riguardanti l’emergenza sanitaria. La prima serata è in programma per il 29 agosto alle ore 20.30, e avrà come ospite Veronica Pivetti che racconterà del suo ultimo libro “Per sole donne”. La parola è donna e Adelaide e le sue amiche ci porteranno nel loro mondo di parole fatto di amicizia vera e di amori vissuti, mancati, sbagliati. Il secondo appuntamento sarà domenica 6 settembre ore 20.30, con Diego de Silva che insieme al Professor Gianluca di Palma, ci svelerà “I valori che contano” e soprattutto perché avrebbe “preferito non conoscerli”. De Silva porta di nuovo in libreria l’avvocato Malinconico in una veste, se possibile, ancora più umana.

“Nessun focolaio dal Marianiello di Piano di Sorrento”, la proprietà precisa

Piano di Sorrento - Il Bar Marianiello è sempre stato un punto di riferimento della vita economica e commerciale di Piano di Sorrento. Come proprietari della struttura, ci teniamo a fare alcune precisazioni per rispetto dei clienti e della popolazione. Quando in data 14 agosto abbiamo appreso della positività al Covid-19 di un nostro collaboratore, abbiamo immediatamente attivato i protocolli previsti per legge. Abbiamo volontariamente deciso di chiudere la struttura senza che nessuna autorità sanitaria o istituzionale ce lo chiedesse e abbiamo sottoposto a screening tutto il personale. Contestualmente abbiamo dato incarico ad una struttura esterna di procedere alla sanificazione di tutti gli ambienti. Tutte le procedure di sicurezza messe in campo e le regole anti Covid che il nostro personale ha sempre attuato, ci hanno sempre dato serenità in ordine alla sicurezza sanitaria della nostra struttura e l’Asl ce ne ha dato atto ufficialmente. Il Comune di Piano di Sorrento, temendo un focolaio ha attivato uno screening della popolazione con dei test rapidi. Pensiamo fosse una preoccupazione relativa in quanto la vita produttiva del paese è continuata regolarmente, senza alcuna limitazione. Ci è sembrato ingeneroso e ci ha lasciati molto perplessi, per svariate ragioni, l’iniziativa assunta inizialmente dell’amministrazione comunale di chiedere di sottoporsi a controllo a tutti coloro che avessero frequentato il Marianiello nei 14 giorni precedenti, come se fossimo l’epicentro di un sistema di contagio diffuso. Avevamo ragione!

  

Elezioni regionali 2020. Leone Gargiulo: "La territorialità deve tornare il valore fondante dell’imminente tornata elettorale"

Massa Lubrense - La partecipazione politica sta cambiando, ed è in costante evoluzione. Il concetto di democrazia si trasforma di pari passo con la voglia degli elettori di sentirsi partecipi di un progetto che sentono anche proprio. La gente non si accontenta più di mettere soltanto una croce su un simbolo, ma avverte l’esigenza di dare fiducia a una persona che ha dimostrato nel tempo di saper essere interlocutore serio ed attento alle richieste della collettività. In un periodo storico di vuoto, dove manca da troppo tempo un rappresentante della Penisola Sorrentina in Regione Campania, Leone Gargiulo esprime autorevolezza e rispettabilità, con una passione per la cosa pubblica tramandata da generazione in generazione. Primo cittadino di Massa Lubrense per due mandati consecutivi dal 2005 al 2015, Leone ha raccolto l’eredità del padre Alfonso che ha ricoperto lo stesso incarico dal 1977 al 1983 e dal 1995 al 2000, mostrando la stessa passione viscerale per la propria terra che è tratto distintivo di una famiglia sempre presente nel difendere gli interessi di tutti. Ora è tempo di cambiare, ed è per questo che Leone Gargiulo lancia un appello importante, mettendo la faccia in nome del bene comune: “La passione è sempre stata il centro di gravità della mia attività politica. In questo momento la popolazione ha bisogno di un esponente locale, riconoscibile, impegnato in prima persona e pronto a battere anche i pugni sul tavolo per portare a Via Santa Lucia i nodi cruciali della nostra realtà territoriale. Bisognerà spingersi oltre, perché abbiamo la grande opportunità di non sprecare voti, disperdendoli verso candidati non radicati in Penisola Sorrentina che non potrebbero mai impegnarsi seriamente nel valorizzare una terra ricca di storia, cultura e valori. La territorialità deve tornare il valore fondante dell’imminente tornata elettorale, con il ricorso a un voto utile puntando sull’importanza della nostra terra, perché la politica può finalmente dare nuove risposte e segnare un cambio di rotta con i luoghi in cui viviamo al centro di una nuova identità”.

