martedì 30 maggio 2017

Vico Equense. Multe per chi non taglia le erbacce

Il Sindaco Andrea Buonocore
Il Sindaco Buonocore: “Da giovedì prossimo partiranno i controlli della polizia municipale” 

Vico Equense - Molti fondi di proprietà privata, posti a ridosso delle strade comunali, versano in totale stato di abbandono con la presenza di erbacce, cespugli e rovi, tali da divenire ricettacolo di rifiuti e rifugio di animali di ogni sorta. Il Comune di Vico Equense ha pubblicato un avviso con cui s’invitano tutti i proprietari di fondi a provvedere, entro la fine del mese di maggio, alla ripulitura dei terreni di proprietà, mediante il taglio delle erbe, cespugli e rovi e tutto ciò che può essere causa di poca igiene per l’abitato, preoccupandosi altresì per proprio conto allo smaltimento dei rifiuti derivanti dalla potatura e diserbo, mediante conferimento negli appositi contenitori e spazi allo scopo predisposti presso l’isola ecologica comunale. “Con l’avvicinarsi della stagione estiva - spiega il sindaco Andrea Buonocore – questa situazione di incuria comporta anche notevoli inconvenienti di natura igienico- ambientali come il proliferare di insetti e soprattutto il pericolo di roghi. Da giovedì prossimo – aggiunge il Sindaco – partiranno i controlli della polizia municipale. L’auspicio è che in tempi brevi i cittadini interessati ripuliscano i propri terreni.” Un avviso al rispetto del decoro urbano mediante la pulizia degli spazi privati a ridosso delle strade comunali. Va detto che la mancata ottemperanza degli adempimenti previsti entro il 31 maggio, a seguito di opportuni controlli effettuati da parte della polizia locale, di cui è responsabile Ferdinando De Martino, che si occupa anche del settore ecologia, comporterà senza alcun preavviso l’applicazione delle sanzioni previste dagli art. 29-30-31 del D. Lgs. n. 285/92, in altre parole sanzione pecuniaria da euro 168,00 a euro 674,00 (con pagamento in misura ridotta pari a Euro 168,00 oltre eventuali, spese di notifica) e conseguente sanzione accessoria dell’obbligo del ripristino, a proprie cure e spese, dello stato dei luoghi secondo le norme del capo I sez. II, del titolo VI. In caso di mancata ottemperanza della sanzione accessoria, le opere necessarie verranno eseguite d’ufficio a spese dei proprietari inadempienti. Un intervento quello della polizia locale che si ripropone quasi ogni anno con l’arrivo della stagione estiva, quando nei fondi privati si registra la crescita di erbacce e rovi.

2 commenti:

Giuseppe Guidone ha detto...

Speriamo che i controlli non li facciano solo lungo le strade principali... visto che nelle stradine e nelle vie secondarie a voglia di trovare erbacce roghi e sporcizia...

Giuseppe Cianflone ha detto...

Ancora un avviso dopo tante Irdinanze dedicate al decoro della Citta.
Incominciate dal terreno privato tra via C Colombo e via Vecchia Marina già oggetto di numerose pec di segnalazione.
Lo stato di abbandono di questo terreno è totale Così come lo è via Vecchia Marina deposito di immondizia e location oer topi.
Per poi finire con la chiusura di questa via con una barriera metallica scavalcata quotidianamente da ragazzi con un rumore indescrivibile specie all'ora del riposo pomeridiano..
Questi punti ampiamente illustrati con foto possono essere il punto di partenza per dimostrare che sapete passare dalle parole ai fatti.
Vedremo quali saranno da domani i fatti.