domenica 25 agosto 2019

Parcheggio di Sant’ Andrea. Ok al nuovo progetto “Più posti auto con più spazi e servizi alla scuola”

Sant'Andrea
Vico Equense - Domani in Consiglio comunale ritorna la mozione sul parcheggio pubblico di Sant’Andrea, presentata da una parte della minoranza, messa in discussione e rinviata nella seduta precedente dell’Assise. La maggioranza sull’argomento si è già espressa, bollando la proposta della minoranza come una provocazione strumentale. Nell’ultimo consiglio, infatti, la maggioranza prima di abbandonare l’aula, ha letto un documento chiarendo la propria posizione. “La giunta comunale – si legge - ha deliberato con l'atto numero 101 del 4 luglio del corrente anno la revoca della deliberazione numero 91 del 2015. L’Amministrazione non ha affatto deliberato l'abolizione del parcheggio pubblico in località Sant'Andrea. Bastava che, con onestà intellettuale, venisse rilevato come nello stesso atto deliberativo ci fosse l'affermazione circa l'interesse dell'amministrazione comunale all'indirizzo espresso nel 2009. Semplicemente consultando il progetto approvato con quest'ultima deliberazione si sarebbe facilmente appreso che non solo si perseguono importanti obiettivi afferenti il polo scolastico con la realizzazione di una palestra, il campo di pallavolo al coperto, il Cineteatro al coperto, servizi e spazi scolastici all'avanguardia, un playground all'aperto eccetera eccetera. Insomma servizi e spazi per un complesso scolastico di altissimo livello potenzialmente fruibili in orario extra-scolastici anche dalla comunità.
 

Ubik vista mare. A Le Axidie cena con delitto

Hollywood party. Durante un vernissage di arte moderna, piena di eclettici vip e di gente che conta, si scoprirà un efferato delitto. Chi sarà stato a colpire? 

Vico Equense - Cena con delitto al Resort Le Axidie, ristorante Punta Scutolo, martedì 27 agosto 2019 ore 20.30. Organizzata nell’ambito dell’iniziativa Ubik vista mare in collaborazione con i Barattoli Cosmici, la cena con delitto è una rappresentazione teatrale abbinata ad un pasto. Il pubblico, tra una portata e l’altra, assiste a scene in giallo che culminano con un delitto. A questo punto agli spettatori viene chiesto di collaborare per identificare il colpevole, le modalità e il movente dell’omicidio. Le indagini si svolgeranno a ritmo serrato, tra indizi ed interrogatori, colpi di scena e simpatici depistaggi: soltanto il miglior detective riuscirà a smascherare il colpevole. Tutte le tematiche sono trattate in chiave ironica, i personaggi sono surreali, volutamente grotteschi e si esibiscono interagendo con il pubblico. Ne risulta una serata di gioco piacevole, intrigante ed estremamente divertente. Subito dopo il delitto, partono le indagini. Per prima cosa, i componenti di ogni squadra dovranno analizzare tutti gli indizi ritrovati sulla scena del crimine, ma per fare questo, avranno a disposizione pochi fondamentali minuti: taccuino alla mano e spirito di osservazione per non lasciarsi sfuggire alcun particolare. Tutti i sospettati saranno interrogati pubblicamente, gli investigatori potranno rivolgere le domande che riterranno opportune. Terminato l’ultimo interrogatorio, ogni squadra investigativa sarà invitata a ricostruire il delitto, elaborando la propria teoria. Vincerà la squadra che per prima riuscirà a individuare correttamente il nome del colpevole, il movente e l’arma del delitto.

Crisi rifiuti, Buonocore: “da lunedì la situazione potrà migliorare”

Andrea Buonocore
Vico Equense - Emergenza rifiuti, appello del Sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore alla città: “Serve un ultimo sforzo, da lunedì la situazione potrà migliorare sensibilmente.” In un manifesto affisso per le strade della città, il Primo cittadino ha fatto il punto della situazione sul fronte rifiuti, facendo leva sul senso civico dei cittadini, commercianti e imprenditori, per superare questa difficile fase sotto il punto di vista ambientale. Soprattutto per quanto riguarda lo smaltimento della frazione umida. “Di fronte – spiega Buonocore - al perdurare delle criticità presenti a livello regionale nella gestione del ciclo dei rifiuti che hanno comportato negli ultimi mesi rallentamenti e/o ritardi nelle operazioni di conferimento della frazione organica, dovute alle notevoli difficoltà riscontrate nel reperimento di impianti autorizzati, al fine di non creare ulteriori disagi alla popolazione - ordinando il mantenimento a casa dei rifiuti - ho già assunto un provvedimento eccezionale che ha consentito di destinare l’isola ecologica a sito di stoccaggio provvisorio, onde scongiurare una vera e propria emergenza sanitaria, pur continuando a garantire la sua ordinaria funzionalità. Purtroppo tutto ciò non basta perché la vera problematica è che tutti gli impianti autorizzati a ricevere la frazione organica sono ormai saturi. Sussistono notevoli difficoltà nel reperimento di impianti disponibili per l’avvio a recupero/smaltimento della frazione organica. Questa Amministrazione e la Società SARIM – continua Buonocore - fino ad oggi hanno adottato e stanno continuando ad adottare, con notevoli sforzi, anche economici, tutte le misure necessarie affinché la cittadinanza non abbia a risentire di alcun disagio a causa di tale emergenza, riuscendo a garantire con regolarità le attività di raccolta dei rifiuti organici, nonostante le problematiche sussistenti. Un piccolo spiraglio si sta aprendo. Infatti da lunedì 26 agosto riaprirà l’impianto GESCO presso il quale, si spera, di poter conferire tutta la frazione organica attualmente stoccata presso l’isola ecologica, portando ad una temporanea attenuazione della problematica. Per quanto sopra, tutti i cittadini e gli operatori economici e turistici sono quindi chiamati con grande senso civico a collaborare fattivamente con questa Amministrazione affinché sia messa/o in atto ogni azione e comportamento idonea/o a mitigare il disagio quotidiano, contribuendo ad operare un’attenta e corretta differenziazione dei rifiuti stessi.”