Gabriele Grimaldi: "Con questa maglia posso continuare a crescere sotto tutti i punti di vista"

Massa Lubrense - Dalle categorie inferiori alla prima squadra. Il sogno di Gabriele Grimaldi continua, grazie alla meritata riconferma che lo proietta ancora una volta come secondo opposto di una Folgore ambiziosa e pronta a misurarsi in un girone inedito con tantissimi derby e sfide infuocate contro alcune squadre laziali. Grimaldi ha tanta voglia di crescere, e raccogliere sempre più minutaggio per poter essere utile alla causa nei momenti cruciali. Dopo la stagione positiva all’esordio in prima squadra, arriva la gradita conferma per un altro campionato da vivere con forti ambizioni. Quali sono le tue emozioni, e quant’è importante l’ambiente Folgore per continuare il percorso di crescita? “Sicuramente la conferma nel roster della Folgore è un’ulteriore opportunità per crescere sotto tutti i punti di vista, ma soprattutto per continuare a lavorare sulla scia di ciò che ho fatto di buono l’anno scorso. A mio avviso le emozioni possono rivelarsi un’arma a doppio taglio: dovrò impegnarmi a prendere quanto di positivo possano offrire, ad esempio aiutarmi a superare eventuali momenti di difficoltà, senza farmi sopraffare come è successo qualche volta durante l’ultimo campionato quando sono entrato a gara in corso. Sono orgoglioso di essere stato riconfermato, e far parte di quell’ossatura dello scorso anno in cui molti compagni di squadra erano disposti anche a perdere qualche minuto in più per darmi consigli utili per migliorare” Qual è il tuo bilancio personale, al termine di un’annata particolare interrotta anzitempo dalla pandemia? “Sono relativamente soddisfatto della mia crescita in una categoria superiore. Resta il rammarico di non essere riuscito a dare più continuità alle prestazioni, anche se non è semplice soprattutto quando si subentra nei momenti clou dei match. Come già hanno accennato i miei compagni di squadra, dal punto di vista collettivo c’è tanto dispiacere per non essere riusciti a ripagare i tanti sacrifici fatti della società, nonostante le belle prestazioni sia in campionato che in coppa”. Quali sono i consigli più importanti ricevuti dal mister Esposito? “I migliori consigli sono stati sicuramente quelli di fare le cose semplici senza strafare. Così come dare importanza anche a quei fondamentali che talvolta vengono trascurati durante l'economia di una partita, come ad esempio la difesa (dell'opposto nel mio caso) e le coperture. Dettagli che, come sostiene il coach, possono fare la differenza”.

  

domenica 23 agosto 2020

Regionali, presentata la lista Udc-Caldoro presidente

Cinque: “Stimo De Luca ma con lui gente che ne diceva peste e corna” 

Gli ex sindaci di Vico Equense, Gennaro Cinque, e di Pozzuoli, Pasquale Giacobbe, sono in corsa per il Consiglio regionale della Campania con la lista Udc – Caldoro Presidente che è stata presentata ieri mattina alla Corte di Appello di Napoli. Tra i candidati anche l’avvocato Daniela Tuccillo e l’ex consigliere provinciale e presidente del Consiglio comunale di Giugliano, Luigi Guarino, che ha a lungo militato in Forza Italia. Fino all’ultimo si era parlato di una candidatura di Gennaro Cinque con De Luca. “Ormai tutti con De Luca. Lo stimo da tempo e questo il Governatore lo sa. Ma intorno a lui ho registrato troppo affollamento, forse strumentale ed interessato” il commento di Cinque. “Quando io parlavo bene di De Luca, - aggiunge Cinque - tanti che oggi stanno con lui ne dicevano peste e corna ed ora ce li troviamo a fare i “deluchiani” convinti convertiti al centro sinistra. Ho scelto di stare dove stavo la volta scorsa con Stefano Caldoro. La mia prima campagna elettorale extracomunale l’ho fatta con lui, nel 1999 era candidato alla Presidenza della Provincia di Napoli. Non fui eletto per una manciata di voti. Nel 2015 ancora con lui. Non vedo perché avrei dovuto abbandonare Caldoro ed il centro destra dopo tanta militanza ed anche coerenza.”

