sabato 20 aprile 2013

Andrea Balestrieri parla della crisi politica

Andrea Balestrieri
Vico Equense - È sempre più arroventato il clima politico locale. L’elezione di Maurizio Cinque, allo scranno di Presidente del Consiglio comunale ha messo in crisi l’Amministrazione del Sindaco Gennaro Cinque. Entro il 30 aprile dovrà essere convocato il consiglio comunale per l’approvazione del rendiconto finanziario. E bisognerà assolutamente approvarlo sennò potrebbe essere sciolto il Comune. Per circa un anno ci sarà un commissario, poi si ritornerà alle urne. Ovviamente si auspica che nella risoluzione dei dissidi prevalga il senso di responsabilità collettivo, così da evitare il problema di una vacatio amministrativa in un momento di difficoltà socio economica come l'attuale. Sul settimanale Agorà della Penisola sorrentina, in edicola oggi, parla Andrea Balestrieri (PdL), uno dei tre consiglieri dissidenti, cacciati quattro mesi fa dalla maggioranza. Balestrieri non si sente un traditore: “Bisognerebbe capire bene chi ha tradito chi. Si è detto di tutto scadendo a volte anche sul piano personale. Ma io invito a riflettere tutti e ad indicarmi quali sono gli atti politici di tale gravità da aver determinato la famosa espulsione del Sindaco…Non è consentito ad un consigliere di essere in disaccordo su singole questioni? Forse la vita amministrativa viene vissuta da qualcuno in termini”privatistici”; la cosa pubblica, penso, è un’altra cosa.” Andrea Balestrieri si sente ancora di appartenere alla maggioranza, ed analizza la crisi politica locale, definendola collettiva e trasversale: “Solo sei consiglieri di maggioranza (oltre al Sindaco) hanno votato per Andrea Buonocore… Tre consiglieri del PdL che votano contro l’indicazione del Sindaco. Uno dell’UdC. Uno di Colline Vicane. L’ex Presidente del Consiglio Matteo De Simone (PdL) che si dimette senza dare spiegazioni… la dottoressa Beneduce, neo consigliere regionale, che in questi giorni mi è parsa portare un leggero dissenso rispetto alla posizione di Gennaro Cinque. In queste condizioni non accetto che il peso della crisi sia addossato solo a poche persone…” Per Balestrieri il Sindaco dovrebbe essere più attento alle persone, sottolineando che la spaccatura non è insanabile… Infine, conclude la sua intervista con un invito: “Sindaco fai presto. Presenta una nuova Giunta che abbia il pregio di essere collegata ai consiglieri comunali e dunque agli elettori. E dopo mettiamoci al lavoro. Il tempo stringe.”

1 commento:

stareis ha detto...

cribbiolina,
1-0 palla a centro, io l'avevo detto e previsto solo 8 ore fa:

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10200407990095469&set=p.10200407990095469&type=1&theater

ma allora sono un grande
(deve verificarsi solo l'altra parte della mia profezia...)

CERTO CHE NO,
NO CHE NON SONO UN GRANDE E NO CHE NON CI VOLEVA LA ZINGARA...
raf starace