lunedì 17 febbraio 2020

Matteo Renzi risponde a 10 domande


“Ovviamente – spiega Matteo Renzi nella sua Enews -  ho ricevuto centinaia di lettere in queste ore. E naturalmente c’è chi scrive: "basta, andiamocene, non possiamo essere trattati così". E c'è chi dice: "ma perché dobbiamo far cadere il governo e andare a votare per uno come Bonafede?". Proviamo a mettere le dieci domande principali in fila e rispondiamo a tutte.

1. Matteo, ma perché vuoi andare a elezioni adesso? Secondo me così vince Salvini.
Alt! Io non voglio andare a elezioni. Erano altri quelli che avevano già fatto l’accordo con Salvini. In più le elezioni non ci saranno per mesi (dopo il referendum di marzo vanno rifatti i collegi e dunque servono tempi tecnici). Per cui, se cade il Governo Conte Bis, ci sarà un nuovo Governo. Non le elezioni.

2. Perché volete sfiduciare Conte? La battaglia sulla prescrizione vale la fine del Governo?
No. Nessuno di noi ha detto che vogliamo sfiduciare Conte. Abbiamo detto che non condividiamo la battaglia sulla prescrizione. E che faremo valere su quella i nostri numeri. Punto. Noi su questo non torniamo indietro. Per noi, la prescrizione non vale la fine del Governo: ecco perché Bonafede farebbe bene a fermarsi lui, prima di combinare il patatrac. Chi è l’arrogante? Chi come Italia Viva dice: “Su questo non siamo d’accordo” o chi come Bonafede dice: “Si fa come voglio io anche se in Parlamento non abbiamo i numeri”?

Sport. Il 6 dicembre l’edizione 2020 della Sorrento Positano

Le cifre dell’impatto economico: 740mila euro sul territorio, oltre 6.000 visitatori

Sorrento - Appuntamento al 6 dicembre 2020. La Sorrento Positano, Panoramica di Massa Lubrense di 27 km e Ultramarathon di 54 è lanciata ed è il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo a ufficializzare la data della prossima edizione di una gara che anno dopo anno cresce in termini di partecipanti ed impatto economico sul territorio. Dal 2017 a oggi i partecipanti sono cresciuti del 146,2%, vale a dire da 842 a 2073 e per il 2021 si prevede un target di 3100 corridori. Oltre 6.000 i visitatori, italiani ed esteri; 740mila euro l'impatto economico sul territorio, dalla tazzina di caffé alle notti d'albergo per una penisola sorrentina e amalfitana che si è completamente risvegliata destagionalizzando il turismo. "La Sorrento Positano - afferma il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo - è una grande opportunità per la città, la costiera sorrentina e quella amalfitana. E' uno spot promozionale per tutto il territorio ed i dati sull'impatto economico ci hanno dato ragione quando decidemmo di investire su questo appuntamento". A beneficiarne non solo la città di Sorrento. "Quando parlo di Sorrento intendo tutti i comuni della costiera, amalfitana e sorrentina. Sono benefici che ricadono sul tutto il territorio che ha bisogno di destagionalizzare per trovare nuove fonti di promozione della penisola". Una Sorrento Positano, Panoramica di Massa Lubrense sempre più green.
 

Doppio appuntamento con le iniziative del Salvemini 2020


Venerdi 21 febbraio a Sorrento l’incontro con lo scrittore Rosario La Rossa e sabato 22 a Piano il convegno di studi su Gaetano Salvemini 

Sorrento - Due nuove iniziative in calendario per le celebrazioni del “Salvemini 2020”, il 50esimo anniversario dalla fondazione del Liceo Scientifico Statale Gaetano Salvemini al servizio dei giovani della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri. Si terrà venerdi 21 febbraio a partire dalle ore 19 alla Libreria Tasso a Sorrento (Piazza A. Lauro, 18) il primo incontro sulla letteratura contemporanea del ciclo itinerante “Biblioteca Salvemini” con l’autore e attivista civile, impegnato nella lotta alla criminalità organizzata, Rosario La Rossa, collaboratore con quotidiani nazionali come La Repubblica e il Fatto Quotidiano e cugino di Antonio Landieri, vittima innocente di camorra ucciso durante la faida di Scampia. Lo scrittore incontrerà il pubblico in una conversazione aperta che partirà dalle sue ultime opere di narrativa per poi discutere e analizzare esempi concreti di cittadinanza attiva e lotta all’illegalità sul territorio nazionale. Sabato 22 febbraio dalle ore 10.30 al Teatro delle Rose a Piano di Sorrento (Via delle Rose, 25), si svolgerà invece il convegno di studi “Gaetano Salvemini, storico d’Europa” per riscoprire e diffondere il pensiero e l’opera del filosofo e storico, morto a Sorrento nel 1957, da cui l’Istituto scolastico ha tratto la propria intitolazione. Interverranno, con le loro relazioni, lo storico della Fondazione Rossi – Salvemini Mirko Grasso, il Direttore del Centro Studi Gaetano Salvemini Gianmarco Pondrano Altavilla e il Segretario Generale della Società Magna Grecia Fabrizio Vistoli.
 

Arola. Libriamoci: un progetto di book crossing per favorire la lettura


Ambiente. Sorrento, polizia locale in campo contro i mozziconi di sigaretta

Sorrento - I mozziconi di sigaretta, che imbrattano strade e piazze, non rappresentano solo un problema di decoro urbano. Oltre a contenere agenti chimici pericolosi per la salute, impiegano circa cinque anni prima di degradarsi, con un impatto negativo sull'ambiente. Per questo, il Comune di Sorrento, anche attraverso gli agenti della polizia locale in servizio sul territorio, ha deciso di potenziare l'azione di prevenzione del fenomeno. "Già da tempo, abbiamo dotato la città di posacenere situati in corrispondenza dei cestini per i rifiuti - spiega il sindaco, Giuseppe Cuomo - Negli ultimi anni, inoltre, abbiamo provveduto a distribuire su lidi pubblici e privati "porta cicche" tascabili, così da arginare l'inquinamento delle spiagge da mozziconi di sigarette. Ultimo atto, in ordine di tempo, l'adesione alla campagna nazionale lanciata da Striscia la Notizia, contro il diffuso malcostume di gettare per strada uno dei rifiuti più inquinanti al mondo". Una battaglia di civiltà che chiama in causa cittadini e visitatori: potrebbero infatti vedersi elevare una sanzione amministrativa, con importi che vanno dai 30 ai 300 euro, se pizzicati ad abbandonare mozziconi per strada. "Si tratta di rifiuti tossici, che offrono anche una brutta immagine della città e rendono complesse le operazioni di pulizia, non potendo essere rimossi tramite i macchinari in uso per l'igiene urbana - interviene il vice comandate della polizia locale, Giuseppe Coppola - Il nostro personale, attraverso i modelli di verbale dati loro in dotazione, una volta accertata la violazione, potranno elevare una sanzione. La normativa, infatti, vieta l'abbandono di mozziconi dei prodotti da fumo sul suolo, nelle acque e negli scarichi”. (Nella foto, agenti della polizia locale con un verbale di sanzione amministrativa per i mozziconi di sigaretta gettati in strada)

E’ arrivata la prima vasca dell’Aquarium della SZN

Napoli - Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli si prepara alla tanto attesa riapertura del suo Aquarium con l’installazione della prima vasca nuova, avvenuta il 13 e 14 febbraio nei locali ristrutturati. Un’anticipazione del taglio del nastro preannuncia il grande evento che coinvolgerà autorità, esperti internazionali, l’intera cittadinanza di Napoli, e non solo. La vasca dell’Aquarium, fondato nel 1874 da Anton Dohrn e recentemente restaurato, è costruita in vetroresina coibentata, con supporto in acciaio, assemblabile e autoportante, ed ospiterà esemplari di murene ed altre specie mediterranee. Si tratta del più antico acquario del XIX secolo ancora in attività, prevalentemente dedicato alla fauna e flora del Mediterraneo, dove si potranno apprezzare particolari e curiosità dedicate anche ad altri mari. Questa struttura verrà a breve restituita al suo vasto pubblico di turisti curiosi, di esperti e addetti ai lavori, e di cittadini partenopei amanti del mare, ansiosi di potersene riappropriare. L’operazione ha richiesto un’importante organizzazione logistica per far convivere la struttura storica con le necessità tecniche per l’inserimento della vasca attraverso le finestre della facciata Nord, rimuovendo le inferriate e utilizzando idonei mezzi di sollevamento e movimentazione. L’arrivo della nuova vasca è un momento di fondamentale importanza per consolidare l’attività dell’Ente di Ricerca, come spiega Claudia Gili , neo dirigente tecnologo alla Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli di cui l’ Aquarium rappresenta un forte simbolo e la vetrina della ricerca in ambito marino: “E’ stato molto toccante per me, che sono appena arrivata, cogliere nelle persone che lavorano qui da anni, l’emozione suscitata da questo piccolo traguardo che rappresenta la rinascita dell’Aquarium, che ha un altissimo valore storico.”

A Valencia tra arte, sport, cultura ...