Covid, Vaia: “Mille contagi è un alert, ma non è una seconda fase”

Vico Equense - Covid -19. Dialogo tra il direttore sanitario dello 'Spallanzani' di Roma, Francesco Vaia, e il direttore del Tg3, Mario Orfeo. Ieri sera nella sala delle Colonne a Vico Equense una riflessione sui risvolti scientifici, sociali, economici del post pandemia. "I mille contagi di oggi – ha detto Vaia - ci dicono grande attenzione, grande alert, ma non ci dicono che siamo in una tragedia e soprattutto non ci dicono che siamo nella seconda fase. La seconda fase non è ineluttabile. Un politico - ha raccontato Vaia - ci disse che era meglio fare le elezioni a inizio settembre perché alcuni miei colleghi dicevano che a fine settembre ci sarebbe stata la seconda ondata. Ma che facciamo noi, i meteorologi? Io sono stato il primo a rivolgermi ai ragazzi dicendo che nessuno vuole chiudere ma che devono stare attenti, e che se volete bene ai vostri genitori e ai vostri nonni dovete rispettare le regole. Questo è l'atteggiamento, non la criminalizzazione. Io sono stato e resto sempre contrario a interventi di lockdown, anche se riconosco che il lockdown in Italia ha dato un risultato e che in quel periodo probabilmente era necessario. Ma a valle di quel periodo il lockdown non serve a molto. Quei governatori che si esercitano in queste minacce secondo me si rendono responsabili, soprattutto di fronte ai più giovani, di un delitto, che è il delitto della sequela post Covid. Ai giovani bisogna parlare molto chiaramente - ha aggiunto Vaia - e bisogna dar loro speranza. Noi non abbiamo bisogno di lockdown, abbiamo bisogno dello spirito che gli italiani hanno messo in campo durante quel periodo. Se penso a quando uscivo dalla mia stanza alle 7 di sera e sentivo alle finestre cantare l'Inno di Mameli o Nessun dorma, ancora oggi ho i brividi. Era quello lo spirito giusto in cui ciascuno faceva la sua parte. Al di là del numero dei contagiati, da gennaio a oggi è cambiata la carta d'identità del contagiato.

Covid-19. Positivo un ragazzo di Sorrento rientrato dalla Sardegna, ora in isolamento domiciliare a Napoli

Sorrento - Era appena rientrato da una vacanza in Sardegna, il ragazzo di Sorrento risultato positivo ai controlli anti Covid-19. Il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, informa che le sue condizioni di salute non destano preoccupazione, e attualmente è in isolamento domiciliare a Napoli, insieme alla fidanzata, napoletana, anche lei contagiata dal coronavirus nel corso della permanenza sull'isola. “L'invito - conclude Cuomo - è, ancora una volta, a rispettare distanziamento, norme igieniche e uso della mascherina”.

Massa Lubrense. Salvatore Gargiulo: "Essere promosso in prima squadra è stata una graditissima sorpresa"

Massa Lubrense - Il settore giovanile è da sempre un fiore all’occhiello per la Folgore Massa. Dai Campionati Nazionali Under 20 conquistati 2 anni fa, fino alla promozione in prima squadra a coronamento di un percorso di crescita continuo e costante. Classe 2000, il centrale Salvatore Gargiulo si prepara a godersi una nuova avventura, allenandosi giorno dopo giorno per imparare e farsi trovare pronto quando sarà chiamato in causa. Com’è iniziato il tuo percorso nel mondo della pallavolo? “Ho cominciato con il beach volley, e poi 3 anni son passato al volley indoor per difendere i colori della Folgore Massa nella categoria Under 18. La prima stagione è stata una sorta di apprendistato, quindi l’anno successivo mi sono guadagnato il posto da titolare iniziando a raccogliere minutaggio anche in Serie C. Lo scorso campionato è stato invece quello del grande salto, con i gradi di primo centro in Serie C. Tra le più belle soddisfazioni non posso non mettere la partecipazione ai Campionati Nazionali Under 20 conquistati nel 2018, dopo la finale regionale disputata contro la Sigma Aversa”. Ti aspettavi la promozione con la prima squadra e quali sono state le tue prime emozioni? “Onestamente non mi aspettavo questo ulteriore step verso l’alto, ma è stata una graditissima sorpresa. Affronterò questa sfida con grande impegno in palestra per essere subito al passo con i miei compagni. L’entusiasmo è tanto e non vedo l’ora di iniziare”. Dal punto di vista tecnico, quanto sarà importante poterti allenare ogni giorno insieme ai ragazzi della Serie B? “Tantissimo. Aumenta il livello, per cui mi preparo ad iniziare un percorso di crescita finalizzato a un progressivo miglioramento seduta dopo seduta. Tra i miei obiettivi c’è quello di lavorare sodo per garantire qualità in allenamento, e una soluzione affidabile per il mister qualora decidesse di chiamarmi in causa”. Quali gli obiettivi per la prossima stagione? “Non possiamo nasconderci, per cui dico chiaramente che l’obiettivo di squadra sarà quello di centrare i play-off. Soprattutto dopo la scorsa stagione che ci aveva visto staccare il pass per la Final Four di Coppa Italia prima che la pandemia fermasse improvvisamente tutto. Per quanto mi riguarda, il motto sarà testa bassa e lavorare”.