Capo di Sorrento, nel degrado il mito della Regina Giovanna

IL CASO

di Ciriaco M. Viggiano da Il Mattino

Sorrento - Dovrebbe essere il paradiso degli archeologi e dei cultori di storia locale, oltre che degli amanti del mare. E invece il sito della Regina Giovanna, con i ruderi della villa romana di Pollio Felice e la spiaggia frequentata quotidianamente da centinaia di bagnanti, versa in condizioni di «assoluto degrado». Anzi, la mancanza di bagni chimici e di vigilanza, sommata ai frequenti raid vandalici, l'ha ridotto a poco più di una latrina. È una denuncia forte quella che Antonio Irlando, responsabile di Osservatorio Patrimonio Culturale, rivolge al ministero per i Beni Culturali: un dossier che testimonia il declino di uno dei gioielli di Sorrento e dintorni.
LE EMERGENZE
Irlando accende i riflettori sul «grave danno di reputazione per l'Italia» legato al «desolante scenario di abbandono del patrimonio archeologico di un luogo frequentato soprattutto da turisti esteri». L'emergenza più evidente è di carattere igienico-sanitario. La zona della Regina Giovanna, infatti, è priva di un bagno chimico. «A questa gravissima mancanza spiega Irlando - i frequentatori sopperiscono usando i resti della villa di Pollio Felice».
 

«MaxiMall può risollevare il lavoro»

L'ATTESA 

di Fiorangela d'Amora da Il Mattino

Pompei - No a campanilismi, sì a sviluppo e occupazione: è quanto auspicano i sindacati per la nascita del Maximall Pompeii. Il centro commerciale che sorgerà dalle ceneri dell'exdi Italtubi a Torre Annunziata potrebbe avere ripercussioni negative sull'economia delle città vicine. Un allarme lanciato nei giorni scorsi l'associazione stabiese Agorà che esortava la categoria dei commercianti e la politica cittadina a mettere in campo azioni di contrasto affinchè Castellammare non diventi solo il dormitorio di realtà più grandi. Cosi mentre l'Ascom confcommercio riflette sul da farsi, i primi a far sentire la propria voce sono i sindacati.
RICADUTE 
«È indubbio che si tratta di una grossa opportunità di sviluppo per l'intero territorio dell'area stabiese-torrese - spiega Matteo Vitagliano della Cisl - soprattutto per i giovani. Il vero problema a mio avviso, consiste negli effetti che tale apertura avrebbe sulle attività commerciali tradizionali dell'area». Un aspetto che secondo il sindacalista andrà gestito con la collaborazione e il confronto tra le parti sociali e politiche. «Non si tratta di vedere due città contrapposte - prosegue Vitagliano - ma il ragionamento va esteso oltre Castellammare e Torre anche le altre città vicine». Il comprensorio inoltre ha già vissuto esperienze simili con l'apertura del centro commerciale la Cartiera di Pompei.
 

Marina di Vico. Questa sera fuochi d’artificio per la festa dei Santi Ciro e Giovanni

Marina di Vico
Vico Equense - Si terranno oggi le celebrazioni dei Santi Patroni Ciro e Giovanni, martiri del 303. I festeggiamenti estivi ricordano a distanza di oltre tre secoli e mezzo l’arrivo via mare da Napoli delle reliquie dei due Santi, donate dai padri gesuiti della chiesa del Gesù Nuovo alla Città di Vico Equense. Il Sindaco Andrea Buonocore e l’Amministrazione comunale, alle 19.15, consegneranno le chiavi della Città ai due Martiri, a seguire la celebrazione eucaristica. Al termine dalla chiesa di San Ciro partirà la processione con i busti reliquari. In cartellone alle 21.30 il concerto della Banda “Città di Sorrento” che accompagnerà anche la processione dedicata ai due Santi. Alle 23.30, infine, come di consueto lo spettacolo pirotecnico a mare, che concluderà i festeggiamenti dei Santi Patroni. La ditta “Pirotecnica Sorrentina” con le sue scenografie pirotecniche dalla Marina di Vico illuminerà con centinaia di razzi multicolori il litorale e il Castello Giusso. I fuochi della festa di San Ciro e Giovanni sono diventati un appuntamento consolidato che richiama ogni anno migliaia di persone. La bellezza e le peculiarità dello spettacolo attraggono persone dall’intera penisola sorrentina e dai paesi vesuviani.

Save the date. Capri - Grande attesa per la XXV° edizione del Premio Faraglioni, che sarà consegnato a Massimo Ranieri

Capri - Il Premio Faraglioni, ideato e organizzato dalla Pro Loco Arte dei fratelli Damino, celebra quest'anno il suo XXV° anniversario. Gli ambiti Faraglioni d'Argento, pregiata scultura realizzata dai maestri orafi della Gioielleria Pierino, vengono consegnati ogni anno ai nomi più celebri e rappresentativi del panorama artistico nazionale e internazionale. Quest'anno, l'ambito premio sarà consegnato a Massimo Ranieri, che entra così in un palmarès d'eccellenza, che vanta nell'albo d'oro dei premiati nomi quali Alberto Sordi, Claudia Cardinale, Dino De Laurentiis e Giancarlo Giannini per il cinema, Carla Fracci per la danza, Giuseppe Di Stefano e Andrea Bocelli per la lirica e Peppino di Capri, Al Bano, Lucio Dalla, Riccardo Cocciante, Roberto Vecchioni e Antonello Venditti per la musica, solo per citarne alcuni. In questa particolare edizione del venticinquennale, la serata nel Teatro del Grand Hotel Quisisana, partner e sede ufficiale del Premio, sarà abilmente presentata da Benedetta Rinaldi, storica e apprezzatissima conduttrice del programma televisivo Uno Mattina, che da diversi anni da il buongiorno agli italiani. Grande soddisfazione è stata espressa da parte degli organizzatori per i successi raccolti finora, per quelli che verranno e per gli artisti che sono stati insigniti del Premio, in una manifestazione tutta caprese che è riuscita a tagliare il traguardo dei 25 anni.

Vico Equense c'è...

Nona edizione di Jazz Inn Capri con un tributo a Frank Sinatra

Capri - L’edizione di quest’anno del festival caprese di jazz si apre con il tributo a Frank Sinatra, considerata la più grande voce del ventesimo secolo. A far rivivere nello scenario caprese le note delle più belle canzoni interpretate da “The Voice” ed entrate nella leggenda della musica mondiale dello scorso secolo, sarà Gianluca Guidi. Cantante, attore e regista, poliedrica figura, figlio d’arte nato da Lauretta Masiero e Johnny Dorelli. Per il suo concerto nell’ambito del festival caprese di jazz Gianluca Guidi si esibirà con “Ciao Frank”, un viaggio tra i migliori brani dello swing e del jazz interpretati da “Blue Eyes”, come veniva chiamato Frank Sinatra (da “The lady is a tramp” a “That’s life” a “My way” e tanti altri ancora). Guidi sarà accompagnato al piano da un altro grande nome della musica italiana come Andrea Rea, dal contrabbasso di Tommaso Scannapieco e dal direttore artistico del festival Elio Coppola alla batteria. Una premiere di tutto rispetto e di altissimo valore artistico per l’apertura di “Jazz Inn Capri” che di anno in anno riesce a fare esibire sull’isola i grandi maestri del jazz italiano e non. Nella seconda serata della rassegna musicale jazzistica cambio di scena e di location. Ad ospitare il concerto “Saxofollia Project” sarà la ex Cattedrale di Santo Stefano sulle scale della piazzetta-salotto del mondo che come un vero ingresso di teatro vedrà salire il pubblico e gli affezionati dell’appuntamento annuale con il jazz sull’isola. A suonare in chiesa sarà il quartetto di sax composto dal sax soprano Fabrizio Benevelli, dal sax contralto Giovanni Contri, dal sax tenore Marco Ferri e dal sax baritono Alessandro Creola.
 