Esplorate. Sognate. Scoprite. Valencia vi attente!  
 
di Harry di Prisco

Accogliente, vivace e dinamica, Valencia si prepara ad accogliere nuovi visitatori  con una serie di novità, nuove aperture e appuntamenti per tutti i gusti: dagli amanti dell’arte agli appassionati di ottima cucina fino agli sportivi, oppure per coloro che cercano una meta non troppo lontana ma con tante attrazioni e attività per trascorrere una piacevole vacanza all’insegna del divertimento e del relax.
Città mediterranea dal clima sempre mite con i suoi trecento giorni di sole all’anno, Valencia è la destinazione perfetta in ogni periodo dell’anno e per ogni tipo di viaggiatore. Ecco quindi alcuni motivi per visitare Valencia.

Conferenza stampa di presentazione del Premio Sirena d'Oro 2020 dedicato agli oli extravergini di oliva

Venerdì 21 febbraio, ore 12, Palazzo Municipale di Sorrento 

Sorrento - Venerdì 21 febbraio, alle ore 12, presso il Palazzo Municipale di Sorrento, in piazza Sant'Antonino 1, si terrà la conferenza stampa di presentazione della 18ma edizione del Premio Sirena d'Oro, dedicato agli oli extravergini di oliva Dop, Igt e Bio, promosso dal Comune di Sorrento, in collaborazione con Coldiretti Campania, con il patrocinio di Unioncamere Campania, in collaborazione con Associazione Oleum, Gal Terra Protetta, Associazione Aprol Campania, Unaprol e Associazione Nazionale Donne dell’Olio. All'incontro con i giornalisti prenderanno parte il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l'assessore all'Agricoltura, Lorenzo Fiorentino, il direttore di Coldiretti Campania, Salvatore Loffreda e del presidente del comitato tecnico del Sirena d’Oro, Tullio Esposito. Al termine della conferenza stampa è prevista una degustazione, con oli extravergini di oliva e prodotti tipici del territorio.

domenica 16 febbraio 2020

Folgore corsara a Martina: 1-3 in rimonta

Massa Lubrense - È sempre difficile giocare ogni 3 giorni, ed ancor di più con le immagini della qualificazione alla Final Four di Coppa Italia ancora fresche e vivide nella memoria. Senza contare che dall’altra parte c’è una squadra solida come Martina, che nonostante gli 11 punti in classifica sa stare benissimo in campo, come dimostra il sonoro 3-0 rifilato a Marigliano nell’ultimo match disputato nel proprio impianto.
Vittoria conquistata in rimonta, con la forza mentale dei biancoverdi che cresce a vista d’occhio: 3 punti messi in cascina, e tutta la pressione scaricata su Casarano e Galatina per restare a contatto con la vetta.
Gli uomini di coach Nicola Esposito conquistano subito un buon margine (+5), mantengono un vantaggio apparentemente tranquillo fino alle battute finali (19-22), ma improvvisamente subiscono il ritorno di Martina. Il roster pugliese approfitta di qualche imprecisione costiera, allunga il parziale ai vantaggi portandolo addirittura a casa dopo aver annullato 3 set-point. (31-29).
La Folgore, ferita nell’orgoglio, inizia ad aumentare i giri del motore. Cresce la ricezione, ed il muro inizia a giocare un ruolo determinante,  con un 5-1 che permette di volare e chiudere in scioltezza (11-25). Terzo set sulla falsariga del precedente: break pesantissimo sul turno al servizio di Deserio, ben 8 punti conquistati in zona centrale e Ferenciac autore di diversi mani fuori importanti (16-25). Quarto parziale dove Borghetti inizia a pungere (5 punti, 14 complessivi), Lugli carica, ed il primo tempo di Deserio (13 punti totali) chiude la contesa sul 22-25.
Marco Sartirani (17 punti, 7 muri) e Paul Ferenciac (17) i migliori stoccatori del match. In doppia cifra anche Borghetti (14), Deserio (13) e Lugli (11).

Buonocore parla a tutto campo al settimanale Agorà: regionali, territorio e rifiuti

Il Sindaco Andrea Buonocore
Vico Equense - Il Sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore, in un’intervista a tutto campo al settimanale Agorà, affronta diversi temi. Il Primo cittadino conferma il finanziamento di 1 milione e 700mila euro promesso dal Presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, per via Lavinola. “Mentre un po’ tutti disperavano, arrivano novità importanti…”, ribadisce Buonocore. Sollecitato dall’intervistatore parla anche delle prossime elezioni regionali, e di una eventuale candidatura dell’Assessore Gennaro Cinque. “I tempi sono maturi per avere un rappresentante di Vico Equense e più in generale della Penisola in un livello istituzionale così decisivo per risolvere i problemi del territorio. Gennaro ha conquistato sul campo, con tenacia e tantissimo lavoro a servizio della nostra comunità, i requisiti per puntare a questo salto di qualità…” Il Primo cittadino si sofferma poi sulle novità che riguardano il territorio. “A fine mese partono i lavori a Via Boza, in località Fornacelle. Poi è prevista la sistemazione di Via Canale...” Nei prossimi giorni Buonocore si recherà in Città metropolitana per i finanziamenti già disposti a favore del quartiere Vescovado, dove proseguono i lavori per la sistemazione dei sottoservizi. Dopo l’estate è previsto l’intervento di restyling. “Un’opera di sistemazione, rilancio, abbellimento estetico per il cuore della nostra comunità…” In fine un capitolo a parte dell'intervista è dedicato al tema dei rifiuti e sulla loro riduzione. “Abbiamo avviato politiche plastic free non come moda del momento ma come soluzione concreta per ridurre la quantità di plastica prodotta. Le casette dell’acqua sono state un primo passo, poi le borracce a scuola per i bambini, con le attività gastronomiche stiamo lavorando per realizzare il protocollo “è buono anche domani” per favorire il riciclo ed il riuso dei prodotti alimentari non deperibili al fine di ridurre anche le quantità di umido da smaltire. Solo in questo modo, e con la collaborazione di tutti, potremmo ridurre l’aliquota dell’imposta…”

Regionali 2020. Il sindaco di Sorrento con la Lega

Giuseppe Cuomo
Sorrento - Le Regionali in Campania sono ormai alle porte, con la coalizione di centrodestra che non ha ancora un nome su cui convergere. Data per certa la candidatura nella lista della Lega del Sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo. “Dal momento che scenderò in campo, - dichiara Cuomo in una lunga intervista al settimanale Agorà - appena sarà resa nota la data delle elezioni, scatteranno i termini per le mie dimissioni e l'incompatibilità con la candidatura al consiglio regionale della Campania.” La decisione appare ormai presa, e non appena verrà ufficializzata la data in cui si andrà a votare per le Regionali (possibile il prossimo 31 maggio), Giuseppe Cuomo, 50 giorni prima del voto, dovrà rassegnare le sue dimissioni da sindaco di Sorrento. Si tratta di una scelta abbastanza forte, nell'aria già da qualche settimana. Salvo improbabili colpi di scena dell'ultim'ora, non ci saranno però altri sindaci della penisola sorrentina in campo alle Regionali. Piergiorgio Sagristani, fascia tricolore nella vicina Sant'Agnello, ha chiarito di non voler prendere parte alla consultazione in programma a fine maggio. Ma perché un elettore della Costiera dovrebbe votare Cuomo, che ha sposato il progetto del Carroccio? “Oramai da troppo tempo – spiega Cuomo - la Penisola Sorrentina non ha un riferimento in Regione Campania, e questa sarebbe una grande occasione di riscatto per tutti i cittadini dell'area, con sempre disponibile al dialogo.”

Politiche sociali. Inclusione delle persone LGBT+: dalla Città Metropolitana fondi per il Comune di Vico Equense

Vico Equense - L’Amministrazione comunale di Vico Equense ha ottenuto un finanziamento dalla Città Metropolitana di Napoli, per avviare progetti di inclusione verso la comunità LGBT+, con particolare riferimento all’ambito lavorativo, contribuendo, anche in questo modo, alla diffusione di buone prassi e alla promozione dei valori della RE.A.DY sul territorio. La RE.A.DY - Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, a cui la Città di Vico Equense ha aderito, è nata su iniziativa dei Comuni di Torino e Roma nel 2006, e opera per lo sviluppo di politiche e attività, per il superamento di ogni discriminazione nei confronti delle persone LGBT+ sul territorio nazionale, affinché diventino patrimonio comune delle Amministrazioni Pubbliche Locali e Regionali. Tutto parte lo scorso ottobre quando la Giunta guidata dal Sindaco Andrea Buonocore approva l’idea progettuale proposta dalla Commissione Pari Opportunità (C.P.O.) in collaborazione con l’Associazione Pride Vesuvio Rainbow di Torre Annunziata e decide di partecipare all’avviso pubblico dell’ex Provincia di Napoli per la concessione di sovvenzioni a sostegno dello sviluppo di attività legate alle politiche di inclusione delle persone Lgbt. A seguito di questo avviso pubblico sono stati elaborati tre progetti: RE.A.DY… to work, RE.A.DY… Stonewall e Rainbow work. Nel dettaglio il Comune di Vico Equense riceverà 2100 euro (700 euro per ogni proposta). Adesso la fase progettuale entra nel vivo con l’Amministrazione che sostenuta dalle associazioni punta a rendere la Città un esempio per l’inclusione contro discriminazione di qualsiasi genere. “E’ dovere di un’Amministrazione, locale o centrale, – scrisse la Giunta nella delibera – studiare strategie che possano, attraverso un proficuo lavoro di rete, creare le fondamenta per una migliore qualità di vita per evitare discriminazioni e pregiudizi di ogni genere”.

