domenica 28 dicembre 2014

Al via il Museo del cinema del territorio

Vico Equense - La Città ha ufficialmente il suo «Museo del cinema del territorio e della penisola sorrentina». L'esposizione permanente, in due sale al piano terra del Municipio storico è stato inaugurato ieri alla presenza delle autorità cittadine e di rappresentanti istituzionali dei comuni che rientrano nel progetto Por «Promorecupevalorizza penisola». Nel museo spazio a proiettori, locandine, foto buste, pubblicazioni, a partire da fine '800, gran parte donazione privata di Giuseppe Alessio Nuzzo, direttore artistico del Social World Film Festival, kermesse del cinema sociale che si tiene ogni estate a Vico Equense. Non solo reperti d'epoca ma anche tecnologie avanzate, con una sala dedicata al multimediale e alla proiezioni. Una stanza in cui ieri ha debuttato il documentario «Il cinema in Costiera», storia delle location sul territorio, grazie anche a contributi di Carlo Croccolo, Giacomo Rizzo, Valerio Caprara e del senatore Raffaele Lauro. Location visitabili grazie anche all'iniziativa dei «Movie Tour», escursioni in trenino alla scoperta dei set naturali che hanno fatto da sfondo agli oltre cento film girati dal 1907 in poi in penisola sorrentina. Il giro inaugurale ieri, da Vico a Marina Grande di Sorrento, con audiodescrizione di Mariano Rigillo; due corse partiranno anche stamane. Commenta l'assessore Antonio Di Martino: «Questo museo vuole essere una testimonianza tangibile delle sensazioni legate ai set, per trasformare l'intero Municipio storico nel polo culturale cittadino». «Il nostro museo - continua Giuseppe Alessio Nuzzo - vuole essere vivo, aperto al contributo dei cittadini». Intanto, sono state ufficializzate le date della V edizione del Social World Film Festival (4-12 luglio) e le riprese, nel mese di settembre, di un film realizzato da giovani campani e finanziato coi fondi del ministero della Gioventù che vede la partnership dei Comuni di Napoli e Acerra. (Fonte: Claudia Esposito da Il Mattino) 

1 commento:

francesco maresca ha detto...

IN UNA CITTA' DOVE NON C'È UN CINEMA, MAAAAAA...........