sabato 24 agosto 2019

Vico Equense - Poggiomarino 3 a 1

Aggiungi didascalia
Tesserati due giovani calciatori

Vico Equense - Vittoria per 3-1 del Vico Equense contro l’ottimo Poggiomarino di Teta (Eccellenza girone A) nell’ultimo test in vista dell’esordio ufficiale contro il Sant’Agnello in Coppa Italia. Assenti Raganati per un problema al flessore, Alfano ed il giovane Correale per motivi precauzionali, Spano ha dato fiducia ad Oliva in difesa al fianco di Caiazza e al ‘00 Alessandro Gargiulo in mediana. In attacco, invece, si è rivisto Varriale. Al suo fianco Schettino, autore di un pregevole gol su punizione dopo appena un minuto. Pregevoli gli spunti tecnici da una parte e dall’altra di Lucarelli e Arenella, che hanno colpito entrambi una traversa. Molto bene nel Vico il giovane portiere Savarese, autore di un paio di pregevoli interventi su De Luca prima del 2-0 siglato da Varriale con un destro sporco su assist di Coppola. Il primo tempo si è chiuso sul 2-1 complice l’ottimo piatto destro con il quale De Luca ha bucato Gennaro Savarese. Festival dei cambi nella ripresa, aperta dal rigore del 3-1 che Schettino si è procurato ed ha trasformato. Poi il gran caldo ha preso il sopravvento ed il match si è chiuso senza ulteriori emozioni. Tesserati dal Vico i due giovani De Iulio (2001), terzino sinistro ex Berretti della Juve Stabia, e Celentano (2000), centrocampista centrale ex Juniores del Sorrento. Da segnalare infine che Borrelli non ha preso parte all’amichevole per ragioni familiari che lo tengono lontano da Vico.

TABELLINO Savarese G. (dal 1’ s.t. Munao); Savarese F. (dal 20’ s.t. De Gennaro), Oliva (dal 30’ s.t. Palumbo), Caiazza, Staiano (dal 20’ Celentano); Coppola, Gargiulo L. (dal 1’ s.t. Imperato), Gargiulo A.; Arenella (dal 20’ s.t. Mottola); Schettino, Varriale (dal 1’ s.t. Russo).

EstArte 2019. Festival della Danza Città di Vico Equense

Vico Equense - Si svolgerà dal 2 al 7 Settembre 2019 la sesta edizione di Estarte, Festival della Danza Città di Vico Equense, con la direzione artistica di Dino Verga e la direzione organizzativa di Adele Balestrieri. La manifestazione, ricca di appuntamenti, prevede stage, spettacoli, un convegno e un Galà-Rassegna di scuole di danza con la partecipazione di artisti ospiti e con l’esibizione degli allievi di alcuni dei corsi tenuti durante il Festival. È prevista l’assegnazione di borse di studio per scuole e stage nazionali ed internazionali. Le lezioni saranno tenute da: Cristina Amodio – danza classica; Rossella Lo Sapio – danza classica; Dino Verga – danza contemporanea e laboratorio coreografico; Luca Russo – danza contemporanea e laboratorio coreografico; Angelo Parisi – laboratorio coreografico; Michele Moretti – modern – street jazz; Simone Salvaggio – modern jazz; Andrea Veneri – hip hop e laboratorio coreografico; Luca Orefice – hip hop e laboratorio coreografico; Nilede Serpa – hip hop; Pako Capuano – hip hop e Amedeo Amodio con Cristina Amodio – Repertorio Contemporaneo. Le lezioni di danza classica e di contemporaneo saranno accompagnate live dai maestri musicisti Paolo Demitry e Federico Di Maio dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma. I laboratori di danza contemporanea e i laboratori di hip hop sono rivolti ai corsi intermedio ed avanzato; gli esiti saranno portati in scena allo spettacolo di Gala, sabato 7 settembre, nel Chiostro Ss. Trinità e Paradiso di Vico Equense che chiude lo stage. Le lezioni di repertorio con Amedeo Amodio sono a numero chiuso, con un massimo di 25 allievi, selezionati dal M° Amodio.
 

Trascinati dalle correnti a Pozzano

Hanno nuotato fino a raggiungere il mare aperto, erano stremati e non riuscivano a tornare 

di Giuseppe Letizia da Cronache di Napoli 

Castellammare di Stabia - Paura ai lidi del lungomare, tre ragazzi sono stati salvati da una motovedetta della Capitaneria di Porto al largo di Pozzano. Dalla spiaggia dei Ferrovieri hanno nuotato fino a raggiungere il mare aperto. Ma erano stremati e non riuscivano più a tornare a riva. Hanno cominciato a sbracciarsi per chiedere aiuto. Ad accorgersi di loro gli assistenti bagnanti in servizio in due stabilimenti balneari. che hanno avvertito la Guardia Costiera. Sul posto anche la protezione civile sezione Ross. I tre sono stati recuperati dalle imbarcazioni di soccorso e trasportati a riva. Si è scatenato il panico nel primo pomeriggio davanti alla spiaggia dell'ex Colonia: nessuno dei bagnanti era riuscito a raggiungere a nuoto i tre ragazzi: erano troppo lontani dalla costa. Sul caso sono in corso accertamenti della Capitaneria di Porto: perché si erano allontanati cosi tanto dalla riva? Hanno messo in pericolo la loro vita e quella delle persone in spiaggia. "Probabilmente non si erano accorti che erano arrivati in mare aperto - spiega un militare della Guardia Costiera - dove ci sono correnti marine anche forti, che bisogna affrontare con forza e molta esperienza. Difficile nuotare controcorrente in mare aperto. Meglio mai allontanarsi troppo dalla costa, specie se non si hanno salvagenti e natanti in supporto".
 