sabato 15 febbraio 2020

Massa Lubrense. Un milione e trecentocinquantamila euro per lavori al plesso scolastico Bozzaotra

Lorenzo Balducelli
Massa Lubrense - Un milione e trecentocinquantamila euro per lavori al plesso scolastico Bozzaotra. E’ questo il costo del progetto esecutivo approvato dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Lorenzo Balducelli. L’intervento è finanziato dal Ministero dell’Istruzione e con una quota di 280.000 euro a carico del Comune di Massa Lubrense. I lavori riguardano una parte dell’edificio scolastico ubicato all’interno del complesso architettonico che fu costruito nel 1600 dal gesuita massese Padre Vincenzo Maggio ed adibito a Collegio. In particolare l’intervento sarà eseguito sulla parte abbandonata e non utilizzata dell’immobile, nell’ala nord vicino alla sala polifunzionale (ex sala cinema). Si tratta di un progetto di restauro conservativo con interventi strutturali di miglioramento statico e sismico che riguarda i solai, le piattabande e le pareti. La tipologia di intervento rientrava proprio tra quelli finanziabili dal Ministero per l’Istruzione che nel 2018 con proprio decreto ha assegnato il finanziamento con i fondi per l’ adeguamento strutturale e antisismico degli edifici scolastici pubblici. L’erogazione è stata subordinata ad una serie di adempimenti che si sono conclusi in questi giorni. Determinante è stata la redazione del progetto esecutivo ed il parere favorevole della Soprintendenza ai Beni Architettonici di Napoli, anche in considerazione del fatto che si tratta di un edificio di particolare pregio storico e pertanto vincolato. Arrivato il via libera dalla Soprintendenza, la Giunta comunale ha approvato il progetto che andrà subito in appalto. Al piano terra è previsto una grande palestra coperta in un unico ambiente con bagni, spogliatoi, ed un deposito per gli attrezzi sportivi. Al primo piano in corrispondenza della sala polifunzionale (ex sala cinema) un ambiente unico da utilizzare come mensa per il consumo dei pasti ed una zona per l’impiattamento. Il progetto è stato elaborato dall’ufficio Lavori Pubblici del Comune diretto dall’ingegnere Antonio Provvisiero in collaborazione con il geometra Stefano Ruocco. Questo il commento del sindaco Lorenzo Balducelli: “Abbiamo colto l’opportunità di un fondo del Ministero dell’Istruzione per l’adeguamento sismico e strutturale degli edifici scolastici per recuperare una parte dell’immobile dell’ex Collegio del Gesù di via Roma che è in stato di abbandono e non utilizzato. In questo modo avremo una grande sala da utilizzare a palestra coperta e comunque fruibile al pubblico in orario non scolastico e soprattutto una mensa per i ragazzi della scuola primaria di secondo grado dell’Istituto comprensivo Bozzaotra. Si tratta di un progetto che va nella duplice direzione: il recupero di un edificio storico importante e offrire ai ragazzi di Massa Lubrense di una scuola con servizi migliori che favoriscono i processi di educazione e di apprendimento”.

Torre del Greco, il primo marzo inizia la seconda fase del "porta a porta"

Riparte la distribuzione kit in 4 eco-point

Torre del Greco - Inizia la seconda fase del «porta a porta» a Torre del Greco. Dal primo marzo metà città sarà servita dal nuovo sistema di raccolta. Alle utenze delle aree periferiche al confine con Ercolano e Torre Annunziata, che hanno già iniziato a rispettare le nuove regole, si aggiungeranno anche alcune zona centrali, fino a coprire il 50% della popolazione. Per le utenze che saranno chiamate al «porta a porta» a partire dal primo marzo, sarà attivata la consegna dei kit di buste e del materiale informativo (in parte già distribuito attraverso i gazebo). I cittadini potranno recarsi agli Eco-point muniti di documento di riconoscimento e ritirare i kit per la raccolta differenziata. Ecco i punti dove recarsi: Bottazzi (Via Marconi), Associazione Sicuramente Amici (Corso Umberto I), Villa Macrina (via Nazionale) e La Salle. Ad ogni Eco-point sono associate diverse zone, quindi prima di recarsi nei punti di distribuzione è necessario consultare l’elenco delle strade sul sito istituzionale del Comune di Torre del Greco, sul sito www.torredelgrecosidifferenzia.it, sulla pagina Facebook «Torre del Greco si differenzia». Saranno affissi anche manifesti e locandine nelle zone interessate dallo start del «porta a porta». Sarà garantita l’apertura degli Eco-point dal lunedì al venerdì, nelle fasce orarie seguenti: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

venerdì 14 febbraio 2020

Vico/Piano. Via Lavinola, la Regione Campania stanzia 1 milione e 700mila euro

Vico Equense - Via Lavinola, la strada che collega la zona alta di Vico Equense con il Comune di Piano di Sorrento è stata al centro di un incontro con il Governatore della Regione Campania. Seduti intorno a uno stesso tavolo, oltre al Presidente Vincenzo De Luca, i Sindaci di Piano di Sorrento e Meta, Vincenzo Iaccarino e Giuseppe Tito e l’Assessore Gennaro Cinque da Vico Equense. La strada è stata interessata da una frana lo scorso 17 dicembre e i danni si sommano a quelli degli anni passati quando nessuno si è premurato di intervenire. Si tratta di un’arteria che rappresenta uno snodo di mobilità significativo tra i due comuni, sia per il traffico ordinario, sia in condizioni di emergenza, rappresentando una delle poche alternative allo stallo della statale Sorrentina 145. La strada, che rientra per gran parte nel territorio di Piano, è uno snodo viario decisivo per tanta parte dei residenti di Vico Equense, specie per quelli che abitano nella zona alta, dove si trovano tantissimi lavoratori impegnati nel settore alberghiero e dell’edilizia in costiera amalfitana e che utilizzano proprio via Lavinola per andare a lavoro. Dopo la chiusura il percorso per loro si è allungato di molto. Il Governatore della Campania ha compreso le difficoltà e ha chiesto un progetto per mettere in sicurezza la strada, assicurando uno stanziamento adeguato: 1 milione e 700mila euro. Il Comune di Vico Equense ha immediatamente approvato in Giunta il protocollo d’intesa con il Comune di Piano di Sorrento. Vico è capofila, e l’ufficio tecnico ha predisposto un progetto in grado di superare, in modo definitivo, i problemi presenti lungo la strada. Quindi, non si tratta di una soluzione tampone e provvisoria ma di una svolta per superare la situazione che ha portato nel 1996 il Comune di Piano di Sorrento a decretare con un’ordinanza la chiusura della strada che, poi, di fatto è stata sempre utilizzata.

Partenariato pubblico privato e presentazione nuove tipologie di intervento Gal Terra Protetta

Appuntamento a Lettere venerdì 21 febbraio. L’incontro si terrà nell’Aula Consiliare della Casa del Comune di Lettere alle ore 17 .00

Lettere - Il GAL Terra Protetta convoca il partenariato pubblico - privato e presenta 6 nuove Tipologie di intervento previste dalla Strategia di Sviluppo Locale, che vanno ad aggiungersi alle prime 5 del 2 019. L’appuntamento è per il prossimo venerdì 21 febbraio a Lettere (Na), nell’Aula Consiliare della Casa del Comune, in Corso Vittorio Emanuele III, 58. Si apre dunque una nuova stagione di opportunità, che interesseranno principalmente gli Enti locali, gli operatori privati ed il mondo delle Associazioni del territorio dei 22 Comuni del GAL Terra Protetta. Gli interessati potranno prenderne visione collegandosi al sito www.galterraprotetta.it, completamente rinnovato e dopo un primo periodo di pre - informativa, potranno poi presentare i progetti. All'incontro prenderanno parte il Sindaco del Comune di Lettere, Sebastiano Giordano, Presidente del GAL Terra Protetta Giuseppe Guida, il coordinatore del GAL Terr a Protetta Gennaro Fiume.

Castellammare, presentato Graffi di Claudia Squitieri alla Mondadori

Mobilità: Nulla di fatto nel vertice in Regione

Penisola sorrentina - Si è tenuto in Regione Campania un incontro sull’emergenza mobilità in penisola sorrentina, convocato da Luca Cascone, presidente della Commissione Trasporti di Palazzo Santa Lucia, sollecitato da Sergio Fedele, presidente di Atex, una delle associazioni di strutture extralberghiere della costiera. Un summit al quale hanno preso parte i rappresentanti dei Comuni e di alcune associazioni turistiche (oltre ad Atex c'era l'Abbac mentre Federalberghi ha inviato una nota) e il presidente di Eav, Umberto De Gregorio. Nessuna delle proposte sul tavolo (destinare alla viabilità fondi europei o del Patto per il Sud e incrementare i servizi della Circumvesuviana) è stata presa in considerazione. «L'unica notizia positiva - sottolinea Fedele - è l'annuncio del presidente Cascone sulla destinazione di risorse regionali su uno studio sulla accessibilità e sulla mobilità in penisola sorrentina. Purtroppo si continuerà a procedere in modo discontinuo, con riunioni di volta in volta convocate senza affrontare il problema nella sua totalità e complessità».

