giovedì 22 ottobre 2015

Vico Equense, si allarga la rete Wi-fi a tutte le frazioni

Il servizio che vanta 5mila iscritti presto sarà ampliato con nuovi hot spot 

Vico Equense - Accedere ad internet gratuitamente. All'aperto, magari seduti su una panchina. A Vico Equense, si può. La città, infatti, sta diventando sempre più tecnologica. L’Amministrazione comunale, con una delibera di Giunta, ha deciso di estendere la rete wi-fi gratuita. Si è partiti con 5 punti chiave per l'accesso alla rete: piazza Umberto I, piazza Marconi, piazza Mercato, piazza stazione Circumvesuviana e piazza Scanna, nella frazione collinare di Moiano. In più la ditta che ha predisposto gli hot spot, ha inserito a titolo gratuito alti tre punti da cui è possibile usufruire del servizio: Marina di Aequa, Villetta Paradiso e il giardino del Chiostro della Santissima Trinità e Paradiso. Ad approvare un ulteriore rinforzo è stata la stessa Giunta comunale, che ha disposto l’installazione di nuovi access point in tutte le piazze delle frazioni raggiungibili dal servizio della rete civica e alla Marina “Le postali”. Dall'inaugurazione, avvenuta lo scorso maggio, la rete wireless sviluppata è stata utilizzata da circa 5000 utenti. L'obiettivo è quello di trasformare Vico Equense in una “smart city” al servizio di cittadini e turisti. Ad occuparsi dei lavori sarà la società Connectivia che dovrà anche garantire la manutenzione del captive-portal (o garden) per la registrazione e identificazione degli utenti e il supporto telefonico e a mezzo e-rnaìl per problemi di connessione-autenticazione. Il servizio wi-fi sarà assicurato in modo continuativo, regolare e senza interruzioni, ad eccezione di quelle dovute ad interventi di manutenzione programmata e di riparazione. Gli utenti saranno informati delle manutenzioni in corso tramite avviso pubblicato sul sito del Comune e sul captive portal. Per poter utilizzare il wi-fí libero ci sarà bisogno di registrarsi e autenticarsi.

3 commenti:

Clementina Esposito ha detto...

Sono sgomenta, ma non meravigliata! È ovvio che il Comune di Vico Equense finisca a Moiano! Faito non esiste nei capitolati di spesa del Comune. Ah, dimenticavo.. lassù, sulla montagna fantasma, non esiste neppure una rete mobile o una adsl che funzionino decentemente .

Giovanni Guida ha detto...

E previsto un hot spot anche a faito dove tra l'altro il comune ha favorito lo sviluppo di una rete in fibra ottica ad altissime velocita unica nel suo genere in Europa. Si informi presso alcune attività che sono connessi a 1gbit da più di un anno. La connessione e disponibile tramite operatore privato anche per uso domestico.

Clementina Esposito ha detto...

Mi scusi, sig. Guida, ma Lei di quale Faito parla? Per quanto riguarda la rete mobile, bisogna aver la fortuna di terminare una conversazione in un'unica telefonata, sempre se si resti immobili e si abbia il gestore giusto nel posto giusto. Per quanto riguarda la fibra di Argosid, a parte i prezzi proibitivi per gli allacci, la stessa è stata portata fino al piazzale dei capi. Mi pare ovvio, quindi che tutti coloro che sono sulla Strada Alta, sulla Cresta ed altre zone non sono nè possono esserne raggiunti. Tanto solo per puntualizzare.