Premio Di Giacomo 2019. Riconoscimenti a Francesco Pinto, Patrizio Rispo e Nello Daniele

Sant’Agata sui due golfi anche per il 2019 celebra il poeta e scrittore Salvatore Di Giacomo. L’evento quest’anno approda alla XIX edizione. La manifestazione, ideata e realizzata fin dal 2001 dalla Pro Loco Due Golfi, presieduta da Donato Iaccarino, vuole ricordare il massimo poeta napoletano, divenuto santagatese d’adozione avendo frequentato l’amena località collinare del Comune di Massa Lubrense per numerose villeggiature all'inizio del Secolo scorso. In questa edizione i riconoscimenti verranno attribuiti a Francesco Pinto, già direttore del Centro di Produzione della Rai di Napoli, all’attore Patrizio Rispo, al cantante Nello Daniele, fratello di Pino. La cerimonia di premiazione in programma venerdì, alle ore 20.30 nella piazza di Sant’Agata sui due Golfi, dove si intratteneva ogni giorno “Don Salvatore”. Tra le figure del mondo dei mass media quella di Francesco Pinto è assolutamente particolare perché si tratta di un personaggio Sorrentino che non è nato come uomo di comunicazione, eppure riveste un ruolo di protagonista nel mondo della RAI. Fino al 31 luglio scorso è stato Direttore del Centro di produzione della Rai di Napoli. Nato a Salerno, figlio di un Italia povera di ospedali per un parto gemellare impossibile da fare in casa, aveva appena 3 anni quando arrivò con la famiglia a Sorrento. Il suo primo vero ricordo è la nevicata del ‘56 che imbiancò le strade, i monumenti e i palazzi della nostra cittadina. Forse ci fu anche una palla di neve lanciata verso il fratello, ma di questo non è sicuro. La laurea in filosofia, 110 e lode e pubblicazione della tesi, lasciava sospettare altri destini: l’ insegnamento, magari universitario con il professor Abruzzese con il quale aveva cominciato a collaborare, ma la vita riserva, ad ognuno di noi, improvvisi cambi di direzione, scarti, esistenze non previste. La sua iniziò con una lettera in cui la Rai lo informava di un concorso per laureati bandito per la allora nascente terza rete. Allora le cose funzionavano così: erano le aziende a cercarti non come oggi con i giovani ad arrabattarsi a mandare curriculum che spesso non ricevono nemmeno risposta. Si presentò e arrivò primo sui 700 candidati per i due posti a concorso. Iniziò a lavorare al Centro di Produzione tv nel 1978. La televisione era ancora quasi tutta in bianco e nero.
 

venerdì 23 agosto 2019

Rinviato a lunedì il Consiglio comunale

Vico Equense - Questa mattina il consiglio comunale di Vico Equense convocato per approvare la convenzione per “condividere” il segretario comunale, tra Vico e Meta, è stato rinviato a lunedì 26 luglio 2019, alle ore 9. In apertura di Assise il Consigliere comunale di minoranza Maurizio Cinque ha avanzato una pregiudiziale. Secondo lui doveva essere inserito all’ordine del giorno della seduta il punto relativo alla mozione sul parcheggio pubblico di Sant’Andrea, messo in discussione e rinviato nella seduta precedente di Consiglio. Questo, sempre secondo il consigliere Cinque, avrebbe potuto invalidare l’adunanza. La pregiudiziale è stata messa in votazione e respinta dalla maggioranza. Il Consigliere Giovanni Visco a nome della maggioranza, nel dubbio della lettura del regolamento e per evitare inutili polemiche, ha chiesto il rinvio della seduta, che è stata aggiornata a lunedì prossimo. In aula erano presenti 12 consiglieri, 8 di maggioranza (assenti Giovanni Vanacore, Salvatore Guida e Giuseppe Aiello) e 4 di minoranza (assenti Luigi Vanacore e Mariangela Scaramellino).

Emergenza rifiuti. Comunicato alla cittadinanza

Vico Equense - Nel pieno di una crisi regionale dei rifiuti e in vista dello stop forzato del termovalorizzatore di Acerra a settembre, che rischia di creare nuovi disagi in tutte le città della Campania, il Comune di Vico Equense chiede la collaborazione dei cittadini. “L’ Amministrazione comunale e la Società SARIM – dichiara il Sindaco Andrea Buonocore - fino ad oggi hanno adottato e stanno continuando ad adottare, con notevoli sforzi, anche economici, tutte le misure necessarie affinché la cittadinanza non abbia a risentire di alcun disagio a causa di tale emergenza, riuscendo a garantire con regolarità le attività di raccolta dei rifiuti organici, nonostante le problematiche sussistenti.”

Rifiuti, operazione reset a Ercolano e multe ai furbetti

Ercolano - E’ partita l’operazione “reset” a Ercolano. La città degli Scavi è stata interessata da un piano straordinario di raccolta dei rifiuti abbandonati dai furbetti del sacchetto. La Buttol, di concerto con l’amministrazione comunale, ha avviato l’opera di azzeramento di tutto il territorio, mettendo in campo risorse extra al fine di rendere la città di Ercolano decorosa e all’altezza del nome che porta. Contestualmente è stato potenziato anche il servizio di lavaggio e disinfezione delle strade interessate dai cumuli generati dall’abbandono indiscriminato di rifiuti, attraverso una macchina lavastrade messa a disposizione dall’azienda. Contemporaneamente è partita anche un’azione di contrasto all’abbandono dei rifiuti, con una task force congiunta tra Azienda e amministrazione comunale. Controlli a tappeto che sono stati coordinati dall’Ente, volti a individuare i furbetti dell’abbandono dei rifiuti. Nei giorni scorsi la Buttol ha lanciato anche la campagna “Riusa, riduci, ricicla”, un messaggio indirizzato proprio ai cittadini che non rispettano il calendario di conferimento. Un modo anche per sensibilizzare la cittadinanza nel pieno di una crisi regionale dei rifiuti e in vista dello stop forzato del termovalorizzatore di Acerra a settembre, che rischia di creare nuovi disagi in tutte le città della Campania.

giovedì 22 agosto 2019

Sanità, Beneduce: “Basta aggressioni a medici, attuare mozione approvata in Consiglio regionale”

Regione Campania - “Dopo l’approvazione in Consiglio regionale nel marzo 2018 di una mozione a mia firma che impegnava il presidente della Giunta a fornire indicazioni ai Direttori Generali delle Asl per la predisposizione di una mappatura dei punti critici per un piano di sicurezza nei presidi di continuità assistenziale e di emergenza, nulla è cambiato. De Luca continua ad ignorare la volontà del Consiglio e gli episodi, gravi, come quello della scorsa notte al San Giovanni Bosco continuano a ripetersi”. Lo dichiara la consigliera regionale Flora Beneduce, componente dell’Ufficio di Presidenza e della Commissione Sanità della Campania. “Non è più tollerabile che il personale medico viva questa condizione di stress permanente. È in ballo la professionalità di tanti validi operatori ma anche il livello dell’assistenza sanitaria, che così facendo rischia di essere messo sempre più a dura prova, se non addirittura di finire compromesso”, conclude Be