"Tengo 'o ffuoco dint' 'e vene", un nuovo appuntamento da Carmnella

Napoli - Dopo il grande successo di “Pizza&Champagne”, il vulcanico Vincenzo Esposito della Pizzeria Carmnella ha ideato un’altra delle sue serate “Tropponapoletane”. L’appuntamento è per mercoledì 19 febbraio quando, con lo slogan “Tengo ‘o ffuoco dint’ ‘e vene”, il maestro pizzaiolo proporrà un menu passionale e sanguigno, messo a punto con la collaborazione della cantina Casa Setaro. Si comincia, neanche a dirlo, con un antipasto piccante: scagliuzzielli napoletani e soffritto, per poi passare alle pizze, a scelta tra la gettonatissima Elena Ferrante II stagione (quella con le polpettine, per intenderci), il Munaciello, la Dama e, tra le nouvelles entrées, la pizza creata in omaggio a Mario Affinita, chef dello stellato Don Geppi di Sant’Agnello e, in suo onore, battezzata “Gioia Affinita”. I vini? In abbinamento, ci saranno calici di Casa Setaro, a scelta tra il rosso “Fuoco Allegro” e il bianco “Aryte”, entrambi prodotti con vitigni autoctoni, caratterizzati da un temperamento “focoso e impetuoso che si sposa a meraviglia con le proposte tropponapeletane di Carmnella.” La serata continuerà, non stop, dalle 19.00 alle 23.00

Il senso del pane

Raffaella Improta e Salvatore Buonocore
L’esperienza della casa famiglia di Pompei. Basta bussare: aprono Salvatore e Raffaela 

Pompei - Salvatore Buonocore e Raffaela Improta, oltre a essere due cari amici, sono originari di Vico Equense, e da qualche anno gestiscono una casa famiglia a Pompei, sorta all’interno del Centro per il Bambino e la Famiglia "Giovanni Paolo II" della Comunità "Papa Giovanni XXIII". Basta bussare a qualsiasi ora del giorno e della notte. In via San Michele 15 sono giunte negli anni (e andati via con un proprio lavoro e una propria vita ricostruita) bambini in attesa di adozione, tossicodipendenti, ex carcerati, giovani mamme immigrate con bambini disabili, rifiutate dalle famiglie... Adesso, per la prima volta in Italia, la loro casa famiglia sarà sede del progetto "Il senso del pane", di Arnoldo Mosca Mondadori, iniziato nel 2015, nel carcere di Opera a Milano e finalizzato alla produzione di ostie per la Messa, realizzate dagli "ultimi". Salvatore, dopo aver letto il libro intervista "Il farmaco dell’immortalità", dialogo tra Monica Mondo e Mosca Mondadori, lo ha contattato per proporgli di svolgere nella sua casa l’attività di produzione delle ostie. Grazie alle attrezzature e alle lezioni fornite dallo stesso Mosca Mondadori, con la sua Fondazione "Casa dello Spirito e delle Arti", ha preso il via la nuova attività che sarà svolta, come attività ergoterapica, da persone con disabilità, sia quelle ospitate nella casa famiglia, sia quelle segnalate dalle varie parrocchie. Come tutte quelle prodotte nell’ambito del progetto "Il senso del pane", le ostie potranno essere richieste da tutte le parrocchie e saranno donate gratuitamente.

Gori in campo per il recupero della balneabilità: Al via i lavori per il collettamento dei reflui all'impianto di depurazione di foce Sarno - VIDEO

Torre del Greco - GORI scende in campo per il recupero della balneabilità a Torre del Greco. Sono stati consegnati questa mattina, a margine della conferenza stampa svoltasi presso il complesso turistico Torre Bassano, i lavori per il collettamento dei reflui di Torre del Greco all’impianto di depurazione di Foce Sarno, un’opera che garantirà il definitivo superamento delle problematiche igienico-sanitarie che affliggono il territorio e contribuirà in maniera significativa al disinquinamento dell’intero Golfo di Napoli. L’Amministratore Delegato di GORI, Giovanni Paolo Marati, ha illustrato la realizzazione di questo importante intervento che vede GORI come soggetto attuatore individuato dalla Regione Campania, con un finanziamento di 35 milioni di euro nell'ambito dell'obiettivo di servizio “Tutelare e migliorare la qualità dell’ambiente in relazione al servizio idrico integrato”, stanziato con risorse a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2007-2013. “ È una giornata importante per Torre del Greco ma anche per tutti i comuni costieri: attraverso la realizzazione di quest’opera storica ci prepariamo al rilancio dell’economia del mare e di tutto quello che ruota attorno ad essa, grazie ad un intervento di depurazione delle acque ma anche di riqualificazione urbanistica, che darà nuovo lustro ad uno dei territori più belli e suggestivi della penisola ” dichiara il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.
 

La Folgore riscrive la storia: 3-1 a Letojanni ed è Final Four

Massa Lubrense - 12 febbraio 2020. Una data stampata a fuoco nella memoria della Folgore Massa, che riscrive la storia e tocca il suo punto più alto in un Palatigliana gremito nonostante il turno infrasettimanale in orario serale. Bisognava ribaltare il 2-3 di Letojanni, e gli uomini in maglia biancoverde non hanno tradito le attese: grande concentrazione per non perdere mai la fluidità di gioco, ed estrema pazienza contro la consistente fase difensiva del roster siciliano, che ricostruiva praticamente tutto costringendo i costieri a lunghissimi scambi per mettere giù il pallone. Il match si decide nelle battute finali del terzo parziale. 1 set pari, ed ospiti avanti 16-20. Nel momento più delicato Lugli diventa praticamente ingiocabile: 7 degli ultimi 9 punti portano la firma dell’opposto massese, poi Borghetti ed il monster block di Della Mura (appena entrato in campo per Aprea al fine di alzare i centimetri nei 3 metri) su Boscaini mettono una seria ipoteca sulla qualificazione. Il quarto set è pura accademia: la Folgore accelera nella fase centrale, Ferenciac e Borghetti martellano, Deserio e Sartirani sporcano un’infinità di palloni ed il block-out di Lugli vale il 3-1 che spedisce i costieri in paradiso.
Folgore tra le prime 4 d’Italia insieme a Montecchio, Bari e la vincente tra Garlasco e Mirandola.
Coach Nicola Esposito si affida a capitan Aprea in diagonale con Lugli, Ferenciac e Borghetti in posto 4, Sartirani e Deserio centrali, Denza libero. Risponde Letojanni con Schifilliti/Saraceno, Boscaini/Torre, Arena/D’Andrea, Cavalli libero.

giovedì 13 febbraio 2020

Ciro e Giovanni, una storia nella storia: Venerdì 21 febbraio ore 20 a San Ciro

di I ragazzi di San Ciro

Vico Equense - È tempo di musical! Anche in Italia si sta diffondendo una passione che da anni imperversa negli Stati Uniti. Non che di musical non si parlasse nei decenni passati, ma adesso, anche grazie alla presenza di tanti giovani e degli educatori della Parrocchia dei Santi Ciro e Giovanni di Vico Equense nel “cast”, sembra scorrere nuova energia nelle vene del teatro musicale. Una forma tradizionale di musical, cioè una narrazione teatrale interamente accompagnata dalla musica, vi aspetterà tutti venerdì 21 febbraio ore 20 nella chiesa parrocchiale dei Santi Ciro e Giovanni, grazie ai ragazzi dell’ACG, gli educatori della Parrocchia, i sacerdoti don Ciro e don Gianluigi, il testo del regista Bruno Alvino e la figlia Angela, le Musiche di Luigi Di Guida e la partecipazione dei ragazzi della scuola di musica Santa Cecilia. Ciò che sta per iniziare è un recital tutto “nostro” nato dal desiderio di voler conoscere meglio la storia dei nostri santi patroni, e quale modo migliore per farlo se non entrandoci da attori. Abbiamo provato a dar voce alla genuinità e alla freschezza di Ciro che da bambino sogna cose grandi, siamo entrati nella sua casa con la partecipazione preoccupata e affettuosa dei suoi genitori che lasciano al loro figlio la possibilità di seguire grandi ideali. Ci siamo affacciati nel cuore giovane di Giovanni, con battiti di passione alla ricerca della Vera Passione, abbiamo sentito la fame nelle parole dei tanti che correvano all’eremo dei nostri amici con la speranza di trovare pane per i denti e linfa per poter vivere; ci siamo riconosciuti negli occhi preoccupati di chi guarda il mondo e alle volte è preso dalla paura per l’incombere di malattie e persecuzioni. Insomma, uno scorrere di vita, la vita vera, quella che sa di scelte e incertezza, che profuma di dubbi e aneliti di gloria. Tutto questo è quanto accaduto ad Alessandria d’Egitto introno al 300 d.C.; e soprattutto, tutto questo accade ancora oggi nella nostra storia che si rilegge nelle righe di questa fantastica storia che è la vita di Ciro e Giovanni, amici nostri nella preghiera e nel desiderio di crescere insieme nel nome di Gesù. Nelle loro vite ci siamo rivisti con le nostre mille paure, sfumature di un’opera incompleta, e nella loro storia oggi ritroviamo forza per camminare spediti, certi che ogni volta che alzeremo lo sguardo al cielo, essi si affacceranno e faranno, insieme con voi, il tifo per noi.

