sabato 20 aprile 2013

Caos politico, minoranza ironica

«Bersani ha fatto come Cinque» 

Vico Equense - «Bersani si è comportato come Gennaro Cinque: si è avventurato su una scelta quasi senza rendersi conto della disfatta che comportava. Incomprensibile». E’ il commento postato sul social network «Facebook» da parte del consigliere comunale di minoranza del gruppo «In Movimento per Vico», Natale Maresca, che commentando gli sviluppi delle elezioni del nuovo Capo dello Stato, riaccende i riflettori sul caos politico di Vico Equense. Senza giunta municipale e con un sindaco che, giorni fa, ha apertamente dichiarato di voler puntare al commissariamento del Comune di Vico Equense. Servirà però uno scioglimento anticipato che se dovesse concretizzarsi entro la metà del mandato-bis, ovvero novembre, permetterebbe al primo cittadino di poter puntare senza alcun tipo di intoppo alla terza ricandidatura. Cinque per ora resta in silenzio e continua a non far trapelare segnali distensivi, anche dopo le dimissioni in tronco di tutti gli assessori dell’esecutivo municipale. (Fonte: Salvatore Dare da Metropolis)

1 commento:

stareis ha detto...

CERTO CHE NO...
...SEMPRE SENTIRE LE 2 CAMPANE:

DIRETTÒ, SI NUNN’O DIFEND IO A CHELLA CAP E’ CA… …E CAPICCHION…
hem, se non lo difendo io al Sindaco...

Facciamo un pochettino di outing:

PUNTO PRIMO:
qualcuno gli (al Sindaco) ha contestato che da sempre mai nessun Primo Cittadino ha espulso “on air” 3 consiglieri della maggioranza in un consiglio comunale..,
dopo quello che ci ha raccontato (sempre sentire le 2 campane), il commento emerge spontaneo, evidentemente perché i politici, sin’oggi, erano uomini… direttò, fidati che è così…

PUNTO SECONDO:
secondo la stampa e secondo quello che si dice nel Bar Aldo, il mio bar di fiducia (cià Fulviettì ABBASSO LA CIUCCESE…), il Sindaco dopo la prima votazione, viste le 10 “schede bianche”, avrebbe dovuto interrompere la votazione e non, SECONDO LORO, “mandare al macello” il Consigliere Andrea Buonocore…

Caro direttore,
il Sindaco Gennaro 5 Telearredo detto Capicchione, mica era tanto fesso… è solo che Lui è un uomo e pensava di aver a che fare con uomini…
…la sera prima un ANZIANISSIMO consigliere gli si era rivolto spontaneamente, STRINGENDOGLI LA MANO, e rassicurandolo che avrebbe votato Andrea Buonocore come presidente del Consiglio, motivo per cui i numeri (a parola d’uomo), ce li aveva e per questo ha voluto la nuova votazione…

l’unica sua colpa è stata quella di fidarsi di una stretta di mano e, di non aver visto “IL GIORNO DELLA CIVETTA” altrimenti avrebbe saputo che oltre agli uomini, in consiglio comunale ci sono mezz'uomini, ominicchi e quaquaraquà e soprattutto, che fanno il mercato delle vacche tanto da non dar peso ad una piena e forte stretta di mano come si faceva una volta…

PS direttò, invece di fare outing, meglio fare footing
RAFFAELE STARACE