Le ceramiche vietresi? Oggi sono anche di cioccolato grazie al maestro pasticcere Sal De Riso

Sono da sempre uno dei simboli dell’artigianato della Costiera amalfitana conosciuto in tutto il mondo: le variopinte ceramiche vietresi che ricordano, con i loro toni accesi, il blu turchese del mare, il giallo intenso dei limoni e il verde della macchia mediterranea. Da oggi, grazie alla maestria di Sal De Riso, il noto pasticcere di Minori, ecco che lo stilema della ceramiche è stato trasferito nelle tavolette realizzate in cioccolato. Partendo proprio dalle tipiche riggiole, ha preso forma l’ultimo capolavoro di dolcezza di Sal De Riso le "Ceramiche di Cioccolato". I colori vivi e intensi delle ceramiche artistiche della Costa d’Amalfi diventano un tutt’uno armonico con il gusto avvolgente del cioccolato. Non più pasticceri, quindi, ma pasticceri-ceramisti che, pennello alla mano e armati di una buona dose di pazienza, riproducono fedelmente i decori tradizionali nel laboratorio artigianale di Sal De Riso a Tramonti. Il risultato finale è un’opera d’arte, elegante alla vista, spettacolare al palato. In molto borghi marinari le ceramiche artistiche decorano vicoli e strade, rendendo il paesaggio urbano costiero ancora più suggestivo e pittoresco. Una tradizione antichissima che, secondo fonti storiche risalirebbe addirittura all’XI secolo e che, a partire dall’Ottocento, raggiunse la sua massima espressione attraverso la produzione delle famose “riggiole”. Oggi le si può trovare nel Bistrot Sal De Riso a Minori, un'idea cadeaux da portare agli amici.

Sorrento. I “Suonno d’ajere" chiudono i "Concerti al tramonto"

Sorrento - Quinto e ultimo atto della kermesse musicale: appuntamento mercoledì 28 agosto, ore 19, a piazza della Vittoria a Sorrento La musica di “Suonno d’ajere” chiude la seconda edizione de “I concerti al tramonto”, rassegna musicale ideata dal “Movimento 22 dicembre”, patrocinata dal Comune di Sorrento, sotto la supervisione artistica di FadeIn: l’appuntamento è per mercoledì 28 agosto, ore 19:30, sulla terrazza di Piazza della Vittoria a Sorrento. Per la composizione musicale si tratta di un gradito ritorno a Sorrento, dopo aver, il 28 agosto 2017, tenuto a “battesimo” l’appuntamento sperimentale del primo concerto “al tramonto”, iniziativa nata da una felice intuizione dell’indimenticabile Alessandro Schisano, già consigliere comunale di Sorrento e fondatore del Movimento 22 dicembre. Da allora, i “Suonno d’ajere” hanno ha assunto l’incarico di chiudere “in bellezza” una rassegna che, in soli due anni di vita, sta riscuotendo riscontri significativi in termini di critica e di pubblico. Oltre ad aver stabilito un felice sodalizio con il pubblico costiero, la partecipazione di Irene Scarpato (voce), Marcello Smigliante Gentile (mandolina e mandola) e Gian Marco Libeccio (chitarra) può considerarsi una sorta di amuleto: “freschi” della vittoria a “SanremoCantaNapoli” e della partecipazione al Gran Gala del Festival e della Stampa 2019 al Casinò di Sanremo, i “Suonno d’ajere” riproporranno a Sorrento, in una chiave totalmente rinnovata, il loro repertorio legato alla tradizione della canzone partenopea. Partiti dalle rassegne concertistiche dell’area napoletana, i tre artisti vantano prestigiose partecipazioni a festival e rassegne musicali, come la 74esima edizione della Biennale di Venezia. Il loro brano “Palummella” viene scelto come colonna sonora del teaser del documentario La Chimera – Appunti per un film sulle Vele di Scampia – presentato al festival veneziano. A marzo scorso, l’ultimo album, che comprende alcune perle del canzoniere napoletano (da Ferdinando Russo, a Libero Bovio e Viviani).

Gay Pride, accordo sul corteo «Ma i sindaci vengano con noi»

LA KERMESSE

di Ciriaco M. Viggiano da Il Mattino

Sorrento - Voleva diventare dattilografa, ma per suo padre si trattava di un mestiere da donna. E così fu costretta ad abbandonare gli studi finendo nel tunnel della prostituzione. A distanza di anni Rosa Rubino è riuscita non solo a dire addio a quel passato di sfruttamento, ma persino a diventare un simbolo di tenacia libertà e uguaglianza. L'attivista transgender napoletana sarà la madrina del Sorrento Pride, m programma il prossimo 14 settembre nella cittadina costiera: un corteo promosso dal collettivo Buonvento tra le costiere e dall'associazione Pride -Vesuvio Raimbow con l'obiettivo di affermare l'orgoglio e i diritti di gay, lesbiche, bisessuali e trans.
IL CONTRASTO
La scelta di Sorrento come sede della manifestazione non è casuale. A maggio 2018 fu il sindaco Giuseppe Cuomo a vietare la celebrazione dell'unione tra due omosessuali nel chiostro di San Francesco, location di centinaia di matrimoni civili ogni anno. Ï motivo? «Ragioni di opportunità», spiegò il primo cittadino facendo riferimento alla presenza di un monastero francescano a pochi metri dal chiostro. A di stanza di poco più di un anno, invece, il Comune di Sorrento ha concesso il patrocinio morale all'iniziativa. E lo stesso hanno fatto le amministrazioni di Vico Equense e Torre Annunziata, oltre che Città metropolitana e Regione.


Comune di Vico Equense, istituito il Comitato unico di garanzia per le pari opportunità

Vico Equense - L’Amministrazione comunale di Vico Equense, con delibera di Giunta, ha istituito il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (C.U.G.), già previsto da una legge nazionale del 2010. Gli obiettivi del C.U.G. sono: assicurare, nell’ambito del lavoro pubblico, parità e pari opportunità di genere, rafforzando la tutela dei lavoratori e delle lavoratrici; garantire l’assenza di qualunque forma di violenza morale o psicologica e di discriminazione, diretta e indiretta, relativa al genere, all’età, all’orientamento sessuale, alla razza, all’origine etnica, alla disabilità, alla religione e alla lingua; favorire l’ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico, migliorando l’efficienza delle prestazioni lavorative, anche attraverso la realizzazione di un ambiente di lavoro caratterizzato dal contrasto di qualsiasi forma di discriminazione. Il C.U.G. adotterà un regolamento interno di funzionamento entro 60 giorni dalla sua costituzione e nel rispetto delle linee guida contenute nella direttiva del marzo 2011.