Educazione Digitale. Progetto campano contro bullismo e cyber bullismo

Castellammare di Stabia - Nella splendida cornice di Palazzo Farnese, sotto l’egida del Comune di Castellammare di Stabia, la Presidente dell’Associazione Mai più violenza infinita, dottoressa Virginia Ciaravolo, psicoterapeuta/ criminologa, associazione a cui è stato affidato il compito del progetto contro bullismo e cyber bullismo, ha presentato il Corso: Educazione Digitale. I lavori sono stati introdotti dal primo cittadino, il Sindaco Gaetano Cimmino che ha edotto l’enorme pubblico che ha riempito la Sala Consiliare di Palazzo Farnese, dei rischi e pericoli di un uso distorto della Rete da parte dei ragazzi. Il corso che si avvale della competenza della Polizia di Stato, ha visto poi il Primo Dirigente dottor Vincenzo Gioia illustrare ai tanti genitori in sala il bisogno forte della loro collaborazione nel dipanare il triste fenomeno. Toccante l’intervento di Don Tonino Palmese che ha raccontato la sua lunga esperienza sul territorio, dei bambini che devono avere un riscatto. Infine l’Assessore alle Politiche Sociali dottoressa Antonella Esposito che si è battuta fortemente per rendere concreto il progetto sul territorio stabiese. Il progetto Educazione digitale coinvolgerà 250 ragazzi del territorio stabiese appartenenti alle scuole Vitruvio, Panzini e Di Capua, 50 insegnati referenti bullismo e cyber bullismo ed i genitori che saranno chiamati a seguire un corso di 20 ore, nel quale oltre alla sensibilizzazione alla tematica, si lavorerà allo sviluppo dell’empatia, della costruzione di una intelligenza emotiva, dei pericoli dei social, delle conseguenze di un uso scorretto dei mezzi tecnologici ed altro.
 

Punta Campanella alla Bit promuove turismo sostenibile

Anche l'Area Marina Protetta ha partecipato alla Borsa Internazionale del Turismo a Milano. Oltre 1000 espositori da tutto il mondo, migliaia di visitatori. In crescita turisti che cercano contatto diretto con la natura 

Massa Lubrense - Un turismo di qualità, rispettoso dell'ambiente. È sempre più in crescita il turismo naturalistico, un trend in aumento sia nel "turismo silver" ( over 65 anni) che tra i millennials, che scelgono destinazioni di positive change: sostenibilità ambientale e supporto alle comunità locali. Anche il Parco Marino di Punta Campanella ha partecipato alla 40esima edizione della Bit di Milano, la fiera del turismo internazionale tra le più importanti d'Europa con oltre 1.100 espositori da tutto il mondo e decine di migliaia di visitatori. L' Area Marina Protetta, rappresentata per l'occasione da Carmela Guidone, è stata ospitata presso lo spazio espositivo della regione Campania, la regione con maggiore affluenza di turisti del meridione e quella che ha fatto registrare il maggiore incremento di arrivi e presenze negli ultimi anni in Italia. Padiglioni affollati e animati da iniziative ed eventi volti a presentare e promuovere i diversi territori, italiani e internazionali. Il Parco Marino punta a promuovere il territorio della costiera, già conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, attraverso le peculiarità naturalistiche, sia marine che terrestri, offrendo servizi sostenibili come il campo boe che permette ad un numero limitato di imbarcazioni la fruizione di una zona protetta preservando le praterie di posidonia. "Queste fiere, come quella di Londra, rappresentano un importante momento per fare il punto della situazione in un settore fondamentale per il paese- commenta Michele Giustiniani, presidente del Parco Marino di Punta Campanella- Importante ritagliarsi uno spazio di attrazione per turisti che sempre più cercano un contatto diretto con la natura."


La Penisola Sorrentina: una destinazione “Quality Committed”

A Massa Lubrense sabato 15 un workshop sul Turismo 4.0 

Massa Lubrense - Si intitola “Turismo 4.0. Big data project e tecnologie. Una nuova prospettiva per la Penisola Sorrentina” il workshop organizzato dal “Patto Territoriale Penisola Sorrentina” in vista della creazione di una carta dei servizi del turista, evento in programma sabato 15 febbraio a partire dalle ore 10 presso “Dimora Nerano” a Massa Lubrense (via Cantone, 32 – Marina del Cantone). Il programma della mattinata prevede dalle 10 alle 13 una serie di interventi tematici. Il workshop è aperto ad un massimo di 30 partecipanti, che vi accederanno previa registrazione. L’intento dell’evento è promuovere la Penisola Sorrentina come destinazione “Quality Committed” (ovvero "impegnata sulla qualità") contando su forme innovative di partnership pubblico-privato e partendo dai risultati di un’Indagine di Tourist Satisfaction effettuata negli scorsi mesi dalla quale sono emersi i fabbisogni e il grado di soddisfazione dei turisti stanziali che dormono almeno una notte nelle strutture alberghiere ed extra-alberghiere di Sorrento, Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Massa Lubrense. All’incontro di sabato 15 interverranno: Lorenzo Balducelli (Sindaco Massa Lubrense), Donato Aiello - Presidente “Patto Territoriale Penisola Sorrentina”, Tristano Dello Ioio - Presidente Ente Parco Monti Lattari, Maurizio Lauro - Responsabile Market Research di IRCSIA · Il Consorzio “Amonerano” e gli amministratori dei territori coinvolti nel progetto, Luigi Raia - Direttore Generale Agenzia per il Turismo Regione Campania.

mercoledì 12 febbraio 2020

Shedirpharma Folgore Massa. Questa sera final four di Coppa Italia

Massa Lubrense - Scorrono veloci le ore che separano la Folgore da un appuntamento con la storia. Questa sera il Palatigliana si agghinda a festa, e centinaia di cuori biancoverdi sono pronti a battere all’unisono con i tamburi dei Crustiffs per centrare la prima, storica Final Four di Coppa Italia Nazionale. Il direttore sportivo Fabrizio Ruggiero è consapevole che la sfida contro Letojanni rappresenta un evento unico, che travalica i confini di una semplice partita di volley. “Il campionato resta la priorità, ma la Coppa Italia è la nostra favola, costruita con dieci vittorie consecutive, portando in Penisola un risultato storico per tutto il movimento pallavolistico e sportivo. È per questo motivo che invitiamo per stasera al palazzetto tutte le associazioni sportive perchè speriamo di far vivere questo evento come qualcosa di molto più bello di una semplice partita di volley. Ho deciso di fare un regalo personale ai protagonisti di questo evento perchè penso davvero che, al di là del risultato, sia già una bella vittoria poter disputare la partita di stasera. La società ha mantenuto volutamente gratuito l’ingresso al Palatigliana, ma faremo una grande estrazione a fine gara, e ci auguriamo che ognuno possa contribuire alla festa acquistando un biglietto. Rinnovo il mio invito a gremire il palazzetto, perché se ne vedranno delle belle!"

Vico Equense. Progetto Erasmus Plus all’Istituto Comprensivo Caulino di Moiano

Dal 17 al 21 febbraio 2020 

Vico Equense - Delegazioni di alunni provenienti da Polonia, Romania, Lituania e Turchia si ritroveranno lunedì a Vico Equense con i coetanei dell'Istituto comprensivo Caulino, nell'ambito del Progetto Erasmus+ «Be my guide! Jwant to know about european countries». Fino al 21 febbraio prossimo, l’Istituto di Moiano accoglierà 30 studenti e 10 docenti della delegazione Erasmus. Nell’importante esperienza di amicizia e cooperazione internazionale saranno coinvolti gli studenti della scuola primaria e secondaria dell’Istituto. I ragazzi stranieri avranno la possibilità di conoscere direttamente la realtà italiana in quanto saranno ospitati dalle famiglie nelle frazioni collinari di Vico Equense. Erasmus + è il programma dell’Unione Europea per l’educazione, la gioventù e lo sport, che permette di migliorare la formazione dei docenti, costruire relazioni fra scuole, attuare mobilità e scambi per ampliare l’orizzonte culturale e formare i cittadini europei. “Il progetto – spiega la dirigente scolastica Alberta Maresca – ha come obiettivo lo sviluppo delle competenze di base per il raggiungimento degli obiettivi europei di inclusione e sviluppo previsti dalla strategia della Commissione Europea per il 2020.” Il meeting è rivolto a studenti di età compresa tra gli undici e i quattordici anni, con l’ obiettivo di aumentare la conoscenza e l'interesse sui temi legati al patrimonio culturale dei paesi partner: storia, geografia, letteratura, costumi, tradizioni, danze, musica ecc. Martedì 18 è previsto un saluto istituzionale, il Sindaco Andrea Buonocore riceverà la delegazione unitamente alle famiglie coinvolte nello scambio culturale.

martedì 11 febbraio 2020

Ubik Vico Equense. Domani la presentazione di “Camilla e il Mago Arruffone”

Vico Equense - Mercoledì 12 febbraio 2020, ore 18.30, alla libreria Ubik sarà presentato il libro “Camilla e il Mago Arruffone” di Tatiana Rijoff. Oltre all’autrice interverranno: Nancy De Maio, giornalista e Massimo Trignano, Presidente del Consiglio comunale di Vico Equense. “La protagonista di questo libro – spiega l’autrice - è mia figlia Camilla e le difficoltà descritte sono le sue difficoltà.” Camilla è affetta da un difetto congenito di glicosilazione (CDG). Con CDG si indica un gruppo di disordini causati dalla incorretta o assente sintesi delle catene degli zuccheri legati alle proteine o ai lipidi. E un ampio cappello sotto cui si trova una grande varietà di sintomi e problematiche. Ad oggi è molto rara anche se si sospetta che molti casi senza diagnosi siano in realtà CDG. “Tutto ció – continua Tatiana Rijoff - per la mia piccola Camilla si traduce in un cervelletto atrofizzato e questo le rende difficile la coordinazione, l'equilibrio, la parola. Ciò nonostante, Camilla insegna ogni giorno non solo ai suoi compagni di classe ma anche a noi adulti. Con questo libro desidero finanziare la ricerca sula CDG: tolti i costi per la produzione e la spedizione tutto ció che avanzerà verrà destinato alla ricerca.”

