mercoledì 24 dicembre 2014

Condono attività produttive, esame prioritario per chi lo richiede

Vincenzo Cioffi
Vico Equense - Al Comune di Vico Equense ci sono pratiche non ancora definite, presentate da titolari di attività produttive, turistiche, artigianali e commerciali, che hanno richiesto il condono edilizio ai sensi della legge 47/85 e 724/94. Queste aziende reclamano la regolarizzazione della propria struttura. Su proposta del consigliere di maggioranza Vincenzo Cioffi, presidente facente funzioni della commissione lavori pubblici, urbanistica, manutenzione, viabilità, protezione civile, arredo e verde pubblico, del Comune di Vico Equense, d’intesa con Michele Amodio responsabile dell’ufficio urbanistica, si è stabilito una corsia preferenziale. “Nel caso – spiega il consigliere Cioffi – ci fossero aziende, che hanno presentato richieste per eventuali finanziamenti o agevolazioni statali, e rischiano di perderli perché la loro domanda di condono non è stata ancora valutata dal Comune di Vico Equense, possono chiederne l’esame prioritario, indicando gli estremi del beneficio richiesto.”

1 commento:

stareis ha detto...

Che dire,
premesso che già è stata approvata ed è tutt’ora vigente una delibera intesa esattamente a permettere l'esame prioritario per le istanze di condono edilizio di locali ed immobili relativi ad attività produttive,

ciò premesso si può solo che dire GRAZIE a chi riesce a comprendere la problematica tanto da rilanciarne la sua applicazione.
saluti ed auguri raf starace