Vico Equense - Pomigliano 3 a 5

Vico Equense - Test amichevole ricco di gol ed emozioni tra Vico Equense e Pomigliano in quel di Massaquano ad una decina di giorni dall’esordio in Coppa Italia per le due squadre che parteciperanno al prossimo campionato di Eccellenza. È finita con il punteggio di 5-3 per gli ospiti anche se ovviamente è stato particolarmente significativo il primo tempo, chiuso sul 3-2 per il Pomigliano, come sempre accade in questo tipo di partite. Spano ha confermato lo stesso undici che era sceso in campo nei primi 45’ con la Turris dando spazio sin dal via ai nuovi acquisti Alfano e Schettino. Proprio quest’ultimo ha realizzato su rigore il gol del momentaneo uno ad uno mentre è stato Borrelli, sempre dagli undici metri, a portare in vantaggio il Vico per due ad uno prima che il Pomigliano ribaltasse la situazione. Nella ripresa ancora granata sugli scudi con altre due reti che hanno ampliato il distacco nel punteggio fissato poi definitivamente sul 5-3 dal giovane Russo, uno dei tanti subentrati nel Vico durante i secondi 45’. Prossima amichevole per il Vico sabato mattina a Gragnano.

Tabelloni Vico - Savarese G.; Savarese F. (Imperato V.), Caiazza (Oliva), Raganati (De Gennaro), Correale; Coppola (Mottola), Gargiulo L., Alfano (Gargiulo A.); Arenella (Russo); Schettino (Celentano), Borrelli

Libri. Limoncello e rosoli protagonisti dell'Agenda Sorrentina 2020

Venerdì 23 agosto, ore 19, chiostro di San Francesco, Sorrento

Sorrento - Venerdì 23 agosto, alle ore 19, al chiostro di San Francesco di Sorrento, la scrittrice e giornalista Giuliana Gargiulo presenterà l'edizione 2020 dell'Agenda della Penisola Sorrentina, curata dallo storico Antonino Cuomo. Interverranno a quello che è divenuto appuntamento fisso nell'estate sorrentina, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo e l'assessore alla Cultura, Maria Teresa De Angelis. Le illustrazioni storiche che, da ormai 14 anni, arricchiscono l'Agenda, rappresentano una testimonianza storica dell'intera penisola sorrentina e riproducono la vita di un'area famosa nel mondo e meta di milioni di turisti. Per il 2020, la pubblicazione svela i segreti di molte case sorrentine nella produzione di liquori casalinghi, chiamati "rosoli", che venivano confezionati ed offerti agli ospiti: dal limoncello al finocchietto, dal nocino alla liquirizia.

mercoledì 21 agosto 2019

Santi Patroni Ciro e Giovanni. Pietrapiano in festa

Vico Equense - Sono in corso i tradizionali festeggiamenti Patronali estivi dei Santi Ciro e Giovanni, martiri del 303. Le celebrazioni ricordano a distanza di oltre tre secoli e mezzo l’arrivo via mare da Napoli delle reliquie dei due Santi donate dai padri gesuiti della chiesa del Gesù Nuovo alla Città di Vico Equense. Domani, giovedì 22 agosto 2019, Pietrapiano accoglie per la prima volta i busti argentei dei due Martiri, contenenti le sacre reliquie. Alle ore 19:30 al parco Mare (pochi metri sopra il bar di Pietrapiano) sarà celebrata una messa, e a seguire fiaccolata per via vecchia Bonea fino alla chiesa Parrocchiale dei Santi Patroni. Come ogni anno il programma è ricco, c’è la celebrazione con l’Arcivescovo, c’è il sacramento dell’unzione degli infermi come sostegno per coloro che sono nella difficoltà, c’è la processione che quest’anno in modo particolare farà visita anche alle case popolari di via Sconduci, come segno di vicinanza a tutte le realtà della nostra parrocchia. E poi i festeggiamenti esterni con i fuochi a mare domenica sera, il sabato precedente con la festa in piazza e qualcosa da gustare insieme e poi lunedì una festa tutta interparrocchiale che sigilla le tante esperienze portate avanti questa estate di campi scuola e di catechesi per tutte le fasce di età, dal titolo “È tutto per noi!”

Tuffi e canti nella fontana. Il Sindaco Buonocore: “stiamo cercando di identificarli, valutiamo la denuncia”

Vico Equense - “L’ottocentesca fontana dei delfini di piazza Umberto I a Vico Equense utilizzata come piscina da quattro giovani balordi. Di notte si sono tuffati in acqua gridando e ballando come se fossero in un acquapark, e non in un pezzo di storia. Il tutto mentre un altro ragazzo divertito filmava la scena con il cellulare per immortalare quel goliardico e incivile momento. Inaccettabile che quattro ragazzini, probabilmente alticci, debbano deturpare un pezzo d’arte antico che fa parte della cultura della città. Il divertimento di questi giovani cialtroni, ormai, ha raggiunto livelli incomprensibili per le persone normali. Cosa c’è di divertente in un bagno in una fontana?”. Lo ha dichiarato nei giorni scorsi Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi. Dopo la segnalazione venuta dal consigliere Borrelli si è mossa anche l'amministrazione comunale di Vico Equense. “Stiamo cercando di identificare i ragazzi che si sono resi protagonisti di questo video - spiega il sindaco Andrea Buonocore a Metropolis - ma tenga presente che noi siamo il comune che ha prolungato l'orario di polizia locale fino alle 2 di notte da venerdì a domenica e negli altri giorni fino all'una. Cerchiamo sempre di dare segnali forti su un territorio di 30 chilometri quadrati, dove insistono 13 frazioni, vi sono le spiagge, ma anche il monte Faito, e si organizzano manifestazioni ed eventi tutti i giorni”. Il Primo cittadino, infatti, sta anche valutando come procedere nel momento in cui i giovani protagonisti del balletto in acqua dovessero essere identificati: “In quel caso – spiega - valuteremo col comandante se denunciare questi ragazzi. Pur senza voler plaudire al gesto posso anche capire che si sia trattato di una goliardata di giovani in preda ad un momento di desiderio di festa e di baccano. Diciamo che sono ben altre le cose negative. Resta comunque il fatto che questi siano episodi che non devono ripetersi” conclude il sindaco di Vico.