"Elogio al reddito di cittadinanza" a Vico Equense la presentazione del volume

Vico Equense - Investire sulla propria professionalità e prepararsi alla prossima attività lavorativa. Da questo stimolo nasce la riflessione di Domenico Raio nel suo ultimo libro “Elogio al reddito di cittadinanza ” (6 euro, pp. 65) edito da Giammarino Editore. Dopo le presentazioni di Napoli e Bari, continuano gli appuntamenti con il libro edito dalla casa editrice napoletana con quello previsto per giovedì 13 febbraio ore 18,00 presso la libreria Ubik di Vico Equense. All’evento, moderato dal giornalista di Metropolis Salvatore Dare, parteciperanno: Carlo Alfaro, critico letterario, Domenico Raio, autore e Gino Giammarino, editore. Elogio al reddito di cittadinanza non è un testo “tecnico” ma, piuttosto, un pamphlet “pratico” dove si elogia la misura economica del provvedimento. L ’opera , infatti, non si inerpica tra i bizantinismi del linguaggio politichese o le sterili valutazioni degli economisti, fatte solo di cifre e dati quasi mai incontrovertibili. Un piccolo, ma geniale libretto , che parla dall’esperienza diretta, vissuta, quotidiana, capovolgendo il punto di vista di chi ha parlato di una semplice misura assistenziale. Non solo: per Raio “ ... favorisce l’ottenimento di un posto di lavoro in tempi più rapidi; è una spinta all’economia, un’integrazione ai bassi salari e agli stipendi da parttime; restituisce dignità al disoccupato; contrasta lo sfruttamento del lavoratore; combatte il lavoro nero; consente di trovare impieghi più qualificati; aumenta il potere contrattuale dei disoccupati; incrementa la formazione del disoccupato e ne favorisce il ristoro; combatte l’emarginazione del senza lavoro e gli consente d’intraprendere relazioni sentimentali; rafforza il diritto alla giustizia del cittadino indigente; rende liberi da condizionamenti di ogni sorta; sviluppa il senso della solidarietà sociale; ferma l’emigrazione dal Meridione; rinsalda lo spirito europeistico; risarcisce i disoccupati del Sud per il maggior tempo impiegato nella ricerca di un posto di lavoro... ” . “Appena si è parlato di questa misura, quel certo Nord, cosiddetto operoso , – afferma l’ Editore – lo ha bollato immediatamente come provvedimento assistenzialista per il Sud. Il contenuto di questo volume ci ha convinto a farne un ’ opera nostra anche in chiave di risposta al solito luogo comune antimeridionale che ancora permea ampi strati settentrionali del Paese”.

Viabilità. Gori, al via i lavori in via Rota per la separazione di acque bianche e nere

Sorrento - Sono in corso a Sorrento, in via Rota, nel tratto compreso tra la Chiesa della Rotonda e Riviera Massa, lavori sulla conduttura fognaria ad opera dei tecnici della Gori, con conseguente chiusura della strada al traffico veicolare. "Si tratta di improrogabili interventi finalizzati a separare le acque nere da quelle bianche - spiega l'assessore all'Ambiente, Rachele Palomba - Un'operazione importante, in termini di tutela del nostro mare, dal momento che permetterà in futuro di evitare sversamenti in caso di forti piogge". I disagi per la circolazione dureranno un mese, secondo il cronoprogramma, con apertura del cantiere durante i week-end.

L' Erasmus del mare nelle aree protette della Campania

Scambio culturale, tutela e turismo sostenibile. Dopo Punta Campanella, anche la Gaiola e il Regno di Nettuno ospiteranno giovani studenti europei

Massa Lubrense - Zaino in spalla e sogni estratti dal cassetto: decine di giovani studenti europei pronti a sbarcare in Campania per partecipare nel prossimo biennio al Project Mare, una sorta di Erasmus del mare e dell'ambiente già attivo nell'Area Marina Protetta di Punta Campanella dal 2013. Ed è proprio il Parco Marino della penisola sorrentina e amalfitana, forte dell'esperienza di questi anni, a promuovere e lanciare l'iniziativa in altre due aree marine protette della regione: la Gaiola sul litorale napoletano e il Regno di Nettuno ad Ischia e Procida. Questo grazie ad un nuovo bando dell'Agenzia Nazionale Giovani all'interno del programma ESC (European Solidarity Corps). Il programma ha come obiettivo quello di creare partenariati sul territorio per promuovere lo scambio giovanile tra differenti paesi Europei e limitrofi, e la cittadinanza attiva che, riguardo Punta Campanella, si esplica con la partecipazione a iniziative di tutela del mare. "I parchi naturali sono da sempre veri e propri laboratori a cielo aperto dove si sperimentano pratiche di turismo ecocompatibile, di pesca sostenibile e di sviluppo economico che abbia a tema la tutela delle risorse naturali - commentano i responsabili del progetto- Per questo è importante formare giovani, avvicinarli ai temi ambientali con azioni pratiche".
 

Trail Campania, domenica 23 febbraio conferenza stampa di presentazione della decima edizione

Vico Equense – Domenica 23 febbraio 2020, ore 17.30, nella sala delle Colonne al primo piano della Santissima Trinità e Paradiso, si terrà la conferenza stampa di presentazione della decima edizione del circuito Trail Campania 2020, organizzato dalla società sportiva Aequa Running di Vico Equense presieduta da Michele Volpe. Alla presentazione interverrà il Sindaco Andrea Buonocore, i responsabili organizzativi delle varie tappe e gli Amministratori degli enti locali interessati. Il Trail running è una variante della corsa che differisce da quella su strada e pista, perché si svolge su percorsi normalmente utilizzati per l´escursionismo, in particolare in montagna con continui cambiamenti di percorso (salite, discese, scalini, rivoli d´acqua, passaggi su rocce a strapiombo ecc.). Negli ultimi anni sempre più persone si sono avvicinate a questo sport e il panorama delle competizioni nazionali e internazionali si è notevolmente ampliato. Si parte il 1 marzo da Ravello, in seguito, Amalfi il 22 marzo e Faito 26 aprile. La corsa in alta quota, o skyrunning, è sicuramente uno degli sport più affascinanti e duri: la naturale fatica della corsa di lunga durata, a livello anche di maratona, si somma con la quota, con i forti dislivelli, con le avverse condizioni climatiche, con i pericoli tipici della montagna, in un "mix" che mette a dura prova il fisico e la psiche degli atleti, anche i più preparati. Al termine della presentazione degustazione di prodotti locali organizzata dallo Chef Andrea Ruggiero, appassionato di trail.

Federalberghi Capri alla Bit di Milano: l'isola non risente dell'incertezza legata al Coronavirus

Capri in vetrina alla BIT 2020. L’isola Azzurra è come sempre una delle punte di diamante dell’offerta italiana e campana e raccoglie anche quest’anno soprattutto l’interesse dei mercati internazionali, in particolare quello dei paesi del Sudamerica e degli Stati Uniti attratti dalla bellezza e dalla storia dell’isola ma anche dalla natura e dal wedding tourism che cresce sempre di più. A guidare la pattuglia di operatori turistici isolani è Federalberghi Isola di Capri. “Capri si accinge ad inaugurare una stagione turistica che parte sulla scia dell’ultima esaltante annata – spiega il presidente di Federalberghi Sergio Gargiulo – I segnali sono positivi, attendiamo fiduciosi gli sviluppi dei prossimi mesi”. Capri non dovrebbe risentire degli effetti coronavirus : “Se valutiamo la diminuzione generale del traffico di turisti dalla Cina, nel caso di Capri le conseguenze dovrebbe essere minime in quanto non si tratta di un turismo già consolidato sull’isola e di turisti che in genere si trattengono poche ore. Ovviamente ci auguriamo che la situazione critica possa risolversi in breve tempo per restituire agli operatori italiani, compresi quelli di Capri, la possibilità di continuare a promuoversi su un mercato ancora nuovo come quello cinese.

lunedì 10 febbraio 2020

Vico Equense. Rassegna letteraria al Museo Asturi, Valeria Bava e Antonio Vanacore presentano “Una passeggiata a Vico Equense”

Valeria Bava e Antonio Vanacore
L'appuntamento è per il 20 febbraio 2020

Vico Equense - Sta riscuotendo grande successo la rassegna letteraria ideata dal Comune di Vico Equense in collaborazione con la libreria Ubik. Dopo Maurizio De Giovanni, Marco Perillo, Francesco Paolo Oreste e Valeria Parrella, il Museo Antonio Asturi in piazzale Giancarlo Siani, giovedì 20 febbraio 2020, alle ore 18.30, ospita Valeria Bava e Antonio Vanacore, che presentano “Una passeggiata a Vico Equense”. Il testo pubblicato dalla casa editrice napoletana Guida Editori è un’atipica guida turistica della città, una vera e propria passeggiata intrisa di arte e archeologia, il tutto raccontato in modo semplice, utilizzando la forma romanzata per rendere la lettura piacevole e divulgativa. Una guida che esaltata la città, per le sue bellezze e i suoi paesaggi naturali senza in alcun modo tralasciare l’aspetto turistico e commerciale. “Più che un libro – spiegano gli autori - questo vuole essere un viaggio, una passeggiata tra i borghi e i paesaggi naturali che questa terra cela e rivela a chi estraneo arriva qui". Antonio Vanacore, vicano, archeologo, è attualmente direttore dell'Associazione Culturale Sirentum di Vico Equense particolarmente attiva sul territorio con la manifestazione de “I Venerdì Culturali”, un ciclo di conferenze di carattere archeologico che ha ospitato negli ultimi anni alcuni dei massimi esperti del settore a livello nazionale. L’altra autrice, Valeria Bava, napoletana, specializzata in Archeologia all’Università Suor Orsola Benincasa, esperta di linguaggi multimediali divulgativi per i beni culturali, ha lavorato nel Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell’ateneo.