Elezioni regionali. Nuova sede elettorale per Torquato Esposito

Sorrento - Inaugurata la sede elettorale, al Corso Italia, (prima dell’incrocio di Marano), del candidato al Consiglio Regionale nella lista Caldoro Presidente Udc, Torquato Esposito, dirigente medico dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento. Una candidatura voluta da Stefano Caldoro anche per dare voce politica ad una penisola sorrentina da tempo assente nello scenario regionale campano. Ed in perfetta linea con i propositi elettorali del capolista, Torquato Esposito , ribadisce i suoi propositi di privilegiare la penisola sorrentina nel suo impegno politico regionale.” La penisola – sottolinea il dottor Esposito – vive un momento di affanno ed è la politica che deve ridare ossigeno all’attività turistica che è la prima fonte di lavoro”. “Il mio interessamento – dice Torquato Esposito- non si esaurisce in un progetto di penisola e turismo ma si allarga a tutti i bisogni che i cittadini peninsulari stanno vivendo compresa un’assistenza concreta alle aziende produttive”. “Bisogna poi ristabilire una Sanità che viva nei due presidi esistenti riportati all’antico splendore. Vico Equense e Sorrento non possono perdere le loro strutture sanitarie”. “ Particolare attenzione – conclude il dott. Esposito – va rivolta ai giovani, valorizzando le loro ricchezze ed evitando fughe spesso senza ritorno”.

sabato 22 agosto 2020

Vico Equense calcio. Titolo a Guidone, il saluto di Savarese e Capasso

Vico Equense - Nello Savarese ed Enzo Capasso, dopo aver iscritto il Vico Equense al prossimo campionato di Eccellenza, hanno deciso di cedere, a titolo gratuito, il titolo al signor Aniello Guidone. “Ringrazio tutti - ha detto Nello Savarese - perché questi ultimi due anni, nei quali abbiamo condotto il club dalla Promozione alla permanenza in Eccellenza, sono stati ricchi di soddisfazioni. Auguro il meglio al Vico Equense per il futuro”.

Federalberghi: Sorrento capitale della cultura 2024 Iaccarino: opportunità per il territorio

Penisola sorrentina - L'assemblea di Federalberghi Penisola Sorrentina ha approvato una delibera finalizzata ad avviare l’iter per la candidatura della penisola sorrentina quale capitale della cultura per l’anno 2024. L'auspicio è che i futuri sindaci di Sorrento e Massa Lubrense, unitamente agli altri amministratori dei Comuni del comprensorio, aderiscano al nostro progetto mettendo in campo tutte le energie necessarie affinché la nostra meravigliosa terra possa ottenere tale prestigiosa investitura. "La penisola sorrentina vanta uno straordinario patrimonio storico e culturale che, insieme alle bellezze naturali e alla consolidata vocazione all'accoglienza, la proietta necessariamente tra le località turistiche più ambite al mondo - sottolinea Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Penisola Sorrentina - Il riconoscimento di capitale della cultura rappresenterebbe un valore aggiunto per la nostra terra e rafforzerebbe l'offerta turistica, innescando un forte ciclo di sviluppo economico e sociale utile a risollevare Sorrento e dintorni dall'attuale crisi provocata dal Coronavirus".

Sorrento. Il candidato sindaco Massimo Coppola dà il via alla campagna elettorale

Inaugurazione delle due sedi a Sorrento lunedì 24 e giovedì 27 agosto «Abbiamo le idee chiare e una grande squadra. Pronti a restituire Sorrento al popolo sorrentino» 


Sorrento - È sulla griglia di partenza la campagna elettorale del candidato Sindaco Massimo Coppola. Nelle prossime ore saranno infatti inaugurate le due sedi dei comitati elettorali che accompagneranno la corsa alla nuova Amministrazione comunale di Sorrento. Lunedì 24 agosto alle 19:00 verrà inaugurata la sede in via Luigi De Maio, 1 mentre giovedì 27 agosto, sempre alle 19:00, sarà la volta della sede di comitato a Corso Italia, 206/I (vicino Hotel Flora). «Comincia ufficialmente la nostra campagna elettorale - dichiara il candidato Sindaco Massimo Coppola - A breve attiveremo i nostri comitati. Veniamo da settimane impegnative dove ci siamo dedicati alla stesura del programma e alla composizione delle liste. Adesso comincia il momento più bello della campagna, quello del confronto con i cittadini. Abbiamo le idee chiare ed una grande squadra, siamo pronti a restituire Sorrento al popolo sorrentino». Alle inaugurazioni presenzieranno i rappresentanti delle 4 liste che costituiscono la coalizione capitanata dal candidato Sindaco Massimo Coppola e sono invitati sostenitori, cittadini e stampa, in ottemperanza delle misure cautelative anti Covid-19. Le sedi dei comitati elettorali di Massimo Coppola saranno aperte tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00.