Resurrextion live - Villa Fondi Piano di Sorrento

Sabato 24 agosto 2019 ore 21

Piano di Sorrento - Nell'ambito della rassegna estiva Comunale "Estate Blu 2019", sulla terrazza di Villa Fondi a picco sul mare, si terrà sabato 24 a partire dalle ore 21 il concerto del gruppo Hip Hop Resurrextion: live con i brani tratti dall’ultimo album "Resurrection" + session di freestyle e per la prima volta dal vivo il nuovo singolo "Reina del Sur" Il gruppo Resurrextion nasce il 4 Ottobre del 2002, da ragazzi provenienti da vari comuni della “Città metropolitana di Napoli”. Dal 2014, la nuova ed attuale formazione del gruppo è composta Mauro “Marsu” D’Arco (MC), Roberto Roberto “Dj Spider” Ciuoffo (MC,DJ e producer), Antonino “DJ Neno” Aprea (DJ e producer) e dal breaker Maurizio “Keezy” Ricci.

Vico Equense: Convocato il Consiglio comunale

Vico Equense - Il Presidente del Consiglio comunale di Vico Equense, Massimo Trignano, ha convocato per venerdì prossimo, 23 agosto 2019, una seduta di Assise presso la sala consiliare. L’inizio dei lavori è previsto alle ore 12.00. Un solo punto in discussione: l’approvazione della convenzione tra Vico Equense e Meta per la gestione in forma associata del servizio di segreteria comunale. Il 31 agosto 2019, infatti, sarà l’ultimo giorno di lavoro per il dottor Luigi Salvato, Segretario comunale di Vico Equense, che ha maturato il diritto alla pensione. La convenzione decorrerà dal primo settembre e scadrà il 30 giugno del 2021.

Sorrento pride 2019, il Comune di Vico Equense concede il patrocinio

Vico Equense - Per il Gay pride programmato dagli organizzatori per il prossimo 14 settembre 2019 a Sorrento, la Giunta del Comune di Vico Equense ha deciso di concedere il patrocinio. L’Amministrazione di Vico Equense ha da anni avviato politiche in difesa dei diritti fondamentali di solidarietà e uguaglianza costituzionalmente garantiti per i cittadini LGBT, promuovendo azioni per contrastare le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere. Antonello Sannino, vicepresidente della Commissione Pari Opportunità di Vico Equense e vicepresidente dell’Arcigay Napoli dichiara che sarà “una grande manifestazione contro i pregiudizi e che potrà avviare un percorso costruttivo.” A organizzare la manifestazione di orgoglio per le proprie scelte e il proprio orientamento sessuale, il collettivo “Buonvento tra le costiere” e l’Associazione “Pride -Vesuvio Rainbow”. “Stiamo dando forma a questo storico evento”, spiegano gli organizzatori. Il raduno sarà alle 14.30 in piazza Angelina Lauro, da lì il corteo si snoderà verso lo stadio Italia e si chiuderà in piazza Veniero con gli interventi dei politici invitati. Anzi, precisa Sannino, l’invito è stato esteso a tutti i sindaci da Torre del Greco a Massa Lubrense, inclusi quelli della Costiera amalfitana, senza dimenticare il primo cittadino di napoli, Luigi de Magistris. “Ci sarà – conclude Sannino – anche la di sicuro anche la senatrice Monica Cirinnà e abbiamo invitato anche il presidente della camera dei deputati Roberto Fico anche se in questo momento tribolato per il Governo sarà molto difficile averlo con noi. La cosa importante, però, sarebbe la presenza di tutti i sindaci invitati.”

Vico Equense. Fine del governo Conte, le reazioni della politica locale

Gennaro Cinque
Cinque: “nel giorno di Conte torno a parlare anch’io”

Vico Equense - “Ultimati i passaggi istituzionali si apre ufficialmente la crisi di governo che fino a questo momento sembrava solo un tormentone estivo.” Lo sottolinea l’Assessore Gennaro Cinque, commentando le prospettive in merito alla crisi di governo. “Mi ricredo su Giuseppe Conte e gli riconosco merito e coraggio nonchè rispetto delle istituzioni e della Costituzione. Valori che di questi tempi sono sconosciuti a molti. Mi ricredo anche su Salvini che non mi ispirava fiducia come leader politico ma gli attribuivo almeno quel coraggio che invece gli è mancato. Ora torniamo alla Politica. Quelle che si sono consumate in queste settimane sembrano chiacchiere da bar. Torniamo alla politica del si, al Paese, agli italiani, ai contenuti Speriamo – conclude Cinque - in un governo di responsabilità che non ci riporti di nuovo alle urne per elezioni scriteriate. Scongiuriamo la recessione e l’aumento dell’Iva ma soprattutto prepariamoci ad offrire all’Italia una proposta politica credibile, stabile, di crescita, del fare. La politica del no è deleteria.”

martedì 20 agosto 2019

Castellammare di Stabia, successo per la ZTL del mare

Castellammare di Stabia - ''Liberi di camminare, liberi di respirare'': il lungomare liberato dalle auto a Castellammare di Stabia conquista i social. Tanto da meritarsi una pagina Facebook, I love Ztl, che sta raccogliendo consensi in rete grazie anche all'idea dei promotori - Genny Manzo e Gaetano Cuomo - di una campagna social per promuovere le passeggiate lungo corso Garibaldi chiuso al traffico dallo scorso primo agosto che ha coinvolto tanti residenti, protagonisti di uno spot nel quale diverse persone compaiono con mascherine anti-smog per sensibilizzare all'iniziativa promossa dal sindaco Gaetano Cimmino e dall'assessore alla Sicurezza Gianpaolo Scafarto. ''Sono tante le persone che stanno manifestando la loro gioia per il lungomare liberato da auto e smog - spiega Cimmino - Vedere i cittadini e i turisti passeggiare felici su corso Garibaldi rappresenta senz'altro una sensazione piacevole''. Non sfuggono però anche le critiche di chi è rimasto scontento per l'introduzione della Ztl estiva (attiva dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 23 e il sabato e la domenica dalle 18 alle 24). ''Dinanzi ai cambiamenti - prosegue il primo cittadino - ci può stare di imbattersi in reazioni differenti. La città si è divisa tra quelli che apprezzano e quelli che invece non sembrano gradire la Ztl. Questo piano traffico estivo rientra in un percorso che da tempo avevamo annunciato, in vista dell'applicazione di un più ampio ed esteso piano di mobilità, che richiederà ulteriori accorgimenti. A settembre, anche attraverso l'introduzione dei varchi telematici, potremmo apportare qualche lieve modifica agli orari, per rispondere ancora meglio alle esigenze degli esercizi commerciali e di tutti i cittadini".