Distretto agroalimentare di qualità, dalla Regione il primo riconoscimento

La Regione Campania ha approvato le istanze accoglibili dei Distretti Agroalimentari di Qualità (DAQ). Tra le domande accolte figura il DAQ, il Distretto Agroalimentare di Qualità della Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana. Un traguardo importante per l’intero territorio, per valorizzare ulteriormente l'intero paniere delle eccellenze gastronomiche, per fornire maggior valore alla nostra terra in una sinergia strategica di sviluppo con diversi attori protagonisti. Il percorso, dunque, avviato nel mese di novembre scorso e che ha visto il GAL Terra Protetta soggetto capofila per l’istituzione del Distretto, sia con riferimento all’iter procedurale, sia nell’organizzazione degli incontri di animazione territoriale, prima ad Agerola, poi a Tramonti, infine a Casola di Napoli, ha raggiunto il primo obiettivo, il riconoscimento. Un passo importante per dare slancio allo sviluppo dei territori ed in particolare al comparto agroalimentare mediante il raccordo tra soggetti pubblici e privati interessati che dovranno operare in modo integrato nel sistema produttivo locale. Ora si avvia la fase per la sua costituzione, da realizzare entro 90 giorni.

Faito, nominata commissione per il bando Eav "Fare piazza al Faito"

Dello Joio: “Un pool di esperti di cui nutriamo profondo rispetto, tra loro anche uno stabiese che saprà difendere il territorio”

Vico Equense - Concorso di idee “Fare piazza al Faito” , è stata nominata la commissione giudicatrice che avrà il compito di valutare la qualità dei progetti presentanti e decretare il vincitore. Il bando indetto da Eav il 25 settembre 2019, scadeva il 20 dicembre 2019. In questi giorni il presidente dell’Ente Autonomo Volturno ha provveduto a nominare i componenti che rappresentano gli enti coinvolti nel progetto. Come rappresentante del Parco Regionale dei Monti Lattari è stato nominato l’architetto Rosario Savarese, l’ingegnere Antonio Rozza direttore dell’impianto della Funivia sarà il presidente della commissione e sarà rappresentante per Eav assieme all’ingegnare Marcello Orilia. Il progetto è realizzato con il comitato Fa.re Onlus, grazie alla stipula della convenzione con Eav del maggio 2019, e sarà l’ingegnare Francesco Maria Olivo a farne le veci assieme all’architetto Felice Buonfantino. “Un pool di esperti di cui nutriamo profondo rispetto. Siamo certi che i tecnici nominati sapranno scegliere il progetto migliore per la piazza del Faito che sarà trasformata finalmente in un punto di aggregazione, fruibile 365 giorni all’anno grazie alla copertura prevista da Eav. Guardiamo con fiducia alla presenza, tra gli altri, dell’architetto Savarese, all’interno della commissione giudicante. Come esperto e tecnico del territorio la sua presenza all’interno della commissione potrebbe rappresentare anche un legame importante tra la realtà stabiese e l’Eav in vista dei progetti su ferro già in cantiere o futuri. La sinergia e l’unione di intenti sono il nostro obiettivo comune”. Queste le parole di Tristano Dello Joio presidente del Parco Regionale dei Monti Lattari. 10/2/2020

Futsal - Dinamo Sorrento. Harakiri rossonero, passa Calvi nel finale (5-6)

Sorrento - Harakiri Dinamo, e rimpianti per troppi alti e bassi all’interno di una gara che ha visto le ragazze rossonere farsi riprendere e superare nelle battute finali, dopo aver lottato con le unghie per restare aggrappate a un match rocambolesco. Valentina Guarracino festeggia il compleanno realizzando una doppietta che purtroppo non basta: Calvi espugna di misura l’impianto di Viale dei Pini, condannando il roster sorrentino al quarto ko di fila. Testa bassa e lavoro duro in settimana, per preparare al meglio il prossimo incontro che vedrà Anna Catapano e compagne far visita all’Afro Napoli, reduce dal primo successo stagionale conquistato sul terreno delle Tigers. Lo starting V di coach Di Dato è composto da Scermino, Guarracino, Perrella, Botta e Catapano. Avvio subito a spron battuto per la Dinamo, che sblocca subito il risultato grazie alla solita Catapano con la complicità del portiere ospite. Le costiere non riescono però a sfruttare la scia positiva dell’immediato vantaggio, e varie amnesie difensive portano inaspettatamente Calvi al pareggio. Coach Di Dato carica le ragazze che tornano a farsi sotto, seppur con un pizzico di precipitazione, e sfiorano il gol prima con Guarracino e poi con Catapano. La rete è nell’aria, e da una palla persa dalle sannite in uscita nasce il 2-1 firmato Perrella. Botta sfiora il tris con una magia di tacco, ma nel miglior momento una dormita difensiva da il là al 2-2 con l’attaccante ospite a finalizzare un’azione prolungata. La Dinamo accusa il colpo, va addirittura sotto sugli sviluppi di una ripartenza, e nonostante gli acuti di Guarracino e Catapano rientra negli spogliatoi sotto di un gol (2-3). La ripresa è un’altalena di emozioni. Guarracino scarica un tracciante che s’insacca all’incrocio (3-3), Calvi rimette la freccia ma Botta è lestissima ad approfittare di uno svarione della retroguardia per siglare il 4-4. Guarracino è inarrestabile e gonfia nuovamente la rete (5-4) guidando le compagne verso una rimonta che sembra poter essere definitiva. Botta sfiora il colpo del ko ma la sfera si infrange sul legno a portiere battuto. Sembra fatta, ma sul più bello le ragazze arretrano troppo il baricentro, e Calvi ne approfitta per prendere fiducia e realizzare 2 reti in pochi minuti con i 3 punti che prendono la via del Sannio. Sconfitta bruciante, ma indolore in termini di classifica, con Calvi che resta dietro la Dinamo Sorrento, ma accorciando il gap ad un solo punto di distanza.

Massa Lubrense. Ridiventiamo giovani

Massa Lubrense - Ripartito il corso “Ridiventiamo giovani” organizzato dall’ amministrazione Comunale, assessorato politiche sociali e dall’Atletico S.Agata, a beneficio degli anziani iscritti al centro polifunzionale e per ogni ultrasessantacinquenne che intenda dedicare un po’ del proprio tempo al movimento fisico. “Alla luce della positivissima esperienza degli anni passati - dichiara soddisfatta l’assessore alle politiche sociali Giovanna Staiano - abbiamo ritenuto utile e doveroso contribuire nuovamente alla realizzazione del corso di ginnastica dedicato agli anziani organizzato in collaborazione con la società sportiva Atletico S.Agata. Il movimento è vita per tutti, per i più giovani e per i meno giovani, l’attività fisica, in particolare, è un elemento chiave nel raggiungimento degli obiettivi della strategia di invecchiamento sano e attivo, per la sua capacità di preservare l’indipendenza funzionale in età avanzata e di mantenere una buona qualità della vita.” Le lezioni, di circa un’ora, si svolgeranno presso i centri anziani di S.Agata sui due Golfi e di Massa Lubrense.

Massa Lubrense. Princeton High School Orchestra, la musica del cuore

Massa Lubrense - Domani, martedì 11 febbraio 2020 a Massa Lubrense nell’antica Cattedrale di Massa Lubrense si svolgerà con ingresso libero un concerto dal titolo “La musica veicolo di pace e amore tra i popoli. “Abbiamo accolto con piacere-dichiara l’assessore Giovanna Staiano- la proposta della Società Concerti Sorrento di ospitare a Massa Lubrense un’orchestra itinerante del New Jersey di 45 ragazzi, la Princeton High School Orchestra diretta da Robert Loughran, che è un ensemble sensibile e socialmente molto attiva negli Stati Uniti e all’estero, ha realizzato numerosi concerti di beneficienza per L’Unicef diventandone l’ambasciatrice statunitense. Abbiamo costruito l’evento anche in collaborazione dell’Istituto Polispecialistico San Paolo di Massa Lubrense, dove gli studenti hanno la medesima età(dai 14 ai 19 anni) dei componenti dell’orchestra, nella piena consapevolezza che la musica è un linguaggio universale, una realtà che consente di comunicare, di gettare “ponti” verso gli altri. Un linguaggio senza tempo, senza territori, né confini, è la voce di tutta l’umanità, di qualsiasi tempo e luogo.In un mondo, poi, in cui sono diventate universali parole che esprimono valori negativi come: guerra, odio, vendetta, razzismo e persecuzione, non solo il linguaggio prettamente musicale, che sicuramente viaggia più velocemente e arriva prima all’animo delle persone, ma le stesse parole utilizzate nella musica ci possono aiutare a comunicare valori positivi che devono ispirare le nostre azioni quotidiane ”.