Vico Equense. Monet Experience: l'arte diventa immersiva

Vico Equense - In pieno centro prosegue la “Monet Experience”, mostra digitale delle opere dell’impressionista francese che si tiene nel Museo del cinema, nello storico palazzo comunale di Corso Filangieri a Vico Equense. Dopo l’enorme successo fatto registrare lo scorso anno con l'esposizione delle opere di Van Gogh, fino al 29 settembre sarà possibile ammirare i meravigliosi quadri di Monet attraverso un' esperienza multimediale indimenticabile. Il visitatore, infatti, esplora il fascino dell’artista camminando all’interno dei suoi quadri. Dotato di visore e cuffie, per dieci minuti viaggerà dentro le opere dell'artista. La sensazione che si prova è straordinaria e assolutamente realistica. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 23. Ticket a 6 euro, 3 euro per i residenti.

Marina di Seiano. Gianni Mazza & la sua orchestra in concerto a Le Axidie

Gianni Mazza
Vico Equense - Il maestro Gianni Mazza, 74 anni, anima musicale di “Mezzogiorno in famiglia”, e la sua orchestra, si esibirà domani sera, mercoledì 21 agosto, a Le Axidie Hotel&Resort di marina di Seiano a Vico Equense. Una carriera lunga più di 50 anni, direttore d’orchestra, compositore, produttore, tastierista, ha lavorato con tanti grandi dello spettacolo, da Nanni Loy a Corrado, da Renzo Arbore (che lo trasformò in personaggio televisivo) a Fabrizio Frizzi. Fino a Michele Guardì, regista di “Mezzogiorno in famiglia”, con cui lavora dai tempi di “Scommettiamo che...?”. In mezzo, colonne sonore, concerti, arrangiamenti, perfino una partecipazione al Festival di Sanremo.

Ascensori tra marina e stazione Tutto confermato: gestione Eav

Stazione della Circumvesuviana
Vico Equense - Nessun colpo di scena. Nessun privato. Sarà tutto realizzato con fondi pubblici. E l'opera - ritenuta cruciale per fronteggiare l'emergenza mobilità - verrà inizialmente gestita da Eav. L'ipotesi di collegamento tra la marina di Vico Equense e la stazione ferroviaria del centro va avanti. Di recente, sono stati pubblicati i bandi per avviare le progettazioni sotto l'egida della Regione Campania. Ci sono a disposizione circa 12 milioni di euro che il governatore Vincenzo De Luca ha deciso di garantire al comune di Vico Equense legandosi all'ampia disponibilità di fondi del patto per la Campania stipulato mesi fa con l'ex premier Matteo Renzi (intesa da 2,7 miliardi di euro ndr). La svolta potrebbe essere più vicina di quanto si pensi. Più o meno, l'opera di Vico Equense ricalcherà, quella che verrà realizzata nella vicina Sorrento. Già sottoscritto il protocollo d'Intesa sulla mobilità con Acamir (agenzia regionale per la mobilità) e Regione, ora l'amministrazione municipale attende di conoscere il progetto definitivo che sarà poi messo al centro del maxi appalto. Il tragitto sarà abbastanza snello e tra la marina e lo scalo della Circumvesuviana ci vorranno appena pochi minuti, senza neppure fare troppi spostamenti. Chi intende muoversi e raggiungere il borgo marinaro potrà farlo tranquillamente prendendo il treno, scendendo a Vico Equense e sfruttando successivamente l'opera la cui stazione di partenza verrà realizzata nelle vicinanze della fermata Eav. Anche perché qui arrivano bus, sia di linea sia turistici, che garantiranno un'altra mole di “pendolari” e vacanzieri da dover muovere in maniera sicura e tempestiva. Sarà proprio la società presieduta da Umberto De Gregorio a occuparsi della gestione dell'infrastruttura milionaria su cui gravitano in ogni caso le pesanti perplessità mosse dagli ambientalisti. Il collegamento prevede la realizzazione di una coppia di ascensori coordinati - uno per la discesa, un altro per la risalita - oltre a una galleria all'interno del costone roccioso che sovrasta il litorale di Vico Equense. Secondo gli ambientalisti si è dinanzi a un intervento fin troppo invasivo che sia sui rischi e decoro della costa dovrebbe essere evitato. L' intervento per Vico Equense rientra in una serie di grandi opere per le due costiere - sorrentina e amalfitana - che ammonta a ben 100 milioni di euro. Buonocore, sin dalla campagna elettorale dell'anno scorso, ha messo nel mirino fondi europei e regionali per tentare di aprire il cantiere il prima possibile. (da Metropolis)

Politiche sociali. “Un’estate in… superabile”

Vico Equense - Alla marina di Vico si sta svolgendo la colonia per i ragazzi con disabilità. L’iniziativa, che s’inserisce nella programmazione delle attività ricreative per la stagione estiva dell’Assessorato alle politiche sociali guidato da Franco Lombardi, si svolge al "Lido da Vittorio”, che ha i requisiti per consentire la balneazione anche a persone con difficoltà a deambulare o diversamente abili. Al momento sono circa una quindicina i ragazzi che prendono parte a quest’esperienza, che durerà fino alla fine del mese di agosto. Gli obiettivi sono di favorire l’inclusione sociale e l’interazione. Per l’occasione il Comune di Vico Equense ha messo a disposizione un pulmino adibito al trasporto. L’assistenza in spiaggia è garantita da uno staff di professionisti delle cooperative sociali e volontari del servizio civile.

Chiostro della Santissima Trinità e Paradiso “Il defunto torna a casa”

Venerdì 23 agosto 2019 ore 21

Vico Equense - Venerdì prossimo, 23 agosto 2019, alle ore 21, a calcare le tavole del palcoscenico allestito nel Chiostro della Santissima Trinità e Paradiso a Vico Equense ci sarà la compagnia “Teatro Mio”, che porterà in scena la commedia in due atti di Bruno Alvino "Il defunto torna a casa". Una rappresentazione scenica in cui la morte scatena eventi farseschi tali da far dimenticare che è una vita che finisce, perché la vita a volte presenta dei paradossi capaci di trasformare un evento tragico in una grottesca serie di combinazioni al limite del reale. Una sequela di episodi grotteschi che girano attorno al testamento sibillino scritto dalla morta signora Cristina, costretta a ritornare a casa dopo il suo funerale per via di una frana verificatasi al cimitero. Ticket 5 euro.