Foibe, Beneduce (Fi): “Giovani allenino memoria”

Flora Beneduce
Regione Campania - “L’eccidio delle Foibe, di cui oggi ricorre il 77esimo anniversario, rappresenta un evento tragico per il nostro Paese. Un massacro di massa. Circa 11mila cittadini italiani barbaramente assassinati per mano di partigiani e servizi segreti militari jugoslavi. I nostri giovani, i nostri studenti, devono avvertire sempre di più l’esigenza di allenare la memoria”. Lo dichiara Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia e componente dell’Ufficio di Presidenza. “Fenomeni di odio di questo tipo vanno approfonditi, esaminati storicamente e condannati. La tendenza negazionista che ha viziato per anni la commemorazione di una tragedia tanto atroce va eliminata alla radice. Non esistono morti di serie A e morti di serie B. Quello delle Foibe fu un eccidio dettato dall’odio e oggi va reso omaggio alle tante vittime ed espressa una ferma condanna a quell’odio che rappresentò il motore di un massacro tanto gratuito quanto doloroso”, conclude Beneduce.

Il San Giovanni Battista non si ferma più

Vico Equense - Al termine di una partita molto combattuta, i rosso-blu portano a casa la terza vittoria consecutiva e agganciano proprio la Fidelis Agro. L'inizio di gara è scoppiettante. Al 2' i padroni di casa passano subito in vantaggio. Tutto parte da un cross dalla sinistra. La difesa della Fidelis allontana il pallone poco fuori dall'area di rigore, dove è appostato De Simone. Il numero 8 arpiona il pallone con il destro e senza far cadere il pallone a terra, calcia di sinistro, spedendo il pallone dove Iannone non può arrivare. Nemmeno il tempo di esultare che la Fidelis va vicinissima al pareggio. D' Amato parte dalla destra e si incunea nella difesa avversaria. Il numero 7 ospite fa partire un gran diagonale, Abbruzzese respinge ma sui piedi di De Gregorio che però da due passi, spedisce il pallone incredibilmente fuori. Passano pochi minuti e il San Giovanni Battista trova il raddoppio. Tramontano stende ingenuamente in area Esposito. Per l'arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta De Simone. Iannone intuisce, ma il rigore è calciato perfettamente. La Fidelis non ci sta e si riversa in avanti. Al 14', D'amato scappa sulla fascia e mette al centro. Comarco approfitta di un'incomprensione del reparto difensivo e trafigge Abbruzzese, riaprendo la gara. Gli ospiti continuano a spingersi in avanti, ma è il San Giovanni Battista a rendersi pericoloso e a concretizzare le occasioni create. Al 25' Esposito va in goal, ma l'arbitro ferma tutto per fuorigioco. E' solo l'anticipazione del goal che arriverà al 40'. Starace pesca Esposito con un bel passaggio filtrante. Il numero 10 rosso-blu prende la mira e supera Iannone con un potente diagonale. Nella seconda frazione, gli ospiti partono a razzo.
 

Eventi. Dal 15 al 19 aprile, la 42ma edizione gli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento

Focus sulla Spagna. Ritornano i Premi Vittorio De Sica, in collaborazione con l’Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello 

Sorrento - Sarà dedicata alla Spagna e alla sua cinematografia la 42ma edizione degli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento, che si terrà dal 15 al 19 aprile nella cittadina costiera. La manifestazione, organizzata da Cineventi, è promossa dal Comune di Sorrento con il sostegno della Regione Campania, del MiBACT e in collaborazione con la Film Commission Regione Campania. Con il tradizionale confronto tra il cinema italiano e quello di un paese ospite, si riconferma la formula che da sempre contraddistingue gli Incontri, vedendo ogni edizione consacrata a una diversa cinematografia: 5 giornate di lavori che vedranno l’alternarsi di proiezioni, anteprime, retrospettive, tavole rotonde e incontri alla presenza di vari ospiti, italiani ed internazionali, del mondo del cinema e della televisione. La 42ma edizione si arricchisce anche dei prestigiosi Premi Vittorio De Sica, che istituiti da Gian Luigi Rondi nel 1975 e assegnati all’interno della manifestazione fino al 1990, ritornano nella cittadina costiera grazie alla collaborazione con l’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, presieduta da Piera Detassis. La serata di premiazione si svolgerà a Sorrento sabato 18 aprile.

Vico Equense. Servizio informatico: dirette streaming pure dalla sala delle Colonne e dal Museo Asturi

Installate nuove videocamere

Vico Equense - Crescono in città gli spazi dotati di videocamere per le dirette streaming degli eventi istituzionali. Da pochi giorni, infatti, sono state attivate due nuove videocamere nella sala delle Colonne al primo piano dell’Istituto Santissima Trinità e Paradiso e nel Museo Antonio Asturi. I due dispositivi si aggiungono a quello già installato nella sala del consiglio comunale, nella residenza municipale di piazzale Giancarlo Siani. Per seguire le dirette la piattaforma digitale di riferimento è il sito web del Comune (www.comunevicoequense.it). L’obiettivo è quello di ridurre sempre di più la distanza tra cittadini e amministratori, favorendo la partecipazione consapevole al dibattito pubblico. Dopo il consiglio comunale, è la volta della sala delle Colonne e del Museo Asturi, da cui potranno essere diffusi non solo gli appuntamenti più strettamente istituzionali, ma anche contenuti a carattere informativo e promozionale, al fine di arricchire la sezione della piattaforma legata agli eventi culturali e turistici della città.

Raffaele Lauro compie 76 anni

Foto 105
Intervista al giornale on line "Politica in Penisola"

Sorrento - Oggi, 10 febbraio 2020, ricorre il settantaseiesimo genetliaco dello scrittore sorrentino Raffaele Lauro,  essendo nato a Sorrento, e precisamente, il 10 febbraio 1944, terzogenito di Luigi Lauro e di Angela Aiello. Per formulargli gli auguri più fervidi da parte del nostro giornale e dei nostri lettori, lo abbiamo intervistato, in un anno per lui significativo, con l’uscita già annunziata del suo diciottesimo romanzo su Greta Garbo e del saggio critico sulla sua intera opera narrativa, scritto dalla giornalista e scrittrice siciliana Patrizia Danzè. Della sua straordinaria carriera di studente-lavoratore, di plurilaureato, di docente liceale e universitario, di amministratore locale, di prefetto, di grand commis de l’Etat, ai vertici delle istituzioni di governo, di parlamentare, di politico, di saggista, di regista, di pubblicista e, da ultimo, di scrittore, nonché dei riconoscimenti prestigiosi ricevuti e delle sue storiche battaglie contro tutte le mafie, l’usura e il gioco d’azzardo, si è scritto in abbondanza e ne resta la testimonianza, ancorché parziale, sul suo sito web (www.raffaelelauro.it). Gli abbiamo rivolto, quindi, domande sul suo privato, sul suo quotidiano e sulle nuove sfide, che lo attendono. Un’intervista quasi intimistica, ma rivelatrice.D.: Come ci si sente, professore, dall’alto della sua incredibile, prolifica e complessa carriera nel giorno del compimento del settantaseiesimo genetliaco della sua vita, che le auguriamo di continuare, in buona salute, per anni e anni ancora, sempre fervidi e operosi?

R.: La ringrazio vivamente.  Mi sento sereno, tranquillo, pieno di impegni, non solo di carattere culturale, la scrittura, ma anche manageriali, progettuali e organizzativi. Tra Roma e Milano. Le nuove sfide. Non ho mai lavorato tanto.  Ho ereditato da mia madre Angela, la quale, a novantuno anni, progettava il futuro, due mission: non andare mai psicologicamente in pensione, se non vuoi diventare un morto vivente; cercare di riimanere a contatto con i giovani, dai quali c’è sempre da imparare.

D.: Lei fa di continuo cenno a sua madre, sulla quale ha scritto ben due libri. Cosa ha appreso da suo padre Luigi?

R.: Mia madre era estroversa, dialettica, conversatrice ammaliante, affabulatrice, mio padre, uomo semplice e silenzioso, laborioso, una formica. Dedito solo al lavoro e alla famiglia. Un saggio antico del “vivi nascostamente”. Quando parlava, tuttavia, le sue erano sentenze inappellabili, ironiche, spiazzanti. Ti inchiodava subito alle tue responsabilità. La sera che tornai dal conseguimento, a Napoli, della mia prima laurea, evento  tenuto  in segreto anche in famiglia, e glielo comunicai, lui, pur intimamente  orgoglioso, mi rispose: “Hai fatto la metà della metà del tuo dovere!”. L’etica del lavoro, lo spirito di servizio,  questo il suo insegnamento, una legge di vita,  che non ho mai tradito, in tutti miei incarichi, anche di alta responsabilità. Non finirò mai di essergli grato di avermi avviato al lavoro in albergo, appena  tredicenne, imponendomi di mettere da parte i risparmi guadagnati per finanziarmi gli studi classici. Da mia madre ho ereditato la curiosità per la vita e l’attivismo; da mio padre, invece,  il rigore, il dovere, e la sacralità del lavoro.